Categorie
MMO Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Pc Xbox 360 Xbox live

Titanfall: nuova video-dimostrazione dall’EB Games Expo 2013

Gli sviluppatori californiani di Respawn Entertainment non si lasciano sfuggire la ghiotta vetrina mediatica offertagli dall’EB Games Expo 2013 di Sydney e si producono in una succulenta video-dimostrazione di Titanfall.

Accompagnato dal commento a caldo del produttore Drew McCoy e del community manager Abbie Heppe, lo show organizzato dai Respawn per presentare il loro prossimo sparatutto multiplayer ai numerosi spettatori della manifestazione videoludica australiana ci offre degli spezzoni di gameplay inediti e delle interessanti dichiarazioni rilasciate dai membri più influenti del team di sviluppo per evidenziare quelli che, secondo il loro insindacabile giudizio, sono gli elementi più importanti dell’impianto di gioco eretto per dare forma a questo progetto.

Senza entrare nel dettaglio per non rovinarvi la visione di questo filmato, ci limitiamo ad evidenziare le parole entusiastiche pronunciate per l’occasione dallo stesso McCoy per prometterci che i suoi ragazzi hanno fatto di tutto per regalarci un titolo estremamente divertente e unico, specie in virtù dell’enorme offerta di FPS e della grande concorrenza con cui dovranno fronteggiarsi nei prossimi mesi:

“Il nostro team sta facendo di tutto per spingersi oltre il limite degli sparatutto multiplayer moderni. Lì fuori ci sono tantissimi giochi ed è davvero difficile ritagliarsi uno spazio ed elevarsi dalla massa, ma grazie al lavoro che stiamo portanto avanti crediamo di riuscire in questa impresa: pur essendo un FPS online, Titanfall è un gioco con una storia analoga a quella di un singleplayer, dei personaggi carismatici e delle missioni dettagliate, il nostro è un titolo che ha contenuti profondi tanto quanto quelli che la gente tradizionalmente si aspetta di vedere solo in una campagna in singolo.”

Nella speranza che i Respawn fissino finalmente la data di lancio ufficiale di Titanfall, quindi, vi lasciamo al video di cui sopra ricordando a chi ci segue che questa nuova, attesissima proprietà intellettuale debutterà su PC, Xbox 360 e Xbox One nella primavera del 2014 e che, nonostante sia sprovvista di una modalità singleplayer propriamente detta, non verrà proposta con la formula free-to-play ma come un “classico” titolo da acquistare su disco (o in digital delivery) per poter avere accesso ai server di gioco per sempre e, quindi, senza alcun tipo di abbonamento mensile (tolto quello ad Xbox Live Gold, s’intende).

 

Categorie
Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Pc Xbox 360 Xbox One

Respawn non crede che Titanfall batterà Call of Duty: Ghosts

Titanfall è stato da più parti acclamato come vero CoD killer, soprattutto in salsa next-gen.

Che ne pensa Respawn Entertainment di questo appellativo?

“Crei momentum nel corso degli anni quando lanci un nuovo brand. Stiamo iniziando daccapo, è un nuovo brand, quindi non venderemo quanto” Call of Duty: Ghosts, ha spiegato in radio Vince Zampella.

“Ma per noi è una specie di progetto basato sulla passione. Lo amiamo, è qualcosa di nuovo”.

 

Categorie
Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Pc Xbox 360 Xbox One

Titanfall: nuovo video di gioco dalla GamesCom 2013

Considerato unanimemente come uno dei titoli più attesi dagli appassionati di sparatutto accorsi in quel di Colonia per assistere alla GC 13, Titanfall ha conquistato il palcoscenico mediatico della manifestazione videoludica tedesca con un gigantesco mech pubblicitario allestito tra gli stand Microsoft e, soprattutto, con una splendida dimostrazione di gioco.

Ambientato in uno dei quartieri più ricchi della futuristica metropoli di Angel City, il video datoci in pasto dagli sviluppatori californiani di Respawn Entertainment catapulta il giocatore nel vivo dell’azione attraverso una serie di scene al cardiopalma aventi per protagonisti i piloti di mech e i loro bestioni di latta, i Titan. All’interno dei giganteschi teatri di battaglia plasmati dai Respawn si muoveranno decine e decine di soldati virtuali e altrettanti Pilots gestiti dagli utenti in rete appartenenti all’una o all’altra fazione: ciascun soldato guidato dalla CPU vanterà delle routine comportamentali uniche e assumerà un proprio atteggiamento a prescindere dal “ruolo” ricoperto all’interno della storia.

