Categorie
Alice Olivieri Carmilla Demone Demoni Foto Roberta Olivieri Roberto Olivieri

Carmilla si finge la sorella di Roberta

 

E3-2013_carmilla

Roberta non aveva mai avuto una sorella più grande o almeno fino alla vita che conosceva non ce l’ aveva . Carmilla era uscita dal corpo di Roberta e si mise su una sedia con una gamba sopra l’ altra . Una delle infermiere vide questa donna cosi carina vicino al letto di Roberta , si avvicino a lei e chiese in modo gentile – lei chi è ? . Carmilla vide questa infermiera bianca venire verso di lei e decise di rispondere – sono sue sorella maggiore . Roberta non lo sa che esisto e dopo quando riprende conoscenza glielo dirò io stessa . Carmilla doveva controllare Roberta e cosi mentre era nella mente di Roberta vide che uno dei suoi grandi desideri era quello di avere una sorella maggiore ma il suo desiderio non si avverò mai . Carmilla era vicino al letto di Roberta e le stava vicino come una vera sorella maggiore . Roberta dopo un ora si sveglio e vide Carmilla vicino al letto e quando vide Filomena venire da lei – hai visto che qui c’ e tua sorella maggiore . Roberta fece finta che lo era veramente e disse – infatti sono davvero molto felice che mia sorella maggiore abbia avuto il tempo di venire a trovarmi . Sa lavora come insegnante di teatro . E vestita in questo modo visto che lei mette proprio in pratica la storia e questo dovrebbe renderla più interessante agli alunni . Io non credo ma lei ci spera . Filomena vide il costume di Carmilla ed era bellissimo – quando tempo ci è voluto per farlo ? . Carmilla fece finta di ricordarlo – ci sono volute per 9 ore visto che ho dovuto fare tutti i dettagli e tutte le cose . Filomena vide che tutto andava bene e poi lascio la stanza . Carmilla chiuse un attimo la porta e volle chiedere a Roberta perché l’ aveva coperta – perché mi hai dato quella copertura ? . Roberta era calma sul suo letto e disse – lo so che tu mi hai fatto uccidere i miei genitori , ma tu per aiutarmi hai fatto finta di essere mia sorella maggiore . Una delle cose più belle che volevo nella mia vita e aveva una sorella e spero che tu non sia arrabbiata se ti considero come tale . Carmilla decise di far finta di essere la sorella di Roberta fino a quando non sarebbe potuta uscire dall’ ospedale . A Roberta andava bene il fatto che Carmilla anche se non era veramente sua sorella , però le era accanto e invece i suoi genitori non le stavano molto accanto e le dicevano sempre bugie . Roberta non si arrabbio quando seppe che il demone aveva mentito per stare vicino a lei . Filomena ogni volta veniva a controllare e poi decise di portare due caffè uno a lei e uno a Roberta – quindi quando Roberta verrà dimessa toccherà a lei prendersi cura di sua sorella . Carmilla doveva stare con Roberta visto che aveva stretto un legame con lei e disse – certo quando tutto questo sarà finito , mia sorella minore verrà con e ci prenderemo cura l’ una dell’ altra e poi vedremo come andranno le nostre vite . Forse riesco a farlo tornare a scuola visto che per un po’ non ci vuole andare e forse riesco a farle entrare in una delle mie esibizioni di arte . Però penso che si vergogna e non lo vuole fare . Già il fatto che sono sua sorella maggiore e il fatto che potrei essere la sua insegnante la metterebbe molto imbarazzo . Filomena dopo aver bevuto il suo caffè – senta adesso devo andare , spero che sua sorella stia meglio e che torni a scuola molto presto .

 

 

Categorie
Alice Olivieri Arya Strong Carlos Demone Demoni New York Roberta Olivieri Roberto Olivieri

Arya chiede a Lenny di trovare Roberta

 

