Categorie
Alessandra Neri Dana Sherman Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Dr Alyssa Saintcall Ronny Watson Sarah la Fenice Rossa Sarah Saintcall Zane Taylor

Dana Sherman mi dice di tenere il testimone oculare al sicuro

Dana dopo essersi calmata con lo sport che alcune pratica quando è arrabbiata , si tolse con calma i guanti che era piccoli ma della giusta misura della mano di Dana . Si tolse le bende che si era messa ai polsi con una forte legatura per non farle togliere e cosi farsi male i polsi . Dana prima di fare kickboxing aveva fatto anche altro in questa palestra e poi dopo essersi fatta una buna doccia calda inizio a fare kickboxing . Dana colpiva il bersaglio con una grande potenza e voleva che quel manichino era la faccia di Lazarus Hawking . Se il suo collega Ronny Watson non l’ avesse fermata in alcuni momenti durante questa indagine lei avrebbe potuto morire un sacco di volte e Ronny non voleva questo .Ronny era legato a Dana e si comportavano come un fratello e come una sorella e per questo legame che si era creato non voleva avere un ‘ altro partner nella sua squadra . Zane li aveva messi insieme perché aveva visto che loro due andavano d’ accordo e insieme rivolvevano un sacco di crimine . Se Dana sarebbe andata da Lazarus Hawking senza qualcosa che avrebbe impedito a lei di non essere manipolato sarebbe stata una missione suicida . Ma meno male che quando Dana non ragionava lo faceva Ronny e cosi fermava la sua collega che in quelle circostanze si era fatta prendere dalle emozioni negative che sono dentro di lei . Dana ogni giorno lotta per non farle uscire ma in quei momenti quando vede che il crimine fa i suoi comodi e nessuno può fare niente . Dana vorrebbe fare una cosa cioè uscire da li , prendere la pistola e ficcare un proiettile dritto in testa alla persona che è colpevole e non ha potuto fare niente per metterlo dentro . In questa indagine Dana voleva andare da Lazarus Hawking un sacco di volte ma Ronny l’ ha fermata non perché Zane glielo aveva detto ma perché sapeva che se avesse lasciato fare una pazzia del genere alla sua collega lei sarebbe morta e il suo cadavere sarebbe finito chissà dove . Dana una volta una buona doccia visto che dopo tutti i colpi che aveva dato al manichino il suo corpo era pieno di sudore e pure la sua fronte era piena di sudore . Una volta rimessi i suoi vestiti che adesso era asciutti e non erano più pieni di sudore decise di vedere se il testimone era ancora vivo e voleva sapere dove la potevano incontrarla visto che se Sarah Saintcall le aveva distrutto la paura . Ma la paura che aveva distrutto era quello che era dentro al suo corpo da quando era nata e fino a quando non era arrivato al limite e dentro di se aveva superato il limite e non ce la faceva più a tenere quella paura che era dentro di se . Dana si mise nella scrivania del suo ufficio e prese il telefono che aveva li sopra e mi chiamo visto che lei mi aveva dato il suo numero di telefono se c’ era qualche pericolo e io le avevo dato il mio per fare in modo che se Zane Taylor o il collega di Dana cioè Ronny Watson mi poteva chiedere aiuto in alcune cose o erano nei guai e non c’ era nessuno che li poteva aiutare tranne me . Dana fece con calma tutti i numeri del mio telefonino e io risposi con un tono calmo – Dana sei tu ? . Dana era felice di sentirmi e sentiva che dal mio tono di voce non ero in pericolo – Come sta il testimone ? . Io stavo a sentire molto bene quello che mi diceva Dana visto che in quell’ occasione era come una mia collega possiamo dire che io già facevo parte della Polizia Internazionale del Tempo ,dello Spazio e dei Mondi e quindi io e Dana eravamo collegi . Dana mi disse in modo non molto serio ma calmo anche se sentivo che era un po’ arrabbiata – Cerca di proteggere la ragazza . Io sentivo che dentro di lei c’ era ancora la rabbia e le dissi per farla stare meglio con se stessa – Senti Dana lo sento che tu sei arrabbiata perché non puoi mettere in carcere Lazarus Hawking ma se ti calmi e fai tutto con molta calma e senza farti prendere troppo dalle tue emozioni ce la puoi fare anche in quello . Dana si inizio a calmare visto che le avevo detto di fare dei respiri lunghi e poi si era calmata del tutto e adesso con calma poteva pensare a quello che doveva fare cioè interrogare le cheerlader che avevano aiutato Lazarus Hawking a uccidere Serena Rafferty . 

Categorie
Ada Knight Angela Ferrante Daniel Saintcall Detective Dominatore di Poteri Polizia Internazionale Polizia Internazione del Mondo Fantastico Spazio Tempo Universing Universo

Angela Ferrante ci parla di alcune cose

Anche se io e Ada Knight eravamo fuori dalla Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi lei ci convoco e tutti ci salutarono come se non sapessero niente della nostra decisione . Decidemmo di non dire niente a tutti loro , ne io e ne Ada dicemmo che volevamo lasciare la Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi . Angela Ferrante ha chiamato me e Ada proprio quando stavamo mettendo la sua camera apposta e proprio in quel momento squillo il telefonino di Ada . Ada prese il telefonino e disse – Pronto , chi è ?

Angela disse – Ciao Ada puoi mettere il viva-voce se c’ e anche Daniel . Ada mise il viva-voce e Angela parlo- Tu e Daniel dovete venire un attimo qui e vi devo dire alcune cose sulla vostra decisione e io dissi ad Angela – Senti noi vogliamo fare che non vogliamo restare li , punto e basta . Angela ci disse – venite a parlare di questa cosa li nel mio ufficio . Io e Ada eravamo arrivati li nell’ ufficio di Angela Ferrante e disse – sedete se volete . Li c’ erano due poltrone molto comode , io e Ada ci accomodammo li e poi Angela disse – Avete preso la vostra decisione e la rispetto , ma quello che vi voglio dire che anche se non siete più agenti di questa unità voi lo sarete sempre . Perché voi  due siete degli agenti incredibili e non ho detto a nessuno della vostra decisione , perché anche se qui non ci sarete voi ci potete aiutare in casi molto importanti anche senza essere degli agenti . Ada aveva sentito e disse – quindi tu vuoi che anche se non siamo agenti ti aiutiamo lo stesso e io dissi a lei non per me ma anche per Ada Knight – certo , come dici tu non siamo veramente agenti però noi due siamo tuoi amici e amici di tutti i nostri colleghi quindi si ti aiutiamo molto in vari casi e se ci volevi dire questo lo potevi dire via telefonino . Dalla faccia di Angela c’ era una lacrima e io andai li e la tolsi , lei mi disse – il punto che è mentre vi vedevo tutti i giorni qui dentro , invece adesso non vi vedrò sempre e questo mi dispiace molto e Ada disse per rassicurarla – non ci vedrai molto spesso ma appena lavoriamo a un caso tu ci puoi chiedere aiuto oppure siamo noi a chiederti aiuto in un caso . Angela alla fine disse – Alla prossima Daniel e Ada e cercate di stare fuori dai guai , per favore ci sono già problemi nel tempo , nello spazio e nei mondi . Cercate di non fare niente di avventato voi .