A questo peculiare aspetto del complesso sistema di gioco di Titanfall si legherà indissolubilmente la modalità Attrition, con scontri multiplayer a squadre caratterizzati dalla presenza costante di ondate di soldati comandati dalla CPU che andranno a rinfoltire i ranghi di entrambe le fazioni fino all’epica conclusione della battaglia che, per forza di cose, prevederà la presenza sul campo di non meno di dieci mech in contemporanea.

Tutto questo e molto altro ci attende nella primavera del 2014, ossia nel periodo in cui Titanfalldovrebbe finalmente vedere la luce dei negozi su PC, Xbox 360 e Xbox One.

 

Categorie
2013 2014 Foto Galleria Galleria Foto Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Pc Xbox 360 Xbox One

Titanfall potrebbe supportare Oculus Rift: nuove informazioni sulle meccaniche di gioco

I ragazzi di Respawn Entertainment fanno trasparire dalle pagine del loro profilo Twitterufficiale tutta la loro felicità per aver ricevuto un kit di sviluppo da Oculus VR comprensivo dell’ormai celebre visore a realtà aumentata Oculus Rift e dei software utilizzabili dalla compagnia per spremere come un limone la periferica.

Come è naturale che sia, l’immagine della scatola del devkit pervenuta negli studios californiani di Respawn e immediatamente “rimbalzata” su Twitter dai ragazzi di Vince Zampella ha alimentato la curiosità degli appassionati al punto tale da subissare di domande e indurre gli sviluppatori a rispondere in maniera perentoria che, in merito alla possibilità o meno di supportare Oculus Rift per l’edizione PC di Titanfall“al momento non c’è niente di ufficiale, ma non si sa mai cosa potrebbe accedere in futuro…”.

Le dichiarazioni dei Respawn e la loro (seppur timida) apertura nei confronti di Oculus Rift acquistano ulteriore valore se consideriamo la relativa sovrapponibilità delle dinamiche di gioco di Titanfall con quelle di Hawken, l’altro grande sparatutto in prima persona dedicato agli scontri con i mech che in questi mesi ha attirato le attenzioni della stampa di settore e degli appassionati per l’ottimo lavoro compiuto dagli sviluppatori di Adhesive Games con l’implementazione della funzionalità stereoscopica correlata, appunto, all’utilizzo di Oculus Rift (o meglio, della sua versione sperimentale).

 

Ancor prima di ricevere il devkit del visore delle meraviglie di Oculus VR, però, il team Respawn ha calamitato le attenzioni dei fan con le dichiarazioni rilasciate ai curatori di EDGE Online dal designer capo Mackey McCandlish:

“So che suona strano a dirsi, ma in Titanfall gli elementi in rete e la campagna principale sono una cosa sola. Il multiplayer, di conseguenza, non è un elemento che caratterizza l’avventura: è l’avventura stessa. Ogni livello ha una propria storia con un inizio e una fine, la trama non è un aspetto marginale dell’esperienza di gioco. Nei panni di un Pilota potrete esplorare ambientazioni estremamente ampie e ricche di persone con cui interagire, siano esse guidate da utenti in carne ed ossa o dall’intelligenza artificiale. Il nostro scopo è quello di dare agli utenti di Titanfall un’esperienza singleplayer incredibilmente longeva, e questo a prescindere dal fatto che il gioco sia infuso di elementi multiplayer. Per questo abbiamo realizzato a mano ogni singolo oggetto ammirabile nei livelli, ed è sempre per questo che ci siamo sforzati di costruire delle ambientazioni in grado di essere apprezzate sia da chi si ritroverà all’interno di un Titan che per chi dovrà aspettare l’arrivo del proprio mech interpretando un soldato della fanteria.”

Alle parole di McCandlish fanno poi eco le dichiarazioni del community manager Abbie Heppe raccolte dai giornalisti di MK Gaming e legate sempre alla natura dell’impianto di gioco:

“I Titan potranno essere utilizzati in qualsiasi momento della partita e la loro disponibilità sarà legata a un timer specifico per ogni Pilota: questo significa che, in un determinato momento della partita, potrebbe capitare che sul campo di battaglia tutti possano essere a bordo di un Titan, e viceversa. Il tempo richiesto per ricevere un Titan non sarà fisso ma diminuirà in base a diversi fattori, ad esempio compiendo delle skill particolari o portando a termine delle missioni. Sin dalle primissime fasi di sviluppo dovevamo creare mappe in grado di rispondere all’eventualità che tutti i giocatori si trovassero a bordo di un mech, quindi è naturale che tutte le mappe, persino le più ‘piccole’, siano piuttosto larghe.”

