Categorie
Presentazione

Curiosità sul Mondo dei Morti : Maledizioni

Se rubi un oggetto a un morto, La Muerte ha deciso di far pagare alla persona che ha rubato quell’ oggetto di restare nel Mondo dei Morti fino a quando non lo da al suo legittimo proprietario. Prendiamo ad esempio il caso di Miguel Rivera, lui aveva rubato la chitarra di Ernesto della Cruz e secondo le regole del Mondo dei Morti lui doveva restare li fino a quando non ridava la chitarra al suo legittimo proprietario. Sir Percival Black grande Cavaliere Templare e che era morto per mano di sua sorella Rione Black, loro avevano combattuto per il bene della città. Rione voleva tutto per se, invece Sir Percival Black voleva aiutare tutti quanti e fare in modo che nel suo paese tutti avessero tutto ma per colpa di Rione e del suo volere tutto per se, questo suo desiderio sembrava del tutto impossibile. Sir Percival Black si accorse che sua sorella Rione era la persona che faceva i furti da un simbolo che appariva ogni scena del crimine una Rondine Rossa e che lei aveva disegnato sul suo braccio. Sir Percival Black decise di affrontare sua sorella Rione per farla smettere di rubare a tutti, visto che tali furti stavano mettendo in allerta tutti quanti e pensavano che nel loro paese ci sono i banditi o criminali senza scrupoli visto che hanno rubato sia a persone povere o ricche. Sir Percival entro in stanza di sua sorella Rione senza bussare e senza girarci intorno guardandola sul letto con tutto il suo bottino attorno a se – devi smetterla con questi furti. Tutti stanno avendo paura e stanno pensando che nel paese ci sono dei ladri o dei banditi. Se non la smetti prima o poi qualcuno si farà del male e alla fine in fine ne paghi le conseguenze. Rione sul suo letto e vedendo i suoi frutti fece finta di non sentire il discorso di suo fratello – se volevano che io non rubassi la roba non dovevano metterla di fronte a me o di fronte agli occhi di tutti. Sir Percival Black invece di arrendersi ci riprovo di nuovo – se non la smetti le guardie ti fermano o cercheranno di ucciderti. Ma a Rione non importava nulla di quello che diceva suo fratello e con uno sguardo di pure odio – lasciami in pace e non me frega nulla di quello che dirai. E se provi a dire qualcosa alle guardie per finire questa storia, io invece gli dico che tu sapevi tutto e che mi hai protetto per tutto questo tempo. Sir Percival Black decise di finire questa storia una volta per tutte anche se il nemico era sua sorella Rione e sguaino la sua spada senza pensarci due volte. Rione decise di prendere la sua spada e invece di puntarla in un punto qualsiasi, la punto vicino alla gola del fratello senza nessuno scrupolo e senza pensarci due volte. Sir Percival Black la blocco con la mano e poi inizio il vero scontro tra i due, lo scontro fini con la morte di entrambi e Rione decise di prendere la moneta antica dal corpo semi morente di suo fratello per far capire a lui che lei era la migliore tra i due anche se era un Cavaliere Templare. So la faccenda perché la Muerte facendomi toccare la moneta antica che aveva preso per un attimo dalle mani di Rione mi fece vedere tutta la storia. Non so come ha fatto a prenderla, ma quello che so e che Rione si comportò come una voleva ingrata e una persona con uno sguardo glaciale come quei Serial Killer a cui uccidere e diventato un hobby come tutti quanti gli altri.