Categorie
Ada Knight Aqua Saintcall Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Dr Alyssa Saintcall Kratos Black Pandora Black

Pandora vuole sapere come mai ho ripreso il mio vero aspetto .

Sins_of_NeonCity_by_OmeN2501

Una volta visti alcuni mondi tornai nel Rifugio dell’ Infinito per prendere qualcosa da bere e da mangiare non solo per me ma anche Ada Knight . Pandora mi senti arrivare e venne da me in cucina . Ma quando arrivo non mi riconobbe visto che io avevo questo nuovo aspetto . Io inizia a bere un po’ di Energade e mi girai verso di lei . Non appena inizia a bere aveva la pistola di Pandora puntata in faccia . Li a pochi metri da me vedeva la faccia di Pandora molto arrabbiata e voleva sapere chi ero io – dimmi chi sei o ti faccio un buco in fronte ? . Io posai la bottiglia e guardai in faccia Pandora – davvero vuoi sparare a chi ti ha salvato dalle Rive del Mar Egeo . Pandora poso la pistola e la mise nella fondina – Daniel sei tu ? . Io vedeva che lei non ci credeva ma poi ricordo quello che le avevo detto sul Mar Egeo – si sei tu . Hai cambiato di nuovo aspetto . Io ero li vicino a Pandora e poi andammo in sala da pranzo dove c’ era una luce incredibile – si sono io . Ma non ho cambiato aspetto . Questo che vedi è il mio vero aspetto . Pandora inizio ad analizzare le mie parole per la precisione “ Questo è il mio vero aspetto “ . Da li inizio a credermi . Pandora si mise su una sedia e scelse una vicina alla mia – perché hai deciso di riprendere il tuo vero aspetto ? . Io mossi il dito sopra il naso di Pandora e lo toccai un po’ – lo dirò a tutti verso le 16:30 . Dillo agli altri e di che io ho ripreso il mio vero aspetto oppure non appena metto piede nel T.A.R.D.I.S mi ritrovi con cinque fori di proiettili diversi in testa . Pandora mi vide andare via e si mise davanti – voglio saperlo adesso . Ma io andai e oltrepassai Pandora – ti posso solo dire che riguarda te , me e la nostra famiglia . Ora scusami ma devo andare a parlare con una persona . Quindi dillo agli altri tranne ad Ada Knight visto che ci ho già pensato io .

Categorie
Ada Knight Barry Allen Central City Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri The Flash

The Flash: 1.10 Revenge of the Rogues

Una volta entrato con Ada Knight nel mondo di The Flash vedemmo il Dr . Harrison Wells vedere con i suoi occhi il costume dell’ Anti Flash dentro la sua Camera del Futuro . Non so bene cosa significhi . Forse Barry Allen lo ha fermato oppure lui ha perso il costume e adesso è in questo mondo e aspetta il momento giusto per riprendersi il costume . Barry Allen ha visto che Anti Flash era velocissimo e davvero molto potente e lo può ben dire visto che lui era l’ Anti Flash del futuro dove lui è molto forte e molto veloce . Allora Barry Allen decide di dedicarsi anima e corpo a essere molto più veloce cioè a diventare quello che quello che deve diventare e sarebbe a dire The Flash . Barry Allen è veloce e forte se vuole ma ha un unico punto debole e fino a quando c’ e in zona Capitan Cold con la sua arma fatta di ghiaccio che arriva allo zero assoluto impedendo a Barry Allen di guarire lui sarà sempre in pericolo e nei guai . Barry Allen durante una delle sue ronde capisce che un vecchio amico e tornato cioè Capitan Cold e insieme a lui c’ e un altra persona che ha una pistola che arriva alla potenza del sole . Loro due insieme rapiscono Caitlin e vogliono avere qui The Flash cosi da ucciderlo e avere Central City per loro una volta per tutte .

