Categorie
Angela Ferrante Beatrice Ferrante Beatrix Daniela Pellegrini Gatti Speciali Gatto Strega Stregoneria

Daniela Pellegrini

strega3py0

Daniela Pellegrini prima di andare a cercare il collare della gatta di Beatrice voleva chiedere una cosa a Beatrice . Daniela non aveva mai detto a nessuno questa cosa apparte ad alcune persone . Non lo aveva mai detto perchè non sapeva come le altre persone avrebbero reagito a questa cosa . Daniela vide Beatrice inizia a fare tutti i preparativi ma la fermo un attimo – ti puoi sedere un attimo ti devo dire un altra cosa che tu non sai su di me . Beatrice si mise seduta sulla sedia e decise di stare a sentire quello che aveva da dire Daniela e la lascio parlare senza interrompere . Daniela resto alzata e poi inizio a dire senza vergogna – allora mettiamo caso che io sia lesbica a te starebbe bene oppure adesso che te l’ho detto mi guardi storta e mi vuoi fuori da casa tua . Beatrice fece un sospiro di sollievo e Daniela aveva pensato che le voleva dire qualcosa di molto brutto – che pensavi che ti volevo dire . Beatrice si alzo e inizio ad toccare Beatrix – pensavo che tu mi dicevi che eri una Serial Killer che era pronta a uccidermi con un incantesimo o qualcosa di simile . Daniela guardo un pò male Beatrice – voi persone con i poteri pensate sempre male delle streghe . Io non ti ucciderei mai se la mia migliore amica . Quindi posso restare da te oppure ti fa schifo avere una strega che è anche lesbica . Beatrice andò vicino a Daniela e la guardo negli occhi – puoi restare tutto il tempo che vuoi . Ma questa cosa che tu sei lesbica la devi dire da sola a mia madre Angela io non ti aiuto . Daniela non si fece una risata ma la guardo un pò storta e con la faccia da vittima – non mi vuoi aiutare sei cattiva . Come non aiuti una tua amica e io che credevo di essere la migliore . Beatrice vide che Daniela ogni parola che diceva stava per piangere – va bene ti aiuto . Daniela si tolse le lacrime dal viso ed era felice di andare da Angela per dire questa cosa . Beatrice vide che la sua migliore amica sapeva truffare le persone e invece di arrabbiarsi – che ne dici se facciamo un patto . Daniela si mise li seduta su una sedia e vide che la faccenda stava diventando interessante – quale patto ? . Beatrice era li che si avvicino a Daniela – io ti accompagno da mia madre e vedere come reagisce dopo che gli hai detto questa cosa e tu mi insegni a piangere a comando . Daniela accetto visto che fare quella cosa del piano era facilissima e quindi insegnarla a Beatrice era più facile che rubare dolci ad Halloween .

 

Categorie
Demone Demoni Dr . Fiona Griffiths Dr Ilaria Fermi Emily Wells Erica Vanessa Arcieri

