Categorie
2011 Federica Pellegrini Mondo Notizie Notizie dal Mondo Sport Sport nel Mondo

Barcellona 2013, nuoto: l’Italia si aggrappa al faro Pellegrini

La notizia è arrivata improvvisa, dopo cena. Federica Pellegrini, la Regina del nuoto italiano, vuole stupire tutti e ai Mondiali di Barcellona prenderà parte anche alla gara dei 200 stile libero, tanto amata in passato (con ottimi risultati) ed accantonata dopo il fallimento londinese per la nuova avventura nei 200 dorso. Ottimi risultati, una finale iridata possibile sulla carta. Ieri, però, il ripensamento: sì allo stile libero, dopo mesi di rifiuti.

Mossa pubblicitaria e di immagine? Lo farebbe pensare la reazione che ha avuto l’azzurra ieri sera suTwitter, una volta che la notizia si è sparsa a macchia d’olio. Difficile però, allo stesso tempo, immaginare un tentativo di show programmato ad hoc per stupire tutti seduta stante. I Mondiali sono un evento serio, il top della stagione, e dopo anni di critiche per comportamenti non proprio sempre professionali la 24enne deve aver capito la lezione. Inoltre, in un’epoca in cui via Internet si viene immediatamente a conoscenza di tutto, con le star list sarebbe stato impossibile mantenere il silenzio.

Perché, dunque, Federica Pellegrini si presenterà ai blocchi di partenza dei 200 stile libero? La preparazione, specialmente per questa disciplina, è un rebus. Vero è che ci si può aspettare tutto da un tecnico come Philippe Lucas, che in coppia con la fuoriclasse di Mirano ha già dimostrato di essere un allenatore vincente, ma come nuoterà l’azzurra? Di sicuro, se la scelta è stata compiuta da lei, ci deve essere dietro un’abbondante dose di motivazione e di fiducia nei proprio mezzi. E, viste le rivali non proprio nel pieno delle forma, la consapevolezza di potersi giocare un risultato importante.

Si parte dal crono di 1’56”51 degli Assoluti di Riccione, datati metà aprile. Per migliorarsi, per stupirel’Italia intera e per donare nuova linfa ad un movimento deluso dai mancati podio di Fabio Scozzoli e Ilaria Bianchi. Sarà ancora quella del 2011? Parola alla vasca, le emozioni non mancheranno.

 

Categorie
2013 E3 E3 2013 Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Ps3 Ps4 Xbox 360 Xbox One

Metal Gear Solid V: David Hayter sarcastico dopo l’annuncio di Kiefer Sutherland

Dopo la vera e propria bomba di Konami, che ha annunciato l’ingaggio l’attore hollywoodiano Kiefer Sutherland come nuova voce di Snake in Metal Gear Solid V, la reazione di David Hayter non si è fatta aspettare. La voce storica di Snake in ben dieci capitoli della saga Metal Gear pare non averla presa benissimo, e ha commentato la notizia con un certo sarcasmo. Dalla sua pagina Twitter, Hayter ha scritto:

«Ah bene, non si può sbagliare con Kiefer Sutherland. Grande attore, brav’uomo. Con tutta probabilità il gioco sarà comunque eccellente. Come la New Coke!»

La “New Coke” è stata un enorme flop commerciale di Coca-Cola, che aveva provato a cambiare la formula originale della leggendaria bevanda con risultati disastrosi. Nei giorni scorsi Hayter aveva già lanciato frecciatine a Kojima e al suo staff, dicendo che ci sarebbe stata la possibilità di una sua comparsa al prossimo E3 2013.

Non è ancora chiaro se la voce storica di Snake stia inscenando una finta e scherzosa diatriba in accordo con Konami, o se la sua esclusione da Metal Gear Solid V non gli sia davvero andata giù.

 

Categorie
2013 E3 E3 2013 Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Ps3 Ps4 Sony Videogiochi Xbox 720 Xbox One

Kaz Hirai : La Playstation 4 è prima di tutto una console per videogiochi

Kaz Hirai, CEO di Sony, ha raccolto subito l’assist involontario fornito da Microsoft con la presentazione di Xbox One, e cavalcando l’onda della reazione del popolo videogiocante all’insistenza della casa americana sulle possibilità multimediale della nuova console piuttosto che sui videogiochi, ha ovviamente scelto di schierarsi dalla parte di questi ultimi.

Alla conferenza D11, Hirai ha affermato che PlayStation 4 è prima di tutto una console da gioco. “La cosa più importante da tenere presente è che PS4 è una grande console da videogiochi, che punta ai videogiocatori”, ha affermato, “questa formula ha funzionato per tutte le nostre console, inclusa PS3”. Cosa che non esclude eventuali caratteristiche aggiuntive, ovviamente: “fornire contenuti non legati al gioco è un’area che riveleremo e di cui parleremo nei prossimi mesi, ma è soprattutto una console per videogiochi”, ha ribadito.

Dichiarazioni dal valore fortemente strategico per Sony, anche considerando la grande attenzione che storicamente la compagnia nipponica ha riposto nelle capacità multimediali delle sue console, che denotano tuttavia una volontà estremamente combattiva da parte di Hirai e della sua compagnia, sul piano videoludico, in vista della conferenza all’E3 2013 prevista per il 10 giugno.