Categorie
Cinema Film Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

Blade Runner 2: parla Harrison Ford

Perché rimettere mano ad un ‘mito’? Se lo stanno chiedendo in tanti ad Hollywood, con Ridley Scott probabilmente primo nome della lunga lista. Dopo aver girato Prometheus, prequel di Alien, il regista è infatti al lavoro su Blade Runner 2, da mesi annunciato e al momento un ‘pausa’ produttiva.

Ingaggiato Michael Green per la sceneggiatura (suo l’imbarazzante Lanterna Verde), il film torna d’attualità grazie ad Harrison Ford, star del primo indimenticabile capitolo. Senza Ford, infatti, la pellicola non si farebbe. Ebbene Harrison, a breve di nuovo sul set di Star Wars VII e da tempo in ‘attesa’ per Indiana Jones 5, ha confessato ad IGN che ‘sì, ne stiamo parlando‘. Diretto e conciso.

Bocciato Hampton Fancher, sceneggiatore del primo Blade Runner, questo sequel avrà comunque tempi lunghi, per non dire lunghissimi, visti gli impegni del regista. In attesa di vedere The Counselor Ridley tornerà a breve sul set per girare Exodus, con Prometheus 2 in lista d’attesa da almeno un anno. Sul piede di guerra troviamo ovviamente i fan dello sci-fi originale, liberamente ispirato al romanzo Il cacciatore di androidi di Philip K. Dick e negli anni diventato culto cinematografico inattaccabile.

Se mai si farà, il 71enne Ford sarà nuovamente Rick Deckard, mentre Katy Perry, come scritto tempo fa, potrebbe prendere il posto di una furiosa Sean Young, pronta addirittura al boicottaggio se ‘fatta fuori’. Pure illazioni, per il momento, nella speranza che il quasi 76enne Scott finisca per ripensarci, evitando di martoriare un altro dei suoi immortali classici del passato.

 

Categorie
Cinema Film Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

The Counselor – Il procuratore: nuovo trailer inglese per il thriller di Ridley Scott

Disponibile online un nuovo trailer realizzato per il mercato britannico del nuovo film del registaRidley Scott. La sceneggiatura dello scrittore Cormac McCarthy (autore di The Road e Non è un paese per vecchi entrambi trasposti su grande schermo) è incentrata su un avvocato (Michael Fassbender) che ha la malaugurata idea di fare affari con un criminale di nome Reiner (Javier Bardem) allo scopo di piazzare 20 milioni di dollari di cocaina.

Questo nuovo trailer aggiunge un po’ di carne al fuoco riguardo la trama e le co-protagoniste femminili del film: Penelope Cruz e una particolarmente intensa ed inquietante Cameron Diaz.

Il film fruisce anche di un solido cast di supporto che include Brad Pitt, Dean Norris, Rosie Perez, John Leguizamo, Natalie Dormer e Goran Visnjic.

Il regista leggendario Ridley Scott e l’autore vincitore del Premio Pulitzer Cormac McCarthy (Non è un paese per vecchi) hanno unito le forze nel sorprendente thriller The Counselor – Il Procuratore, interpretato da Michael Fassbender, Penélope Cruz, Cameron Diaz, Javier Bardem, e Brad Pitt. McCarthy, al suo debutto come sceneggiatore, e Scott intrecciano la verve e l’umorismo nero caratteristici dell’autore con uno scenario da incubo, in cui un avvocato rispettato da tutti perde totalmente il controllo di quella che doveva essere un’operazione commerciale illegale una tantum.

Pagina Facebook / Sito ufficiale italiano

 

Categorie
2002 2004 2005 2007 2008 2009 2011 2012 2013 Cinema Film Foto Galleria Galleria Foto Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

Charlize Theron – Bella con lati oscuri in tanti film del 2014

Tra i festeggiati di oggi c’è Charlize Theron, la più bella del reame anche quando interpreta il ruolo della regina cattiva di Biancaneve, e un talento da Oscar che non teme di mostrarla brutta e serial killer.

