Categorie
2014 2096 Ada Knight Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Rio de Janeiro

Rio 2096 – Una Storia d’ Amore e Furia

Siamo nell’anno 2096 dove oramai Rio de Janeiro sembra una città molto oscura piena di soldati che decidono loro chi vivere e chi morire . Molto tempo ed esiste ancora un uomo che è stato scelto dagli Dei . Il nome di persona è Abeguar negli anni ha cambiato molto volte il suo aspetto . Lui vive in interno e lo fa con due scopi molto importante per lui . Salvare la città dall’ oscurità e salvare la sua amata che non si sa come mai ma pure lei torna ogni volta come se pure lei avesse la vita eterna .Questa donna si chiama Janaína è lei e innamorata di Abeguar . Loro due si incontrano secoli dopo secoli e anno dopo anno . Abeguar all’ inizio di questo universo dice una cosa molto importante che non si sa niente del suo passato e come camminare nell’ oscurità . Abeguar deve cercare tutto in suo poter per non far morire la sua amata pure nel 2096 visto che questi soldati hanno deciso che lei deve morire . Tutto questo è dovuto che l’ acqua non è abbastanza per tutti quanti e per questo motivo devono uccidere persone per salvare la loro città e anche la razza umana .

Categorie
Carlotta Ferlito Ginnastica Artistica Mondo Notizie Notizie dal Mondo Sport Sport nel Mondo Vanessa Ferrari

Ginnastica, ecco il pittogramma per le Olimpiadi di Rio 2016!

Il Comitato Olimpico Internazionale ha presentato i pittogrammi che rappresenteranno le varie discipline presenti alle prossime Olimpiadi di Rio de Janeiro 2016.

Qui di seguito potrete vedere quello raffigurante la ginnastica artistica: semplice, stilizzato ma armonico, è un ginnasta che si sta cimentando sulle parallele pari. Mancano meno di 1000 giorni all’appuntamento!

 

Categorie
Ginnastica Artistica Mondo Notizie Notizie dal Mondo Sport Sport nel Mondo Vanessa Ferrari

Ginnastica, Vanessa Ferrari e un (quasi) RECORD DEL MONDO!

Vanessa Ferrari, due domeniche fa, è entrata nella storia della ginnastica artistica. Non solo perché ha vinto una favolosa medaglia d’argento al corpo libero ai Mondiali di Anversa (clicca qui per leggere della sua impresa), ma perché con quel successo ha realizzato un (quasi) RECORD DEL MONDO.

 

La Cannibale di Orzinuovi è tornata sul podio iridato addirittura sette anni dopo dall’ultima volta (il bronzo al quadrato magico nell’indimenticabile Aarhus 2006, che la incoronò Reginetta).

Ed è proprio questo il primato ottenuto dalla bresciana. Solo altre tre ginnaste hanno conquistato un medaglia mondiale a così tanti anni di distanza (oltre i sette, appunto) dalla loro prima volta.

 

Al primo posto, ovviamente, l’eterna Oksana Chusovitina che vinse il primo alloro a Indianapolis 1991 (l’oro a squadre e al corpo libero, l’argento al volteggio) addirittura col body dell’Unione Sovietica per poi replicarsi a Tokyo 2011 (vent’anni dopo, con una maternità alle spalle) conquistando l’argento alla tavola con il body della Germania (in mezzo una vita con la Russia, un’Olimpiade col CSI, ora tornata all’Uzbekistan).

 

Al secondo posto la magica Svetlana Khorkina, forse la ginnasta più forte di tutti i tempi (sarà sempre un bel match con la Comaneci). L’unica donna a vincere tre titoli mondiali nel concorso generale, conquistò la prima medaglia iridata a Brisbane 1994 (argento al volteggio). Nove anni dopo, ad Anaheim 2003, è tornata sul tetto del Mondo: Reginetta negli Stati Uniti, di fronte agli storici nemici, con l’oro nell’all-around.

 

Al terzo posto un’accoppiata della ginnastica degli albori, dei primi campionati aperti alle donne. Eva Bosakova e Tamara Manina hanno vinto a otto anni di distanza dal battesimo iridato: la ceca si mise al collo tre argenti a Roma 1954 e a Praga 1962 divenne Campionessa alla trave; la sovietica fu Campionessa al volteggio e al corpo libero a Roma 1954 e a Praga 1962 vinse l’argento alla tavola. Ma erano altri tempi, di ginnaste che rimanevano a lungo in attività, con esercizi abbastanza semplici (rivisti coi nostri occhi degli anni 2000) e con i Mondiali che venivano disputati ogni quattro anni.