Dr . Fiona Griffiths visita Vanessa Arcieri

Quando Emily aveva portato Vanessa dalla Dottoressa Fiona , aveva capito che era una persona molto in gamba . Fiona prese subito Vanessa tra le sue braccia e la mise su un lettino vicino alla finestra . Fiona prese una torcia e apri con calma gli occhi di Vanessa e vide che erano normali . Prese il suo stetoscopio che aveva vicino al collo per vedere se la frequenza cardiaca stava per calare oppure no . Fiona in pochi minuti capì che Vanessa era solo svenuta e per questo non c’ era niente di cui preoccuparsi . Emily non se ne era andata visto che voleva stare vicino a Vanessa per vedere se stava bene oppure no . Emily non era li veramente per questo , ma non poteva dire in modo esplicito “ Sono qui per leggere la mente di Vanessa . Voglio vedere se si ricorda del nostro scontro e se so lo ricorda lo devo cancellare “ . Se Emily avesse detto una cosa del genere Fiona non ci avrebbe creduto per niente al mondo o se ci avesse creduto avrebbe chiamato subito la vigilanza . Ma anche se lo avesse , era lei che avrebbe fatto la figura della scema perché aveva fermata Emily Wells la ragazza che aveva fatto diventare questa scuola , una scuola che aveva grandi voti in ogni materia . Fiona prima di chiedere qualunque cosa a Emily , voleva vedere se Vanessa aveva qualche contusione oppure no . Fiona inizio dalle gambe e videro che li sopra non c’ era niente e poi andò sulla parte superiore e vide che dietro al collo c’ era una piccola contusione come se qualcuno le avesse dato uno schiaffo li sopra . Fiona prima di far andare Emily vicino al letto di Vanessa , voleva dirle alcune cose visto che se aveva fatto del male a una cosi piccola creatura avrebbe chiamato la sicurezza senza alcun problema . Fiona fece entrare Emily e la prese per un braccio – mi sta facendo male , mi lasci . Fiona era furibonda e voleva tanto chiudere la porta e ucciderla con i suoi bisturi , ma non lo fece visto che doveva salvare la vita di Vanessa e non diventare un assassina . Fiona ancora con la mano stretta al braccio di Emily e la porto vicino al corpo di Vanessa e le fece vedere la contusione sul collo – se non mi da una spiegazione su quella contusione subito chiamo la sicurezza e ti faccio vedere come ti faccio arrestare per aggressione e visto che sono un medico e la mia parola vale più della tua faccio in modo che tu venga accusata anche per violenza sessuale . Emily e Erica sapevano cosa significa e cosi Emily decise di dire la verità – mi dispiace non volevo . Eravamo li in palestra per allenarci un po’ visto che sapevo che lei era segno di scherni e molte persone la volevano far male e io allora ho deciso di darle qualche lezione di difese personale e cosi lei si poteva difendere contro ogni persona . Fiona credette alla storia di Emily visto che non le aveva dato prova del contrario e le lascio il braccio – adesso puoi vedere Vanessa . Ma la prossima volta non dire bugie . Se dicevi la verità sin da subito questo terzo grado con me te lo potevo risparmiare . Emily guardo in volto Fiona visto che adesso era felice e non più arrabbiata come prima – mi dispiace avevo paura . Non sapevo cosa mi succedeva se dicevo la verità e cosi ho detto una bugia . Emily aveva fatto teatro ed era la migliore in recitazione , sapeva piangere quando voleva e questo rese ancora più forte la sua teoria .

Categorie
Adrenalis Angelica Wood Angelina Collezionisti Domino Harvey Elektra Shadow Black

Angelica Wood parte 38

Angelica Wood quando era con Angelica aveva deciso di farsi chiamare Elektra , quello era un modo per sconfiggere il male , la paura e tutte le forze oscure che si muovevano dentro di lei . Da quando era morta Angelina e Angelica non era riuscita a fare niente e da quel giorno non si vedeva più come Elektra ma come una persona che ha avuto paura che non ha fatto niente per salvare la sua amica da Domino Harvey . Aveva avuto paura e non aveva fatto niente , ogni giorno stava sempre più male e un giorno provo a prendere in mano i suoi Kai e le sue mani stavano tremando dalla paura e i kai erano caduti a terra e si era conficcati nel terreno . Angelica aveva paura e sopratutto era triste dentro il suo corpo e nell’ anima e per questo Angelica aveva paura ma tutto questo lo dovette dentro e tutto questo si trasformo in una rabbia molto brutta . Shadow Black poteva sentire e poteva vedere che Angelica Wood era arrabbiata ma non poteva dare corda alla rabbia . Shadow Black un giorno venne da Angelica Wood che era arrabbiata e stava per rompere la scrivania e Shadow Black la fermo prima di distruggerla e poi la abbraccio e le disse con calma e mentre Angelica stava piangendo – se devi piangere fallo , non ti trattenere . Se non lo fai nel tuo cuore ci sarà un vuoto enorme e non potrai più essere felice come vuoi .

