Categorie
2017 Alice Marie Saintcall Alukard Saintcall Alyssa Saintcall Aqua Saintcall Bloody Mary Damon Saintcall Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Dominatrice dei Portali Dominatrice di Poteri Male Malefica Mel Pandora Black Universi Alternativi Universing

I cinque stadi della Rabbia Oscura

La Rabbia Oscura può pervenire in una persona dopo un grande evento traumatico e per è me la Guerra dell’ Universo è stata quell’ evento traumatico e grazie a Malefica io sono riuscito a fermarmi prima che arrivassi al 4 stadio della Rabbia Oscura. Molti Dominatori di Poteri sono arrivati sono al 3 stadio e li sono riusciti a incanalare tale potere per diventare più forti, altri invece hanno deciso di andare subito al quarto stadio per fare in modo che quel potere che cosi inebriante potesse restare interno dentro il loro corpo. Poi c’ e il Consiglio dei Dominatori che li sono impazziti del tutto e hanno deciso di andare al quinto stadio cioè uccidere tutti sia perchè lo volevano fare e sia per il fatto che la loro identità oscura aveva suggerito dentro di loro – se distrutti tutto noi andiamo in un universo alternativo dove tu potresti essere il capo di tutti i Dominatori di Poteri e dove li non ci sono Distruttori. Quello che voglio dire e che ci sono 5 stadi della Rabbia Oscura e io sono riuscito a fermarmi prima che arrivassi al 4 stadio e li non avrei più il totale controllo del mio corpo e della mia mente. Se nel terzo stadio io avevo messo un pò paura a Mel la figlia di Malefica, nel 4 stadio io l’ avrei portato a provare odio, rabbia e terrore nei miei confronti visto che in quello stadio lei avrei potuto distruggere la mente con i miei poteri telepatici. Ma grazie a Malefica io mi sono fermato e sono riuscito a controllare la Rabbia Oscura andando nel mondo di Assassin’s Creed III dove ho incontrato Gli Indiani d’ America dove li mi hanno insegnato a mettere un velo tra me e tale rabbia. Mia sorella Alice Marie Saintcall non ha mai saputo della sua parte oscura cioè Bloody Marie visto che lei si trova nel quarto stadio e l’ ho capito dal suo sguardo di puro odio e pura rabbia ma sopratutto di puro istinto omicidio. Ma tra tutte le persone che sono arrivate al 4 stadio della Rabbia Oscura lei non aveva nessun problema mentale o fisico, anzi sembra che lei ha un piano tutto suo. Non me lo ha spiegato visto che lei mi ha messo contro un muro e con una grande rabbia, io la potevo fermare in pochi secondi ma lei anche in versione oscura rimane pur sempre mia sorella Alice Marie Saintcall – se sei veramente mio fratello come tu sostiene voglio una prova vera e non inventata. Se mi dai questa prova io verro a questo tuo ipotetico T.A.R.D.I.S e ti spiego il mio piano ma per adesso levati dalla mia strada, nessuno può fermare la mia vendetta. In quell’ incontro avvenuto per caso lei mi fece capire che mi credeva ma voleva sapere se ero veramente suo fratello oppure me lo ero inventato per fermare la sua vendetta. Alice Marie Saintcall non c’ e l’ hai mai avuto visto che lei è stata divisa in due persone e quindi lei non può perdere il controllo e diventare un mostro che uccide per piacere o per rabbia. Prima che io prendessi il controllo della mia rabbia oscura ho fatto qualche torto a Mel la figlia di Malefica ma era tutto sotto il controllo della mia identità oscura e lei prendeva il controllo e faceva apparire le più grandi paure di quella piccola e dolce ragazzina che non aveva ancora scelto se essere buona o cattiva.

