Categorie
Cinema Film Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

Men, Women and Children: Adam Sandler, Jennifer Garner e Cameron Diaz per il nuovo film di Jason Reitman

In attesa di vedere Labor Day, suo ultimo film con Josh Brolin e Kate Winslet protagonisti,Jason Reitman già pensa al futuro, ovvero al suo prossimo film. Che si occuperà di tramutare in cinema il romanzo di Chad Kultgen ‘Men, Women and Children‘. Protagonisti della pellicola, ad oggi, Adam Sandler, Jennifer Garner, Rosemarie DeWitt e Cameron Diaz.

Dopo aver deragliato con “Young Adult“, titolo che non ha davvero fatto impazzire nessuno, Reitman proverà a risorgere con questa nuova pellicola, che si concentra sulla pornografia digitale in ambito studentesco, andando ad occuparsi di una tipica famiglia americana, tra genitori e figli, apparentemente perfetta ma al ‘buio’ di una camera tutt’altro che puritana.

Attualmente a Toronto per presentare Labor Day, già visto, mezzo stroncato al Telluride e in uscita nei cinema d’America a Natale, Reitman potrebbe partire con la produzione di questo nuovo film nei primi mesi del 2014, con i produttori della Indian Paintbrush nuovamente alle sue spalle. Per il regista, figlio del grande Ivan, sarebbe il 6° film nel giro di 8 anni. Debutto da applausi nel 2006 con Thank You for Smoking; boom spropositato nel 2007 con Juno; trionfo di critica nel 2008 con Up in the Air; prima caduta libera con Young Adult.

Con Labor Day, in Italia a marzo del 2014 e con Gattlin Griffith, James Van Der Beek, Clark Gregg e Tobey Maguire al fianco dei sopra citati Winslet-Brolin, Reitman racconterà la storia di Henry, solitario ragazzino di tredici anni che vive nella cittadina di Holton Mills, New Hampshire, e passa tutto il tempo libero davanti alla tv. Henry vive con la madre Adele, fragile ex ballerina divorziata da tempo. Tutto cambia quando il giorno del Labor Day, quando in un grande magazzino Henry si imbatte in un sconosciuto con i pantaloni macchiati di sangue. Il ragazzo prende l’uomo per mano e lo conduce dalla madre che sta facendo acquisti qualche scaffale più in là e che accetta senza fare domande la sua richiesta di portarlo a casa con loro. In macchina l’uomo, che si chiama Frank, rivela di essere fuggito dall’infermeria del penitenziario. E Adele, invece di spaventarsi, si illumina e lo accoglie in casa sua facendosi più radiosa giorno dopo giorno quando lui si offre di cambiarle le lampadine o si da da fare ai fornelli chiamandola per nome, facendole i complimenti. E Henry sente un’eccitazione mai provata quando Frank gli insegna a fare il suo primo vero lancio o gli spiega come cucinare una perfetta torta ripiena. Mentre fuori si scatena la caccia all’evaso, a casa di Henry la vita riprende a scorrere.

 

Categorie
Cinema Film Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

Giovani ribelli – Kill Your Darlings: full trailer , clip e foto del film con Daniel Radcliffe

Disponibili online un full trailer, una clip, un poster e alcune immagini del dramma Giovani ribelli – Kill Your Darlings di John Krokidas selezionato al Festival di Venezia 2013 nell’ambito della sezione parallela Giornate degli autori.

Il film si concentra sulle origini del movimento beat e segue le amicizie di Allen Ginsberg (Daniel Radcliffe), Jack Kerouac (Jack Huston), William S. Burroughs (Ben Foster) e Lucien Carr (Dane DeHaan) con la trama che include anche un omicidio. Nel film recitano anche David Cross, Kyra Sedgwick, Jennifer Jason Leigh ed Elizabeth Olsen.

Krokidas parla del film:

Il 1944 è l’anno de La fiamma del peccato che aveva vinto l’Oscar come miglior film, e di Gilda. È stata una delle vette più alte del genere noir statunitense e mi sono detto “wow, abbiamo un film ambientato nel 1944 e parla di un omicidio, se ne facessimo un noir?” […] Quando ho fatto una ricerca sui noir nella storia del cinema, mi sono reso conto che i francesi se ne erano appropriati, diventando l’ispirazione di pellicole come Fino all´ultimo respiro o Non sparate sul pianista, i film della Nouvelle Vague, dove la macchina da presa non utilizzava più il treppiede, dove la gente iniziava a infrangere le regole. È stato un approccio molto più asimmetrico al cinema, che si è sviluppato anche nei movimenti dei personaggi, non più intrappolati, fissati in maniera simmetrica nelle loro vite, ma molto più liberi e chiassosi. Quindi, in prima istanza, al momento di concepire il film ho comunicato ai produttori che sarebbe iniziato come un noir per poi trasformarsi in una opera della Nouvelle Vague.

La trama del film:

Ginsberg. Kerouac. Burroughs, chi erano prima che diventassero vere e proprie icone della controcultura? Nel 1944, Allen Ginsberg era una nervosa e puritana matricola alla Columbia University. Jack Kerouac era uno slavato universitario che si era re-inscritto dopo aver resistito otto giorni nella Marina Militare. William S. Burroughs aveva abbandonato la facoltà di medicina, ex venditore porta a porta di insetticidi, stava diventando un giovane tossicodipendente, sopravvivendo ai margini della scena bohemienne newyorkese, dopo aver seguito un paio di amici, Lucien Carr e David Kammerer, dalla nativa St. Louis a Manhattan. Questa è la storia di tre giovani che si sono trovati e scelti, e di un brutale omicidio che ha consacrato il loro primo sodalizio.

Se volete vedere il trailer e la prima clip : http://www.cineblog.it/post/288953/giovani-ribelli-kill-your-darlings-full-trailer-clip-e-foto-del-film-con-daniel-radcliffe