Angelica Wood che era tra le braccia forti di Shadow Black erano coperte da una maglietta nera e un giubbotto nero – hai ragione io sto soffrendo molto . Per tutto questo tempo non ho avuto il tempo di parlare di Angelina e questo mi fa soffrire moltissimo e quindi aiutami a superare questo dolore che ho nel cuore .

Shadow Black si mise seduto sulla sedia e poi fece apparire una sedia nella quale si mise seduta Angelica Wood con le gambe accavalcate e vide che Shadow Black non stava soffrendo come stava facendo Angelica Wood .

Shadow Black sapeva che Angelica Wood stava soffrendo moltissimo e mettendo le mano sulla sua guancia sinistra per togliere la lacrima che le era uscita dal suo occhio sinistro e poi disse – So che tu sei legata al passato , ma adesso devi smettere di guardare al passato e devi vedere il presente . Anche se questa è una cosa brutta smettere di pensare al passato , alle persone che sono morte ma devi pensare al presente e sopratutto devi pensare a quello che devi affrontare adesso che c’ e nel tuo presente come Domino Harvey oppure i Collezionisti . Angelica Wood si era sfogata piangendo molto e sentendo le parole di conforto di Shadow Black ,capì che era una cosa davvero molto brutta ma poi ci mise un po’ ma alla fine capì che era una cosa davvero molto utile per affrontare tutto e tutti .

Angelica alla fine decise di ricordarsi di Angelina ma alla fine decise di guardare al presente e facendo questo Shadow Black e Angelica Wood si poterono concentrare sui piani che servivano per sconfiggere Domino Harvey e poi quello finale che aveva ideato Shadow Black per far entrare Angelica Wood nel covo dei Collezionisti come ostaggio . 

Categorie
1999 2013 Cacciatori di Reliquie Gabriele Parlare con Gabriele Parlare con Rebecca Pennello Persone Pianeti Razza Rete Salir 5 Schiava Spada Spazio Ubisof Universo