Categorie
Angela Ferrante Aqua Beatrice Beatrix Damon Saintcall Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Dr Alyssa Saintcall Kratos Pandora

Auguro Buon Natale ad Angela Ferrante e a sua figlia Beatrice

Stavo correndo alla mia cena di Natale quando poi mi dimenticai di dare gli auguri di Natale ad Angela e a sua figlia Beatrice . Io tornai indietro e Angela disse – Daniel sei ancora qua e io le dissi – scusa mi sono dimenticato di dirti una cosa . Auguri e poi mi rivolsi a Beatrice – scusa Beatrice ho talmente corso che mi sono dimenticato di dare gli auguri di Buon Natale a te . Angela si rivolse a me e disse – forse te lo sei scordato perché corri troppo . Se non corri te lo puoi ricordare la prossima volta e io dissi a lei – ok , poi venne verso di me e disse – Auguri Daniel e pure Beatrice mi diede gli auguri di Buon Natale e prima che me ne andassi notai un gatto elettrico ed era molto affettuoso con Beatrice e visto che io parlavo con gli animali dissi a lui – proteggi con tutte le tue forze Beatrice e lui mi disse – lo farò . Poi scappai e corsi a casa mia per festeggiare con Kratos , Aqua ,Pandora , Alyssa e Damon Saintcall e con gli altri membri della mia famiglia .

Categorie
Angela Ferrante Beatrice Fantasmi Mondo Universing

Beatrice si trasferisce da Angela Ferrante

Angela Ferrante dopo aver ottenuto il modulo firmato e la richiesta di portare Beatrice a casa sua ,loro andarono a casa loro . Beatrice dopo tanti anni poteva vivere in una casa che era casa sua e non in una casa cui era un fantasma e lei non poteva dormire , non poteva mangiare o bere . Li in invece nell’ Universing dove era la casa di Angela Ferrante lei ci poteva vivere , mangiare , bere e vivere come una persona umana . Li nell’ Universing non era un fantasma era una persona umana e a lei stava bene cioè in poche parole lei si sentiva viva e vegeta . Angela con la mano nella mano di Beatrice la stava portando a casa sua . La casa di Angela Ferrante era una villa ed era il luogo perfetto dove viverci e Angela prima di aprire la porta chiuse gli occhi di Beatrice con un nodo davanti agli occhi e poi glielo fece togliere e Beatrice con i suoi meravigliosi occhi pote vedere quel luogo in tutta la sua bellezza . Beatrice si girò verso Angela e disse – questo posto è magnifico , Angela fece vedere ad Angela dove sarebbe andata a dormire . Li c’erano moltissime stanze da letto e per questo Angela poteva scegliere una delle tante stanze e poi disse ad Angela andando ad abbracciarla – grazie per avermi donato una cosa e Angela disse a Beatrice – grazie a te ora sono felice perché ho te e anche se nelle tue vene non scorre il mo sangue tu per me sei mia figlia .  Angela e Beatrice erano uscite per comprare qualche vestito e qualcosa per loro e Beatrice andare per negozi , provare vestiti e fare altro con Angela le piaceva moltissimo . Beatrice non aveva mai fatto queste cose con i suoi genitori e quando erano in un bar Beatrice disse ad Angela – queste cose non le ho mai fatte con i miei genitori . Angela la guardo nei suoi occhi e disse – lo so che i tuoi genitori sono morti , ma adesso tu devi vivere la tua vita . Non puoi vivere nel passato ,se continui a passare nel passato puoi perdere tutto e non vai più avanti con la tua vita . Io non dico che devi dimenticare i tuo genitori ma devi andare in avanti .

Beatrice mise la mano su quella di Angela e poi disse in maniera molto felice visto che lei era riuscita a farla tornare su il morale e disse – grazie Angela . Angela alla fine disse a Beatrice – adesso dovrai vivere la tua vita e quindi io e te adesso ci mettiamo e facciamo tutto quello che ti possa servire per avere un brillante futuro e forse grazie al fatto che ti crei un futuro puoi entrare nella Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi e cosi scoprire cosa è successo a te e alla tua famiglia . Che ne dici ti va oppure vuoi fare altro , questa è la tua vita e puoi decidere tu cosa . Beatrice era ancora piccola ma voleva tantissime cose e poi disse – Quindi se mi faccio un futuro posso fare il tuo stesso lavoro e forse un giorno potrò scoprire se è successo oppure no qualcosa sui miei genitori e Angela Ferrante disse – si , voglio dire proprio questo .Ma solo se tu lo vuoi , io non ti voglio forzare a fare questa scelta . Dopo pochi minuti Beatrice ci penso e disse – si , lo voglio fare . Per favore aiutami a creare un futuro e cosi poi posso entrare nella Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi e Angela la guardo e disse – certo che ti aiuto figlia e Beatrice la guardo e disse – grazie Mamma .

