Categorie
Alex Chendler Fucile Fucile Winchester Jenna Chendler Katrine Chandler Marshal Rendel Storm City Storm Square

Katrine Chandler cerca di salvare la sua famiglia

 

Quando era dentro Storm Square ricevette la telefonata di Marshal per capire cosa stava succedendo visto che fuori dalla loro porta c’ erano un sacco di Zombie e stavano provando a trattenerli come potevano . Marshal era andato nel suo ufficio e si era messo le cuffie per parlare con Katrine visto che era da un po’ che non la sentiva e disse – Piccola stai bene ? . Marshal la chiamo cosi dal primo che l’ aveva vista mentre vedeva lui fare quelle acrobazie del parkour . Katrine si rimise l’ auricolare dentro al suo orecchio sinistro – Senti te la faccio semplice JackNife e stato ucciso dalla nostra cliente e poi si e scoperto che quello che c’ era li dentro era Virus T e ha detto un sacco di persone si stanno trasformando in Zombie e io adesso non so che fare . Vengo a salvare voi oppure cerco di salvare la mia famiglia . Marshal aveva visto che la sua piccolina doveva prendere una dura decisione cosi decise di tirare la sua arma a forma di trivella e disse alle cuffie – Piccolina salva la tua famiglia . Marshal si tolse quel completo da ufficio e si mise una maglietta nera che era sporca di sangue e quello era sangue di Zombie e pure sull’ arma c’era un sacco di sangue di Zombie . Katrine decise di andare a casa sua per salvare la sua famiglia . Katrine prese le chiavi dalla sua borsa a tracolla visto che ce li aveva attaccata alla borsa visto che non sapeva quando sarebbe andata via e cosi le attaccata a un gancio libero . Una volta aperta la porta vide sua madre che era in sala da pranzo e pensava che Katrine era morta e quando la vide la inizio ad abbracciare e le inizio a dare baci come non aveva mai fatto . Una volta alla volto tutti tornarono e furono felici di vedere che la sorella era viva e vegeta e che aveva provato a fare qualcosa per fermare questo inferno che stava succedendo in città . L’ unica persona che non era riuscita a tornare alla base era il padre di Katrine che era divenuto uno Zombie mentre era al lavoro e la sorella di Katrine , di nome Jenna decise di ucciderlo perché durante il tragitto il padre aveva detto a loro – Se vengo morso e vedete che mi trasformo in uno di quei mostri mi dovete sparare in testa senza pensarci due volte . Se non lo fate potrei trasformare anche voi in uno di questi mostri e cosi voi senza saperlo potreste fare del male a uno della nostra famiglia . Gli Zombie arrivarono e tutta la famiglia Chandler si mise in moto per sbarrare il posto . Jenna perse la vita quando uno di quei mostri che era bello grosso venne verso la casa e la uccise con il suo peso . Katrine e i suoi fratelli non ebbero il tempo di piangere la loro sorellina morta visto che un sacco di Zombie stavano passando di la . Di Zombie da quella grande fessura ne stavano venendo un sacco come una grande enorme valanga che colpisce più e più volte un luogo . Alex Chandler vide che non potevano resistere a lungo li dentro e cosi mentre gli altri teneva fuori gli Zombie porto un attimo sua sorella fuori da li . Erano fuori la casa e mentre gli dava un Winchester in mano visto che era il suo regalo di compleanno disse – Katrine vai a salvare i tuoi amici . Qui non puoi fare niente per noi , te ne devi andare e basta . Katrine stava tornando indietro ma suo fratello le sparo davanti ai piedi e disse – Senti ci devi lasciare andare , noi siamo già morti tanto e lo so quello che ti dico e molto crudele ma devi andartene oppure morirai pure tu e se vuoi salvare questa città allora e inutile che rimani qui . Devi andare in altre parti della città . Alex prese una dura decisione cioè di andare vicino alle bombole del gas e sparare con il fucile visto che era l’ unico per salvarsi da quella situazione . Tutti sarebbero morti ma almeno avevano fatto una cosa e sarebbe a dire dare alla loro sorellina Katrine di salvare la città non lasciandola dentro quell’ inferno che era divenuto casa loro .