Salir 5

Salir 5 è un pianeta molto particolare , nel senso che una parte si ha un grande e potente caldo e dall’ altra parte molto freddo . Per sopravvivere ti devi portare sia vestiti pesanti sia vestiti leggeri , non puoimai sapere in quali delle due parti la temeperatura quando aumenta , potrebbe aumentare di colpo o potrebbe diminuire subito . Se si fa uno scontro su questo pianeta si deve stare attenti a molto cose , creature di fuoco o di ghiaccio , alla temperatura e sopratutto al tempo . Il tempo li è una delle cose che chi sta su Salir 5 deve stare molto attento , potrebbe crearsi una bufera neve fitta e buia come se non si vedono da anni . Oppure potrebbe crearsi una tempesta solare che potrebbe far esplodere qualasisi cosa anche la cosa piàù fredda . Qualche tempo fa diciamo 14 anni fa su Salir 5 ci fu una dura battaglia tra Rebecca nota per me come la Rete e suo fratello maggiore Gabriele . Gabriele dovette portare sua sorella con lui perchè all’ inizio aveva deciso di non farlo , ma Rebecca si intrufolo nella nave e fece una sopresa a suo fratello . Suo fratello non fu molto contento di questa cosa e disse a lei -non devi essere qui , sorellina . Sua sorella minore stava per piangere e poi Gabriele disse – va bene , puoi venire con me , ma devi stare attenta e fare quello che dico io . Rebecca disse a Gabriele – va bene farò quello dici . Anche su Salir 5 Rebecca fece tutto quello che diceva suo fratello , se lui gli diceva di nascondersi lui la nascondeva , tutto quello che diceva Gabriele , Rebecca lo faceva senza discutere . In quell’ occasioni arrivarono dei Cacciatori di Reliquie antiche , cioè dei criminali , i più peggiori che esistono . Gabriele disse a Rebecca – torna sulla navicella spaziale e torna casa , prima che Rebecca potesse fare questo un ‘ uomo la prese e dissi – guarda qui cosa abbiamo una bambina pronta per diventare una bella schiavetta . Rebecca aveva paura , se diventava uno schiava sarebbe stata frustata e forse gli sarebbe andata anche peggio . Gabriele soccorse suo sorella , lui inizio a cambattere contro questi nemici . Uno da solo contro tutti , Gabriele li stava affrontando tutti da soli , Rebecca voleva affrontarli ma Gabriele glielo stava impedendo . Gabriele li stava sconfiggendo uno dopo l’ altro . Lui era proprio in una situazione molto brutta , lui doveva osservare il tempo , proteggere sua sorella minore e osservare i nemici che facevano . Alla fine dopo molto tempo inizio a sconfiggerli e poi arrivò un uomo molto più crudele degli altri , portava un capotto nero ed era vestito tutto di nero , alla fine lui prese la sua spada e uccise Gabriele in un colpo solo , la sua lunga spada era ficcata nel cuore . Il buco nero cuore di Gabriele era enorme , neanche i nanogel di nave shyula avrebbe potuto riparare il danno . Dopo lui tolse la spada dal cuore di Gabriele , Rebecca andò da suo fratello e inizio a piangere , il nemico vide la ragazzina piangere – mi fai pena , non ti ucciderò . Rebecca stava per andare alla navicella con cui poteva tornare a casa  casa , invece di uccidere la ragazzina mentre stava portando il corpo di suo fratello Gabriele a bordo della navicella , quell’ uomo fece uno casa strana , prese il corpo del fratello della ragazzina e lo portò sulla nave . Poi l’ uomo se ne andò , aveva aiutato la ragazzina a portare suo fratello li sulla nave perchè gli faceva pena , già lui non voleva ucciderla , ma non voleva . Dopo Rebecca parlò al computer e disse in lacrime – portami a casa . Quando Rebecca tornò a casa , il padre e la madre di Rebecca e di Gabriele , viderò la navicella aprirsi e viderò Rebecca piangere accanto al corpo di una persona . I Genitori di Rebecca si avvicinarono e viderò il corpo di Gabriele senza vita , con un foro enorme nel cuore . Rebecca era in lacrime , poi abbraccio i suoi genitori e disse – si è sacrificato per salvarmi la vita .

Categorie
1999 2013 Allenamento Alukard Saintcall Daniel Saintcall Distruttori Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Dr Alyssa Saintcall Helena Saintcall Mondo Parlare con la Rete Parlare con Sarah Pianeti Sarah la Fenice Rossa