Categorie
Ada Knight Angela Ferrante Beatrice Bright Falls Cornelia de Angelis Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Spazio Tempo Universo

Angela Ferrante chiede l’ adozione di Beatrice

Beatrice si era legata moltissimo ad Angela e nei momenti in cui ero in altre parti loro stavano benissimo insieme e il fatto che stavano insieme nella stessa casa ad Angela non gli stava male . Anzi era un bene , Angela voleva stare tutto il tempo li nel suo ufficio perché a casa non c’ era nessuno con cui e si sentiva molto sola . Ma grazie a Beatrice quel luogo si poteva ottenere felicità , gioia e calore e cosi lei poteva passare la vigilia di Natale e altri eventi importanti con una persona cara a lei . Angela e Beatrice si abbracciarono e vidi già che tutti e due avevano gli stessi pensieri e cosi dissi a Beatrice – eri da sola e adesso in meno di due giorni hai trovato delle persone care a te . Anche se starai da Angela io ti verro molto spesso a trovare e se avessi qualche problema io o Angela o Ada o Cornelia noi ti aiuteremo . Beatrice mi abbraccio e con le lacrime agli occhi disse – Grazie Daniel e poi si rivolse ad Angela – Grazie Angela . Angela prese per mano Beatrice e le mise un cappotto e tutte e due insieme si diressero verso la sua macchina e fece allacciare la cintura a Beatrice . Con calma si diressero verso il Centro di Adozione di Bright Falls e poi andarono dentro mano nella mano come madre e figlia . Angela arrivo li e chiese alla donna che era li , visto che ne era una diversa e questa si chiama Amelia e quando vide Beatrice si innamoro di lei e poi punto gli occhi su Angela e disse – che ci fa qui Il Capitano della Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi ? .

Angela la guardo e disse – Ora le spiego questo piccolo angioletto ha perso i suoi genitori e io la vorrei adottare e fare in modo che stia con me . Alla fine Amelia diede un modulo ad Angela e poi disse – Se gira a sinistra vede una porta , entra e li con la ragazzina può mettersi li e rispondere alle domande . Angela prese il questionario e segui le istruzioni e insieme risposero alle domande e alla fine la richiesta di Angela fu accettata subito perché avevano visto che Angela anche se Beatrice non era figlia sua la trattavano in modo buono e gentile e vedevano che Beatrice sorrideva con un bellissimo sorriso e non una risata falsa ma una di quelle vere ed era bellissimo vederla sorridere . Dopo tutto il tempo che aveva passato dentro una casa abbandonata da solo con  la paura di tutti , invece adesso era più felice che mai .

Categorie
Ada Knight Alister Rafferty Angela Ferrante Beatrice BlackStorm Prison Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Fantasmi Spazio Tempo Universo

Angela Ferrate fa un discorso ai poliziotti del suo Dipartimento

Angela Ferrante dopo che Alister Rafferty aveva fatto quello che aveva fatto , decise di fare un discorso a tutti i poliziotti del suo Dipartimento di Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi . Angela Ferrante lascio il suo ufficio e si mise a parlare con tutti – ASCOLTATEMI TUTTI CON MOLTA ATTENZIONE . QUELLO CHE E SUCCESSO CON ALISTER RAFFERTY NON SI DEVE RIPETERE MAI PIÙ . NESSUN AGENTE DI POLIZIA DEL MIO DIPARTIMENTO CHE AIUTERÀ UNO DEI NOSTRI NEMICI . NON VERRÀ SOLO CACCIATO DALLA POLIZIA INTERNAZIONALE DEL TEMPO , DELLO SPAZIO E DEI MONDI . LUI VERRÀ SBATTUTO IN UNA DELLE NUMEROSE CELLE DELLA BLACKSTORM PRISON .NON STO SCHERZANDO , QUANDO IO SCHERZO USO UN ALTRO TONO E SE UNO NON ASCOLTERÀ QUESTO CONSIGLIO IO SO CHE QUESTA PERSONA AIUTA I NOSTRI NEMICI FARO DI TUTTO PER SBATTERLO IN GALERA . Tutti ascoltarono Angela Ferrante , anche io e tutti erano d’ accordo con lei ma alcuni non lo erano e non lo dissero mai ma solo mostrarono una faccia seria e basta . Nella Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi ci sono molti poliziotti corrotti e alcuni non ci andava giù che io e Ada stavamo togliendo di mezzo i poliziotti corrotti e sopratutto le varie parti malvagie davvero molto malvagie e queste cose le davano a bestia e se avessimo continuato cosi i poliziotti corrotti avrebbero cercato di uccidermi se non continuavo cosi con Ada Knight . Appena era finita questa cosa alcuni da dietro lo notai bene ma molto bene che alcuni guardavano male me , Ada Knight e Angela Ferrante .

Pure Angela Ferrante aveva visto che alcuni poliziotti corrotti avevano guardato davvero male me e Ada Knight e lei stessa . Io parlai con Ada Knight e le dissi – hai notato pure tu ,che alcuni poliziotti ci hanno guardato male e Ada Knight mi guardo e disse – si , ma pure prima lo facevano e adesso dopo questa ramanzina di Angela Ferrante ci metteranno gli occhi storti per davvero molto tempo e anche se Angela li ha minacciati non li ha spaventati e io dissi a lei – Infatti e più persone sconfiggeremo e più nemici ci faremo . Ce ne faremmo un sacco e quindi dobbiamo tenere gli occhi aperti e anche le orecchie aperte . Angela vide che io e Ada stavamo parlando e io andai da Angela e prima di farlo feci stare Beatrice vicino ad Ada e io poi chiusi la porta e dissi a lei – Le hai visti pure tu gli occhi sui di noi , tipo per dire che non si sono messe paura di noi e adesso loro cercheranno di fare di tutto per sconfiggerci e Angela disse – Si hai ragione e poi io sono molto preoccupato per Beatrice . Io la guardai e le dissi – Tu e Beatrice avete un ottimo rapporto perché non l’ adotti e cosi tu e lei potete vivere sotto lo stesso tetto e cosi lei e al sicuro . Angela mi guardo e disse – Infatti io potrei anche adottarla e cosi sarebbe al sicuro da qualunque pericolo . Angela mi disse di far entrare Beatrice , io le feci cenno di venire nell’ ufficio di Angela e lei lo fece e Beatrice si stava chiedendo perché era li e Angela la fece sedere e Angela chiese a Beatrice – ti va di farti adottare da me e Beatrice disse senza pensarci un solo momento – si .

