Categorie
Ada Knight Barry Allen Cisco Daniel Saintcall Dominatore di Poteri S.T.A.R The Flash

The Flash – The Man in the Yellow Suit

Io e Ada siamo andati nel futuro di Barry Allen nel momento in cui si trova davanti ad Anti- Flash . Una volta visto Barry Allen perde la testa e fa di testa sua . Non segue quello che gli dicono gli amici o il Professore Harrison Wells . Barry Allen non lo vuole intrappolare come lo ha fatto con gli altri meta umani .Barry Allen lo vuole uccidere . Io e Ada lo abbiamo visto nei suoi occhi . Abbiamo visto che lui voleva uccidere Anti – Flash e non metterlo dentro le S.T.A.R con gli altri meta umani . Gli amici di Flash sapevano che una cosa del genere possa accadere e per questo Cisco e Wells hanno un piano per catturarlo . Loro due non hanno perso la testa come l’ ha persa Barry . Loro hanno un piano e sono riusciti a metterlo in atto ma ci riescono anche all’ aiuto di una persona molto importante e sarebbe a dire Tina Mcgee . Grazie a Tina , Wells e Cisco l’ uomo con il completo in giallo viene preso . Ma non credo che lui resterà in trappola ancora per molto . Dopo tutto lui è il cattivo principale di Flash cioè la persona che ha gli stessi poteri di Flash . Però lui viene dal futuro ed è più forte di Flash . Per il momento io e Ada non potevamo fare nulla ma se lui prova a fare qualcosa noi interveniamo .

 

Categorie
Darcy Icy Sorelle della Distruzione Stormy

Darcy

Darcy era l’ unica sorella che non aveva fatto niente di male ma nonostante quello tutti quanti la guardavano in modo molto storto e nessuno sapeva perché di quegli sguardi cosi crudeli verso di lei . Era iniziato tutti cosi per gioco ma poi iniziarono le cose serie visto che la iniziarono a sbattere contro il suo armadietto e altri invece la picchiavano e tutti dicevano che lo avevano fatto cosi . Tutti i giorni Darcy veniva trattata peggio di come veniva trattata una schiava visto che gli aveva dato pure un pugno nello stomaco e ogni volta nessuno aveva visto niente e se diceva qualcosa era messa in punizione . Ogni giorno tornava a casa pieni di lividi e piangeva sul letto e per una volta voleva le sue sorelle li accanto a lei ma non c’ erano visto che se ne erano andate di casa per sempre e non sarebbero più tornate . Nessuno aiutava Darcy a scuola e possiamo dire che lei era bloccata in un loop temporale che si ripeteva giorno dopo giorno ma questa cosa si spezzo quando il giorno del suo 15 compleanno scopri il suo potere di fare illusioni . Visto che era il suo compleanno molte persone le vollero fare uno scherzo in grande stile e quando Stormy lo scopri visto che si era nascosta nei bagni . Aveva chiuso la tavoletta dove si sedeva e si era messa sopra la tazza con le gambe accanto all’ altro e ascolto ogni singola parola . Una cosa di cui aveva paura Darcy erano i pipistrelli e per questo le aveva fatto una bella sorpresa li dentro visto che una volta aperta la torta fatta con il cioccolato e dentro grazie al potere di controllare gli animali uno dei suoi amici li ci aveva messo un grande sciame di pipistrelli e aveva detto loro di attaccare solo Darcy . Darcy prima di uscire decise che era arrivato il momento della vendetta e per questo decise di far cadere tutti i suoi compagni in una grande illusione proprio quando c’ era la torta . Non appena arrivo la torta e tutti dissero che doveva essere Darcy a tagliare la torta decise che era arrivato il momento della sua dolce vendetta e cosi sul posto si concentro e fece cadere tutti i suoi compagni in una grande illusione . Tutti quanti non stavano vedendo una torta al cioccolato ma anche con un po’ di panna ma li stavano vedendo le loro più grandi paure . Alla fine tutti erano impazziti li dentro e Darcy prese la sua roba e se ne andò via da li visto che li dove stava non poteva fare niente di più . Alla fine decise di andare a trovare le sorella ma non prima di prendere quello che aveva dentro la sua cartella e buttare dentro tutta la spazzatura . Icy e Stormy erano dentro al bar dove li portava la madre da piccola ed era il Dinner e li si mangiava benissimo e c’ era tantissima scelta . Darcy mentre andava li per le strade a cercare le sue sorelle cercava di capire perché gli avevano fatto una cosa del genere e poi quando vide dei uomini buttare a terra un barbone lo capì vedendo nei loro occhi che era la paura che gli faceva fare una cosa del genere cioè gettare il barbone per terra . Darcy vide che i suoi compagni avevano paura di lei visto quelle che avevano fatto le sue sorelle visto che Icy aveva ucciso Jenna nel bagno delle ragazze e Stormy aveva cinque persone tra le quali tre ragazzi . Darcy capì che i suoi compagni avevano paura ma ora mai aveva fatto quella cosa a tutta la scuola e se sarebbe tornata l’ avrebbero trattata solo come un mostro e visto che aveva fatto impazzire meta dei ragazzi della scuola dove lei andava decise di esserlo un mostro e di accettare questa sua natura con le sue sorelle . Grazie all’ aggiunta di loro sorella Darcy adesso il gruppo delle Sorelle della Distruzione poteva nascere ma non prima di prendere il controllo dei loro poteri . Icy decise di essere il capo di questo gruppo e mentre era seduta li con le sue sorelle – adesso noi ce ne andiamo da questa città e andiamo in un posto dove possiamo perfezionare i nostri poteri e cosi poi possiamo diventare le vere sorelle della Distruzione . Darcy e Stormy videro che Icy aveva ragione e cosi decisero di esserlo e di portare non solo questo mondo ma anche gli altri mondi alla distruzione e cosi loro lo potevano trasformare in un regno che era sotto il suo totale controllo . 

