Categorie
Angelo Baldassare Elizabeth Storm Irisa

Angelo Baldassare conosce Irisa

 

Irisa era una donna di 25 anni e si metteva nei guai per colpa del suo potere di leggere il pensiero visto che ce lo aveva lo voleva utilizzare per fare del bene o non del male . Visto che faceva queste cose alcune volte poteva finire male e un giorno fini male visto che era quasi morta e per questo fini sul tavolo operatorio di Angelo . Angelo prima di far fare al suo assistente la sua prima autopsia controllo che c’ era del polso e cosi inizio a fare la respirazione bocca a bocca a questa bellissima donna . Angelo mentre vedeva che la faccia della donna riprendeva colore normale prese i suoi vestiti che non erano distrutti ma erano solo un po’ bagnati ma con il tempo si asciugarono e cosi la donna se li pote mettere . Irisa si risveglio e vide che vicino a lei c’ era un dottore molto bello e disse – lei chi è ? . Angelo vide che la paziente era sveglia e da dietro visto che era ancora tutta nuda – io sono il Dottore Angelo Baldassare non mi giro a darle la mano visto che è nuda e io non voglio essere scortese con lei . Irisa si rialzo con calma e aziono la tenda che era vicino a uno dei letti e li si mise i suoi vestiti . Xander che era l’ assistente di Angelo stava vedendo e Irisa lo sapeva e cosi tramite i suoi poteri gli disse di girarsi e lui lo fece subito . Irisa se ne voleva solo andare e farsi una buona doccia calda e cosi dimenticare quello che era successo . Ma quando vide Elizabeth Storm venire li capì che non se ne poteva andare . Elizabeth era andata verso Angelo visto che non aveva visto il cadavere – dove sta il cadavere . Irisa dopo essersi messi i suoi vestiti apri la tenda e si rivolse a Elizabeth Storm – forse sta parlando di me . Non sono morta , ma lo hanno pensato e mi hanno portato qui e io sono stata riportata in vita da un bravissimo dottore . Elizabeth andò verso di lei – adesso deve venire con me e dirmi tutto quello che ricorda sulla sparatoria che le è successa in quel vicolo della 334 strada . Se non lo fa l’ arresto per falsa testimonianza . Irisa decise di andare con Elizabeth nel suo ufficio per dire per filo e per segno come era andata la sparatoria . Irisa si avvicino ad Angelo e disse – forse dopo più tardi possiamo uscire insieme oppure possiamo andare a casa mia . Dopo che Irisa se ne era andata dall’ obitorio Xander divenne un po’ geloso e disse – come mai lei ha ottenuto un appuntamento con questa bellissima donna e io invece quando sono qui non ho ottenuto ancora nulla . Angelo andò verso lui e mettendogli la mano sulla sua spalla destra – e tutta questione di fortuna . La prossima volta può capitare a te quando sarai da solo e devi affrontare una cosa del genere . Angelo non vedeva l’ ora di uscire con Irisa visto che non era una sospettata ma una persona che poteva dire tutto sulla sparatoria visto che aveva visto tutto e se lo ricordava molto bene . Angelo quando Irisa gli aveva chiesto di uscire voleva farlo lui ma quando non c’ era il suo superiore Elizabeth . Irisa con il suo potere aveva capito che Angelo Baldassare voleva chiederle di uscire con lui ma non sapeva se accettava oppure no e cosi decise di fare la prima mossa lei . Irisa utilizzava il suo potere per ottenere informazioni di ogni genere e in questo le era stato utile per capire che tipo di persone era Angelo e aveva visto che era un tipo apposto e una persona molto gentile e cosi decise di uscire con lui quella sera a casa sua . Angelo non sapeva niente di questa donna apparte che era bellissima e che il suo nome era Irisa e forse grazie a questo appuntamento poteva scoprire molto di più su di lei e cosi forse uscire ancora di più e forse nel futuro sarebbe potuti diventare una coppia fissa . Angelo non fu nervoso , anzi fu molto calmo e anche se Elizabeth lo aveva guardato con uno sguardo le disse – non si preoccupi la terrò al sicuro e cosi potrà esserci utile se arresta qualcuno di quella sparatoria e cosi la persona che ha fatto questa cosa a lei sarà in prigione . Alla fine uscirono per andare a casa sua e cosi li dentro si iniziarono a conoscere a vicenda e avevano molto in comune e aveva ottenuto un secondo appuntamento con lei .

