Categorie
Ada Knight Dominatrice di Poteri Pandora Pandora Black

Rebecca capisce il piano di Ada Knight

Ada Knight

Rebecca aveva in mano il coltellino a serramanico e non lo aveva fatto scattare o lo aveva usato per minacciare la piccola Ada Knight per avere una risposta cerca e non fare un indovinello o capire quale era il suo piano . Comunque Rebecca decise di provare a capire cosa aveva deciso di fare la piccola Ada Knight . Si mise a girare per la tana in cerca di indizi e ne trovo solo uno e sarebbe a dire il piano . Rebecca si avvicino e vide che il piano era diviso in due parti . Uno era dedicato a Rebecca che se ne andava via dal campo con suo fratello maggiore e l’altro piano era dedicato ad Ada Knight che stava li dentro al campo e teneva occupato Ronny . Rebecca si avvicino ad Ada Knight che era li vicino alla finestra per vedere se qualcuno la fuori aveva fatto qualche altro graffito o era successo un aggressione o un omicidio li nella sua zona ed era opera di Ronny o di qualcuno altro che vuole avere la scuola abbandonata come rifugio . Rebecca adesso era vicino ad Ada e vedevano insieme che era tutto tranquillo e poi inizio a parlare perché aveva capito tutto – tu non hai portato il coltellino a serramanico perché non volevi uccidere subito Ronny . Volevi che io ti portassi qui nel tuo rifugio . Tutto per avere la mia assistenza nel realizzare questo tuo piano . Ho visto che il piano è diviso in due parti . Ti sei fatta picchiare quasi a morte tutto per ottenere il mio aiuto e cosi sconfiggere Ronny una volta per tutte . Ada Knight vedeva che Rebecca era furba e molto coraggiosa e sopratutto intelligente – si hai capito tutto . Ora mi aiuti oppure no ? . Rebecca si avvicino al piano di Ada Knight – si ma una condizione . Ada guardo Rebecca in faccia ed era molto seria – noi creiamo un piano migliore oppure da qui tu non esci . E inutile che mi guardi con rabbia . Tu hai 11 anni e invece ne ho 17 e quindi tu farai tutto quello che ti dico io oppure blocco ogni porta di questo posto e tu ci muori qui dentro . Ada dovette fare come diceva Rebecca e non poteva dire niente visto che era minorenne e la persona che aveva davanti era adulta e sapeva fare un sacco di cose molto belle e sopratutto incredibili .

Categorie
Ada Knight Dominatrice di Poteri Rebecca

Rebecca osserva il coltellino di Ada Knight

Ada Knight

Rebecca era dentro al rifugio di Ada Knight . Era una scuola abbandonata che nessuno usava più . Nessuno la voleva usare perché per ristrutturarla ci volevano anni per lo più 5 anni . Nessuno voleva aspettare tanto per sistemare tale posto e allora restava cosi e Ada si intrufolo e decise che quello sarebbe stato il suo rifugio . Rebecca si mise a vedere in giro e vide che c’ e banchi e sedie ovunque . Alcuni erano a terra e altri invece erano dritti e avevano scritte e disegni . Rebecca vide che sopra su uno di quelli c’ era un coltellino a serramanico con il disegno di un ragno . Rebecca lo prese in mano e vide che c’ era un po’ di sangue ed era usato . Rebecca a una prima occhiata capì che quello era il coltellino a serramanico di Ada Knight . Prima di posarlo si chiese come mai Ada Knight non lo aveva portato nella lotta contro Ronny . Rebecca lo mise li come lo aveva trovato e mentre si metteva a vedere cosa stava facendo Ada , si chiedeva “ Come mai non lo ha portato? “ . “ Perché lo ha lasciato qui nel suo rifugio ? “ , “ Se lo avesse portato poteva uccidere Ronny in un colpo solo o almeno ferirlo e cosi capire chi era il vero Ronny la prossima volta “ . Rebecca da una piccola cosa si stava facendo un casino di domande e decise di andare a chiedere alla fonte . Ada Knight era li a vedere cosa succedeva fuori dal suo rifugio . Vide avvicinarsi Rebecca grazie ai vetri della finestra – cosa posso fare per te Rebecca . Rebecca prese il coltellino a serramanico e lo fece vedere ad Ada Knight – perché lo hai lasciato qui ? . Ada non si arrabbio perché Rebecca aveva preso in mano il coltellino a serramanico – rifletti e poi pensa perché ti ho portato qui ? .