Tatuaggi-Donne-Video-Games-Capelli-Blu-Fantasy-Art-Wet-Videogiochi-768x1024

Arya aveva già visto quei tipi di pneumatici e aveva capito cosa era . Pure Carlos sapeva che tipi di pneumatici erano quelli in mezzo alla strada ed erano quelli di un ambulanza . La cosa più brutta e che a New York di ambulanza ce ne sono un sacco e quindi non si poteva sapere con certezza quale era quella cercavano . Arya e Carlos avevano bisogno di aiuto per trovare questa ragazzina di 11 anni . Arya era sicura della sua età visto che aveva misurato le impronte che erano per terra della piccola ragazzina . Arya non sapeva come trovarla e la cosa più brutta e che non poteva usare i suoi poteri e cosi si chiese chi poteva aiutarla . Alla fine penso a Lenny e decise di dire una cosa a lui visto che solo lui li poteva aiutare in questo caso – senti solo tu puoi trovare Roberta . Lenny sapeva che grazie al suo portatile poteva trovare tutti quanti in un solo minuto e capì perché Arya non poteva fare niente li . Arya capì che Roberta non poteva fare niente visto che aveva gli occhi di tutto su di lei e altri invece sulla scena del crimine . Se avesse fatto qualcosa di strano tutti quanti se ne sarebbero accorti e avrebbe dovuto dare delle spiegazioni o peggio e cosi sarebbe stata accusata di omicidio e cosi tutti avrebbero pensato che era stata lei a uccidere la famiglia di Roberta . Roberta visto che poi aveva un demone molto potente e che entrava nella sua mente e prendeva il possesso del suo corpo e quindi grazie a quel modo per togliere Arya di mezzo sarebbe stata una cosa molto facile . Arya doveva giocare le sue carte con molto attenzione visto che se faceva la mossa sbagliata tutto sarebbe andato a pezzi e tutto quello che stava provando a fare per Roberta non valeva più niente . Arya si avvicino a Carlos e prese dalla tasca destra dei suoi pantaloni il suo telefonino e mise in vivavoce Carlos – Salve Carlos . Io sono Lenny e sono il supporto tecnico di Arya .Ho sentito che state cercando una ragazza . Se volete posso usare le mie abilità per cercare questa ragazzina . Carlos non pote fare altrimenti visto che dentro la casa non c’era un immagine buona da usare per vedere come era fatta Roberta . Lenny decise di farlo visto che era una bambina e non voleva vederla soffrire sotto le più profonde torture mentali di un demone o peggio che il demone prendesse possesso del suo corpo . Lenny sapeva che quella era una bambina con dei poteri e se veniva trovata poteva essere aiutata e cosi non stare più con quel demone che le poteva fare del male in un qualunque momento . Alla fine dopo due ore di ricerche trovo che una bambina era stata ricoverata al General Ospital . Arya decise di andare li a vedere come stava la bambina e se poteva liberarla dal demone oppure sarebbe arrivata quando il demone aveva preso il controllo su di lei .

 

 

Categorie
Alice Olivieri Arya Strong Demone Demoni Lenny Roberta Olivieri Roberto Olivieri

Lenny chiede ad Arya un aggiornamento

 

Tatuaggi-Donne-Video-Games-Capelli-Blu-Fantasy-Art-Wet-Videogiochi-768x1024

Arya aveva visto quelle scene non solo una volta ma più volte non solo perché era una invocatrice ma perché pure a lei era successa una cosa del genere . Questa era una scena che era molto familiare a lei , ma questa era diversa visto che poteva essere stata questa bambina a uccidere i suoi genitori . Roberta era andata via da li e si poteva vedere i segni . Arya era andata vicino alla sua macchina e li in quel momento chiamo Lenny che voleva sapere cosa stava succedendo – cosa hai trovato li Arya . Arya si diede prima una calmata e poi rispose con calma – Alice e Roberto avevano una figlia di nome Roberta Olivieri . La cosa più brutta e che non c’ e qui , ma peggio penso che sia stata lei a uccidere i suoi genitori . Adesso dobbiamo trovarla prima che possa fare del male a qualcuno altro e sopratutto prima che scopra i suoi poteri . Lenny sapeva che succedeva se qualcuno scopriva i suoi poteri e se non incontrava una persona che ci credeva con il cuore in quello che poteva fare Roberta . Se non trovava una persona del genere Roberta poteva utilizzare i suoi poteri per fare del male . Arya vide la casa dei suoi genitori e penso che solo in un modo poteva essere riuscita a bruciare il posto in un modo . Arya capì che Roberta , la bambina scomparsa era collegata a un demone davvero molto potente . Diede un piccolo pugno alla sua macchina e non si fece niente . Lenny senti il colpo dall’ auricolare – se hai scoperto qualcosa dimmelo e io ti posso aiutare ? . Arya decise di dire quello che avevo scoperto li . La sua scoperta non era solo molto importante ma anche molto pericolosa visto che se non veniva trovata subito poteva andare anche peggio di quello che poteva andare – Penso che Roberta sia già collegata a un demone davvero molto potente . Lenny non poteva vedere la scena e quindi non poteva sapere quello che diceva Arya . Aveva solo parole e niente fatti . Arya decise di fare una foto della casa visto che aveva una fotocamera digitale davvero molto bella e poi la mando a Lenny . Adesso Lenny poteva vedere dal vivo le cose , aveva un immagine chiara di quello che era successo e vide quello che aveva capito Arya . Lenny vide che tutto era bruciato e cosi vedeva che tutto quello che aveva detto Arya era vero e non se lo era inventato . Arya sapeva di cosa parlava e Lenny voleva sapere come mai sapeva di tutte queste cose – come facevi a sapere che Roberta e legata a un demone ? . Arya si stava bevendo un bel caffè bello caldo e glielo aveva detto Carlos visto che vedeva che lei aveva freddo e secondo lui aveva bisogno di qualcosa di caldo per scaldarsi un po’ le mani . Arya dopo averlo bevuto con calma , decise di rispondere alla domanda di Lenny – perché i miei genitori si sono suicidati e hanno usato i loro poteri per farlo e tutto la mia casa e andata a fuoco e hanno pensato che fosse stato un pazzo che ha bruciato la mia casa . Ma qui posso dire che è diverso dagli altri . Lenny non capiva il discorso di Arya – cosa vuoi dire ? . Arya decise di far capire meglio a Lenny – ora ti spiego tutti gli invocatori che hanno figli lo devono dire ai Figli della Notte oppure vengono uccisi e marchiati come traditori . Quindi si suicidano e fanno finta che anche i loro figli sono morti ma qui invece vedo che Roberta ha parlato con il demone . Il demone ha trasformato questa giovane ragazza in un mostro e la devo trovare prima che il demone le possa fare qualcosa . Lenny non sapeva molto dei demoni – se non la trovi in modo positivo che può succedere . Arya stava cercando per terra traccie di sangue o qualcosa – nel migliore dei casi diventerà davvero molto cattiva e farà del male a tutti quanti . Arya vide che sulla strada principale c’ era del sangue e chiamo Carlos e cosi insieme lo inseguirono e si fermo vicino a una strada e dei segni di pneumatici sulla strada .