 

Categorie
JackNife Katrine Chandler Marshal Rendel Storm City Storm Square

Katrine Chandler cerca di impedire l’ invasione degli Zombie

 

Katrine Chandler prima di essere una famosa Ammazza Zombie era una Runner ed era molto brava in questo settore . Il suo compito era consegnare pacchi dentro questa grande città nota a tutti come Storm City . Katrine era nata li e pensava che li sarebbe vissuta tutta la vita visto che fino a 25 anni era stata li e li c’ era tutta la sua vita . Il giorno del 26 compleanno tutto cambio e tutto era iniziato in modo normale cioè colazione e poi andare al lavoro alla Speed Run Company . Li dentro ci lavorano le amiche di Katrine che come lei praticavano la disciplina sportiva Parkour . Katrine era molto felice di stare con loro pure li visto che dopo aver staccato da quel lavoro di fare consegne potevano andare insieme in un bar e cosi conoscere ragazzi oppure nuove amiche . Katrine nella Speed Run Company aveva legato con tutti ma con uno no . Questa persona era uno stronzo e il suo nome nessuno lo sapeva e voleva farsi chiamare JackNife . Nessuno conosceva il suo vero nome ma lui non era come gli altri che tipo se vedevano uno di loro a terra con una gamba rotta se ne fregava e andava avanti . Anche se era il secondo come migliore visto che la prima era Katrine ma se fosse stato per il comportamento quella lista che aveva fatto Marshal Rendel nero , pelato e davvero molto gentile . Marshal aveva fatto quella lista per dire chi era il migliore e la migliore era Katrine . A Katrine venivano consegnati i pacchi migliori ma nel giorno del suo compleanno gli venne dato un pacco speciale che era molto pericolo . Secondo la donna che aveva detto che dovevano consegnare il pacco in un parcheggio per macchina . Katrine dovette andare a piedi e utilizzo il parkour ma quel giorno JackNife decise di fare ancora di più lo stronzo . Durante tutta la consegna decise di buttare Katrine a terra e cosi consegnare lui il pacco visto che il suo motto era “ Tutto e lecito nel consegna il pacco “ . Katrine aveva una abilità particolare e sarebbe a dire la rigenerazione cellulare accelerata e fu grazie a quella che la ferita che aveva alla gamba destra per colpa della catena di ferro di JackNife . Quando arrivo vicino a Katrine sciolse la catena che aveva al polso destro e la utilizzo come frusta contro la gamba destra di Katrine . Katrine cadde sul tetto del palazzo e JackNife con il suo potere di allungare la mano prese la borsa e decise di prendere il pacco che era dentro la sua borsa a tracolla . Katrine ci mise poco a curare e poi andò nel posto in cui era la consegna e quando arrivo disse tra se e se “ Appena prendo quel bastardo figlio di puttana lo uccido io con le mie mani “ . Nessuno sapeva cosa c’ era dentro il pacco visto che nessuno aveva deciso di guardare e nemmeno JackNife visto che una delle sue leggi quando consegnava pacchi era quella di non guardare il contenuto della busta . Quando arrivo nel piano più alto vide delle macchine nere scure e dei finestrini completamenti neri e non si poteva vedere dentro chi c’ era . JackNife appena vide quelle macchine capi che era una cosa serie quel pacco e cosi decise di dare il pacco a questa donna che stava vedendo la città da li . Era li sopra come se fosse la padrona di Storm City e grazie al contenuto della busta lo poteva diventare . Katrine anche se sapeva che il suo amico era troppo orgoglioso per chiedere  aiuto decise di contattarlo attraverso l’ auricolare visto che sapeva il suo numero – Sono io vattene da li subito . La donna non disse il suo nome ma era bellissima ed era cinese ed era bellissima e indossava un abito rosso come il fuoco . JackNife si tolse l’ auricolare visto che gli uomini di questa donna senza nome gli puntavano addosso le pistole con il silenziatore e la donna gli disse – Se non fai come ti dico i miei uomini ti mettono un proiettile in testa . Anche se lui poteva allungare il suo corpo non era più veloce di un proiettile e cosi si fermo e decise di ascoltare quello che diceva la donna – Adesso togliti l’ auricolare nell’ orecchio destro e mettici il piede sopra e poi passami il pacco . JackNife decise di prendere l’ auricolare e distruggerlo e poi le passo il pacco con la sua mano destra . Ogni passo che faceva JackNife era molto pesante e si vedeva che sudava come non mai visto che se faceva qualcosa di stupido poteva morire . Appena consegnato il pacco la donna prese una pistola da dietro il suo vestito e gli sparò in fronte a sangue freddo e poi JackNife cadde a terra . Katrine si mise nascosta dietro il tetto per non farsi vedere e decise di non dire niente a Marshal . Decise di seguire gli uomini dai tetti e vide che andavano nel posto più visitato di Storm City e sarebbe a dire Storm Square . Il posto si chiamava cosi visto che tutto attorno a dei palazzi a forma di tempesta ed era bellissima e li in mezzo sarebbe scoppiata una grande invasione di Zombie . Da li ci passano un sacco di persone e li in mezzo questa bellissima donna che arrivata con una macchina nera . Katrine era arrivata e scese per vedere quello che stava succedendo e poi si avvicino alla donna di soppiatto ed era a pochi metri da lei . Katrine la prese per i capelli neri che aveva e la donna fece una cosa che nessuno si aspettava e sarebbe a dire butto la fiala vicino a delle persona . La fiala era al centro della città e mentre tutti gli altri si trasformavano in Zombie e altri no , Katrine non si era trasformata e non era riuscita a fermare questa follia . La donna con l’ altra mano che libera si tolse i fermagli che aveva per fermare quei capelli che non erano i suoi veri capelli e poi si vede che si era rasata a zero .