Categorie
Ada Knight Dominatrice di Poteri

Rebecca porta Ada Knight nel suo rifugio

Ada Knight

Rebecca aveva dovuto dire a Ronny dove si trovava Ada Knight e cosa poteva indossare di tanto caro o di tanto prezioso addosso . Rebecca lo aveva fatto per far restare vivo una persona che era dentro una cella cioè suo fratello maggiore . Ronny lo aveva rapito e aveva detto a Rebecca mettendola una volta vicino al muro e tenendola per i capelli in modo molto forte – tu adesso sarai la mia informatrice . Tu mi dirai dove solo le persone con oggetti cari e preziosi . Tu prova solo a darmi una pista falsa e io non uccido tuo fratello ma farò in modo che sia stata tu a premere il grilletto della pista . Come ti sentirai dopo ? . Rebecca dovette abbassare la testa in segno di resa – accetto mio padrone . Rebecca aveva dovuto fare un sacco di cose ingiuste ma quel giorno in cui vide Ada Knight stesa li a terra con la bocca piena di sangue decise di farne una giusta . Prima che arrivassero altre persone che voleva far del male alla piccolina solo per prendere i suoi vestiti o qualche altre cosa arrivo Rebecca . Rebecca prese il corpo di Ada Knight con calma e senza nessuno sforzo . Rebecca aveva una moto degli anni 50 o 60 . La moto era fatta di un posto in cui si sedeva il pilota e l’ altro dove si sedeva il copilota . Rebecca prese il corpo di Ada e lo mise nel posto del copilota e poi andarono verso la scuola abbandonata . Una volta arrivati alla scuola erano al sicuro . Rebecca aveva nascosto il volto di Ada Knight con una sciarpa nera e le aveva alzata il cappuccio che era dietro la testa . Fece entrare la moto nel cancello e poi lo chiuse a chiave . Ada Knight si risveglio e vide Rebecca provare ad aprire la porta ma non ci riesce – non ci puoi riuscire . Quella porta si apre solo le scassini . Rebecca scassino la porta e poi porto Ada Knight dentro – se cerchi un letto dove farmi stendere lo trovi una volta salito le scale e andando verso l’ ultima porta . Rebecca fece esattamente come diceva Ada Knight . Una volta portata al letto la guardo – ti devo guarire le ferite . Ada Knight si alzo dal letto e fece vedere a Rebecca che le ferite erano guarite completamente . Rebecca non capiva una cosa e decise di chiedere alla fonte – se eri guarita durante il viaggio che abbiamo fatto perché non hai detto nulla o ti sei arrabbiata perché ho detto a Ronny del tuo ciondolo . Ada si mise a bere un po’ di coca cola verso la finestra per vedere se c’ era qualche pericolo o qualcuno – l’ ho fatto perché ho visto la tua espressione . Tu odi Ronny più di me . Ha preso qualcosa pure a te . Puoi dirmi di no ma la tua faccia dice il contrario . Rebecca guardo Ada Knight in faccia – si ha preso mio fratello . Ora mi puoi dire perché mi vuoi qui . Perché da quello che ho capito io e te siamo simili e noi due ci vogliamo riprendere qualcosa da Ronny . Ada andò vicino alla sua scrivania e li c’ era una mappa completa della base di Ronny . Rebecca la guardo da lontano e capì chi era la ragazzina travestita da prostituta – allora eri tu che facevi finta la prostituta e tutto per capire della base di Ronny . Ada si avvicino a Rebecca – che ne dici ? . Tu ti riprendi tuo fratello e io il mio ciondolo . Rebecca prima di iniziare questa follia – loro sono un sacco e noi due . Quindi se c’ e l’ hai un piano dimmelo . Il piano che aveva in mente Ada Knight era molto pericoloso – io ho deciso di bruciare l’ accampamento di Ronny . Tutta l’ attenzione punterà su di me e tu invece non te devi preoccupare . Rebecca vide che Ada era seria su questo piano – no , non te lo lascio fare . E troppo pericoloso e tu sei solo una ragazzina . Se dobbiamo fare questa cosa dobbiamo creare un piano che funzioni oppure tu non vai da nessuna parte . Se provi a fare questa cosa ti faccio arrestare per vagabondaggio e sopratutto per rissa e per altri crimini . Quindi adesso io e te creami un vero piano che non possa fallire e poi lo mettiamo in atto . Ada dovette obbedire oppure finiva in galera per chissà quanto tempo .