Un talento eclettico, con un corpo da ballerina affusolato dalla danza sin dall’età di 6 anni, il portamento da top model che ha iniziato a sfilare a Milano a 16 anni, un fondoschiena reso cult da un filo tirato dallo spot Martini a 18 anni, una carriera nel cinema inaugurata a 20 con l’interpretazione non accreditata in Children of the Corn III: Urban Harvest.

L’interprete che ha conquistato la notorietà come moglie di Keanu Reeves in L’avvocato del diavolo e La moglie dell’astronauta Johnny Depp, modella tra le Celebrity di Woody Allen, e malata di cancro in Sweet November – Dolce novembre, che anche come produttrice ci ha regalato la strepitosa performance della prostituta serial killer Aileen Wuornos di Monster, migliore attrice premiata con l’Oscar, il SAG Award, il Golden Globe, e 10.000.000 di dollari che nel 2006 gli hanno fanno scalare la classifica delle attrici più pagate di Hollywood.

Drammatica e bravissima anche come donna e madre offesa da tutta la comunità di North Country – Storia di Josey, e scrittrice dall’esistenza travagliata nella dark comedy Young Adult, ruoli che probabilmente fanno tesoro di una sensibilità che arriva da un vissuto personale altrettanto traumatico.

Una donna bella dall’anima travagliata e generosa, Sudafrica naturalizzata Americana, figlia di una madre maltrattata che ha ucciso il padre alcolizzato per difendersi, madre single di un bambino adottato, ambasciatrice dei diritti umanitari.

Una sorprendente attrice e produttrice pronta a nuove sfide e tanti ruoli diversi per il prossimo 2014, dalla semi calva e agguerrita Imperatrice Furiosa del post-apocalittico Mad Max: Fury Road diretto da George Miller, con Tom Hardy nei panni di Mad Max Rockatansky che furono di Michael Gibson, al lato oscuro della Libby Day nei Dark Places – Nei luoghi oscuri di Gilles Paquet-Brenner, oltre ad essere produttrice e interprete di una donna bella e misteriosa per la commedia A Million Ways to Die in the West, di Seth MacFarlane, attesa in sala il 30 maggio 2014.

A questi titoli aggiungete, con tutti i benefici del dubbio che si possono accordare al futuro, l’ultima serata di follia della Ladies Night di Fred Savage, la mamma con ‘gli occhi sbarrati’ del remake di Two Eyes Staring diretto da Scott Derrickson, e in quello della Lady Vendetta, diretto da Park Chan-wook.

Un nuovo anno nel quale potremmo anche vederla recitare nel crime thriller Untitled Vigilante/Crime Project della Paramount Pictures, in Agent 13 diretto da Rupert Wyatt, ma anche in veste di attrice e produttrice di Murder Mystery diretto da John Madden, oppure Cities of Refuge. Tante occasioni per porgere i nostri migliori auguri, 38 lati di questa fulgida visione, quanti sono gli anni che festeggia, e la filmografia pronta ad arricchirsi di nuovi successi e anime oscure.