 

Categorie
Adalind Adalind Shade Foto Mistress of Storm Sasha Storm Tatuaggio

Foto del Tatuaggio che Tania ha sulla mano

Tania sul polso della mano a un tatuaggio e anche se era piccola quando l’ ha fatto cioè a 16 anni visto che aveva pagato un extra con gli altri soldi per tenere la bocca chiusa e non dirlo a nessuno e se lo era fatto per far capire che era il suo grande passo quello di far vedere a tutti che poteva diventare una Writer visto che un giorno aveva visto una donna fare un murales molto grande ed era bellissimo e da quando lo aveva visto qualcosa di nuovo era entrato dentro di lei e voleva farlo cioè voleva essere una Writer . E prima di farlo si fece tale tatuaggio sul polso della mano che aveva visto a quella Writer e le stava divinamente sulla mano destra cioè la mano che teneva la bomboletta spray per fare i suoi grandi murales . La donna che faceva quei murales era nota come Sasha Storm e il suo nome di strada era Mistress of Storms e con questo nome faceva i murales ed era conosciuta in ogni angolo della città .

???????????????????????????????????????

Categorie
Computer Database Foto Mondo Oggetti Panorama Presentazione Storia

Foto del polso visto da Kratos

Categorie
Computer Database Foto Mondo Oggetti Panorama Parlare con Kratos Presentazione Racconto Storia

Spiego a Kratos il polso

Dopo aver detto a Kratos tutto sull’ avambraccio e dopo fatto vedere alcune foto dell’ avambraccio a Kratos , gli dissi – adesso ti spiego tutto sul polso – Nell’anatomia umana, il polso è la regione stretta e flessibile dell’arto superiore che si trova tra la mano e l’avambraccio. Il polso è essenzialmente una fila doppia di piccole ossa corte chiamate carpo inframezzate da una specie di cerniera malleabile.

 

 

 

L’articolazione è rinforzata dal legamento trasversale del carpo, il legamento dorsale del carpo, il ligamentum collaterale carpi ulnare e il ligamentum collaterale carpi radiale.

 

 

 

Scheletro

 

 Il carpo forma lo scheletro del polso, e congiunge le ossa dell’avambraccio con il metacarpo. È composto da otto ossa disposte su due linee.

 

 Fila prossimale partendo dal lato del pollice

 

 osso scafoide o navicolare

 

 osso semilunare

 

 osso piramidale

 

 osso pisiforme

 

 Fila distale sempre dal lato del pollice

 

 osso trapezio

 

 osso trapezoide

 

 osso capitato

 

 osso uncinato.

Categorie
Computer Database Foto Mondo Panorama Presentazione Racconto Storia

Foto del polso visto da Pandora

Categorie
Computer Database Foto Mondo Panorama Parlare con Pandora Presentazione Racconto Storia

Spiego a Pandora il polso

Dopo aver spiegato a Pandora l’ avambraccio e avergli fatto vedere alcune foto , gli dissi – adesso ti spiego tutto quello che c’ e da sapere sul polso e Pandora disse – ok , inizia pure quando vuoi e se ci sono foto fammele vedere e io dissi – certamente Pandora . Dopo iniziai a dire a Pandora tutto quello che c’ era da sapere sul polso – Nell’anatomia umana, il polso è la regione stretta e flessibile dell’arto superiore che si trova tra la mano e l’avambraccio. Il polso è essenzialmente una fila doppia di piccole ossa corte chiamate carpo inframezzate da una specie di cerniera malleabile.