Categorie
Ada Knight Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Foto Piloti Ride Universing

Ride

Tutti i motociclisti non vedono l ora di salire sulle loro moto e fare gare tra loro due . Il mondo adatto per queste persone è il mondo di Ride . Io e Ada ci siamo andati per vedere se c’era qualche gara o qualcosa di nuovo . Adesso non c’ erano gara ma solo una sessione di allenamento perchè oggi un pilota stava usando una nuova moto che era nuova e che tra poco sarebbe uscita nell’ Universing . Ma per i piloti le cose arrivano prima e per un pilota era arrivata prima la Ducati 1199 superleggera . Io e Ada vedemmo che il pilota la stava provando su un paesaggio rurale . Dietro di lui c’ erano delle rocce molto alte ma lui era riuscita a restare nel percorso e non distruggere la moto . Adesso lui andava a tutti birra . La moto era bellissima e davvero molto ben realizzata . Era un vero gioiello e purtroppo non la potevamo provare perchè la potevano provare solo i piloti e noi non lo eravamo . Ecco la foto che Ada ha fatto della moto . Io e Ada potevamo vedere da lontano quella moto ma non la potevamo toccare e non ci potevamo salire . Anche se non potevamo fare nulla del genere era comunque una bellissima da vedere e forse un giorno un gioiellino del genere mi capita tra le mani e la guida costi quel che costi

Categorie
criminali Criminologa Serena Rossi The District Universing Welma Stuart Zane Taylor

Serena Rossi viene messa alla prova

Wiki-background

Zane Taylor aveva saputo da Serena che lei era una Criminologa e cosi nella sua mente decise di fare una cosa . Zane decise di vedere quanto era brava Serena . Zane voleva vedere se era brava e cosi poteva lavorare li dentro l’ Universing ma prima voleva vedere se vedeva una persona la sapeva studiare e capiva se era stato lui oppure no . Zane e Serena scesero dall’ auto insieme e senza nessuna fretta . Serena entro insieme a Zane e camminarono fino al deposito dei documenti . Li c’ era Wayne che lavorava li da sempre cioè dal giorno in cui era nata The District e fece al suo capo – lei è una nuova recluta di The District ? . Zane prese il modulo e lo compilo e mentre lo faceva rispose Serena – no non lo so e non lo so se lo voglio essere . Devo ancora capire di che cosa si occupa di The District cioè ci devo pensare . Una volta dato a Wayne il fascicolo del caso Zane non se ne andò subito alla macchina ma porto Serena nel suo ufficio . Lui resto alzato e Serena invece si mise seduta con le gambe una sopra l’ altra – di che cosa si occupa The District ? . Zane prese un attimo dalla sua scrivania un pacco di patitine e lo diede a Serena – prima mangia e poi te lo dico . Serena inizio a mangiare e poi Zane si mise seduto vicino a lei – tu sei una Criminologa e capisci se ci sono Serial Killer oppure no . Noi facciamo un lavoro del genere . Cioè se c’ e un crimine dedicato a poteri come telecinesi e altri poteri pericolosi e vengono usati per fare del male alla gente . Serena mangiava con calma le patite e nella sua mente bisbiglio il lavoro adatto a me . Zane sapeva che questo era un lavoro molto pericoloso – prima di farti l’ offerta ti devo far fare due cose . Una è vedere di cosa sei capace e me lo farai vedere interrogando un sospettato . Voglio vedere se tu sei capace di studiare il nemico e capire se lui ha fatto qualcosa oppure no . Zane usci dalla stanza e Serena lo segui visto che la ragazza aveva avuto un opportunità di lavoro e non se la voleva far sfuggire . Li nella sala degli interrogatori c’ era una ragazza di 15 molto carina , capelli blu scuro ed era vestita tutta di nero . Serena non credeva che quella poteva aver fatto male a nessuno e poi la vide usare i suoi poteri . Vide che il potere del fuoco e quindi era molto pericolosa . Serena adesso era incuriosita – che cosa ha fatto per finire qui dentro . Zane aveva il fascicolo in mano – Welma Stuart lei è qui dentro per aver quasi ucciso sua sorella minore con il potere del fuoco . Welma ha ha detto che la sua sorellina le ha cercato di strappare il cuore e lei si è difesa con il fuoco e io voglio capire se dice la verità oppure no . Serena prima di entrare si fece dare le chiavi delle manette e la libero . Welma aveva le mani libero e stava per colpire Serena con il potere del fuoco e si fermo visto che era sotto shock per quello che ha fatto a sua sorella minore . Serena e Welma si misero sedute sulle sedia . Serena era li e studiava Welma – so che sei stata a uccidere Erin ma dal tuo cuore che pulsa vedo che hai anche paura . Vedo che il tuo cuore tre ore prima erano in pericolo e tu ti sei difesa . Se devi essere accusata solo di legittima offesa . Lo so che non l’hai fatto apposta . Welma si alzo dalla sedia e mise la sua mano piena di fuoco vicino al volto di Serena – tu parli , parli ma non puoi capire quello che ho fatto . Serena allora decise di condividere una cosa con Welma – lo so benissimo . Si alzo dalla sedia e fece uscire una spada che emanava energia verde nella sua mano . Poi la mise vide – quando sono andata nell’ Universing ho visto due demoni che stavano per uccidere una donna . Ho cercato di fermarli ma loro erano forti e mi hanno preso e mi hanno usare la mia spada per tagliare la mano a una donna . Per colpa di quello ho giurato di capire come usare i miei poteri al meglio e di essere più . Certo a te non è successo la stessa cosa ma eri in pericolo e dovevi decidere se vivere o morire . E lo dovevi decidere subito . Welma si fido di Serena e abbasso la mano – se mi comporto bene posso uscire di prigione oppure no . Zane entro nella stanza e prima di andare li aveva ottenuto una buona notizia – allora tua sorella minore è viva e vegeta e adesso non è più posseduta da un demone e tu non devi più andare in prigione . Welma era felice di non andare più in prigione e invece di andare via – sentite non voglio tornare a casa mia . So che mi possono vedere in modo molto storto e quindi vi chiedo se posso abitare e aiutarvi con alcune cose . Zane senti la sua proposta – certo ma fino a quando non hai 17 anni aiuterai nel deposito e poi potrai fare un lungo addestramento e cosi essere una di noi .