 

Categorie
Alice Olivieri Arya Strong Carlos Detective Lenny Roberta Olivieri Roberto Olivieri

Arya Strong ispeziona la scena del crimine

 

Tatuaggi-Donne-Video-Games-Capelli-Blu-Fantasy-Art-Wet-Videogiochi-768x1024

I Figli della Notte sapevano che Arya non poteva avvicinarsi alla scena del crimine visto che lei non era un agente di polizia e nemmeno un Detective . Visto che quella era una scena del crimine , solo la polizia si poteva avvinare a quel posto . I Figli della Notte sapevano già cosa fare e chiamarono un tipo un alto un metro e settantacinque , di pelle bianca . Capello nero in testa e i suoi capelli erano tutti tirati all’ indietro . Avevano chiamato Lenny per creare dei documenti veri per Arya e cosi poteva fare di tutto . Gli bastava pochi minuti e lui ti poteva fare tutto e anche dei documenti che erano veri . I documenti che ti dava non erano quelli che trovavi sulle bancarelle e fatti a pochi soldi , ma erano quelli veri e lui ti aiutava anche nel mettere nel database della polizia i tuoi dati ed erano veri visto che Lenny era molto bravo in queste cose . Arya sapeva che aveva bisogno di aiuto e Lenny era andato vicino alla scena del crimine e aveva lasciato tutto sul cofano della macchina di Arya . Arya vide che sul cofano della sua Maxda RX-7 , c’ era il suo distintivo da detective . Arya lo apri e vide che li c’ era il suo distintivo e poi la sua foto in modo molto professionale visto che Lenny aveva fatto che lei nella foto era in giacca e cravatta ed era molto bella anche in quel modo . Ma ad Arya non le piaceva stare in quel modo , preferiva stare in modo civile visto che si poteva muovere meglio . Arya vide la 9mm che era la sua arma da ordinanza ed era carina con 11 proiettile e poi non c’ era solo quello ma anche una cintura con tre caricatori pieni di quei tipi di proiettili . Arya non lo aveva visto li sulla scena del crimine e prima di andare via aveva lasciato anche un altra cosa e sarebbe un auricolare . Arya si tolse i capelli dall’ orecchio destro e se lo mise con calma e senti una voce molto forte prevenire da li dentro – mi senti Arya ? . Arya decise di rispondere visto che voleva sapere se aveva a che fare con Lenny oppure con un altra persona e la voleva fregare alla grande – si ti sento . Sei Lenny . Lenny sapeva che Arya voleva essere sicura e disse in modo molto certo – si sono io , ma non mi chiamare in quel mondo . Chiamami Hacker e basta . Se vedi ti ho dato tutto quello che serve per farti entrare sulla scena del crimine . Se hai bisogno di aiuto chiedi pure a me . Non ti togliere l’ auricolare visto che ti devo avvertire se qualcuno scopre la tua copertura oppure no . Arya decise di ascoltarlo visto che sapeva il fatto suo e se non lo tolse e mise i capelli sull’ orecchio destro per non farlo vedere a nessuno . Una volta arrivata davanti alla striscia gialla , la oltrepasso e uno dei due agenti la stava per fermare ma Arya fece vedere il suo distintivo e il poliziotto un po’ scocciato – finalmente voi della omicidi siete arrivati . Te la sei presa comoda . Arya decise di dare sfogo a tutta la sua calma – vedi ero sulla 26 e tutto era bloccato e sono potuta arrivare solo ora . Cosa abbiamo . Il poliziotto era di colore nero e il suo nome era Carlos , 23 anni ed era calvo e fece strada ad Arya – non so cosa abbia provocato il fuoco ma ti posso dire che è partito dalla stanza delle vittime . Arya prima di andare dentro da sola – non faccia passare nessuno e cerca di tenere lontano la stampa . Non voglio che qualcuno pensi che sia stato un piromane o qualcuno che cercava di dare spettacolo . Arya una volta entrata nella casa, chiuse la porta e vide che pure li c’ era del fumo . Il fuoco aveva bruciato la porta sia davanti che dentro . Arya vide che la scena non era stata contaminata , ma era cosi visto che in vita sua aveva già visto cose del genere . Arya andò a vedere nelle varie stanze e vide che non rimasto molto li dentro . Un normale agente dio polizia avrebbe pensato che il fuoco era stato accesso e poi tutto era bruciato in quel modo per colpa di un accelerante . Ma per gli occhi di Arya non era cosi , ma era stata una persona che era una invocatrice . Arya andò a vedere la stanza di Alice e Roberto e vide che davanti al letto c’ erano delle piccole impronte e cosi capi che il segreto che loro non volevano dire e che avevano una figlia . Arya usci dalla casa e andò verso Carlos – devo fare alcune domande alla bambina che è sopravvissuta . Carlos non sapeva di che cosa stava parlando Arya – mi prende in giro . Li dentro si vide che ci sono traccie di una bambina . Vi conviene trovarla . Chieda aiuto e interroghi tutti quanti .Nessuno se va fino a quando non troviamo quella bambina . Sono stata chiara . Carlos chiamo tutto i suoi amici e inizio le ricerche di quella bambina .