Galleria Fotografica 2013-1999

Filmografia

Children of the Corn III: Urban Harvest, regia di James D.R. Hickox (1995) – non accreditata
Due giorni senza respiro (2 Days in the Valley), regia di John Herzfeld (1996)
Music Graffiti (That Thing You Do!), regia di Tom Hanks (1996)
Ancora più scemo (Trial and Error), regia di Jonathan Lynn (1997)
L’avvocato del diavolo (The Devil’s Advocate), regia di Taylor Hackford (1997)
Celebrity, regia di Woody Allen (1998)
Il grande Joe (Mighty Joe Young), regia di Ron Underwood (1998)
The Astronaut’s Wife – La moglie dell’astronauta (The Astronaut’s Wife), regia di Rand Ravich (1999)
Le regole della casa del sidro (The Cider House Rules), regia di Lasse Hallström (1999)
Trappola criminale (Reindeer Games), regia di John Frankenheimer (2000)
The Yards, regia di James Gray (2000)
Men of Honor – L’onore degli uomini (Men of Honor), regia di George Tillman Jr. (2000)
La leggenda di Bagger Vance (The Legend of Bagger Vance), regia di Robert Redford (2000)
Sweet November – Dolce novembre (Sweet November), regia di Pat O’Connor (2001)
15 minuti – Follia omicida a New York (15 Minutes), regia di John Herzfeld (2001) – cameo
La maledizione dello scorpione di giada (The Curse of the Jade Scorpion), regia di Woody Allen (2001)
24 ore (Trapped), regia di Luis Mandoki (2002)
Amici di… letti (Waking Up in Reno), regia di Jordan Brady (2002)
The Italian Job, regia di F. Gary Gray (2003)
Monster, regia di Patty Jenkins (2003)
Gioco di donna (Head in the Clouds), regia di John Duigan (2004)
North Country – Storia di Josey (North Country), regia di Niki Caro (2005)
Æon Flux – Il futuro ha inizio (Æon Flux), regia di Karyn Kusama (2005)
Nella valle di Elah (In the Valley of Elah), regia di Paul Haggis (2007)
Battle in Seattle – Nessuno li può fermare (Battle in Seattle), regia di Stuart Townsend (2007)
Sleepwalking, regia di William Maher (2008)
Hancock, regia di Peter Berg (2008)
The Burning Plain – Il confine della solitudine (The Burning Plain), regia di Guillermo Arriaga (2008)
The Road, regia di John Hillcoat (2009)
Young Adult, regia di Jason Reitman (2011)
Biancaneve e il cacciatore, regia di Rupert Sanders (2012)
Prometheus, regia di Ridley Scott (2012)

 

Categorie
2013 Film Foto Galleria Galleria Foto Mondi Fantastici Mondo Storia

Prometheus, tutte le action figures del film di Ridley Scott

In concomitanza con l’uscita nelle sale di Prometheus lo scorso 14 settembre, la NECArilasciava il primo set di action figures dedicate al film di Ridley Scott, si trattava di due prime figures che ritraevano uno dei misteriosi Ingegneri in duplice versione: con tuta spaziale che richiamava il pilota visto nella celeberrima sequenza dello Space Jockey nel cultAlien del 1979 e senza tuta con uno degli Ingegneri in tutta la sua imponenza.

Visto che sono in arrivo nuove figures dedicate al film, vi proponiamo una ricca galleria fotografica con il primo set e i nuovi arrivi che includono: un set con un Trilobite (gigantesca creatura tentacolare biancastra simile al Facehugger) che attacca uno degli Ingegneri nella parte conclusiva del film, un Hammerpede, un verme dalla silhouette simile ad un cobra che attacca due mmebri dell’equipaggio del Prometheus (Millburn e Fifield) all’interno della struttura aliena e infine l’alieno denominato Deacon (Diacono), che appare nel finale del film ed è una sorta di proto-xenomorfo della saga originale, più simile all’ibrido cane-alieno visto in Alien 3 che allo xenomorfo classico.

Infine escono finalmente le prime figures dedicate all’equipaggio del Prometheus, si tratta dell’androide David di Michael Fassbender nella versione con tuta spaziale e prossimamente sarà il turno di Charlie Holloway (Logan Marshall-Green) e del nevrotico Fifield (Sean Harris) entrambi in versione infettata.

Prima di lasciarvi alla galleria fotografica con le immagini delle figures un paio di curiosità sul film:

 La pellicola costata 130 milioni di dollari ne ha totalizzati worldwide oltre 400 di cui 126 milioni incassati in patria.

– Ridley Scott ha annunciato un sequel che seguirà Shaw (Noomi Rapace) nella sua ricerca delle origini degli Ingegneri, purtroppo Damon Lidelof autore della sceneggiatura del primo film ha dato recentemente forfait, quindi Scott dovrà reclutare un nuovo scrittore per il film, previsto nelle sale non prima del 2014.