Categorie
Dafne Marino Diana Serra New York Universing Universo

Diana Serra e Dafne Marino parlano dei loro genitori

 

Diana era ancora sulla panchina che era nel Central Park e vicino ad alcune rose molto belle e di colore rosso molto vivo e accesso . Diana era li e finì di dare quel bacio a Dafne e poi arrivo il momento di parlare dei suoi genitori – veramente non sono venuta solo per avere una risposta sulla nostra relazione ma sono venuta qui per parlare dei miei genitori . Prima di andare in avanti voglio dirgli cosa provo per te . Dafne era molto felice di sapere che Diana voleva fare questo passo e significava che l’ amava visto che stava facendo – vuoi dire che non sai come possono reagire a questa nostra relazione . Dafne aveva centrato il punto – si voglio dire proprio questo e quindi può essere che mi urlano contro oppure mi mettono in castigo per davvero molto tempo . Qualunque cosa succede tu devi restare fuori e aspettare . I miei genitori li devo affrontare da soli . Se non riesco ad affrontare loro e sopratutto questo problema non posso poi venire con te e affrontare i tuoi genitori con te . Diana non sapeva veramente come potevano reagire i suoi genitori visto che anche se la loro mente e aperta grazie alla scoperta dei propri poteri e dell’ Universing non sapeva come avrebbero reagito al fatto che lei era lesbica . Forse avrebbero accettato il fatto che la loro figlia ha ottenuto i poteri che doveva eredita ma non il fatto che sua figlia poteva amare una donna . Dafne era molto coraggiosa – no non ci vai da sola . Se noi dobbiamo essere una vera coppia che fa squadra per ogni cosa dobbiamo affrontare anche questo problema insieme come una vera coppia e anche se non lo accettano lo facciamo senza il loro appoggio visto che è la nostra vita e non la loro . Diana e Dafne era molto d’ accordo su questi punti e mentre stavano studiando Criminologia in biblioteca andarono d’ accordo sopratutto sul fatto che il loro destino lo doveva scegliere loro e non i loro genitori . Questa fu una delle cose per le quali quando le persone le vedevano pensano che non erano solo amiche ma sorelle visto che pensavano la stessa cosa su tutto quanto . Adesso toccava Dafne a dire a Diana qualcosa sui suoi genitori e cosi capire se loro avrebbero accettato questa sua natura . Dafne vide che Diana stava giocando con Beatrice e le stava facendo le coccole – Diana puoi venire un attimo . Ti devo parlare dei mei genitori e credo che abbiamo un problema e quindi lo devo fare da sola . I genitori di Dafne Marino erano due professori e alcune volte non accettavano tutte le scelte fatte da Dafne . Per prima cosa non volevano per niente al mondo che Dafne Marino diventasse una federale e quindi vederla andare via ogni volta e non vederla mai a casa . Ma avevano paura che potesse morire visto che vedevano che sua figlia non aveva i loro poteri e si chiedeva se li avrebbe ottenuti oppure no . Dafne non diceva niente a loro di questi poteri prima perché non sapeva come dirlo e poi se lo avesse detto avrebbero pensato che era una pazza o peggio un mostro e per questo non lo disse mai . Diana venne li vicino a Dafne Marino e vide che Dafne aveva quella faccia di quando c’ era un problema – che problema c’ e Dafne ? . Dafne si mise seduta sulla panchina che era dietro di lei – vedi i miei genitori sono professori e già mi è stato difficile che non mi mandassero da un altra parte e non in Criminologia dove volevo io . Diana sapeva cosa stava per dire Dafne – no non ci vai da sola a parlare con i tuoi genitori . Ho capito quello che volevi fare perché prima avevo lo stesso sguardo e mi dispiace ma non ti lascio affrontare i tuoi genitori da sola . Come io non affronto i miei da soli , tu non affronti i tuoi da sola . Dafne era felice di aver trovata la persona giusta – grazie del tuo aiuto . Diana vide che Dafne stava piangendo lacrime di gioia e Diana prese un tovagliolo dalla sua tasca destra e glielo tolse con calma e con dolcezza .