Categorie
Beatrice Ferrante Beatrix Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Gatti Speciali Gatto

Beatrix

199846_10150107812242477_2910477_n

Beatrice voleva farmi vedere il suo gatto nero ma lui non stava mai fermo . Si muoveva un sacco e non voleva farsi fare una foto . Beatrice aveva in mano il suo telefonino – stai fermo che ti faccio una bella foto . Beatrix si fermo dietro a Beatrice – no non mi sto ferma . Ti sto mettendo alla prova . Voglio vedere se sai resistere a questa voglia di fare la foto a me . Voglio vedere se io mi muovo tu vuoi continuare a fare la foto a me oppure dopo i cinque minuti molli . Beatrice inizio a seguire Beatrix in tutte le stanze fino a sera . Non voleva mollare Beatrice e il gatto lo vide . Vide che aveva scelta una padroncina buona e che era pronta a tutto per fare qualcosa . Beatrix vide che era sera e salto vicino a una finestra . Li si mise a vedere Beatrice e si lascio fare la foto . Beatrice la fece e poi Beatrix si lascio coccolare da Beatrice . Beatrix se ne andò in salotto a fare un riposino ma prima – brava vedo che sei una persona dura e che non molla davanti a nulla . Vedo che ho scelto bene . Se vuoi che io resto con te devi fare altre due sfide e appena mi verranno in mente te lo dirò . Ora va a dormire come andrò a fare io .