Categorie
Ada Knight Alien: Isolation Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Melissa Mcarthur The Order :1886

Alien: Isolation

Una volta usciti dal mondo oscuro di The Order : 1886 e dopo aver sentito la storia do Bobby Paige il ragazzino che diede inizio all’ invasione di Lupi Mannari , Melissa Mcarthur mi mando dal suo telefonino questa immagine e mi lascio scritto sotto ” Questa immagine proviene dalla nuova storia . Vai a vedere con Ada Knight . Vedi che li c’ e una nuova storia e si chiama Rifugio al Sicuro . Io feci vedere la foto ad Ada Knight e vide questa posto cosi tetro e cosi oscuro e noi sapevamo già dove dovevamo andare cioè Alien : Isolation e Ada me lo dissi con queste parole – Questo posto cosi tetro e cosi oscuro si trova li dentro . Con calma entrammo dentro quel mondo e vedemmo che il posto era vuoto ma poi avemmo una visione e faceva vedere una vecchia conoscenza e sarebbe a dire Huges cioè il responsabile delle comunicazioni dentro la Sevastapol . Appena lo abbiamo visto dentro la nostra visione ci siamo chiesti come mai lui era li dentro . Forse nella storia lo avremmo scoperto . Ma poi la nostra visione continuo e vedemmo che lui poteva uscire solo dopo aver portato a termine dieci incarichi e tutti li doveva fare ma sarebbe stato molto più difficili con nemici che momento dopo momento arrivano e non ti danno il tempo di fare qualcosa e tu devi scappare per salvare la tua vita .

Categorie
Daniel Saintcall Demone Demoni Dominatore di Poteri Il Seppellitore Inferno Kara King

Il Seppellitore

guerriera2oa7

Il Seppellitore aveva visto nella sua vita un sacco di persone e tutte erano inutili o delle persone che dovevano morire . Ma quando vide Kara King non lo pensava per lei . Quando la prese e la porto vicino alla sua tana decise di fare una cosa per lei . Si mise li a fare un costume per lei . Prese le sue misure e inizio a farlo . Kara era li a dormire e nessuno si mosse da li . Nessuno si mosse per uccidere Kara King quando era li . Tutti sapevano chi era il Seppellitore e non lo sfidarono perchè avevano paura della sua vendetta e della sua rabbia ma anche di quella del suo drago . Il Seppellitore vedeva che Kara aveva un aspetto orribile . Aveva la maglietta strappata e si fece il seno nudo . I pantaloni erano strappati e poi il suo viso era tutto sporco di sangue perchè un demone le aveva detto di fare sesso con lui , ma Kara si rifugio e questo gli spacco quasi la faccia e poi le scappo e li incontro quel demone contro cui uso la sfera di fuoco  . Il Seppellitore aveva toccato il nome di Kara sulla sua lista e da li aveva visto che il futuro di Kara sarebbe cambiato . Lei sarebbe divenuta il faro della speranza per le persone che si vogliono ribellare ai soprusi dei demoni . Il Seppellitore decise di aiutare Kara nel dare inizio a questo nuovo destino . Kara dormiva profondamente e lui la lascio dormire vicino a lui . Li distanziano sette metri e lui non fece nulla . Decise di stare li e fare il costume per lei . Prima di curare Kara e prendersi cura di lei prese la sua spada e fece una linea . Poi dissi a tutti i demoni – provate a toccare Kara con un solo dito e qui ci sarà la vostra testa mozzata . Kara fino a quando era li con lui era al sicuro da tutti i demoni . Nessun demone voleva avere la testa mozzata e non voleva nemmeno morire per mano di un drago che sputava fuoco e che sopratutto era agli ordini del Seppellitore .

 

Categorie
Ada Knight Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Foto Until Down

Until Dawn

Una volta entrati nel mondo di Until Down vedemmo che una delle protagonista aveva il cuore accelerato al massimo . Pulsava come non mai . Si girava ovunque per vedere se qualcuno la seguiva oppure no . Lei era sporca di sangue e non era il suo ma del suo aggressore che aveva ucciso o ferito . I suoi occhi erano pieni di una sola cosa e sarebbe la paura . Da questa ragazza potevamo dire che questo mondo ha un oscurità molto profonda che ti entra dentro al cuore e ti fa venire la voglia di girarti per vedere se sei seguita oppure no . A noi non è successo visto che grazie al senso della fenice sappiamo se c’ e qualcuno dietro le nostre spalle . Questa ragazzina aveva paura e posso dire moltissimo ma io e Ada non potevamo fare qualcosa per la ragazzina ma in un universo alternativo . Ma adesso in quel momento potevamo vedere se qualcuno veniva verso di lei e darle almeno il tempo di scappare e di trovare un riparo in questo mondo dove la paura non ha un limite e non ha fine . Io e Ada sapevamo che questa ragazzina sarebbe finita male almeno un pò di aiuto . Se non veniva aiutava poteva essere trovata sgozzata o peggio e per questo decisi farlo . Glielo leggevo dentro la sua mente ” che qualcuno mi aiuto . Non importa chi ma qualcuno venga ad aiutarmi . ” . Io guardai Ada Knight e lei guardava la ragazzina e insieme dicemmo – aiutiamo questa ragazzina .