La Rete e Sarah la Fenice Rossa mi dicono di cambiare aspetto

Ci volle davvero molto tempo prima di prendere il totale controllo di tutti i miei poteri , per ottenere il controllo non ho chiesto solo a persone che facevano del bene , spesso ho chiesto anche a persone che facevano del male . Per esempio Poison Ivy , mi ci è voluto un bel pò per far aiutare da lei , ma dopo averle fatto vedere che avevo il suo stesso potere e sopratutto le feci vedere che anche io amvo le piante come lei , lei decise di aiutarmi a controllare il potere della natura . Il potere della natura è molto potente , se lo sai utilizzare bene può essere utilizzato sia per fare un gran bene ma anche un grande male . La natura è ovunque , quindi se lo sai utilizzare bene questo potere può fare grandi cose . Era il 25 ottobre del 1998 avevo 19 anni , ero tornato a Defiance per fare un pò di allenamento , li c’ erano La Rete che ancora non voleva farmi vedere il suo aspetto e poi c’ era Sarah la Fenice Rossa la mia madrina . Poi mi guardarono e disserò tutti e due – Daniel devi fare cosa , che forse non ti piacerà e forse si . Io guardai a Sarah la Fenice Rossa e poi guardai La Rete attraverso le telecamere . Le chiesi a loro con molta ansia , non sapevo di cosa volevano parlarmi , ma se tutti e due volevano parlarmi doveva essere qualcosa di preoccupante o peggio – cosa devo fare ? . Loro mi guardarono e disserò – vedi questo aspetto che hai non dico che non ci piace , però te ne devi scegliere uno nuovo , lo devi cambiare sia per farti riconoscere dai tuoi nemici , tipo i Distruttori che come sai hanno distrutto sia il tuo pianeta sia la gente . Io ci pensavo tutte le notti , appena chiudo gli occhi appena per poco sento tutto , la gente che urla , il mio pianeta che esplode . Voi mi chiederete come mai so cosa è successo sul mio pianeta natale , questo non l’ ho mai detto a Sarah la Fenice Rossa , forse un giorno lo dirò oppure no , io e mia Alyssa ci siamo stati li non intendo quando eravamo piccoli . Quando io avevo 19 e lei 21 anni , andammo sul nostro pianeta natale e cercammo di fare tutto il possibile per impedire quello che è successo . Non ci siamo riusciti e siamo tornati a casa , la nostra l’ ultima immagine che abbiamo li , i nostri genitori Alukard e Helena Saintcall aprono un portale e ci mandano a casa nostra . Alla fine chiesi a loro – quindi lo devo fare per confondere i miei nemici e poi – come faccio con le persone che ho conosciuto negli altri mondi ? Sarah la Fenice Rossa disse – Daniel non ti preoccupare le persone ti riconosceranno grazie alla tua spada . Alla fine dissi a loro – va bene cambierò aspetto , ma prima devo andare in giro per il mondo a trovarne uno bello e forte , mi potere accompagnare in questo viaggio . Sarah la Fenice Rossa disse di se e La Rete disse – non lo so ancora , devo vedere se riesco a venire oppure no . Io dissi alla Rete – mi hai detto che si deve rischiare , se non si rischia non potrai mai sapere cosa succederà per favore vieni con noi in questo viaggio . La Rete non sapeva se accettare oppure , lei come io avevo molti nemici e non sapeva che sarebbe successo se fosse andata in un posto qualasiasi con me , forse avrebbe incontrato un suo nemico o peggio . Alla fine le mi disse – Daniel ci devo pensare , ti chiamo io quando avrò voglia di parlare , si disconesse un attimo e nella sua base inizio a piangere , inizio ad arrabbiarsi e poi andò in palestra a sfogare tutta la sua rabbia repressa . Provai io a chiamarla , ma c’ era un messaggio che si ripeteva – Voglio essere lasciata in pace per un pò . Alla fine le mandai un messaggio mentale non so dove si trovasse – Rete se hai bisogno di aiuto o solyano parlare con qualcuno , vieni a cercarmi o chiamami io cercherò di aiutarti o altro . Mandami un messaggio o altro , io verrò ovunque tu sei , io verrò li e ti aiuterò . Quando seinti il mio messaggio mentale , pianse ancora di più perchè tempo fa durante un imbostacata a Salir 5 , lei perse suo fratello maggiore . Il fratello maggiore di Rete , la aiutava in tutto anche nelle cose più complesse , era li giusto per aiutarla , certo alcune volte non andavo d’ accordo però in alcuni momenti andavano d’ accordo e si aiutavano a vicenda .. Quando perse suo fratello lei decise di cambiare di diventare più audace , di essere sempre pronta a combattere , non sarebbe stata più la ragazzina che si mise a piangere e il nemico la risparmia perchè gli fa pena . Inatti e successo questo , quando il nemico uccise il fratello di Rete davanti a lei , il nemico stava andando da lei con la spada pronta in mano e stava per ucciderla , ma poi lei si mise a piangere e il nemico non la uccise , gli fece pena e la lascio stare li e disse – ucciderti sarebbe uno spreco di tempo , io non perdo tempo con persone deboli e miserabili come te , poi se ne ando davanti agli occhi increduli della ragazzina . La prossima volta lei era pronta . La Rete mi mandò un messaggio mentale – Daniel grazie per il tuo supporto se ho bisogno di aiuto o altro , io ti chiamo .