 

Categorie
Aida Fontana Armi Armi da Taglio Carlo Fontana Darren Swan Foto Marina Marina Fontana Marina Neri

Foto del coltello da cucina di Aida Fontana

Aida Fontana prima di andare ad uccidere la sua vittima che aveva visto per molto tempo visto che ci passava molto tempo . Aida Fontana aveva visto che Marina Neri era tale e quale alla sua figlia scomparsa e cosi decise che lei diventasse la sua vittima e cosi diventare lei la madre di Marina . Ma in un modo normale nel senso che l’ avrebbe adottata , lei voleva prendere la figlia di notte e poi utilizzare i suoi poteri per riottenere sua figlia . Nei 10 anni successi Aida aveva imparato a prendere i ricordi anche da una persona morta e a metterli dentro il corpo di una persona viva . Cosi fece a Marina e cosi Marina diventò Marina Fontana ma con qualche caratteristica in più . Il coltello che Aida aveva utilizzato proveniva dalla sua cucina ed era molto ben affilato e una volta pulito come si doveva per far scomparire le sue impronte digitali li sopra lo diede al marito e cosi solo le sue impronte potevano essere trovato li sopra . Aida avrebbe fatto di tutto per farla pagare al marito visto che aveva ucciso Marina e adesso voleva una sola cosa vendetta e non perdonare . Solo la vendetta più spudorata possibile .

gynnsam-coltello-da-cucina__0090109_PE223673_S4

Darren mentre era nel suo laboratorio con i guanti cerco di fare qualunque cosa per trovare impronte ma non trovo nulla e capì che la persona con cui avevano a che fare sapeva come distruggere le impronte digitali . Darren aveva provato a recuperare le impronte digitali della donna che era li sul manico ma non ci riusci visto che qualunque cosa aveva provato era riuscita nel suo intento di cancellare le sue impronte digitali .

 

 

Categorie
Delondry Bates Foto Jenna Milton Zane Taylor

Zane Taylor non si fida di Delondry Bates

Dopo che aveva visto questo nuovo agente fin dall’ inizio sapeva che lei non era chi diceva di essere . Dentro di se e anche i suoi sensi dicevano lei e non l’ agente Delondry Bates e aveva ragione ma questo lo capì solo quando arriva nel luogo della morte di Jenna Milton . Zane Taylor quando era arrivato al suo distretto e aveva visto la nuova poliziotta che era nel suo ufficio e si era presentata a lui con tanta felicità e con tanta calma anzi troppa visto che era fredda come il ghiaccio e pure i suoi occhi ma non li faceva vedere visto indossava occhiali da sole . Delondry strinse la mano a Zane che non aveva il potere di conoscere la storia delle persone ma anche se aveva tale potere non poteva fare niente visto che per dire che lei non era il vero agente Delondry Bates doveva avere delle prove . Delondry stringeva la mano di Zane e non fu razzista visto che aveva molti amici di colore e – Piacere di conoscerla io sono l’ agente Delondry Bates spero che possiamo andare d’accordo . Zane Taylor sapeva che l’ agente Delondry Bates aveva detto che aveva cambiato colore di pelle ma per questo non fece lo schizzinoso ma fu molto cordiale e neanche troppo serio – Piacere di conoscerla Delondry , io sono Zane Taylor se fa bene il suo lavoro per le strade noi due andremo d’ accordo . Delondry e Zane erano partiti con il piede giusto ma questo non significava niente visto che Zane sospettava che lei non era chi diceva di essere . Dopo che Delondry era uscita , Zane si mise comoda sulla sua poltrona e prese il telefono per chiamare Lazarus Jones . Lazarus andò verso l’ ufficio del suo capo e voleva sapere di cosa voleva parlare con lui visto che durante la loro piccola conversazione al telefono Zane non aveva detto niente . Zane fece accomodare il suo amico e poi gli disse dopo aver visto se non era sentito da nessuno – Allora ascoltami bene e dire niente a nessuno . Lazarus era un uomo di fiducia e quando Zane aveva bisogno di aiuto chiedeva a lui e disse all amico che aveva un dubbio – cosa ti preoccupa Zane ? . Zane sapeva di potersi fidare di Lazarus – Io penso che Delondry Bates non sia la vera Delondry Bates e penso che quella sia Jenna Milton . Lazarus sapeva che si fidava del suo amico e se aveva ragione , aveva ragione e cosi decise di muoversi sotto la sua copertura cioè l’ uomo nero . Lazarus era conosciuto come L’ Uomo Nero e se avevi bisogno di aiuto nel trovare qualcosa nella notte più profonda potevi contare su di lui . Lazarus sapeva già come procedere e sarebbe a dire entrare dentro il sistema della scuola e cosi scoprire il volto di Jenna Milton . Visto che li sopra c’ era già il volto di Jenna Milton non poteva cambiare il suo volto e se qualcuno faceva tale cosa se ne sarebbe accorto visto che tutti dentro la Spirit Academy sapevano che aspetto ha Jenna . Zane Taylor anche se aveva quella foto e cosi poteva dire a tutti che quella era Jenna Milton e per farlo doveva trovare una prova ma non si poteva fare più niente visto che il corpo era stato sepolto e poi era tutto fatto di cenere . Un solo tocco e tutto sarebbe stato polvere e per questo dovevano trovare un modo e cosi decise di utilizzare Lazarus Jones per cercarla mentre utilizzava i suoi poteri . Jenna aveva sbagliato una cosa nella sua copertura e sarebbe che Delondry Bates era un agente normale e non aveva nessun potere e se invece vedevano lei utilizzare i suoi poteri avevano tutte le prove per dire a tutti che quella era Jenna Milton e non Delondry Bates . 