Categorie
Ada Knight Alukard Saintcall Angela Ferrante Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Helena Saintcall Malefica

Ferisco in modo grave una ragazzina senza accorgemene

Per colpa di quello che è successo a Maraxus perdo più volte il controllo e mi arrabbio più facilmente e quando lo faccio esce fuori la rabbia e la furia cieca che sono dentro di me . Provo con tutte le mie forze a non farla uscire , di seppellirla dentro di me ma non è facile e davvero molto difficile e purtroppo in un giorno molto brutto ho fatto una cosa che non volevo fare e quel giorni capì anche che aveva bisogno di aiuto . Anche se non lo volevo ammettere fino adesso , però quel giorno lo capì e quel giorno tutto andò male . Un uomo aveva rapinato un negozietto di liquori , era una cosa facile ma nelle condizioni in cui ero niente era facile . Primo ero calmo e l’ attimo dopo ero arrabbiato , la furia nera entrò in scena grazie al fatto che l’ uomo stava per uccidere una donna innocente che era venuta a prendere il vino per suo marito . Lui la prese e io ero li e non potevo fare niente e alla fine successe i miei capelli si allungarono e diventarono rossi fuoco , il mio giaccone nero passo da nero a rosso e poi tutto attorno un aura rossa come il fuoco . Io feci comparire la mia spada e nel colpire il nemico , colpi anche la donna tranciando il suo braccio sinistro . Ada aveva provato tutto e poi mi diede un pugno nello stomaco e io mi ripresi e vidi quello che avevo fatto , era la cosa più brutta che avevo fatto . Ero caduto in basso questa volta e quando stavo andando a curare la donna , lei scappo da me e mi stava guardando come se fossi un mostro . Io ero entrato nella mia macchina e Ada si era seduta accanto a me e disse – Daniel , mi dispiace dirtelo ma hai superato il limite adesso ti devi far aiutare . Guarda sei sempre arrabbiato e oggi ha ferito mortalmente una donna . Ora ti fai aiutare a controllarla . Quando tornammo al mio distretto io fui portato nella stanza di Angela Ferrante e lei sapeva quello che io avevo fatto e lei si rivolse ad Ada – ci puoi scusare , questa è una conversazione personale . Ada abbandono la stanza e ritornò con calma alla sua scrivania e poi sul tavolo vidi quello che era una lettera inter-dimensionale . Io chiusi la porta e poi dissi ad Angela – mi dispiace per quello che ho fatto , adesso voglio farmi aiutare a controllare la furia nera . Angela mi guardò e vide che ero veramente dispiaciuto per quello che avevo fatto e mi disse – hai visto che sul mio tavolo c’ era una lettera inter-dimensionale .

Si , l’ ho vista – e capì anche chi doveva il mittente e io poi le dissi – viene da parte dei miei genitori , giusti . Angela mi fece cenno con la testa e disse – adesso vieni con me nella lettera inter-dimensionale e poi i tuoi genitori ti aiuteranno a capire chi può aiutarti . Io e Angela toccammo la lettera ed entrammo e li c’erano mio padre Alukard e mia madre Helena . Sapevano già quello che io avevo fatto , Alukard e Helena sapevano che io ero tornato troppo presto alla mia vita , ma nemmeno questo io volevo ammettere e poi mia madre Helena disse – oramai questo è successo ,adesso figlio ti farai aiutare da qualcuno . Una nostra vecchia conoscenza che conosciamo da parecchio . Mi aspettavo chiunque , ma poi vidi una persona che mi fece gelare il sangue e lo sguardo era fisso su di lei . Aveva un mantello nero , un copricapo nero con delle lunghe corna nera e sopratutto aveva un bellissimo vestito nero e poi un magnifico bastone nero . Era lei Malefica , mi aspettavo chiunque ma lei no e lei venne verso di me e verso i miei genitori e si rivolse a mia madre e mio padre e disse – Questo è vostro figlio , quello che si è fatto controllare dalla furia nera e ha tranciato il braccio a una ragazza . So gia tutto , ho visto cosa ha fatto e adesso io devo aiutarlo .

Si adesso devi fare quello che hai fatto per noi , cioè fargli controllare la furia nera oggi ha fatto una cosa brutta di cui noi due non andiamo fieri di quello che ha fatto . Malefica venne verso di me , i nostri sguardi erano uno davanti all’ altro e io le dissi – Anche se sei malvagia ho bisogno del tuo aiuto . Anche se i miei genitori non  chiedevano il tuo aiuto , se questa operazione andava male sarei venuto da te . Malefica mi guardò e mi disse – Non dovevi arrivare a questo punto ragazzo , dovevi farlo prima cioè chiedere il mio aiuto e ti conviene metterci tutta la grinta nel tuo corpo seno non riuscirai mai a controllare la furia nera che è dentro di te . Ci metteremmo tutti i giorni a controllare la furia dentro di te e solo perché sei figlio di Alukard e Helena non ci andò leggero con te , ci andrò davvero molto pesante e quando saremo nel mio castello io sarà il tuo incubo peggiore . Alukard e Helena erano d’ accordo con Malefica , mi aspettava un duro allenamento e visto che stavo parlando con Malefica la Regina del Male non mi sarei aspettato da lei un trattamento di favore anzi un vero orrore .

Categorie
Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Edge of Tomorrow Maraxus Rita Vrataski

Incontro con Rita Vrataski

Rita Vrataski una soldatessa americana , nel giorno del giudizzo nell’ universo di Edge of Tomorrow combatte con i Mimics che hanno deciso di attaccare la Terra . Adesso non lo so per quale motivo , solo per distruggerla o conquistarla . Devo fare delle investigazioni su questa cosa , da quello che so nella biclioteca di Maraxus che è nel mio T.A.R.D.I.S , è che sono capaci di avere un loop temporale e rivevere un ricordo per modificarlo . In diverse circostanze alcune persone sono capaci di ottenere questi poteri . Per il momento so che solo una ha ottenuto questo potere cioè Rita Vrataski , una soldatessa americana . Angela Ferrante mi aveva dato precise instruzioni di andare da lei e dirle che deve aiutare un nuovo soldato ma in questo universo i soldati vengono usati come armi . Come potete vedere dalla foto che ho scattato io , loro indossano queste armature e sono molto potenti . Andai da lei senza farmi vedere da nessuno e lei stava facendo le flessioni e andai diretto verso di lei e mi presentai facendo vedere il mio distintivo e lei mi disse – Cosa vuole da me la Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi da me ? . Io la guardai e dissi – So che tu hai preso il potere della forza aliena che vi attaccerà , adesso sono venuto per dirti che durante lo scontro un ‘ altro soldato otterra questo potere e se vuoi vincere la guerra che tra qui a poco verrà e se vuoi vincerla devi fare una cosa ? . Lei mi chiese – cosa ? . Lo devi addestrare visto che lui è alle prime armi e solo cosi potetre vincere la guerra . Prima che me ne andassi – non dire a nessuno di questa visita , fa finta che io e te non abbiamo parlato proprio . Rita Vrataski fece come le avevo detto io di non avermi neanche conosciuto ma fece quello che le avevo detto io cioè allenò il Tenente Conello Bill Cage .