Categorie
Inferno Jack il Pistolero Peter Stark

Aspetto della Pistola di Jack

DoC-Cerberus

Jack il Pistolero era velocissimo con la pistola e sapeva curvare i proiettili . Era davvero molto veloce . Peter lo ha visto con i suoi occhi . Un attimo prima era li che stava provando a fermare l’ omicida di Jenny che era nella terza stanza a destra  e l’ attimo dopo vedeva Jack stava sparando da una parte e poi riusci a curvare il proiettile e l’ uomo cadde a terra e stava morendo dissanguato . Ma Jack fermo l’ emorragia e lo blocco li vicino all’ entrata del Saloon per poi portalo dentro la galera . Peter aveva visto che Jack era un grande con il pistola e se c’ era un uomo di legge come lui allora faceva bene ad essere vivo e vegeto . Jack aveva una pistola molto particolare e molto rara ed era bellissima . Anche senza quell’ arma lui riusciva a curvare . Curvare i proiettili era una mossa che puoi imparare e che puoi usare con qualunque arma . Jack sapeva che non era la pistola ma era lui . Grazie a questo lui sapeva usare la pistola al massimo . Peter sapeva che Nerissa voleva vedere dal vivo la pistola di Jack perchè voleva impugnarla lei . Peter fece una foto pure a quella e poi se ne andò da li .

Categorie
Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Gazzetta dell' Universo Inferno Jack il Pistolero Lupo Mannaro Melissa Mcarthur Nerissa

Peter Stark parte 1

Prima di dirvi cosa ha fatto Melissa Mcarthur sulla scena del crimine di Rupert Stern cioè il Lupo Mannaro che aveva ucciso 11 persone vi devo parlare di Peter Stark . Peter Stark è un ragazzo di 28 anni e li ha ormai da 50 anni vi chiederete come è possibile che lui ha sempre questa età . Lui rimane sempre giovane per colpa di un patto fatto con un demone . Il demone pensava di essere stato furbo ma non conosceva Peter e cosi il demone gli ha dato questa abilità . Il demone era un demone donna che voleva ucciderlo per fatto delle foto un po’ sconce . Peter stava cercando un modo per restare vivo . Il primo approccio con questo demone era in un bar . Peter stava bevendo dello scotch e lei arrivo nel bar con calma e senza nessuna fretta e disse al barista – quello che ha preso lui . Il demone si era trasformata in una donna bellissima . Aveva gli occhi neri , un look tutto quanto nero da urlo ed era bellissima come non mai . Peter accetto e poi andò in macchina con la donna . Il demone era chiamata pure la Strappa Cuori e stava per strappare il cuore a Peter e lui per non farsi uccidere – non mi uccidere possiamo fare un accordo . La donna era vicino a lui e gli teneva stretta la gola con la sua mano destra che era bella forte e mentre faceva questa cosa si mise a ridere – dimmi stupido umano cosa puoi fare per me che io non posso fare da sola . Il demone mise a terra Peter – io sono un fotografo e tu sei un demone . Non vorresti come posso dire sapere qualcosa suoi tuoi nemici . Io so entrare in un posto senza farmi vedere . So scattare foto e uscire da un posto senza far scattare allarmi e senza avere nessuna guardia alle spalle . Che ne dici ti va ? . Peter stava li vicino alla sua macchina e stava riprendendo fiato e stava aspettando che il demone gli rispondesse . Il demone si avvicino a lui – tradiscimi e ti strappo il cuore dal petto . Io voglio sapere tutto sul demone chiamato Jake il Pistolero Nero . Peter prima di essere portato li dentro dal demone – posso sapere il tuo nome ? . Nerissa accetto la sua proposta di Peter e cosi gli disse il suo nome con calma e con voce alta ma non troppa – io mi chiamo Nerissa . Nerissa lo prese per il braccio e si teletrasportarono dentro l’ inferno e proprio fuori al Saloon . Il Saloon era divenuto la base operativa di Jake . Tutti lo rispettavano li dentro e nessuno lo voleva sfidare perché lui non aveva solo delle pistole molto potenti ma perché lui sapeva curvare i proiettili . Nerissa se ne andò ma non prima di dare a Peter dei vestiti adatti oppure sarebbe stato considerato un estraneo cioè un forestiero e quindi gli avrebbero ficcato un proiettile in testa prima di dire “ io sono un fotografo non mi sparate “ . Una volta entrato nel Saloon ordino due birre e le bevve come se fossero niente . Peter adesso era li dentro e vide cinque uomini e li fotografo tutti e cinque in pochi minuti e poi entro in scena Jack il Pistolero . Lui era li nella parte alta del Saloon . Prima di uccidere o farsi una bevuta voleva stare con una donna . Una volta stato con quella donna lui non scendeva le scale no . Lui fece un salto dalla ringhiera e attero a terra e poi bevve due birra come aveva fatto l’ amico . Prima che stava per pagare Peter prese prima di lui dieci skulls e offri da bere a lui – questo giro lo offro io . Lui è Jack il Pistolero e non deve pagare due pinta di birra ma lo faccio io . Jack senti l’ odore della persona che era seduta quasi vicino a lui e stava li a vedere cosa c’ era un Saloon – un umano che mi offre da bere è un po strano ma mi gusta . Cosi ti porta qui amico . Peter alzo la testa e vide Jack il Pistolero bere le due birra come se fosse una cosa normale . Poi Jack vide un uomo scappare di corsa nel Saloon e poi senti dire da una delle sue donne che era li vicina alla ringhiera e stava vedendo l’ uomo scappare di corsa per non farsi sparare e non morire – Rosie è morta e stata uccisa e quell’ uomo l’ ha uccisa . La donna aveva puntata la persona che stava uscendo di corsa dal bar e Jack gli sparo alla gamba in modo molto veloce e poi lo incateno da una parte per non farlo scappare . Peter decise di parlare con Jack per capire meglio la situazione dentro al Saloon – perché non lo hai ucciso ? . Jack si mise a ridere e ritorno verso il bancone con Peter – non ci penso proprio . Io sono un uomo di legge e non lo uccide . Peter una volta seduto al suo posto e sbatte il pugno sul bancone e decise di prendere le foto e farle vedere a Jack . Jack le vide e punto la pistola verso Peter – sei una spia di Nerissa giusto ? . Peter lo guardo negli occhi che erano fermi immobili come quelli di una statua – non mi uccidere l’ ho dovuto fare per restare vivo . Jack non gli sparo – non lo farò . Adesso ti tiro fuori da questo casino ma prima beviamo . Jack gli diede le foto – adesso scatta la foto pure a me e poi torna da Nerissa e gli dici che io non ti ho scoperto . Poi al tramonto torni qui e ti dirò come uscire da questo casino .

