Categorie
2010 2011 Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Pandora Pandora Black Rifugio dell' Infinito Sarah la Fenice Rossa

Il Mio Registratore Vocale

Il 28 Settembre del 2010 avevo deciso di cercare la piccola Pandora Black . Tutti avevano cercato di capire se la Pandora Black era solo una storia o una leggenda e quindi non esisteva proprio . Io per capirlo decisi di prendere un registratore vocale per registrare i miei movimenti e le mie scoperte nella lunga ricerca che si parava davanti a me . Sarah la Fenice Rossa una volta arrivo in camera mia e mi vide li sulla scrivania e capì che stavo cercando la piccola Pandora – ti posso dare una mano nella ricerca che stai facendo ? . Ma io guardai Sarah la Fenice Rossa con uno sguardo serio e con il mio registratore vocale in mano – no ce la devo fare da solo . Questa avventura la devo fare da solo . Questo è un modo come un altro per capire se sono pronto a fare missioni da sole oppure ho bisogno di qualcuno per tutta la vita . Sarah la Fenice Rossa decise di farmi fare questa ricerca da solo e se ne andò dalla mia stanza guardandomi – se hai bisogno di aiuto nella ricerca della piccola Pandora Black chiedi pure a me e cosi noi la possiamo portare qui assieme e cosi sarà al sicuro una volta per tutte . Pandora Black quando lo vide voleva sapere cosa era e sopratutto perchè ce lo aveva . Io glielo dissi e adesso voleva sentire tutte le registrazione che ci sono li sopra e non vede l’ora di vedere quali piste ho setacciato per cercarla e cosa ho fatto per trovarla tutto da solo. Sarah la Fenice Rossa mi ha guardato da lontano e voleva vedere se io ero pronto oppure no . Volevo vedere se ero capace di fare le ricerche da solo oppure no ma anche se ero capace di seguire un caso tutto da solo oppure se lo prendevo e poi lo avrei mollato perchè cercare una bambina senza sapere dove era poteva essere un problema .

Categorie
Foto Jane Powell New York Xana Powell

Aspetto di Jane Powell

fantasy_dark_angel_019427_

Jane Powell era una donna molto disperata visto che Xana la sua unica figlia è morta e lei nè è stata l’ artefice di questa morte . Jane decide di buttarsi dall’ ultimo piano del suo palazzo . Jane era li tra la vita e la morte . Quando sei tra la vita e la morte non sai mai cosa possa accadere . Jane pensava di uccidersi visto che aveva ucciso sua figlia . Ma li in quel preciso momento la sua pazzia entro in gioco e condiziono il suo ricordo . Lei vedeva che era stata respinta da sua figlia e poi vide che Xana era scappata da lei dandole un calcio sul piede . Xana secondo la sua mente era scappata ed era viva e adesso doveva solo trovarla dentro New York . Jane non ci poteva credere che sua figlia era viva e cosi decise di non partecipare al suo funerale visto che quella che era morta non era sua figlia ma una ragazza molto simile a lei .  Jane si mise a cercare sua figlia dappertutto visto che aveva paura dei pericoli dentro questa grande città . Sapeva delle persone pericolose e aveva paura che Xana poteva morire per colpa di una di queste persone . Visto che aveva capito quello non si uccise li ma si mise li a vedere la Luna e poi dopo si mise a cercare sua figlia che era viva e vegeta .

 

 

Categorie
Alice Olivieri Arya Strong Carlos Demone Demoni New York Roberta Olivieri Roberto Olivieri

Arya chiede a Lenny di trovare Roberta

 

Tatuaggi-Donne-Video-Games-Capelli-Blu-Fantasy-Art-Wet-Videogiochi-768x1024

Arya aveva già visto quei tipi di pneumatici e aveva capito cosa era . Pure Carlos sapeva che tipi di pneumatici erano quelli in mezzo alla strada ed erano quelli di un ambulanza . La cosa più brutta e che a New York di ambulanza ce ne sono un sacco e quindi non si poteva sapere con certezza quale era quella cercavano . Arya e Carlos avevano bisogno di aiuto per trovare questa ragazzina di 11 anni . Arya era sicura della sua età visto che aveva misurato le impronte che erano per terra della piccola ragazzina . Arya non sapeva come trovarla e la cosa più brutta e che non poteva usare i suoi poteri e cosi si chiese chi poteva aiutarla . Alla fine penso a Lenny e decise di dire una cosa a lui visto che solo lui li poteva aiutare in questo caso – senti solo tu puoi trovare Roberta . Lenny sapeva che grazie al suo portatile poteva trovare tutti quanti in un solo minuto e capì perché Arya non poteva fare niente li . Arya capì che Roberta non poteva fare niente visto che aveva gli occhi di tutto su di lei e altri invece sulla scena del crimine . Se avesse fatto qualcosa di strano tutti quanti se ne sarebbero accorti e avrebbe dovuto dare delle spiegazioni o peggio e cosi sarebbe stata accusata di omicidio e cosi tutti avrebbero pensato che era stata lei a uccidere la famiglia di Roberta . Roberta visto che poi aveva un demone molto potente e che entrava nella sua mente e prendeva il possesso del suo corpo e quindi grazie a quel modo per togliere Arya di mezzo sarebbe stata una cosa molto facile . Arya doveva giocare le sue carte con molto attenzione visto che se faceva la mossa sbagliata tutto sarebbe andato a pezzi e tutto quello che stava provando a fare per Roberta non valeva più niente . Arya si avvicino a Carlos e prese dalla tasca destra dei suoi pantaloni il suo telefonino e mise in vivavoce Carlos – Salve Carlos . Io sono Lenny e sono il supporto tecnico di Arya .Ho sentito che state cercando una ragazza . Se volete posso usare le mie abilità per cercare questa ragazzina . Carlos non pote fare altrimenti visto che dentro la casa non c’era un immagine buona da usare per vedere come era fatta Roberta . Lenny decise di farlo visto che era una bambina e non voleva vederla soffrire sotto le più profonde torture mentali di un demone o peggio che il demone prendesse possesso del suo corpo . Lenny sapeva che quella era una bambina con dei poteri e se veniva trovata poteva essere aiutata e cosi non stare più con quel demone che le poteva fare del male in un qualunque momento . Alla fine dopo due ore di ricerche trovo che una bambina era stata ricoverata al General Ospital . Arya decise di andare li a vedere come stava la bambina e se poteva liberarla dal demone oppure sarebbe arrivata quando il demone aveva preso il controllo su di lei .