Categorie
2010 2011 Ada Knight Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Dottor Saren Selphstom Gazzetta dell' Universo Mondo Occhio della Fenice Polizia Internazionale Polizia Internazione del Mondo Fantastico SarenStorm Asylum Spazio Superpoteri Tempo

SarenStorm Asylum

Il SarenStorm Asylum nasce a Bright Falls nel 2010 quando la città si è trasformata in quello che conosciuto tutto oggi cioè un posto oscuro e piene di persone malvagie e senza scrupoli . Il SarenStorm è nato grazie a un uomo incredibile che si chiama Saren Selphstom lui creò questo posto da zero , lui lo voleva utilizzare per aiutare le persone che secondo lui erano malate . Il posto era magnifico e grandissimo come una reggia , lui era un visionario . Solo un grande visionario poteva riuscire a creare una bellezza e cosi lui si mise con tutto il suo impegno e riusci a farlo . Visto che era posto dove mettere le persone più pericolose , Saren ci mise tutte le varie protezioni contro le persone che sono li dentro e che hanno poteri . Con il tempo nel passare con i pazzi Saren divento pazzo lui stesso e alcune volte voleva fare esperimenti su queste persone con super-poteri , pensava che tutti erano pazzi . Solo perché avevano questi poteri tutti erano il male e lui si voleva proclamare la cura contro i super-poteri . Tutti quanti avevano i poteri e ormai tutti si erano abituati ad averli e a vederli e nessuno se né voleva sbarazzare oramai tutto quello faceva parte della loro vita normale e il Dottor Saren pensava che ci la pensava cosi avesse dei problemi e lui doveva essere la cura contro questa piaga di follia che secondo lui si era propagata nella città di Bright Falls , qualcuno doveva fermarlo a tutti i costi . Il 29 Novembre del 2011 Il Dottor Saren Selphstom dovette abbandonare il ruolo da capo e quel giorno me lo posso ricordare come se fosse stato ieri , lui quel giorno ha mostrato la sua grande follia che per tutta la vita aveva celato dentro di se . Per moltissimo tempo lui era riuscito a tenerla socchiusa e sopratutto sotto il suo totale controllo , ma quel giorno lui perse il controllo è prese in ostaggio diverse guardie e carcerati con poteri . Lui li dentro era il padrone , lui sapeva tutto e sopratutto era pazzo e quindi tocco a me farlo smettere , cercando di non far del male a lui e alle persone li presenti . Avevo saputo del folle gesto del Dottore tramite la Gazzetta dell’ Universo , ma anche se non lo avessi saputo dalla Gazzetta dell’ Universo lo avrei saputo tramite Zane Taylor . Appena lessi la notizia , bussarono al portone di casa e c’ era Zane Taylor e io lo feci entrare e vide che io ero già pronto e disse – Sai già cosa sta succedendo al Manicomio ? .

Si purtroppo , ho sentito che il professore è diventato pazzo per qualche motivo che ancora nessuno sapeva , per il momento l’ unica cosa che si sapeva e che lui teneva sotto ostaggio tutte le persone che erano li dentro . Spesso chi diventa folle può fare cose di cui tutti si possono stupire e il Dottor Saren aveva superato il limite e se qualcuno non lo fermava poteva uccidere chiunque del suo staff o uno dei prigionieri . I prigionieri con i poteri che aveva erano persone con poteri non molto potenti , ma anche se non erano potenti per lui quegli uomini erano dei mostri che avevano portato la follia nel mondo e seconda la sua follia lui era la cura che poteva fermare quella follia . Il 29 novembre del 2011 lui anche se si era dimesso , lui quel giorno tornò nel suo posto di lavoro , ma prima di andare a lavoro lui si trasformò completamente , si tatuò completamente con dei simboli strani tatuaggi che nemmeno io in vita mia li avevo visti . Io e il mio capo andammo al manicomio e gli dissi – Senta prima di far entrare i nostri uomini li dentro e meglio se ci vado io cosi posso prima fermare la minaccia e le trappole che ci sono li dentro . Il Dottor Saren una volta entrato nell’ edificio nella sua profonda e sconfinata follia uccise il suo capo mettendolo sulla sedia elettrica e poi inizio ad azionare tutte le trappole che c’ erano nell’ edificio e posizionate per tenere dentro questo edificio brutto dove stare e dove nessuno ci voleva andare e tornare . Nessuno voleva stare in un manicomio , sopratutto se quella persona è sana di mente , la cosa più brutta è che li dentro nel laboratorio di Saren Selphstom non c’ erano persone che avevano utilizzato i loro poteri in modo cattivo , ma erano solo perché avevano dei super-poteri . Il Dottor Saren era stato talmente abile nella sua parlantina da farle credere che loro per colpa di questi super-poteri , loro erano dei mostri e lui era la cura . Lui li voleva curare o cosi diceva ma non era per niente cosi lui pensava che loro con i loro poteri facevano vedere alle persone questi poteri che loro avevano . In ogni seduta loro lo dicevano gridando , urlando ma niente l’ unica cosa che ottenevano ed essere considerati dei pazzi e basta . Quando sei considerato pazzo e nonostante tu abbia fatto di tutto per provare il contrario ma non ci sei riuscito . Tu nella tua cella quattro per quattro perdi per sempre la speranza di tornare li nel mondo dove stavi . Non volevo che nessuno degli uomini della Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi non entrasse li perché già mi bastava un pazzo che aveva rinchiuso li dentro moltissime persone solo perché lui si pensava che era la cura contro un male che era dentro la sua testa . Zane Taylor mi stava guardando e sapeva che ero potente ,ma secondo lui non c’ e l’ avrei fatta da solo – Non puoi farcela da solo , lui ha armato quel posto pieno di trappole e molto altro . Non ci puoi andare da solo . Io ci volevo andare da solo perché anche se il mio capo non lo voleva ammettere alcune persone nel nostro dipartimento come negli altri , alcuni erano corrotti fino al midollo , se tu gli avessi dato uno spacciatore loro lo avrebbero ucciso con calci e pugni e l’ avrebbero trattato peggio di un animale da cui si fugge e si scappa . Lo avrebbero fatto solo per calmare la rabbia che monta dentro di loro . Cosi io dissi al capitano – Se voglio una persona li dentro con me è una certa Ada Knight e lei soltanto . Non volevo nessun altro , se mi davano un ‘ altra persona me ne sarei andato e nessuno mi avrebbe fermato . Volevo Ada Knight per un motivo , lei era come me nel senso che anche non essendo un aliena lei aveva moltissimi poteri , inoltre lei aveva un forte senso che dentro di lei gli diceva che non doveva essere come gli altri poliziotti , lei doveva essere buona , gentile e altruista ma sopratutto doveva essere astuta più degli altri . Il mio capitano fece qualche telefonata e la riusci a far arrivare li e non ci mise molto ad arrivare e una volta arrivata venne verso di me – Come mai vuoi me e non gli altri ? .