Categorie
Ada Knight Chicago Chicago PD Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Foto Galleria Galleria Foto

The Tomorrow People -Rumble

Dopo essere andato nell’ universo di Chicago PD con Ada Knight e ebbi finito di fare foto , vidi sulla Gazzetta dell’ Universo che c’ erano notizie sull’ universo di The Tomorrow People . Ada mi guardo e mi disse con un tono calma e davvero molto felice di andare in un altra parte – dove si va adesso ? . Io guardai Ada mentre stavo mettendo le mani alla chiave – adesso andiamo nell’ universo di The Tomorrow People e scopriamo qualcosa li . Stephen insieme agli altri allievi dell’ Ultra deve essere messo alla prova ma tutti non sono felici di giocare come una squadra . Nel passato di Cara arriva una persona dal suo passato non vi posso dire chi è visto che non ho saputo chi era e quando mi ha scoperto diciamo che mi ha detto prima di scomparire mi ha sussurrato nell’ orecchio – non capirai mai chi sono . Russel deve fare una missione di ricognizione e questa missione si potrebbe trasformare in uno scontro e John ha un lavoro break-out . Mentre ero li ho fatto qualche foto e un video

 

 

Categorie
Angela Ferrante Aqua Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Governatore Kratos Pandora Robby Universo

Il Governatore Robby fa un discorso ad Angela Ferrante

Dopo che avevano sbattuto in carcere Annibale Santoro con le prove ottenute non solo da ma anche da Kratos , Pandora , Aqua e anche se non la volevo coinvolgere in questa cosa anche Ada Knight che alla fine era tornata indietro nel tempo e aveva fatto foto mentre Annibale Santoro faceva i suoi omicidi . Io mentre i poliziotti indagavano sulla scena salvato da una parte all’ altra e utilizzavo i miei poteri per essere invisibile ai loro occhi e poi me ne andai da li .