Categorie
Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Foto Serena Ricci Tatuaggio

Tatuaggio di Serena Ricci

Una volta conosciuta affondo vidi che a Serena Ricci non piacevano le pistole o se le doveva usare solo per difesa personale . Se le doveva usare le avrebbe usato per togliere l’ arma al nemico ma non per uccidere . Uccidere non faceva per se e non lo voleva mai fare . Io vedevo che faceva sfide di skateboard con  molte persone e vinceva . Ogni volta sapeva vincere una sfida con un bel sorriso sul volto . Ma Serena Ricci in ogni angolo di quella città nota come Milano fu riconosciuta da tutti per dire una frase dopo ogni vittoria ” Adios Amigo/a” . Quando diceva che qualcuno aveva perso metteva la mano come per puntare una pistola e indica il perdente e poi diceva con una molto forte e chiara ” Adios Amigo ” . Io ogni volta che lo dicevo non era felice visto che era un offesa . Quando lo dicevo stavo li vicino a lei visto che uno dei suoi rivali poteva prendere la tavola di skateboard e spaccargliela in faccia cosi non poteva dire più quella frase . Io ero li pronto a usare la mia pistola per togliere dalle loro mani la tavola e cosi non far prendere a Serena una batosta da una delle sue parti del corpo e io le avrei detto – non lo devi dire più . Certo è nel tuo stile ma se lo dici ogni volta i nemici come oggi ti spaccheranno la loro tavola sul naso o su altre parti del corpo . Ma Serena Ricci non mi dava ascolta . Serena Ricci il giorno dopo decise di prendere e di farsi un tatuaggio con una pistola , alcune rose e la scritta ” Adios Amigo ” sul seno sinistro . Serena me lo fece vedere per primo – secondo te è bello . Io ero li dall’ altra parte del bancone dove c’ era la cassa – questa è stata una idea stupida . Non dico che il tatuaggio non è bello ma già dirlo da solo fastidio poi vedertelo li sul seno sinistro darà più fastidio . Serena era li con la sua testa dura come il cemento armato – io lo tengo e se agli altri non piace non posso farci niente . Questo è il mio stile e io me lo tengo . Oramai Serena se lo era fatta e io non potevo fare nulla per farle cambiare idea