 

Un indice di longevità, un riconoscimento alla classe infinita di Vanessa, un sigillo a una carriera indimenticabile. Non batterà, ovviamente, la Chusovitina ma la aspettiamo a Glasgow 2015 per agguantare il secondo posto della Khorkina e prepararsi al meglio alle Olimpiadi 2016: a Rio de Janeiro cercherà l’assalto alla medaglia che le manca e che la incoronerebbe definitivamente.

 

Va aggiunto, per dovere di cronaca, che altre due ginnaste sarebbero davanti a Vanessa in questa speciale classifica ma il loro record è dovuto a delle medaglie conquistate con la squadra.

La sovietica Larisa Latynina, la donna in assoluto più medagliata alle Olimpiadi, vinse l’oro a squadre a Roma 1954 e l’argento a squadre a Dortmund 1966: dodici anni dopo, ma appoggiandosi appunto con la grande Armata Russa, non a livello individuale.

Stesso discorso per la ceca Vera Caslavska: argento a squadre a Mosca 1958 e poi plurimedagliata nel 1966.

 

Categorie
Ginnastica Artistica Mondo Notizie Notizie dal Mondo Sport Sport nel Mondo

Sandra Izbasa: “Lascio la ginnastica”! Ma per Rio 2016…

Sandra Izbasa lascia la ginnastica artistica. La notizia era nell’aria, ma nel pomeriggio di ieri la rumena ha ufficialmente dato il proprio addio alla Polvere di Magnesio.

 

O meglio. Un arrivederci. Perché dal messaggio che ha rilasciato sulla sua pagina Facebook (in rumeno) e da quanto ha dichiarato alla stampa locale, si evince chiaramente: “Mi prendo una pausa. Una pausa. Poi dipende cosa intendete con pausa“. Le Olimpiadi di Rio de Janeiro 2016 potrebbero benissimo essere nel suo mirino, ma meglio non sbilanciarsi.

 

La 23enne di Bucarest è una delle grandi icone dell’ultimo lustro abbondante. Due volte campionessa olimpica: a Pechino 2008 trionfò all’amato corpo libero, a Londra 2012 vinse a sorpresa l’oro al volteggio. Tre medaglie mondiali, tra cui spicca il bronzo all-around ad Aarhus 2006 alle spalle di Vanessa Ferrari.

In Gran Bretagna una clamorosa caduta l’ha estromessa dalla lotta per il podio. E proprio sulla stessa diagonale ha replicato l’errore anche agli ultimi Mondiali dove stava volando verso una meritata medaglia.

 

Grandissima delusione, ma un addio senza rimpianti come ha ripetuto più volte: “Non ho nessun rimpianto. Non avevo molte aspettative, proprio come ho detto prima, volevo una gara di ritiro, volevo divertirmi e l’ho fatto. Non ho messo alcuna pressione su me stessa. Una gara è una gara e la vita va avanti“.

 

Categorie
Carlotta Ferlito Ginnastica Artistica Mondo Notizie Notizie dal Mondo Sport Sport nel Mondo Vanessa Ferrari

Ginnastica, la RAI trasmetterà i Mondiali! Miracolo riuscito

La RAI trasmetterà i Mondiali di ginnastica artistica che si disputeranno ad Anversa la settimana prossima e tutti quelli del quadriennio olimpico che porta a Rio de Janeiro 2016!

La tv di Stato ha trovato l’accordo economico con la Federazione Internazionale e da lunedì potremo gustarci tutto lo spettacolo che arriverà direttamente dal Belgio!

Saranno trasmesse tutte le finali: giovedì all-around maschile, venerdì all-around femminile, sabato e domenica tutte le finali di specialità!

 

A metà agosto era saltata fuori la notizia che la televisione pubblica non aveva acquistato i diritti dalla Federazione Internazionale di Ginnastica. La FIG aveva giudicato inadeguata l’offerta economica avanzata dal network italiano (cliccate qui per saperne di più).

Si sono levate enormi proteste da parte di tutti gli appassionati, increduli che la Polvere di Magnesio potesse essere dimenticata in questo modo. Sarebbe stato un danno incredibile, come abbiamo provato a spiegare un mese fa (cliccate qui per leggere le nostre motivazioni).