Proprio quando me ne stavo andando Angela mi prese per la mano e poi mi disse – Grazie Dominatore di Poteri , io la guardai negli occhi ma lei non poteva vedere da me e io le dissi – ho fatto solo quello che dovevo fare e poi per dirla tutta non è stata tutta opera mia ma anche di Aqua , Kratos , Pandora e anche di Ada Knight . Tutti quanti loro mi hanno aiutato a mettere in galera Annibale Santoro . Dopo me ne andai e tornai a casa e Angela Ferrante ricevette una visione cioè il Governatore dell’ Universing e disse molto curioso – Chi cavolo è questo pazzo con il costume ? . Angela Ferrante chiuse la porta a chiave e poi si mise seduta sulla poltrona e fece accomodare su una sedia che era accanto alla sua scrivania e disse – Lui è Il Dominatore di Poteri e ha messo in galera Annibale Santoro . Quando Angela Ferrante disse al Governatore Robby del Dominatore di Poteri e lui sbattendo la mano sulla sua scrivania e disse – I Dominatore di Poteri sono morti tutti quanti e nessuno si è salvato da li .

Angela Ferrante gli disse con calma – e se invece questa persona con il costume addosso fosse un vero Dominatore di Poteri che è scappato da Maraxus , ci potrebbe aiutare contro questi criminali .

Il Governatore Robby guardò Angela Ferrante e sbattendo un ‘ altra volta la mano sulla scrivania di Angela Ferrante con forza ma senza romperla – non può essere che uno di loro è vivo . L’ esplosione è stata molto forte e profonda e nessuno può essere sopravvissuto a una fortissima esplosione .

Il Governatore Robby guardo negli occhi Angela Ferrante e disse – il discorso è chiuso e quello non è il Dominatore di Poteri e solo un pazzo che dici di esserlo ma invece non lo è . Perché sono tutti morti .

Il Governatore Robby se ne andò e sbatte la porta dell’ ufficio di Angela Ferrante e poi Angela Ferrante mi ringrazio anche se il Governatore non l’ avrebbe mai fatto visto che secondo lui io ero una minaccia o un pazzo che cerca di imitare delle persone che sono morte e lui non vorrà mai ammettere che i Dominatore di Poteri sono morti visto che lui ha avuto né ha avuto la conferma e quindi secondo lui è molto più importante quella conferma che il fatto che io ho detto di essere il Dominatore di Poteri . Ma posso dire la mia a me non me ne frega niente se lui mi crede oppure no , ma adesso l’ unica cosa che mi importa è che io aiuto la mia cttà e il mio universo . 

Categorie
Angeli Angelo Cassandra Dana Demone Demoni Francesca Roberto

Cassandra provo a trasformare Dana in un angelo

Cassandra e Dana prima di fare questa cosa , Dana decise di parlare con suo padre Roberto e lui era li vicino alla finestra a vedere se veniva qualche demone visto che essendo un demone lui poteva vedere chi era un demone essendo un demone lui stesso lui poteva capirlo subito .Dana alla fine prese tutto il coraggio che aveva in corpo e andò dal padre che era in camera sua e si ricordava di sua moglie che era morta . Dana busso alla porta – posso entrare ? . Roberto fece entrare la sua piccolina e disse con calma e con dolcezza e si poteva vedere dai suoi occhi neri ma sotto sotto erano pieni di luce quando vedeva Dana – cosa c’ e Dana ? . Dana sapeva che quello che stava per dire a suo padre gli poteva andare bene oppure la poteva prendere male e fare in modo che per lei fosse morta , ma qualunque fosse la sua risposta ma Dana glielo doveva chiedere possiamo dire che quello era un modo per capire che se era cresciuta ed era divenuta grande . Dana con tutto il suo coraggio e disse a Roberto – senti lo so che sono un demone , ma quel giorno quando ero li e io sono stato quasi forzata a ucciderti . Io non ho fatto niente , invece Cassandra come angelo ha fatto tutto . Quindi ti vorrei chiedere una cosa ? . Roberto non sapeva cosa voleva dire sua figlia Dana e guardando disse – se mi devi dire qualcosa dilla . Alla fine lei gli disse – Io vorrei provare a diventare un angelo tramite una il tocco di Cassandra e cosi se siete in pericolo io ti posso aiutare e posso aiutare Cassandra . Roberto non ci poteva credere a quello che stava per sentire , sua figlia quella che era piccola ed era stata picchiata da quei demoni adesso era davanti a lui stava mostrando un grandissimo coraggio e Roberto le disse – va bene fallo ma voglio assistere pure io a questa cosa cosi se succede qualcosa a te , io ti posso aiutare .