L’uscita di Titanfall è prevista nella primavera del 2014 su PC, Xbox One e Xbox 360.

Categorie
2013 2014 E3 E3 2013 Foto Galleria Galleria Foto Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Pc Ps4 Xbox 360 Xbox One

Titanfall: niente multiplayer cross-platform tra PC e Xbox One

Dopo essersi goduti l’E3 2013, i ragazzi di Respawn Entertainment si rimettono immediatamente al lavoro e, prima di riaprire i propri studi losangelini nel soleggiato distretto di Sherman Oaks per riprendere lo sviluppo di Titanfall, si sono concessi alla stampa di settore per chiarire alcuni aspetti del progetto che, per mancanza di tempo e di occasioni, non hanno avuto la possibilità di approfondire nei convulsi giorni della manifestazione videoludica californiana.

Intervenendo ai microfoni di IGN, il direttore generale e fondatore del team Respawn Vince Zampella ha così potuto descrivere i piani della compagnia in relazione al possibile supporto del multiplayer cross-platform tra gli utenti Xbox One e coloro che, incuranti delle sirene delle nuove piattaforme casalinghe di Microsoft e Sony, decideranno di tenersi stretti mouse e tastiera per immergersi nella dimensione futuristica di Titanfall dal monitor del proprio inseparabile PC:

“Negli esperimenti cross-platform compiuti in passato, ad esempio con Shadowrun, grazie al mouse e alla tastiera chi giocava su PC poteva contare su una precisione e su una reattività sensibilmente maggiore rispetto a quella di chi giocava su Xbox 360, e questo è un gran bel problema. Il multiplayer cross-platform però ha una grande attrattiva, per questo preferisco non scartare a priori una soluzione del genere. Se si dimostrerà un problema meno complesso di quello che poteva essere in passato sarò il primo a chiederlo di implementarlo nelle modalità di Titanfall, ma la cosa continua a non convincermi.”

Assieme alle dichiarazioni sulle condizioni da soddisfare per poter implementare una simile modalità all’interno del vasto ecosistema di opzioni online di Titanfall, il boss dei Respawn Entertainment ha infine chiarito i motivi che lo hanno spinto a trasformare la sua nuova creatura da progetto multipiattaforma a titolo in esclusiva per Windows 8 e Xbox (sia 360 che One):

“Il giorno dopo aver fondato questa compagnia assieme al mio amico Jason West di Infinity Ward, i ragazzi di Microsoft ci hanno contattati per chiederci dove inviare i loro devkit e così abbiamo iniziato una proficua collaborazione. Quando cominciammo a lavorare al concept di Titanfall, però, non pensavamo di proporlo in esclusiva, la nostra sola preoccupazione era quella di creare un gioco next-gen con dinamiche di gameplay divertenti e originali, anche perchè al tempo [i primi mesi del 2010] sapevamo che Microsoft non avrebbe annunciato Xbox One per altri tre anni.

Venendo a conoscenza delle funzionalità cloud di Windows 8 e Xbox One, però, la consapevolezza di poter appoggiarci alla nuova infrastruttura online di Microsoft ci ha permesso di pensare al gioco in modo diverso e, di conseguenza, l’esclusività ci è sembrata la soluzione ideale. Le funzionalità cloud ci permettono di migliorare sensibilmente l’esperienza di gioco, alleggerendo ad esempio il carico di lavoro della piattaforma per il calcolo dei dati relativi al comportamento dell’intelligenza artificiale dei nemici e alla gestione dei server dedicati.”

Prima di chiudere il suo intervento, però, il fondatore dei Respawn ha specificato che l’esclusività del suo nuovo MMOFPS a mondo aperto è legata solo ed esclusivamente a questo titolo: se il primo capitolo riuscirà a macinare vendite adeguate ricavandosi una nicchia dorata nel già affollato panorama degli sparatutto che accopagneranno il lancio della nuova piattaforma di casa Microsoft, quindi, molto probabilmente la saga approderà anche su PS4, magari con degli spin-off dedicati. Non potendo disporre di una sfera di cristallo, però, evitiamo di lanciarci in inutili considerazioni sul futuro di questa nuova proprietà intellettuale e, già che ci siamo, ricordiamo a chi ci segue che la commercializzazione di Titanfall su PC Windows 8, Xbox 360 e Xbox One avverrà nella primavera del 2014.