Categorie
2013 Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Ps3 The Last of Us

The Last of Us: la patch 1.02 toglie i numeri telefonici a luci rosse dai volantini

I Naughty Dog hanno reso noto che la recente patch 1.02 di The Last of Us rimuove alcuni numeri di telefono che si potevano leggere in modo chiarissimo su alcuni volantini appesi sulle mura virtuali del gioco. Questi numeri, che venivano associati a un’azienda di “Pest control” (eliminazione di tarme, tarli e insetti vari dagli edifici), corrispondevano invece ad hot-line a luci rosse reali. I numeri di telefono sono stati inseriti per sbaglio da uno degli artisti che hanno lavorato al gioco. L’equivoco è stato così spiegato dal direttore creativo Neil Druckmann:

«Quel che è successo è che, mentre mettevano alcuni numeri di telefono nel gioco, gli artisti hanno pensato di poter semplicemente cambiare il prefisso con 555, che non esiste e difatti viene spesso usato nei film. Ma questa cosa non vale se ci sono i numeri 1-800 davanti»

Oltre a questo disguido, la patch corregge molti aspetti del multiplayer.

Nella nostra recensione di The Last of Us, Michele Galluzzi ha commentato: «Brutale e immediato come un horror ma sensibile e profondo come un romanzo di formazione, il mondo di The Last of Us è un monumento alla bravura degli sviluppatori californiani che, con estremo coraggio, hanno deciso di allontanarsi dall’accogliente e familiare dimensione avventurosa di Uncharted per provare a scrivere una delle pagine più belle di questa generazione con un titolo così convincente e audace da trascendere qualsiasi “discorso critico” legato, in maniera banalmente strumentale, alla supposta mancanza di originalità del setting zombesco e delle dinamiche di gioco basate sulla libera impostazione “diretta” o “silenziosa” delle missioni in singolo e delle sfide in rete.

Longevo, riflessivo, divertente, impegnativo e mai banale: The Last of Us è uno dei videogiochi più completi e “perfetti” che siano mai stati realizzati, una stella di prima grandezza destinata a riflettere la propria scintillante luce sui titoli che verranno e a riverberarsi sull’intera galassia dell’intrattenimento digitale influenzandone il corso per almeno un decennio.»

 

Categorie
2012 Assassinare Assassino Hitman Absolution Presentazione

Hitman Absolution: Le cinque difficoltà presenti nel gioco

Hitman Absolution godrà di ben 5 livelli di difficoltà. Vediamo insieme quanto dovrà faticare l’Agente 47 prima di portare a termine il suo viaggio.

Facile
Saremo molto più forti e veloci dei nostri nemici, avremo la possibilità di attivare dei checkpoint aggiuntivi, l’Istinto si rigenererà in maniera autonoma e ci fornirà dei suggerimenti.

Medio
Anche qui saremo avvantaggiati fisicamente rispetto ai nostri nemici, e sopravvivremo facilmente agli scontri a fuoco. Saranno ancora disponibili i checkpoint aggiuntiviL’Istinto continuerà a fornirci indizi, ma non si rigenererà più autonomamente.

Difficile
La quantità dei nemici aumenterà, così come la loro capacità fisica. Le cose cominciano a farsi più interessanti, nonostante continuino ad essere disponibili i checkpoint aggiuntivi, l’Istinto continuerà ad essere  non rigenerabile e non ci fornirà più alcun suggerimentoI nemici saranno più rapidi, e sfuggire loro comincerà ad essere abbastanza impegnativo.

Esperto
Le cose cominceranno ad essere complicate, e l’arma migliore a vostra disposizione dovrà sempre rivelarsi il cervello. Gli scontri a fuoco dovranno essere evitati il più possibilePossiamo scordarci i checkpoint aggiuntivil’Istinto si esaurisce, senza alcuna possibilità di autorigenerazione, e continuerà a non fornirci alcun indizio. I nemici saranno ovunque e reagiranno rapidamente ad ogni nostra mossa.

Purista
In poche parole: Dovete essere perfetti. Dovrete conoscere ogni minimo dettaglio della missione, incluso ogni minimo angolo ed ogni minima sentinella. Qui sarete completamente soli contro unaquantità industriale di nemici e, ovviamente, il vostro bersaglio. Nessun aiuto. Nessuna guida. Nessuna interfaccia di gioco, se non il mirino. Qui dimostrerete realmente se siete gli assassini perfetti, o dei semplici e banali sicari.