 

L’articolazione è rinforzata dal legamento trasversale del carpo, il legamento dorsale del carpo, il ligamentum collaterale carpi ulnare e il ligamentum collaterale carpi radiale.

 

Scheletro

 Il carpo forma lo scheletro del polso, e congiunge le ossa dell’avambraccio con il metacarpo. È composto da otto ossa disposte su due linee.

 Fila prossimale partendo dal lato del pollice

 osso scafoide o navicolare

 osso semilunare

 osso piramidale

 osso pisiforme

 Fila distale sempre dal lato del pollice

 osso trapezio

 osso trapezoide

 osso capitato

 osso uncinato.

Categorie
Computer Database Foto Mondo Panorama Parlare con Pandora Presentazione Racconto Storia

Spiego a Pandora l’ avambraccio

Dopo aver spiegato a Pandora tutto quello che c’ era da sapere sui gomiti , gli dissi – adesso ti spiego tutto quello che c’ e da sapere sull’ avambraccio e Pandora disse – ok , iniziai quando vuoi e se ci sono foto fammele vedere e io dissi – certamente Pandora . Dopo iniziai a dire a Pandora tutto quello che c’ era da sapere sull’ avambraccio – L’avambraccio è la parte dell’arto superiore compresa tra il gomito e il polso. Il termine è usato in anatomia per distinguerlo dal braccio compreso, invece, tra la spalla e il gomito.

 

Ossa

 

Le ossa dell’avambraccio sono due, il radio e l’ulna.

 Il radio è l’osso laterale dell’avambraccio, è costituito da due estremità espanse, una prossimale ed una distale e da una diafisi o corpo. L’estremità prossimale è formata dalla testa del radio, di forma discoide, che si articola superiormente con il capitello dell’omero nell’articolazione del gomito tramite una fossetta e medialmente con l’ulna tramite l’incisura radiale, una depressione posta sulla superficie laterale dell’olecrano dell’ulna. Inferiormente la testa prosegue nel collo, una porzione ossea più ristretta ed allungata che però presto si espande inferiormente formando la tuberosità del radio, la cui parte antero-laterale è piuttosto liscia mentre la postero-mediale, appena separata dall’ulna e inserzione del tendine del bicipite, è scabra. Inferiormente alla tuberosità radiale inizia il corpo del radio, convesso lateralmente ma concavo anteriormente nella sua porzione distale. In sezione è triangolare, per cui l’osso ha tre margini, uno anteriore, uno interosseo o mediale, ed uno posteriore e tre facce una antero-mediale, una laterale, ed una postero-mediale. Il margine anteriore è ben visibile prossimalmente e distalmente alla diafisi dell’osso dove è una vera e propria cresta, ma tende a scomparire nella sua porzione media dove è arrotondato. Il margine posteriore è poco distinguibile se non prossimalmente, mentre distalmente diviene arrotondato. Il margine interosseo è ben definito ad acuto nella porzione media dell’osseo e tende ad essere poco distinguibile prossimalmente e distalmente. Sulla superficie antero-mediale dell’osso, che è piatta e concava distalmente, nella sua porzione media, si riscontra il foro nutritizio. La superficie postero-mediale è piatta, quella laterale convessa. Il corpo del radio distalmente si espande sempre di più sino a formare l’estremità distale, che è la porzione più ampia dell’osso ed è quadrangolare. La sua superficie laterale, ruvida, si proietta inferiormente rispetto al resto dell’epifisi distale costituendo il processo stiloideo del radio. La superficie inferiore, o carpica, che si articola con le ossa del carpo è concava ed in realtà divisa in due superfici, una laterale ed una mediale, da una sottile cresta. La faccetta laterale, triangolare, si articola con lo scafoide, mentre quella mediale, quadrangolare, si articola con il semilunare. Sulla superficie anteriore l’osso si eleva in una cresta, mentre la superficie mediale si articola nell’articolazione radio-ulnare distale con la testa dell’ulna mediante l’incisura ulnare, una superficie concava e liscia. La superficie posteriore si espande nel tubercolo del Lister. È vascolarizzato da rami delle arterie radiale e ulnare e da rami delle arterie interossea anteriore e posteriore.

 L’ulna è l’osso mediale dell’avambraccio, similmente al radio presenta due espansioni, una prossimale ed una distale ben più piccola unite da un corpo. L’estremità prossimale è l’olecrano dell’ulna, una struttura di forma simile ad un gancio, decisamente concavo anteriormente, che in vivo si articola con la fossa olecranica sulla faccia posteriore dell’omero. Presenta antero-medialmente un rilievo che costituisce il processo coronoideo dell’ulna, che si articola con la troclea dell’omero nell’articolazione del gomito. Sulla sua faccia laterale l’ulna si articola con il radio nell’incisura radiale. Sotto l’olecrano inizia il corpo dell’ulna, triangolare in sezione, che si assottiglia procedendo distalmente fino ad espandersi di nuovo nell’espansione distale, cioè la testa dell’ulna. È convesso posteriormente, concavo lateralmente e medialmente.