download

Categorie
Alieni Alina Conte Daniel Saintcall Dominatore di Poteri New York

Daniel Saintcall

250px-AidenRender

Alina Conte aveva bisogno di aiuto per capire quello che era successo li dentro . Alina Conte doveva capire tramite qualcuno quello che era successo dentro causa sua . Io non sapevo dove era Alina Conte o lo potevo sapere in un altro modo . Presi una mappa di New York che aveva in tasca destra del mio capotto  e cercai di capire dove era Alina . Alina era nel Central Park e tutto da sola . Era li su una panchina che piangeva la morte dei suoi genitori . Non ci credeva che erano morti e poi delle creature fatte di metallo avevano cercato di uccidere pure a lei solo toccandola . Quegli avvenimenti avrebbero scosso tutti quanti pure le persone che dicono di non credere agli alieni . Io ero andato li al  Central Park senza armi e senza niente . Ero li solo con mio distintivo . Non sapevo come avrebbe reagito Alina Conte e dovevo vedere se ci poteva arrivare da sola a quella verità oppure no . Io mi misi li sulla panchina e le mostrai il mio distintivo . Mi presentai dicendo – io sono Daniel Saintcall e sono un Detective . Ho visto quello che hai fatto quei mostri robotici e io ti posso aiutare . Ti posso trovare un riparo e poi dopo ti posso spiegare tutto . Alina non sapeva cosa dire – e uno scherzo oppure e successo realmente . Pure io se fossi umano avrei reagito cosi – no e tutto vero . Quello è successo li dentro la tua casa e successo realmente e io sono qui . Io ti credo visto che li ho distrutti e adesso non ti faranno più del male . Alina aveva bisogno che qualcuno le credeva e che qualcuno le desse un riparo . Alina si fido di me visto che non l’ avevo trattata come una pazza ma come una persona che diceva la verità . Decise di venire con me e vedere il posto dove sarebbe stata li .

 

Categorie
Ada Knight Armi da Fuoco Auto Battlefield Hardline Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Furto di Auto Ladri Pistola Polizia

Battlefield Hardline

MrAngry_grill

Come vi ho detto ci sono sempre nuovi aggiornamenti dentro questi universi . Oggi io e Ada Knight siamo andati dentro l’ universo di Battlefield Hardline . Questa volta per lavora . Ci è stato segnalato un furto di auto . Ma non stiamo parlando di una piccola auto ma di un camion .Prima che iniziamo Ada vi dirà questa cosa . Adesso noi dobbiamo dentro questo universo perchè oggi sarà possibile sfidare i propri amici a fare dei furti di auto . Una volta scelto la fazione . Potete scegliere se essere li ladro oppure la polizia . Ma adesso andiamo in avanti . Hanno rubato un camion giallo molto grande . Non eravamo nemmeno sulle strade e vedevamo che il camion aveva travolto due vetture della polizia . Dietro il camion c’ era una grande esplosione visto che queste due non erano le uniche vetture della polizia che aveva travolto . Sembra che questi ladri vogliono dare inizio a un lungo e duro inseguimento

La polizia per fermare questo camion ha deciso di usare forze non solo sia terra ma anche per via mare . Ha deciso di mandare alcuni poliziotti su un hovercraft e cosi colpire il nemico per farlo finire fuori strada

I poliziotti quando non sono occupati a prendere ladri di auto vanno in un negozio di ciambelle

Dopo aver fermato il camion mettendomi davanti e colpendo le gomme . Io avevo colpito una ruota , Ada aveva colpito un altra ruota . Pochi minuti mi avevano segnalato un altro furto di auto . Era una macchina molto bella e veloce . Era stata rubata in modo molto facile . Il tipo aveva lasciato le chiavi inserite . I ladri aveva dei mitra e stavano sparando sulle vetture delle polizia . Noi ci mettemmo dietro a loro . Io colpi il primo a una spalla e cadde a terra lontano dall’ auto . L’ altro invece si mise alla giuda e visto che aveva un sacco di polizia si fermo .All’ ultimo secondo prese la pistola dietro i suoi pantaloni e stava per sparare ad Ada Knight . Ada prese la pistola dalle sue mani e gliela punto in faccia .