 

Una strana trattativa tra RAI e FIG che Olimpiazzurra aveva provato a ricostruire proprio grazie all’aiuto di Olivier Strebel, responsabile comunicazione della FIG.

E chissà che proprio quella “inchiesta” (cliccate qui per non perderla) non sia servita a smuovere un po’ le acque ai piani alti dei maghi del palinsesto, insieme alle petizioni aperte, al supporto dei tanti gruppi di ginnastica (G.A.I. in particolare, visto le tante voci influenti che raccoglie), agli striscioni di Vigevano.

 

Categorie
Carlotta Ferlito Ginnastica Artistica Mondo Notizie Notizie dal Mondo Sport Sport nel Mondo Vanessa Ferrari

Ginnastica, gli Europei 2015 saranno in…

Continuano a scoprirsi le sedi dei prossimi grandi appuntamenti di ginnastica artistica. La UEG ha comunicato che gli Europei 2015 si terranno in Francia!

La Federginnastica locale ha immediatamente aperto un bando di candidatura: le varie città transalpine che desiderassero ospitare l’evento dovranno presentare il loro intento entro il 7 novembre prossimo. A quel punto verrà presa una decisione.

Quindi ricapitolando il programma dei prossimi anni: nel 2014 Europei a Sofia (Bulgaria) e Mondiali a Nanning (Cina); nel 2015 Europei in Francia e Mondiali a Glasgow (Scozia); nel 2016 Europei a Berna (Svizzera) e Olimpiadi a Rio de Janeiro (Brasile).

 

Categorie
2013 2016 Federica Pellegrini Mondo Notizie Notizie dal Mondo Nuoto Sport Sport nel Mondo

Nuoto: Pellegrini e poco altro verso Rio 2016?

I Mondiali 2013 di Barcellona, terminati con due medaglie per l’Italia nel nuoto in corsia, hanno evidenziato leggeri progressi dopo il flop londinese. La strada della crescita per arrivare al meglio alleOlimpiadi di Rio 2016, però, è ancora lunga.

Pensi al nuoto azzurro e pensi a Federica Pellegrini. L’equazione è tanto immediata quanto corretta. La nativa di Mirano, 25enne da ieri, ha conquistato un importante argento nei 200 stile libero in una stagione caratterizzata da allenamenti ridotti e, dunque, i prodromi per il futuro sono ottimi. Il talento, del resto, è indiscutibile e la progressione finale della veneta è capace di far emozionare milioni di tifosi.

Splendido il bronzo di Gregorio Paltrinieri, classe 1994 e punta di diamante del Bel Paese nel mezzo fondo. Dietro al cinese Sun Yang ed al canadese Ryan Cochrane, nei 1500 metri stile libero c’è l’emiliano. E, contando che si può migliorare ancora molto nelle virate e nell’ultima vasca, è più che lecito sognare sulla strada che porta al Brasile. Bene anche Matteo Rivolta, in continua crescita nei 100 farfalla, mentre le staffette – seppur con organici inferiori alle nazioni principali del pianeta – hanno dimostrato buon affiatamento nonostante risultati non sempre eccezionali.

Fabio Scozzoli è la più grande delusione di ritorno dal Palau Sant Jordi. Favorito per il podio nei 50 e 100 rana, ha fallito gli appuntamenti iridati e adesso dovrà studiare nuovi metodi di preparazione per non ripetere un’altra volta il flop già avvenuto a Londra. Rimandati pure i velocisti, alle prese con avversari decisamente di caratura maggiore, mentre Ilaria Bianchi deve ancora crescere nella seconda vasca per competere con le prime dei 100 farfalla.

E i giovani? Oltre a Paltrinieri, poco altro. Andrea Mitchell D’Arrigo, classe 1995 (pietoso il paragone con Katie Ledecky o Ruta Meilutyte, più piccole e già al vertice), non era presente in terra catalana, segno che il ricambio generazionale stenta a giungere. In attesa di Rio 2016, dunque, c’è poco da stare allegri:bisogna lavorare per raggiungere i livelli dei rivali.

 

Categorie
2013 Ginnastica Artistica Mondo Notizie Notizie dal Mondo Sport Sport nel Mondo Vanessa Ferrari

CLAMOROSO Chellsie Memmel: “Ritorno in palestra! Ma…”

Clamoroso annuncio dagli Stati Uniti d’America.

Chellsie Memmel torna in palestra! E presto la rivedremo anche in gara.