Io la guardai negli occhi che erano come i miei , occhi tristi e pieni di dolore ma sopratutto peni di luce che emanava da tutte le parti – Voglio te , perché tu pensi e sai come agire in ogni situazione , invece se vado con una di quelle teste calde li dentro non so cosa possa succedere . Invece se ci vado con te , io ti copro le spalle e tu copri le mie visto che ti ho fatto assegnare il caso insieme a me .

Non te l’ha mai detto nessuno che sei troppo arrogante, però grazie per avermi fatto assegnare il caso . Ada lo sapeva da un po’ di tempo di questo caso e visto che i poliziotti avevano alcuni rancori ma molto forti su di lei , lei senza il mio aiuto non avrebbe mai ottenuto questo caso .

– Forse sono stato un po’ arrogante , ma tu volevi fare qualcosa in questo caso e anche se non te lo chiesto io ti ho dato una possibilità che tutti gli agenti del tuo distretto non ti avrebbero mai dato . Anzi io credo se tu ti facevi mettere una delle loro squadre , loro forse ti avrebbero ucciso e lo avrebbero fatto sembrare un suicidio anche se lo sapevano che non lo era , ma a loro non importava .A loro bastava avere un agente di meno tra i loro fatti personali e sopratutto nei loro affar loschi fino al midollo , invece Ada Knight era differente , era pura e voleva rendere qualunque posto , un posto migliore dove vivere . Ada Knight anche se io ero stato molto arrogante ,lei decise di aiutarmi a fermare il pazzo che era li dentro . Una volta entrati nel manicomio , noi insieme andammo alle celle dove li dovevano stare i prigionieri o le persone che il Dottor Saren pensava essere il male nel mondo . Mentre ci stavamo dirigendo li – Mi puoi dire perché tra tutti quanti hai scelto , io mi girai e le dissi mentre la guardavo – non solo per il motivo che ti ho detto ma anche per un ‘ altro motivo .

Quale altro motivo – lei molto impaziente di saperlo . Ieri sera ho avuto una visione molto brutta su di te , ho visto che facevi coppia con un poliziotto molto cattivo e dopo un po’ di tempo lui non appena che eri entrata qui dentro con lui , lui ti avrebbe uccisa da dietro . Uccidere da dietro è gesto da codardi , lo fa chi non ha le palle di farlo guardando negli occhi il suo nemico , se uno mi facesse una cosa del genere lo considererei come feccia , come uno a cui non si deve mostrare rispetto . Ada non rimasta sconvolta quando le avevo detto questa e li capì – pure tu hai avuto questa visione ieri sera , melo puoi dire tanto io sono dalla tua parte . Alla fine decise di farlo – mi hai descritto la stessa scena che ho visto io ieri sera nella notte . La notte con cui era andata a dormire nel letto e li ebbe la visione e sperava di essere pronta a cambiarla , doveva cambiare la visione in un modo o nell’ altro e fare in modo di non morire in quel posto oscuro e tetro . E alla fine lei non dovette fare niente , entrai in azione e riusci ad impedire questa visione e anche la sua visione . Ada e io arrivammo alle celle e sembrava che i prigionieri stavano bene , ma non era per niente cosi , il Dottore Saren aveva deciso invece di ucciderli di farli passare dalla sua parte tramite elettroshock . Durante le loro sedute di elettroshock che il Dottor Saren le fece la mattina presto quando è arrivato al posto di lavoro , si era portato una pistola e aveva detto alle persone che lavorarono per lui di portare i suoi pazienti nella stanza dove si faceva elettroshock e lui momento dopo momento lui condizionò quelle persone e le fece diventare come lui pazzi da legare e pronti a uccidere chiunque avesse dei poteri . Il Dottor Saren li aveva educati alla perfezione e quando noi aprimmo le celle loro si scagliarono contro di noi .Non li uccidemmo ma li stordimmo e li richiudemmo li dentro – Appena questa storia sarà finita provo a fare qualcosa per loro , anche se penso che sia troppo tardi visto che su loro è stato utilizzato l’ elettroshock . Ada mi guardò stupita – come hai fatto a capirlo ? .

– L’ ho capito tramite i loro occhi che era dilati e senza iride .Quello che aveva fatto il Dottor Saren era stato barbarico e senza scrupoli , nei miei viaggi nel tempo e nello spazio avevo visto persone trattate con più rispetto . Lo dovevamo fermare a ogni costo , lui era il nemico . Se lui andava per le vie di Bright Falls o nelle altre parti del mondo lui avrebbe considerato tutte quelle persone con i poteri dei mostri che avevano utilizzato i loro poteri per soggiogare le persone con i loro poteri e anche se non era vero a lui non importava , lui pensava che lui era il bene e loro il male , il male da combattere e da togliere dalla circolazione . Cercammo in giro per trovare il Dottor Saren che aveva combinato questo grande errore , era meglio trovarlo al più presto prima che facesse del male ai suoi ostaggi . Mentre andavo verso la cucina vidi due persone che stavano li dentro grazie agli occhi della fenice , li vidi li dentro che era legati e imbavagliati ma dovevo capire se stavano veramente bene oppure erano stati messi sulla sedia elettrica o il Dottor Saren abbia fatto uno dei suoi esperimenti pazzi . Davanti a questa porta chiusa c’ erano due persone con Ak-47 , non sapevo dove li avessero presi però loro ce li avevano e quelle armi in mano dei pazzi erano mezzi molto pericolosi . Mi avvicinai a loro e li sconfissi subito e poi andai a slegare le due persone che erano due colleghi del Dottore , lui li aveva rinchiusi li dentro perché loro non volevano fare quello che lui li aveva detto di fare e per impedire che loro lo fermassero li mise li dentro .