Categorie
Ada Knight Aqua Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Finding Carter Foto

Finding Carter – The Long Goodbye

Ancora con Pandora e Aqua dentro la mia macchina sono andato con Ada nell’ universo di Finding Carter . Prima di andare allo ospedale dovevamo andare nel negozio dove lavora Max . Li Crash ha sparato a Max . Crash ha fatto degli errori nella sua vita ma questo è bello grosso e nessuno non può dire che non è vero . Adesso si deve cercare di fare il tutto per tutto per Max . Una volta andati dentro al negozio abbiamo la scena . Carter li cercando di fermare il sangue dalla ferita di Max . Crash sta li e poi se ne scappa per non essere preso dalla polizia . Li era dentro era stato fatto un omicidio e Crash non poteva dire che è stato un incidente . Qualunque cosa voleva fare adesso è andata male . Adesso lui può solo scappare oppure tornare e farsi arrestare . Non so cosa voglia fare Crash , ma qualunque cosa voglia deve fare la scelta giusta . Non so come andrà a finire questa storia , forse Max muore oppure rimane in vita . Ma qualunque sia la storia , non cambia nulla visto che Crash ha quasi ucciso qualcuno . Che ha ucciso o non ha ucciso qualcuno adesso lui è in quel punto di non ritorno e deve prendere una scelta molto dura . Aqua e Pandora dentro l’ ospedale vedevano Max in quelle condizioni e mi chiesero – se la caverà ? . Io guardai loro due – non lo so  . Ci spetta aspettare e vedere .

 

 

Categorie
Ada Knight Armi Marion Stride

Marion Stride si allena al poligono di tiro

Fantasy warrior woman Wallpaper__yvt2

Marion Stride andò li vicino al poligono di tiro e si mise gli occhiali di problemi , le cuffie e poi prese la pistola che Ada aveva posata li sul tavolo . Marion sapeva usare una pistola visto che era una guerriera e non si metteva mai paura di usarla . Una volta messi tre proiettili dentro la pistola inizio a mirare con calma e poi sparò tre colpi di fila e tutti non andarono al cuore ma andarono più in alto cioè nel cervello . Tutti e tre nello stesso punto ed era molto lontano a 190 metri . Ada vide che Marion non aveva bisogno di lezione – non ti servivano lezione . Tu volevi soltanto avere in mano una pistola per capire se eri ancora in grado di usarle oppure no . Marion si tolse gli occhiali di protezione e poi le cuffie – si volevo vedere se dopo tre anni che non le uso ero ancora capace di usarle oppure avevo perso il mio tocco . Ada andò li vicino e prese il bersaglio e fece vedere a Marion dove aveva sparato i colpi – come si può vedere da qui non hai assolutamente perso il tuo tocco magico . Cerca di ricordarti sempre come si fa perchè quando vai li fuori il tuo nemico non sta li fermo e aspetta che tu spari . Visto che sai usare la pistola domani facciamo una simulazione e tu mi devi colpire solo con la pistola e non con la spada . La pistola che usava Ada Knight era una Desert Eagle 50 e per Marion andò bene visto che da dove veniva usava armi laser molto grandi e potenti .

 

Categorie
Ada Knight Allenamento Cortana Foto I.A Marion Stride

Marion Stride dice ad Ada di essere lesbica

Fantasy warrior woman Wallpaper__yvt2

Marion Stride è una grande guerriera e adesso per dire agli altri chi è veramente sabato decise di fare una confessione ad Ada Knight . Marion senza la sua spada andò in camera di Ada Knight che era li ad allenarsi con la pistola . Dentro la sua stanza aveva fatta apparire un poligono di tiro e usava la sua pistola per fare un pò di esercizio . Marion era entrata proprio quando Ada sparò due colpi dritto il cuore del bersaglio . Ada aveva gli occhiali per la protezione e delle cuffie e in mano aveva l’ arma . Una volta sparato posò l’ arma e poi si tolse le cuffie e senti Marion dire da dietro – sei stata bravissima . Un giorno di questi mi devi insegnare a sparare come te . Ada si avvicino a Marion – se vuoi lo posso fare adesso oppure dove che mi vuoi dire una cosa ? . Marion sapeva che Ada era una tipa molto sveglia e che capiva subito le cose – hai ragione sono venuta qui per dirti una cosa molto importante su di me e centra su chi sono . Io come vedi non mi sono molto avvicinata ai ragazzi e quindi forse lo hai capito già da te . Ada era li vicina a Marion Stride che era agitata visto che non sapeva se stava dicendo questa cosa alla persona giusta oppure no – vuoi dire che sei lesbica . Si lo sapevo ma non ho mai detto niente agli altri visto che devi essere tu a dirlo . Io sono una tua amica e quindi voglio mantenere la tua privacy . Marion era felice di sapere che aveva trovato una amica che era tanta sincera e che non era come Cortana che era una vera stronza in alcuni momenti .