Categorie
Angel Hayes Eva Strong Gabriele Archieri Raina Serena Liguiori

Gabriele Archieri

 

Gabriele aveva aiutato diverse volte Angel quando tornava dalle feste ed era tutta quanta piena di alcool nel corpo . Ma la sera quando fu aiutata da Raina e da Serena non la poteva aiutare visto che era ancora alla festa visto che stava cercando di vedere se tutto andava bene oppure no . Gabriele fu molto grato a Serena e anche a Raina di aver aiutato Angel quella sera e grazie a questo gesto tra loro scoppio l’ amicizia . Gabriele stava per uscire e quando vide Eva andare in camera di Angel , capì che il piano era iniziato e cosi aiuto Serena a scappare da li . Fece una visione in cui la stanza di Angel era una stanza vuota e senza nessuna luce . Visto che Eva non aveva mai sentito la luce questa era una visione perfetta per fermare Eva . Eva anche se non aveva mai sentito la luce che era dentro al suo cuore , sapeva che c’ era e questo non poteva essere reale . Chiuse gli occhi e fece comparire gli occhi della fenice e cosi distrusse quella visione . Quando apri gli occhi vide che Angel si stava per spogliare e si giro – scusa Angel non volevo entrare mentre ti stavi per andare a fare la doccia . Hai per caso visto Serena ? . Angel si era messo un asciugamano addosso e disse con calma e con la protezione telepatica di Gabriele – no sono tre giorni che non la vedo . Te lo posso giurare . Non voglio essere considerata una traditrice . Ho visto quello che hai fatto a Serena e a Raina e ho capito che non c’ e nessun vantaggio a essere una traditrice . Eva anche se l’ aveva potuta vedere in faccia le credette e cosi andò via da li . Gabriele aveva visto Serena andare via da quella stanza e poi la prese da dietro e la porto in camera sua e cosi la fece riprendere fiato e cosi il suo cuore poteva riprendere il normale battito cardiaco e tutto per colpa dell’ improvvisata da parte di Eva .Serena quando vide Gabriele fu felice di vederlo e in modo molto schietto – sei impazzita . Te ne vuoi andare da questo posto senza un piano ben progettato . Meno male che Alberto ti ha sentito in camera tua oppure Eva ti avrebbe preso e ti avrebbe strappato il cuore . Serena sapeva che Gabriele aveva ragione e che quello che stava facendo era assolutamente una pazzia e meno male che Alberto aveva detto agli altri di questa cosa . Gabriele andò verso di Serena e la abbraccio – ho sentito di Raina . Spero che stia bene ? . Serena vide le sue mani e anche se le aveva pulite le sembravano ancora macchiate di sangue e disse – adesso devo andare . Devo andare a salvare la mia amica e anche gli amici di Raina oppure possono morire da un momento all’ altro . Gabriele che teneva ancora Serena tra le sue forti braccia le disse – certo io e un ‘ altra persona ti aiutiamo e cosi tu potrai andare al terzo piano e li ci sono altre due persone che ti aiuteranno a uscire da questa prigione . Serena era felice di sapere che aveva ancora degli amici anche se era stata lei a torturare Raina , ma lo aveva fatto perché era una questione di vita e di morte , non solo sua ma anche di Raina . Se non lo facevano nessuna delle due poteva vivere li dentro . Gabriele era pronto ad aiutare Serena e anche Marta Bruno era pronta ad aiutarla bastava un segnale con il pensiero e loro entravano in azione .