La campionessa del Mondo 2005 (la riconferma nel 2006 le sfuggì per un infortunio patito durante la finale a squadre lasciando così via libera a una leggendaria Vanessa Ferrari) è una delle grandi icone dell’artistica a stelle e strisce: è stata la terza nella storia del suo Paese a salire sul tetto del Mondo nel concorso generale (dopo due miti come Kim Zmeskal e Shannon Miller) e ha vinto l’argento a squadre alle Olimpiadi di Pechino 2008.

 

La venticinquenne, una delle più influenti dell’ultimo decennio, non si cimenterà però  con trave, parallele e compagnia, ma con il tumbling, in sostanza il trampolino elastico.

È lei stessa ad annunciarlo sulla sua pagina Facebook: “Sono tornata ad allenarmi con l’obiettivo di far parte del Team USA che competerà alla Coppa del Mondo e al Mondiale questo autunnoNon avrei mai immaginato di tornare a competere a venticinque anni, soprattutto non sul trampolino, ma sono estasiata da tutto questo”.

Ricordiamo che la Memmel aveva annunciato ufficialmente il suo ritiro dalla ginnastica artistica lo scorso novembre. E chissà che ora non abbia nel mirino le Olimpiadi di Rio de Janeiro, questa volta in tutta un’altra veste.

 

Categorie
2013 2014 Cinema Film Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

Trash di Stephen Daldry: Rooney Mara e Martin Sheen nel cast

Tre candidature agli Oscar con i primi tre film girati, ovvero Billy Elliot, The Hours e The Reader – A voce alta, fino all’inciampo Molto forte, Incredibilmente vicino, che lo ha visto prendere più pernacchie che applausi. Ma l’inglese Stephen Daldry prepara il ritorno sul set con un’attesa trasposizione cinematografica, quella di ‘Trash. Una storia di soldi e bambini sporchi‘, romanzo di Andy Mulligan pronto a diventare cinema.

Un film che, a detta di Deadline, potrà contare su due nomi di primo livello come Rooney MaraMartin Sheen, primi nomi di peso di fatto annunciati, insieme ai 3 giovani protagonisti Rickson Tevez, Eduardo Luis e Gabriel Weinstein. Ad occuparsi dello script Richard Curtis (War Horse, Love Actually), per delle riprese che partiranno a Rio de Janeiro entro la fine di agosto. Uscita in sala nel maggio del 2014.

Mattatori della storia Rafael e Gardo, quattordicenni che vivono nel quartiere-discarica di Behala, in una città non precisata del Terzo Mondo. Passano le giornate a smistare rifiuti per venderli a peso. Finché Rafael trova un borsello in mezzo all’immondizia: dentro ci sono tanti soldi, una carta d’identità, una mappa e una piccola chiave. La polizia si fa avanti: sembra disposta a tutto pur di recuperare la borsa. Se è così importante, pensano i ragazzi, vale la pena di scoprire cosa c’è sotto. Così, con una buona dose di scaltrezza e parecchio sangue freddo, cominciano a indagare…

Se Sheen andrà a vestire i panni di Padre Julliard, la splendida Mara sarà una dipendente di un’organizzazione non governativa, tale Olivia.

 

Categorie
2013 2014 2015 2016 Ginnastica Artistica Mondo Notizie Notizie dal Mondo Sport Sport nel Mondo

Ginnastica, svelate le sedi degli Europei 2014 e 2016

Con larghissimo anticipo, la Federazione Europea ha ufficializzato sede e date dei Campionati Europei 2016 di ginnastica artistica. Si svolgeranno a Berna, capitale della Svizzera: dal 25 al 29 maggio per quanto riguarda il settore maschile, dal 1° al 5 giugno per quanto riguarda quello femminile (entrambi i calendari da confermare, ma non dovrebbero esserci variazioni). In quel momento mancheranno solo due mesi alle Olimpiadi di Rio de Janeiro.

Per quanto riguarda l’edizione del 2014, invece, sono arrivate della voci a cui manca solo l’ufficialità finale. Dovrebbe essere Plovdiv (Bulgaria) a ospitare i prossimi Campionati Europei: dal 12 al 18 maggio per le ragazze, dal 19 al 25 maggio per i ragazzi.

Nessuna novità, invece, per quanto riguarda il 2015.

 

Ricordiamo, contestualmente, anche gli impegni con i Mondiali: Anversa (Belgio, 30 settembre – 6 ottobre 2013); Nanning (Cina, 3-12 ottobre 2014); Glasgow (Scozia, 24 ottobre – 2 novembre 2015).