 

Categorie
Angeli Angelo Cassandra Dana Dark

Dana impara da Laura come utilizzare i suoi poteri da angelo

Dana anche se era un angelo non aveva scelto un look da angelo ma aveva scelto il look dark che aveva prima di essere trasformata in un angelo . Laura quando la vide con questo look oscuro le disse con calma – togliti quei vestiti e indossa un look che porta luce . Ma Dana guardò la madre e disse con molta serietà e un po’ sconvolta visto che lei non era nemmeno tornata e già gli stava dicendo come vestirsi e poi dopo quello gli avrebbe detto come comportarsi con gli altri – questo è il mio look e mi piace davvero molto e non me lo tolgo solo perché me lo dici . Comunque ho bisogno del tuo aiuto e quelle parole le pronuncio con garbo perché dopotutto Laura era sua madre e se la trattava male sarebbe venuto suo padre Roberto che se la trattava male le avrebbe dato uno schiaffo e sulla faccia e poi fino a quando non chiedeva scusa le teneva molto forte l’ orecchio sull’ orecchio sinistro aveva un orecchino e se l’ era fatto mettere dalla sua amica dark che frequenta e lei gli piaceva davvero molto . La sua amica tra i vari accessori che aveva un orecchino nel ombelico e come lei se lo voleva far mettere ma la sua amica aveva visto che era troppo piccola e come se una sorellina per lei le disse – no , questo non te lo faccio fare . Laura alla fine con calma andò verso sua figlia e le disse con calma – vuoi il mio aiuto nel controllare i poteri degli angeli . Molto bene adesso mi chiedi aiuto e se vuoi il mio aiuto devi vestirti con vestiti più colorati invece del nero e solo allora lo faccio .

Dana non aveva altra scelta e decise di entrare in camera e la chiuse a chiave e poi si mise dei vestiti molto colorati che aveva e quando Laura la vide la abbraccio e Dana le stava per venire il voltastomaco . Dopo tutto era una ragazzina e nessuno vuole farsi vedere abbracciato dalla propria madre e Dana non voleva farsi vedere da lei mentre era abbracciata a sua madre per lei era davvero molto imbarazzante .

Laura dopo che Dana aveva fatto questo immane sforzo di non stare con il suo solito look dark disse a Dana – va bene ti aiuto a capire come utilizzare i tuoi poteri da angelo .

Dana voleva saperlo a tutti i costi come farlo visto che voleva aiutare gli altri e per farlo si era messa una maglietta con una stella rossa , pantaloni blu con una stella rosa e scarpe blu e alla fine dopotutto quei vestiti non gli stavano cosi male e farglieli piacere fu Laura che quando erano abbracciati disse in maniera molto affettuosa – sei bellissima con questo look . Dana un po’ imbarazzata guardò sua madre negli occhi e disse – sei sicura ? , Laura la bacio sulla fronte come faceva prima e le disse – certo che lo sei , sei un amore con un questo look . Alla fine Dana e Laura andarono nella sua stanza e disse – lo so cosa devi fare per far funzionare i tuoi poteri da angelo ? . Laura era davvero molto curiosa di saperlo e non vedeva l’ ora e poi la mano di sua madre andò vicino al suo cuore e con molto amore le disse – per far funzionare i tuoi poteri devi usare il cuore e non il cervello ma il tuo cuore e solo con quello puoi aiutare gli altri . Quando facevano quella conversazioni erano sul letto e uno affianco all’ altro e Dana poi abbraccio sua madre Laura quando se ne stava andando e disse con davvero molto affetto – mi sei mancata tantissimo e Laura la guardo e togliendo i capelli dalla sua fronte e la bacio sulla fronte e disse – pure tu piccolina .