Dovete uscire dall’ edificio . Vi ho liberato la strada dalle trappole e dai nemici . L’ unica cosa che dovete fare e uscire e li fuori c’ e la Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi . Loro uscirono dal loro nascondiglio e si diressero verso l’ uscita dove vennero portati in ambulanza . Utilizzai la lettura del pensiero e dissi ad Ada – ho liberato due ostaggi , adesso pensiamo agli altri .

Io ho trovato il laboratorio del Dottor Saren , si trova nel reparto nord-ovest dell’ edifico , muoviti ad arrivare . Ha finito di utilizzare le sue cavie e se non ci muoviamo potrebbe utilizzarli per qualche folle esperimento . Mi mossi il più velocemente possibile e riusci ad arrivare dove stava Ada Knight .

Muoviamoci nell’ ombra e iniziamo a sconfiggere i vari nemici li dentro . Ada era d’ accordo – tu prendi i tre a sinistra e io tre a destra e poi sconfiggiamo il Dottor Saren . Io vidi il condotto di areazioni lo apri con calma e senza far rumore e prima di entrare li dentro per prenderli alla sprovvista , feci notare ad Ada – guarda dietro di te , c’ e un ‘ altro condotto di areazione , tu vai li e io vado qui e cosi sbuchiamo in quelli nella stanza qui di fronte e sconfiggiamo i nemici . Mancavano cinque minuti a quanto il Dottor Saren avrebbe fatto quello che nella sua folle mente voleva fare , gli occhi della fenice davanti a me mandarono un conto alla rovescia 5:38 minuti . Ogni minuto e ogni secondo era pronto per gli ostaggi se ci avessero scoperti da 5:22 minuti gli ostaggi avrebbero avuto un minuto o un secondo . Io usci dal condotto di areazione e sconfissi i tre nemici e Ada dall’ altra parte li sconfisse . Quando pensammo che avremo preso il nostro nemico cioè Il Dottore Saren lui se ne andò grazie al Cavaliere Nero , lui aveva visto tutto e aveva visto che non poteva perdere una persona che era cosi folle ma cosi in gamba da cercare di sconfiggere le persone con i super-poteri . Quando il Dottor Saren si ritrovò per le vie di Bright Falls , chiese alla persona che l’ aveva portato li – come mai mi hai portato fuori . Lui mettendo la mano sulla spalla del Dottore – tu odi le persone con i poteri , loro sono il male e devono essere uccisi . Ti ho portato fuori da quel luogo cosi puoi portare la tua giustizia nell’ intero universo . Quando Il Cavaliere Nero disse al Dottor Saren quello parole e come se gli avesse detto di fare quello che andava fatto per salvare l’ intero universo dalle persone con i super-poteri . Il Dottor Saren Selphstom era in libertà ma almeno nessuno degli ostaggi si era fatto male , invece per quanto riguarda a quello che è successo alle persone che mi hanno attaccato non ho potuto fare niente , anche se ho i miei poteri non ho potuto fare . Zane Taylor vide il grande lavoro che io e Ada Knight avevamo fatto e disse – Daniel e Ada venite qui . Ci avvicinammo al nostro capitano e disse – Daniel e Ada , visto il vostro grande lavoro di oggi , voi due da domani lavorate insieme . Sia a me e sia ad Ada andava bene e Ada disse – si mi va bene e pure io dissi al capitano – Certo pure a me va bene . Dopo dissi ad Ada – se mi dici dove abiti ti accompagno a casa tua , Ada mi disse in modo molto gentile dove , le apri la portiera della mia macchina e lei disse – molto la tua macchina .

Vienimi a prendere tutti i giorni con la tua macchina . Io le feci cenno che avevo capito e con calma senza accelerare troppo la trasportai in macchina e prima di andare – Prima di andare , ecco il mio numero di telefono , visto che noi due dobbiamo lavorare insieme e meglio che tu e tutti e due ci scambiamo i numeri di telefonino . Prima di entrare in casa e buttarsi sotto una bella doccia calda le su un foglio che aveva in tasca mi scrisse il suo numero di telefonino e poi ci salutammo . Io alla fine tornai a casa e chiamai Zane e disse – Senta capitano al rapporto ci penso domani , adesso no .

Va bene , domani e lo voglio verso le 11:00 a.m nel mio ufficio e poi di alla tua collega che voglio pure il suo , prima di farmi una bella dormitina , chiamai Ada che prima di andare sotto la doccia stava accendendo i termosifoni . Spillo il telefonino e lei rispose – Proto, chi è ? .

Ada sono Daniel , ti ho chiamato per avvisarti che domani quando andiamo nei nostri uffici dobbiamo fare il rapporto e il capitano vuole verso le 11 del mattino . Quindi ti volevo dire che domani andiamo nel mio ufficio o nel tuo e facciamo il rapporto .

Ada con uno sguardo assonato ma un po’ sveglio – facciamo che ci vediamo nel tuo ufficio verso le 8:30 e li facciamo il rapporto .

Quella terribile notte era finita ma né sarebbero arrivate altre e per quella sera bastava cosi e ce ne andammo a dormire . 

 

Categorie
Allenamento Damon Saintcall Daniel Saintcall Delilah Cooperspoon Dr Alyssa Saintcall Occhio della Fenice Osservatore Osservatori Settembre Shadow Black Superpoteri Universing