Tutti erano nella foresta che era a 350 metri dal negozio di Francesca . Li c’ erano Francesca , Roberto , Dana , Cassandra e alla fine come maestro per fare in modo che lei procedesse con calma e senza che lei facesse qualcosa di irreparabile cioè mandare sua sorella nel paradiso .

Erano tutti li vicino l’uno all’ altro tranne Cassandra e Dana e Samuele che erano accanto e lontani dagli altri e per fare in modo che se questa cosa non andava bene come doveva andare Roberto il demone che era il padre di Dana poteva morire insieme alla figlia .

Cassandra era un po’ tesa e nervosa e dentro aveva una grande paura e poi mise la mano sulla testa di Dana . Samuele disse a Cassandra – pensa a trasformare Dana a un angelo ma non con la testa ma con il cuore e da li che deve provenire questo pensiero . Samuele poi con calma si rivolse a Dana – dentro il tuo cuore pensa “ voglio essere un angelo “, se pensi a questo e tu potrai diventare un angelo .

Cassandra e Dana avevano lo stesso pensiero nel cuore e con calma Cassandra e Dana non utilizzavano la testa per fare tale cosa ma il cuore che era sulla stessa lunghezza d’ onda e sullo stesso pensiero e alla fine non succedesse niente di male e tutto stava procedendo con calma e alla fine il procedimento duro tre ore e dopo tre ore Dana era un angelo .

Dana era un bellissimo angelo e Roberto anche se non gli piacciono gli angeli , era molto felice per sua figlia Dana e adesso possiamo dire che Cassandra e Dana erano veramente sorella e quindi loro erano felici insieme . Il processo per Dana e per Cassandra era stato davvero molto faticoso e quando fini tutti e due svennero . Francesca prese al volo Cassandra e Roberto prese al volo Dana e poi con la macchina di Francesca le riportarono al negozio per farle riposare . Mentre erano in viaggio con la macchina di Francesca che era grande e di colore rossa come il fuoco visto che a Francesca piaceva il colore rosso e Roberto che era sul sedile dove Cassandra e Dana stavano riposando e chiese a Samuele che era vicino a loro due e disse con molta cortesia – per quanto devono dormire ? .

Samuele vide Cassandra e Dana che erano stanche e stremate e disse con calma – devono riposare per almeno 24 ore e nessuno le deve far fare niente . Se le facciamo riposare per domani saranno piene di salute come non mai .

Cassandra prima di fare tale operazione aveva paura come non mai e come dargli torto lei doveva un sacco di cose in un momento solo . Le cose che doveva fare Cassandra era calibrare la sua energia da angelo e fare in modo che tale energia non uccidesse sua sorella . Ogni cosa che faceva li nel processo era pericoloso ,una sola distrazione e sua sorella Dana moriva e per questo si sarebbe sentita in colpa per tutta la vita e per questo lei non si faceva distrarre da niente e da nessuno e neanche Dana . 

Categorie
2013 Microsoft Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Ps4 Sony Xbox One

Sono queste le date d’uscita di Xbox One e PS4?

Non ci è ancora dato sapere in via ufficiale quando saranno disponibili le console next-gen di Microsoft e Sony, ma di tanto in tanto qualche store online ci prova e spara date che si fanno sempre più probabili.

È il caso questo di Toysrus, negozio britannico che riporta il 29 novembre come data d’uscita di Xbox One e il 13 dicembre per il lancio di PlayStation 4.

Date credibili dal momento che si tratta per entrambi di venerdì, giorni nei quali, almeno nel Regno Unito, si è solito far uscire i prodotti videoludici.

Ne sapremo senz’altro di più alla Gamescom, che inizierà con le conferenze pre-fiera del 20 agosto.