Categorie
Diablo III Mac Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Pc Ps4

Diablo III: Reaper of Souls entra in closed beta

La prima espansione di Diablo III, Reaper of Souls, è entrata oggi in fase di closed beta.

Per contribuire alla rifinitura del gioco e tentare di parteciparvi, vi basterà raggiungere il vostro profilo su Battle.net e spuntare alla voce dedicata alle impostazioni per le beta. In questo modo entrerete nella rosa di potenziali partecipanti.

Sarà possibile importare i propri salvataggi dalla beta, a quanto pare non coperta neppure da NDA, al titolo completo.

 

Categorie
Foto Galleria Galleria Foto Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Pc Ps3 Ps4 Xbox 360

Diablo III: immagini e video sul DLC “Reaper of Souls”

Impazienti come genitori costretti a seguire i propri pargoli durante un concerto degli One Direction, bruciamo sul tempo l’apertura della BlizzCon 2013 pubblicando dei bozzetti preparatori di Reaper of Souls e un video che descrive, con minuzia di particolari (e di parti anatomiche di mostri recise alla buona), ciò che andrà a contraddistinguere questa importante espansione di Diablo III.

Il DLC in questione, che s’accompagnerà a una patch che laverà via ogni incrostazione di Case d’Aste dal codice di gioco dell’edizione originaria per PC e Mac dell’action/RPG di Blizzard Entertainment a partire da marzo 2014, avrà per protagonista Malthael, l’ex arcangelo della Saggezza. L’atto di storia aggiuntivo che verrà introdotto con Reaper of Souls ci vedrà intraprendere un lungo e pericoloso viaggio fino alla città medievaleggiante di Westmarch per ritornare in possesso della Pietra dell’Anima Nera, la potente reliquia che racchiude in sé l’anima stessa di Diablo.

Dal punto di vista squisitamente contenutistico, l’espansione porterà in dote un sistema di loot completamente rivisto e più “democratico”, vedrà l’ingresso del Crociato nel cast di eroi selezionabili, aumenterà a 70 il livello massimo raggiungibile dal proprio alter-ego, aggiungerà nuove opzioni di customizzazione estetica e di personalizzazione funzionale per gli oggetti equipaggiabili e, tanto per gradire, introdurrà la nuova modalità “Avventure” con storie brevi generate sul momento per permettere agli utenti di cimentarsi in sfide legate, ad esempio, alla ricerca di un tesoro o all’uccisione di un demone infestatore di villaggi.

Qualora ve la foste persa, e nell’attesa che la BlizzCon 2013 apra ufficialmente i battenti, vi lasciamo in compagnia della recensione di Diablo III realizzata in occasione del lancio dell’edizione per console current-gen alla quale farà seguito, entro la fine di quest’anno o al massimo per i primi mesi del 2014, quella per PlayStation 4.

 

Categorie
Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Pc Ps3 Ps4 Xbox 360 Xbox One

Diablo III ha venduto oltre 14 milioni di copie

Il gioco di ruolo action Diablo III, nonostante i problemi sul lancio e le polemiche successive, ha venduto oltre 14 milioni di unità, conteggiando quelle distribuite su PC (sul quale c’è dal marzo 2012) e quelle vendute su PlayStation 3 e Xbox 360 (approdato nel settembre 2013).

Blizzard ha confermato che la decisione di eliminare le case d’asta dalla versione console ha creato reazioni positive che ha spinto il colosso a rivedere la sua posizione anche su PC.

E non è tutto, dato che l’espansione di Diablo III, Reaper of Souls, sta per arrivare. Maggiori informazioni verranno date durante il BlizzCon questo weekend.

Durante l’evento Blizzard mostrerà nuovamente Heroes of the Storm, il MOBA conosciuto un tempo come Blizzard All-Stars.

Inoltre Blizzard ha confessato di aver perso altri 100.000 utenti durante gli ultimi tre mesi di World of Warcraft. Gli abbonati rimangono tantissimi, circa 7,6 milioni, ma il trend è chiaro.

I numeri che Blizzard ha comunque mostrato, mostrano l’ottimo stato di salute della società!

 

Categorie
Diablo III Mondo Notizie Notizie dal Mondo Pc

Diablo III: la casa d’aste su PC chiuderà nel 2014

Galvanizzati dall’ottimo riscontro di pubblico e di critica avuto di fresco con la versione console di Diablo III, i boss di Blizzard Entertainment hanno deciso di lavorare a una patch per cancellare definitivamente la casa d’aste dal codice di gioco della versione PC del loro famoso action/RPG. La conferma di tutto ciò ci arriva direttamente dal comunicato, con annesso “video esplicativo”, pubblicato poche ore fa sulle pagine del blog ufficiale degli studios californiani:

“Quando iniziammo a progettare il sistema delle case d’asta, il nostro scopo era quello di fornire ai nostri fan un modo semplice, veloce e sicuro per commerciare oggetti ingame. Nonostante i vantaggi portati da questo sistema e il grande numero di persone che lo hanno utilizzato nel corso di questi mesi, però, è diventato chiaro a tutti che il modulo della casa d’aste stava minando le fondamenta stesse del gameplay di un titolo che, come Diablo III, è incentrato sul divertimento garantito dalla continua necessità di uccidere mostri per riceverne in cambio armi ed elementi d’equipaggiamento sempre freschi.”

Oltre che per rispondere alle pressanti richieste pervenutegli dai loro appassionati sin dal giorno di lancio di Diablo III, la decisione di porre fine all’odioso modulo di compravendita con denaro reale degli oggetti e delle armi reperite ingame dai partecipanti alle aste virtuali dell’Auction House è stata presa dai Blizzard per dare risalto al nuovo sistema di loot che verrà introdotto nei prossimi mesi con l’espansione Reaper of Souls.

La patch che andrà ad eliminare in maniera definitiva le case d’asta dalla dimensione virtuale di Diablo III su PC potrà essere scaricata a partire dal 18 marzo 2014.

 

Categorie
Mac Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Pc Ps3 Ps4 Xbox 360

PvP ancora in dubbio per Diablo III

Da Gamescom e via PCGamesN, Blizzard è tornata a parlare della modalità PvP diDiablo III, annunciata come una delle caratteristiche standard e poi rimossa per essere “perfezionata” e aggiunta in seguito via patch.

Nel caso non fosse chiaro dai continui ritardi, Josh Mosqueira conferma che ci sono parecchi dubbi attorno al PvP dal punto di vista del suo funzionamento e come qualità complessiva. Uno dei problemi principali è far sì che funzioni bene per tutti, non solo per i giocatori più esperti che hanno un personaggio ormai potentissimo.

Inoltre, lo stesso Mosqueira precisa che Blizzard ha al momento poche risorse per seguire lo sviluppo di questa modalità, visto che è concentrata sulla nuova espansione Reaper of Souls.