Allenamento con Delilah Cooperspoon parte 3

Le sere che stavo alzato o stavo pensando a quello che mi aveva detto Settembre e Shadow Black oppure stavo a dipingere il futuro oppure ero nella stanza degli allenamenti da solo a fare qualcosa . Erano le 23 di notte , non dormivo cosi andai li e decisi di allenarmi da solo feci apparire due manichini e utilizzai la mia grande intelligenza per fare in modo che si potessero muovere di lato o avanti o dietro . Ma non in uno schema ripetitivo , che si muovevano sempre in modo diverso . Loro erano davanti a me io misi le mani uno accanto l’ altro mi concentrai con la mia elettricità e inizia , dalle mie mani iniziarono a scaturire delle piccole scosse , poi si formarono tutti in una sfera blu . Aspettai il momento giusto e la lancia contro il primo manichino, ma lui si sposto , prima che la sfera potesse fare dei danni cercai di prenderne il controllo da lontano e di lanciarla contro il manichino . Chiusi gli occhi e mi immedesimai nella sfera fatta di pura elettricità , dopo pochi minuti ci riusci e la riusci a lanciare contro il manichino che era davanti a me , il manichino si disintegro in pochi minuti . I suoi pezzi andarono a finire in tutta la stanza , tutti sentirono il botto , Delilah Cooperspoon a mia insaputa era li e vide tutta la scena . Davvero bravo Daniel , hai creato dei manichini che si muovono in un modo particolare e non sempre nello stessa schema e sei stato davvero molto bravo a fare la folgore plasmatica . Quanto tempo ci hai messo per farla da sola ? , Io mi girai verso di lei – ho fatto pratica tutte le sere mentre tu dormivi io ero qui ad allenarmi con la folgore plasmatica . Delilah fece scomparire i manichini che avevo fatto e disse – invece di allearti con degli amassi di metallo , allenati con me . Alla fine decisi di farlo e mi ricordai tutto quello che mi aveva detto Delilah , cioè sorprendi il tuo nemico e utilizza questa cosa a tuo vantaggio . Nelle varie notti che restavo alzato non mi allenavo solo con poteri offensivi e difensivi ma anche con poteri che potevano essere utili . Feci nella mia mano sinistra la folgore plasmatica , poi mi concentrai e la lancia contro di lei . Delilah stava per proteggersi ma proprio sul più bello la feci scomparire e ricomparve dietro le spalle che la colpi in pieno . Il colpo era forte e lei era molto resistente e vide in me un grande mago , un mago deve essere in grado di utilizzare gli incantesimi ma quello che deve fare per vincere l’ avversario e sorprenderlo . Per esempio uno sta per utilizzare un incantesimo ma tu devi fargli perdere la concentrazione . Lei mi insegno a colpire l’ avversario sia non molto forte sia poco forte e lanciare uno o due ma tre incantesimi contemporaneamente . Una delle varie cose che io aveva imparato da solo era fare in modo che il che stavo facendo prima lei lo potesse vedere e poi scompare e colpisce dietro le spalle del nemico . Delilah mi guardò da lontano e disse – sei stato molto bravo , ma adesso io ti allenerò su incantesimi molto più potenti . I tuoi avversari come demoni o mostri non mostreranno compassione per te , quindi quando utilizzi questi incantesimi contro di loro ci devi mettere tutta la forza che hai . I tuoi nemici non aspetteranno che tu ti alza in piedi , loro per ucciderti faranno di tutto per farlo , anche uccidere le persone a te care . Nei giorni successivi lei mi insegno tantissimi incantesimi uno più forte dell’ altro , come avevo fatto con gli altri io ci misi davvero poco a imparare come farli . Mi pareva logico che in pochi minuti li riuscivo a farli , avevo gli occhi della fenice una delle abilità oculare che nel grande universo è andata perduta . Io non potevo disattivarli , quando si risvegliano gli occhi della fenice si integrano con i tuoi occhi . I tuoi occhi diventano dal tuo colore naturali a occhi rossi , ma grazie a questa tu hai moltissime informazioni , su luoghi e moltissime cose . Delilah Cooperspoon dopo avermi insegnato le varie cose , decise che era arrivato il momento per agire , il momento in cui lei mi voleva uccidere e prendere gli occhi della fenice . Dovevo agire in fretta , prepararmi a quello che Delilah Cooperspoon voleva fare per prendere i miei occhi della fenice . La notte lei fece venire tutti i suoi uomini e donne e disse a loro un discorso – adesso vi darò dei nuovi potenti incantesimi , questo lo faccio perché dobbiamo uccidere Daniel Saintcall e gli dobbiamo prendere gli occhi della fenice , dobbiamo prenderlo perché noi non vogliamo restare su questa isola . Noi vogliamo andare nell’ Universing per portare morte e distruzione . Andiamo e portiamo il male nel tempo , nello spazio , nei mondi e nell’ intero universo . Dopo il discorso di Delilah Cooperspoon tutti dissero verso – certo , uccideremo il Dominatore di Poteri per portare il male nell’ intero universo . Delilah Cooperspoon utilizzo i suoi poteri per dare ai suoi uomini e alle sue donne poteri incredibili , simili anzi che dico uguali a quelli di Delilah Cooperspoon . Settembre , Shadow Black e le mie visoni mi hanno avvertito del mio pericolo , il pericolo era Delilah Cooperspoon . La persone che mi ha allenato e la persona che mi vuole uccidere nel male del mondo . Quella sera Settembre mi chiamò e disse – devi stare attento , Delilah Cooperspoon e i suoi uomini sono pronti a ucciderti . Adesso devi fare la tua scelta , devi restare oppure te ne devi andare . La scelta è tua , quindi presta molto attenzione fa quello che devi fare per sopravvivere se vuoi restare li . Le persone ti vorranno morte e basta , senza nessuna pietà e poi prenderanno i poteri dell’ occhio della fenice . Rimango e combatto contro tutti loro e ucciderò chiunque voglio uccidere me e prendere i miei poteri . Settembre in modo serio e davvero molto serio – Se hai bisogno di aiuto , chiama dal tuo auricolare . Va bene ti chiamo se ho bisogno di aiuto e avverti Shadow Black e La Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi . Settembre disse – ok , quindi io arriverò con tutti loro e se sei in pericolo ti aiutiamo , basta che ce lo dici . Prima di andare fammi un favore chiama sia Sarah la Fenice Rossa e mia sorella Alyssa e dici che è una situazione pericolosa e digli di stare molto attento a tutti e due , visto che stiamo parlando di Delilah Cooperspoon . Settembre mi disse – glielo dirò e ricorda pure tu che Delilah Cooperspoon è una strega molto potente , quindi presta molto attenzione . Settembre fece come gli dissi e chiamò Sarah la Fenice Rossa e poi chiamo mia sorella Alyssa e poi una cosa che lui fece che io non mi aspettavo , cioè chiamò mio fratello Damon Saintcall . Disse a loro che potevo essere in pericolo e che m dovevo battere contro Delilah Cooperspoon , lei era una strega molto cattiva . Quando sei malvagia non puoi fare niente per cambiare , chi lo è stata per molto tempo non può cambiare il proprio comportamento cosi . Lo scontro non era iniziato ancora , ma da li a poco sarebbe iniziato e mi preparai con la mia spada e con le mie pistole e tutto quello che poteva servire per sconfiggere Delilah Cooperspoon e il suo intero esercito magico . L’ esercito di Delilah Cooperspoon è davvero molto grande e davvero molto potente e adesso dovevo affrontarli , ma potevo farcela ad affrontarli tutti dopotutto ero stato allenato da Delilah Cooperspoon .

 

Continua …