 

 

Categorie
Alieni Alina Conte Daniel Saintcall Dominatore di Poteri New York

Daniel Saintcall

250px-AidenRender

Alina Conte aveva bisogno di aiuto per capire quello che era successo li dentro . Alina Conte doveva capire tramite qualcuno quello che era successo dentro causa sua . Io non sapevo dove era Alina Conte o lo potevo sapere in un altro modo . Presi una mappa di New York che aveva in tasca destra del mio capotto  e cercai di capire dove era Alina . Alina era nel Central Park e tutto da sola . Era li su una panchina che piangeva la morte dei suoi genitori . Non ci credeva che erano morti e poi delle creature fatte di metallo avevano cercato di uccidere pure a lei solo toccandola . Quegli avvenimenti avrebbero scosso tutti quanti pure le persone che dicono di non credere agli alieni . Io ero andato li al  Central Park senza armi e senza niente . Ero li solo con mio distintivo . Non sapevo come avrebbe reagito Alina Conte e dovevo vedere se ci poteva arrivare da sola a quella verità oppure no . Io mi misi li sulla panchina e le mostrai il mio distintivo . Mi presentai dicendo – io sono Daniel Saintcall e sono un Detective . Ho visto quello che hai fatto quei mostri robotici e io ti posso aiutare . Ti posso trovare un riparo e poi dopo ti posso spiegare tutto . Alina non sapeva cosa dire – e uno scherzo oppure e successo realmente . Pure io se fossi umano avrei reagito cosi – no e tutto vero . Quello è successo li dentro la tua casa e successo realmente e io sono qui . Io ti credo visto che li ho distrutti e adesso non ti faranno più del male . Alina aveva bisogno che qualcuno le credeva e che qualcuno le desse un riparo . Alina si fido di me visto che non l’ avevo trattata come una pazza ma come una persona che diceva la verità . Decise di venire con me e vedere il posto dove sarebbe stata li .

 

Categorie
Ada Knight Alieni Alina Conte Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Kratos Black T.A.R.D.I.S

Alina Conte

Skater_girl_by_tatareen

Avevo deciso di tornare indietro nel tempo e vedere cosa era successo ad Alina Conte . Volevo vedere quale evento l’ aveva fatta scappare da casa sua . Io ero tornato a due sere fa . Era il 13/10/2014 ed erano le 17 di sera . Io ero li vicino al mio T.A.R.D.I.S e in un luogo dove potevo vedere tutta la scena . Li c’ era anche Ada Knight e Kratos Black perchè non sapevo chi potevo aver fatto scappare Alina e volevo aiutare per liberarmi di tale problema .  Aspettavamo che Alina arrivasse . Una volta arrivata Alina entro in casa sua e inizio a prendersi qualcosa dal frigo . Non aveva mangiato nulla e non aveva bevuto nulla . Alina una volta entrata in salotto a salutare i suoi genitori come faceva di solito e di solito lo faceva con lo Skateboard tra le sue mani . I suoi genitori non volevano che stava a terra . Suo padre gli diceva in modo non molto severo – quello skateboard deve stare in aria e non a terra . Poi all’ improvviso vedemmo Alina Conte uscire di corsa  . Non la vedemmo usare lo skateboard ma correre . Correva come se lei fosse in pericolo . Kratos e noi tutti vedemmo la scena – perchè è scappata di corsa ? . Io guardai Kratos e anche la casa – aspettiamo e vediamo . Nessuno disse una parola e poi senti dei passi metallici . Vedemmo dei robot umani uscire da quella casa e pure Kratos . Noi tutti vedemmo che erano li e pronti a uccidere Alina Conte e non capivamo perchè . Kratos non li aveva mai visti ma io e Ada si e non ci piaceva questa situazione . Kratos si giro verso di me – cosa sono ? . Io ero li con Ada che li vedevo mentre cercavano Alina Conte – quelli sono i Cyberman e se sono qui significa che la famiglia di Alina Conte aveva dei segreti . Per il momento fermiamoli e poi proteggiamo Alina Conte da lontano . Kratos prese le lame dell’ esilio . Ada Knight le sue due spade e io la mia spada . Loro non si misero nessuna paura e dissero con quella voce da robot – arrendetevi o sarete uccisi . Kratos con le lame dell’ esilio uccise uno distruggendo la sua testa e poi ci mise il piede sopra . Ada con grande velocità mise la sua spada grande dentro al suo corpo e la sua spada piccola dentro la sua testa . Io trasformai la mia spada in una pistola laser e lo distrussi con un solo colpo . I Cyberman erano stati sconfitti . Kratos mi guardo – Alina Conte non ha una casa . Che facciamo . Io guarda Kratos – ora io vado da Alina e la calmo e poi le dico che puo trovare riparo a casa di una mia amica .