 

L’avambraccio è formato da molti muscoli, tra cui i flessori e gli estensori delle dita, il flessore del gomito e i pronatori e supinatori che consentono la rotazione parziale della mano. In tal senso, esso può essere diviso trasversalmente in due parti: quella superiore, comprendente gli estensori della mano, che sono supportati dai nervi radiali; quella inferiore, comprendente i flessori, che sono supportati dai nervi mediani. Anche il nervo ulnare si estende lungo l’avambraccio.

 

Le arterie radiali e ulnari, assieme alle loro ramificazioni, forniscono il sangue all’avambraccio. Esse si estendono sopra il radio e l’ulna, per poi scendere giù lungo l’intero avambraccio. Le principali vene superficiali sono le vene cefaliche, mediane antebrachiali e basiliche. Tali vene possono essere usate per il prelievo di sangue, soprattutto nella fossa cubitale, dove si congiungono il braccio e l’avambraccio.

 Articolazioni

 

alle estremità dell’avambraccio

 Gomito

 Polso

 all’interno dell’avambraccio

 Articolazioni radioulnari

 

Muscoli

 

Nell’avambraccio si distinguono due compartimenti muscolari, separati dalla membrana interossea, anteriore e posteriore dove si trovano rispettivamente i muscoli anteriori dell’avambraccio e i muscoli posteriori dell’avambraccio. Tra gli inferiori si distinguono i muscoli laterali. I muscoli anteriori dell’avambraccio sono disposti su quattro piani sovrapposti, quelli posteriori su due.Compartimento Piano Muscolo E/I Nervo

 Superiore primo Flessore radiale del carpo (flexor carpi radialis) E mediano

 Superiore primo Palmare lungo (palmaris longus) E mediano

 Superiore primo Flessore ulnare del carpo (flexor carpi ulnaris) E ulnare

 Superiore primo Pronatore rotondo (pronator teres) I mediano

 Superiore secondo Flessore superficiale delle dita (flexor digitorum superficialis) E mediano

 Superiore terzo Flessore profondo delle dita (flexor digitorum profundus) E ulnare e mediano

 Superiore terzo Flessore lungo del pollice (flexor pollicis longus) E mediano

 Superiore quarto Pronatore quadrato (pronator quadratus) I mediano

 Inferiore (laterale) (vedi nota) Brachioradiale (brachioradialis) I radiale

 Inferiore (laterale) superficiale Estensore radiale lungo del carpo (extensor carpi radialis longus) E radiale

 Inferiore (laterale) superficiale Estensore radiale breve del carpo (extensor carpi radialis brevis’)’ E radiale

 Inferiore intermedio Estensore delle dita (extensor digitorum) E radiale

 Inferiore intermedio Estensore del mignolo (extensor digiti minimi) E radiale

 Inferiore superficiale Estensore ulnare del carpo (extensor carpi ulnaris) E radiale

 Inferiore profondo Abduttore lungo del pollice (abductor pollicis longus) E radiale

 Inferiore profondo Estensore breve del pollice (extensor pollicis brevis) E radiale

 Inferiore profondo Estensore lungo del pollice (extensor pollicis longus) E radiale

 Inferiore profondo Estensore dell’indice (extensor indicis) E radiale

 Inferiore profondo Supinatore (supinator) I radiale

 Inferiore profondo Anconeo (anconeus) I radiale

 

NOTA BENE:

 “E” ed “I” stanno per “estrinseco” ed “intrinseco”. Nella maggior parte dei casi, i muscoli estrinseci superiori sono flessori, mentre quelli estrinseci inferiori sono estensori.

 Il muscolo brachioradiale, flessore dell’avambraccio, è localizzato in una posizione a metà tra la parte superiore e la parte inferiore.

 Nervi

 

Nervo mediano

 Nervo radiale

 Nervo ulnare

 

Vasi sanguigni

 Arteria brachiale

 Arteria radiale

 Arteria radiale ricorrente

 Arteria ulnare

 Arteria ulnare ricorrente superiore

 Arteria ulnare ricorrente inferiore

 Arteria interossea comune

 Arteria interossea superiore

 Arteria interossea inferiore

 Altre strutture

 

Membrana interossea dell’avambraccio

 Legamento orbicolare dell’ulna