Categorie
2013 Cinema Film Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

Comic-Con – Harrison Ford super-star al panel di Il gioco di Ender

Nella notte di ieri, il Comic-Con è partito alla grande ospitando nella sala H alcuni dei film più attesi. Tra i grandi nomi di quest’edizione 2013 c’è stato Il Gioco di Ender: l’adattamento cinematografico del Ciclo di Ender, i romanzi fantascientifici per ragazzi scritti da Orson Scott Card. Ecco quindi che sono sbarcati a San Diego il veterano Harrison Ford insieme alle due giovani star Asa Butterfield(Hugo Cabret) e Hailee Steinfeld (Il Grinta) per parlare col pubblico della manifestazione del loro film. All’incontro, moderato da Chris Hardwicke, hanno anche partecipato il produttore Bob Orci e il regista Gavin Hood. Un bel gruppetto di ospiti, anche se c’è da dire – come ci racconta Collider che era presenta in sala – che il pubblico è andato in delirio soprattutto per il “vecchio” Ford  aka Han Solo.

All’inizio è stata mostrata una lunga clip, tanto lunga che era praticamente un nuovo trailer, in cui si sono potute vedere delle battaglie epiche tra l’International Fleet e degli alieni “bastardelli” (cit.), il tutto con uno stile visivo molto raffinato che puntava sulle simmetrie e la profondità di campo [il video non è ancora disponibile in rete, purtroppo]. Dopo il video, il produttore Orci ha parlato dellasfida di “tradurre” per immagini il romanzo e, sebbene lui stesso non si sia occupato in prima persona della sceneggiatura, ha voluto studiare e indagare a fondo per capire come mai quella serie di libri fosse così popolare.

Anche il giovane Asa Butterfield ha avuto le sue belle sfide: il ragazzino ha così raccontato del lungo lavoro svolto e delle lunghe chiacchierate fatte col regista Gavin per riuscire a portare in vita il personaggio di Ender. E una volta sul set, confessa Asa, l’emozione di aver davanti niente meno che una leggenda come Harrison Ford era così forte da fargli perdere la testa… «Cavolo, davanti a me c’è Han Solo!» continuava a ripetersi incredulo.

L’altra giovane star della pellicola Hailee Steinfeld si è invece concentrata nel parlare dellapreparazione fisica che ha dovuto affrontare per calarsi nel ruolo, e per lei era la prima volta che per un film doveva “trasformare il suo corpo”. La giovane attrice si è sottoposta a un intenso training di 3 settimane in un campo militare in Alabama dove ha anche “studiato” i principali comportamenti dei soldati come marciare, salutare e così via.

Per quel che riguarda Harrison Ford, che è stato il vero mattatore dell’incontro, la star ha dichiarato che l’aspetto che l’ha più convinto nel prender parte a questo film è stata la “questione morale, specialmente la questione morale legata all’aspetto militare”: per lui questi libri sono molto contemporanei in quanto parlano di controllo, di guerre, della complessa manipolazione dei giovani.

Per il regista Gavin Hood, invece, l’aspetto più interessante del libro era il contesto: lui ha subito amato l’ambientazione anche perché gli dava tantissimi spunti visivi. Ma gli è anche piaciuto il messaggio di questo romanzo: “non è solo una storia di buoni contro cattivi, e questo era importante perché gli effetti visivi non sono niente se alla spalle non c’è una grande storia”.