Categorie
Ada Knight Aqua Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Dr Alyssa Saintcall Kratos Pandora

Into The Storm

250px-AidenRender

Visto che non ero da solo ma era dentro con tutti i miei compagni di viaggio andammo senza il T.A.R.D.I.S dentro l’ universo noto come Into the Storm . Prima di andare Aqua che era vicino a me e aveva la mano sinistra dentro la mia mano – perchè non andiamo con il T.A.R.D.I.S in questo universo Into The Storm . Io la guardai in faccia – li c’ e la tempesta del secolo e come avrai capito non voglio perdere la mia navicella spaziale per una tempesta . Una volta arrivati vedemmo che eravamo in una scuola . Pandora vide che pioveva e si era messa qualcosa di pesante e pure gli altri . Vide in avanti che gli alunni indossavano un capello in testa – che cosa stanno facendo sotto questa pioggia ? . Io ero li non lontano da loro e rispose mia sorella Alyssa e non mi diede fastidio – si stanno prendendo la laurea . Noi tutti non avemmo il tempo di spiegare tutto a Pandora visto che ci rifugiare dentro la scuola e mettere fermi in un posto mentre un grande uragano portava via quasi tutto . Davanti ai nostri occhi il tetto veniva portata via e gli alunni cercavano di non andare da nessuna parte e non essere travolti dalla tempesta del secolo . Una volta finita Aqua e gli altri si alzarono – abbiamo fatto bene a non venire con il T.A.R.D.I.S . Tutti lasciarono la scuola per mettersi in un posto sicuro . Andammo in città con la mia auto e iniziammo a vedere con i nostri occhi la tempesta cosa aveva fatto alla città in cui eravamo . Noi eravamo li e cercavamo di tenere la gente al sicuro . Ci sparpagliammo per la città e dissi a tutti – cerchiamo di tenere la gente a terra . Salvate più gente possibile . Iniziammo a salvare gente ma non c’ era un posto sicuro visto che il tornado li stava prendendo . Noi provammo a salvare più gente possibile e alcuni morirono per colpa della tempesta e noi non potevamo fare molto .

Categorie
Alex Aurora Holmes Foto Nox Universing Universo

Aurora Holmes si rifugio in un panificio

beyondtwosouls4

Aurora una volta lasciata la casa di corsa sotto una grande pioggia che non finiva mai . Il suo vestito era bagnato ma aveva paura e continuo a correre per arrivare al panificio dove li c’ era un suo amico che la poteva tenere al sicuro . Aurora e nemmeno Nox non se ne erano accorti ma un pò di sangue di Jodie Holmes era sul vestito a fiori di Aurora . Tutti gli altri fiori erano bianchi ma uno di quelli era rosso sangue . Una volta arrivata al panificio di Alex entro subito e si mise dietro la porta per vedere se Nox veniva la dentro oppure no . Alex conosceva Aurora da 1 anni ed erano amici come non mai e quando vide Aurora vicino alla porta con quella faccia preoccupata capì che doveva essere successo qualcosa di grave . Alex lascio un attimo il posto e andò verso Aurora – salve Aurora ti posso aiutare in qualche modo ? . Aurora si girò e vide il suo amico Alex – si posso stare qui per un pò . Ho paura di una persona . Alex vide che il suo vestito era bagnato e poi uno dei fiori era rosso e tutti gli altri erano bianchi . Alex prese per mano Aurora e la porto vicino al bancone e prima cerco di togliere il rosso ma subito capì che non era un pennarello ma era vero sangue . Alex vide che Aurora era spaventa a morte e ogni rumore la faceva scattare e lui la fece calmare – dimmi cosa è successo ? . Aurora era li seduta su una sedia vicino a lui – una donna ha ucciso mia madre a sangue freddo e difronte a me . Ho avuto paura e sono venuta qui da te perchè non sapevo dove altro andare . Alex prese Aurora e la porto a casa sua che era li vicino e la fece riposare in un letto caldo per un pò .