 

 

Categorie
Alice Olivieri Carmilla Demone Demoni Foto New York Roberta Olivieri Roberto Olivieri

Aspetto del demone visto da Roberta

E3-2013_carmilla

Anche se Roberta stava dormendo dentro al letto di un ospedale , vedeva ancora il demone dentro la sua mente . Vedeva il suo corpo ed era bellissimo . Non le metteva paura e per questo il demone la rispettava . Quella notte in cui aveva ucciso i suoi genitori aveva provato il suo coraggio , non facendosi mettere i piedi in testa da un demone , ma era stata lei a mettere i piedi in testa a quel demone . Carmilla era riuscita a farla passare al lato oscuro e adesso possiamo dire che lei era veramente una invocatrice . Se dentro di te non hai un pò di oscurità , allora non puoi essere un vero invocatore . Carmilla era stata attratta dalla grande oscurità di Roberta . Carmilla si lego alla sua rabbia e la fece venire fuori da li dentro e fece fare a Roberta quel cerchio di fuoco per dare prova a quei ragazzi di che pasta era fatta visto che quelli non erano persone normali ma demoni che voleva uccidere una piccola invocatrice che avevano trovato . Carmilla era pronta a dare sfoggio delle sue enormi capacità e cosi uccise quei demoni dentro i corpi di quei bambini e alla fine torno a casa con Roberta . Mentre nessuno vedere si andò a fare la doccia visto che se ne era andata dal corpo di Roberta e poi se ne andò li dentro prima che qualcuno potesse vederla e decise di entrare nella mente di Roberta e aspettare che fosse lei a decidere di fare qualcosa che lei aveva detto nell’ orecchio destro .

 

Categorie
Arya Strong Eva Strong Figli della Notte Foto

Aspetto di Roman Strauss

210px-Penny-dreadful-wikia_malcolm_murray_02

Roman Strauss aveva 52 anni , ma questo non significava niente . Voglio dire che lui è grande guerriero e riesce a sconfiggere tutti quanti nonostante l’ età . Anche se ha 52 anni riesce a fare magie molto potenti e molto oscure e accanto a lui ci sono dei demoni davvero molto potenti . Fu lui ad affidare ad Arya il compito di andare a vedere come sono morti Alice e Roberta Olivieri . Lui non è solo un invocatore ma anche uno spadaccino visto che ha la spada dentro il suo bastone . Questo bastone spada lo ha creato lui quando era in Kenya e lo utilizzo per sconfiggere un druido . Roman sapeva che poteva contare su Arya e se lei non ci riusciva poteva chiamare sua sorella gemella Eva .Grazie a numerose missioni adesso fa parte dei Figli della Notte e alcune volte li guida in battaglia .