Per concludere, vi riportiamo un surreale domanda-risposta tra il pubblico e la super-star Harrison Ford che ha un qualcosa di backettiano:

Domanda dal pubblico: Se Indiana Jones e Han Solo si incontrassero, cosa si direbbero come prima cosa? 
Risposta di Ford: “Hey, ciao! Come stai?”

Applausi!

Qui sotto trovate la sinossi ufficiale di Il Gioco di Ender:

In un prossimo futuro, una ostile razza aliena, che va sotto il nome degli Scorpioni, ha attaccato la Terra. Se non fosse stato per le gesta eroiche del Comandante della Flotta Internazionale, Mazer Reckham (Ben Kingsley), tutto sarebbe andato perduto. In preparazione per il prossimo attacco, lo stimato Colonnello Graff (Harrison Ford) e l’Esercito Internazionale stanno addestrando solo i più promettenti giovani al fine trovare il futuro Mazer. Ender Wiggin (Asa Butterfield) è un ragazzino timido ma che cela una grande intelligenza strategica e che viene estratto dalla sua scuola e arruolato nella elite.Arrivato alla Scuola di Guerra, Ender si destreggia facilmente nelle più difficili simulazioni di battaglia, facendosi notare e guadagnando il rispetto dei suoi compagni. Ender viene presto consacrato da Graff come la prossima grande speranza dell’esercito e inviato alla Scuola di Comando. Là verrà addestrato dallo stesso Mazer Racham per guidare l’esercito in un’epica battaglia che determinerà il futuro della Terra e salverà la razza umana.

A completare il cast del film troviamo inoltre  Ben KingsleyBrendan Meyer,Jimmy Jax PinchakAbigail BreslinIl Gioco di Ender farà il suo ingresso nelle sale americane il 1° novembre 2013; in Italia non c’è ancora una data di uscita ufficiale.

 

Categorie
2013 E3 E3 2013 Foto Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Ps4

Kingdom Hearts 3, Square vuole il multiplayer e i personaggi (giocabili) di Final Fantasy

Grandi novità per Kingdom Hearts 3, anche se questa volta non fanno perdere la testa; anzi, Tetsuya Nomura ci ha ricordato che Square Enix potrebbe fare degli erroracci indimenticabili da un momento all’altro: parlando all’E3 2013, infatti, è emersa la questione “multiplayer“, e il fatto che la software house stia pensando di implementarla nella nuova avventura proprio non ci piace (a cosa potrebbe mai servire?).

“Anche gli elementi multiplayer sono sotto esame – ha spiegato Nomura – . Stiamo valutando diverse possibilità per l’online. Con alcune possibilità in testa, il multiplayer è in considerazione. Ma annunceremo maggiori dettagli prossimamente”.

Ma non è finita qui: Nomura intende ampliare l’offerta di personaggi giocabili, permettendo ad alcuni character tratti dalla serie Final Fantasy di far parte della squadra:

“L’inclusione dei personaggi di Final Fantasy in Kingdom Hearts III è stata presa in considerazione. I precedenti episodi della serie non hanno mai avuto personaggi tratti da Final Fantasy. Quindi penso che sia giunto il tempo di includerne qualcuno. Per quanto riguarda Re Topolino, so che volete giocare nei suoi panni! Quindi ho preso in considerazione anche questo aspetto. Sicuramente, Sora rimarrà il principale personaggio giocabile ma sarebbe bello se altri personaggi potessero essere impersonati. E se questa cosa sarà realizzata, sicuramente anche Re Topolino sarà giocabile”.

L’idea, ovviamente, non è quella di rendere i personaggi conosciuti in determinati mondi dei componenti fissi del party: in fin dei conti, i tre eroi giustificati dalla trama sono sempre Sora, Paperino e Pippo; molto probabilmente, quindi, assisteremo soltanto all’introduzione di nuove ambientazioni e, in queste, all’entrata in scena di nuovi character (ad esempio, per quanto assurda possa essere questa circostanza, Squall nel Garden di Balamb). L’unica ipotesi verosimile è proprio l’ingresso di Re Topolino, che, in effetti, ha un peso notevole nel corso di tutta la saga.

Confermate anche le evocazioni e la fine della battaglia con l’Organizzazione XIII, il nuovo Kingdom Hearts promette, insomma, grandi cambiamenti: cosa vorreste vedere nel terzo capitolo numerato della saga?