Categorie
Alex Rider Demone Demoni Erin Erin Stuart Roak L' Incendiario Welma Stuart

Erin Stuart

madison

Erin Stuart prima che Roak arrivasse e salvasse Erin dalla sua stessa paura , lei era li tutta da sola dentro quella stanza da letto e non poteva contare su sua sorella per distruggere la sua paura  . Erin non poteva contare su sua sorella maggiore visto che era lei a farle del male . Erin aveva paura di Welma e quindi chiedere aiuto a lei era l’ unica cosa che avrebbe fatto . Erin doveva essere aiutata da una persona che sapeva cosa era il male e che avrebbe fatto di tutto per salvare una ragazzina da quella oscurità . Erin sapeva che aveva bisogno di qualcuno e l’ arrivo di Roak era quello che serviva . Sarà stato anche malvagio li all’inferno ma quando vide Erin attacca da sua sorella maggiore per delle scemenze decise di salvare Erin . Welma nella realtà aveva messo tanta paura che adesso lei quando sognava qualcosa di pauroso vedeva Welma con uno sguardo oscuro e pronto a farle male sia con i suoi poteri e senza i suoi poteri . Erin prima che arrivasse Roak dentro quella stanza aveva cercato di combattere ma l’unica cosa che ottenne fu uno schiaffo in pieno volto e poi lei si chiuse in un abbraccio tra se e se . Inizio ad avere paura e inizio a piangere . Invece la parte oscura di Welma si mise a ridere come un mostro che prova piacere a veder piangere una bambina di cinque anni .

 

 

 

Categorie
Alex Rider Demone Demoni Erin Erin Stuart Roak L' Incendiario Welma Stuart

Aspetto Porta Gialla

madison

Erin aveva il totale controllo della sua mente e sapeva che era in grave pericolo e aveva bisogno di aiuto . Il suo grido di aiuto non arrivava alle orecchie di Roak perchè era debole e sopratutto soffocato dal suo pianto . Senti le parole di Roak e fece apparire una porta gialla con delle siepi . Li sopra una luce . Roak non era entrato subito perchè aveva visto la luce lampeggiare . Ci mise poco a capire che era alfabeto morse e diceva – Aiuto , sono in pericolo . Uno spirito oscuro mi vuole strappare il cuore dal petto . Se li fuori ce veramente qualcuno che mi vuole aiutare . Venga per favore . Roak decise di entrare e salvare Erin dallo spirito oscuro di Welma Stuart . Erin era in pericolo e cosi dentro alla sua mente mise subito a fuoco una porta che aveva visto nel suo libro di arte e la fece apparire . O la faceva apparire oppure il cuore sarebbe stato preso dalla paura e non sarebbe più riuscita a fare nulla . Roak era intervenuto e cosi aveva salvato Erin dalla paura . Adesso per lei Roak era la luce della speranza e poteva uscire dall’ oscurità .

Categorie
Alex Rider Erin Stuart Inferno Welma Stuart

Roak vede dentro la mente di Erin

alex-1920-1080-wallpaper

Roak dentro al corpo di Erin aveva riottenuto il suo vecchio corpo e adesso si muoveva dentro la mente di Erin . Li si ritrovo davanti ad alcune porte fatte di legno . Apri la prima e vide un evento molto brutto di Erin . Vide che la bambina stava giocando con gli stivali di Welma e li ruppe per sbaglio . Welma era molta brava a capire le cose e quando i suoi stivaletti rotti capì che era stata sua sorella . Li in casa non c’era nessuno e al comando c’ era Welma . Welma allora decise di fare una bella lezione a Erin . Le diede uno schiaffo non molto forte sul viso . Roak usci da quella porta – e poi dicono che il cattivo sono io . Io ho ucciso all’ inferno per difendermi , ma questa ha fatto del male alla sua sorellina per dei stivaletti . No , non si fa . Poi apri la porta che era vicina ed entro li . Una volta entrato vide che Erin e Welma erano fuori a giocare . Welma doveva far fare i compiti a Erin . Ma Erin non voleva farli e cosi prese il suo quaderno dei disegni e poi ci mise la sua mano piena di fiamme sotto – se non fai come ti dico . I tuoi disegni diventeranno polvere all’ aria . Erin si arrese e andò a fare i compiti . Una volta uscito dal ricordo – io ho usato i miei poteri ma mai contro i miei familiari . Non ho fatto loro del male e non lo farò mai . Poi entro in un altra porta e li vide che Erin aveva messo a sottosopra la stanza di Welma . Li Welma divento furibonda come non mai e diede una sculacciata al sedere di Erin e poi la fece rimanere in camera per 24 ore . Roak usci da quel ricordo – io non ho fatto mai nulla del genere . Certo ho minacciato di farlo , ma non lo ho fatto e non lo farò mai . Roak decise di aiutare Erin a fermare questi soprusi . Non entro in nessuna altra porta ma resto li fermo – per favore fammi parlare con te tesoro . Non sono armato e non ti farò del male come tua sorella . Se ti fai vedere da me te lo giuro ti tratto come una persona e come una persona da maltrattare . Erin sapeva che Roak aveva ragione e fece vedere la sua porta che era gialla che era il colore preferito di Erin . Lui aspetto un attimo prima di entrare e poi entro li dentro per parlare con lei .