 

 

Categorie
Alice Olivieri Arya Strong Demone Demoni Druido Eva Strong Figli della Notte

I Figli della Notte convocano Arya Strong

 

I Figli della Notte avevano visto che Alice e Roberto erano morti per colpa di un incendio . Ma non sapevano se quell’ incendio era fatto da loro oppure qualcuno altro li aveva uccisi . Volevano scoprire il motivo del loro comportamento cosi strano negli ultimi giorni e il fatto che se era stato qualcuno altro a ucciderli oppure no . Pensavano che poteva essere stato un demone oppure un druido che aveva dei problemi con loro . Dovevano capirlo subito visto che se loro erano morti per un grave problema , adesso quel problema non era del mondo , ma era loro . I Figli della Notte non sapevano se era una minaccia piccola oppure no , ma qualunque fosse questa minaccia doveva essere controllata da qualcuno e secondo loro quel qualcuno dovevano essere loro e non gli altri . Qualcuno doveva andare da questa cosa prima che la polizia o qualcuno altro scoprisse cosa poteva fare questa persona . Se veniva fuori che era un invocatore o una invocatrice e se con lui c’ era un demone allora poteva essere un problema per loro visto che avrebbero dovuto usare la loro grande influenza per dire che tutto questo è stato un incidente . Arya era a fare lezione con alcuni invocatori e gli stava spiegando come controllare il potere del fuoco e usarlo come arma o come trappola . Ma dovette interrompere la lezione per una chiamata telepatica dai Figli della Notte – devi venire subito abbiamo bisogno del tuo aiuto per un grave problema . Non ti possiamo dire tutto davanti agli studenti , devi venire subito da noi . Arya prese le sue cose e in tuta rossa andò a vedere cosa volevano i Figli della Notte . Una volta arrivata dentro alla stanza dove si teneva il consiglio dei Figli della Notte – sono qui in cosa posso aiutarvi Figli della Notte . Un uomo dall’ aria molto cattiva e davvero molto da scienziato – abbiamo avuto un problema con una invocatrice o con un invocatore . Sono morti Alice e Roberto Olivieri e tu devi scoprire cosa possa essere successo a loro . Se loro morti perché hanno fatto qualcosa e questo problema da loro passa a noi . Noi dobbiamo impedire che qualcuno possa scoprire tutto su di lei e se è una invocatrice oppure no . Noi dobbiamo rimanere celati nelle ombre e invece tu vai a New York e scopri questo grande casino e trova questa ragazzina oppure lo chiediamo a tua sorella gemella . Arya decise di prendere l’ incarico e si mise subito nei suoi abiti normali e parti per New York subito . Si mise in un posto dove nessuno la potesse vedere e si teletrasporto in un posto dove non si poteva vedere niente e quello era il luogo perfetto per teletrasportarsi a New York .

 

 

Categorie
Alice Olivieri Demone Demoni Invocatore Invocatrice Roberta Olivieri Roberto Olivieri

Roberta Olivieri uccide i suoi genitori

 

Alice e Roberto erano persone normali a vederle . Non avevano molti segreti e se ce li avevano li tenevano ben nascosti . Alice la madre di Roberta era una donna con i capelli neri , lunghi . I suoi capelli erano di un colore molto nero tipo come l’ oscurità che vede quando chiama un demone oppure fa un incantesimo da invocatrice . Alice come lavoro fa la cameriera e grazie a quello riesce a prendere molto soldi . Visto che quello è un posto di lavoro che non da molte soddisfazione , chi crederebbe che lei possa essere una invocatrice . Roberto il padre era un uomo i capelli neri e molto corti e come lavoro faceva l’ assicuratore . Nessuno poteva credere che quell’ uomo potesse essere un invocatore . Ma vi dico una cosa tutti quanti possono essere degli invocatori e anche un assicuratore lo può essere . Alice e Roberto si amavano moltissimo e quando nacque Roberta decisero di fare di tutto per non dirlo ai Figli della Notte . Se sei un invocatore e hai avuto un figlio o una figlia devi dirlo a loro visto che secondo loro pure i piccoli invocatori possono essere delle armi contro i Druidi . Loro non riescono a pensare che queste sono persone , ma pensano che queste persone sono delle armi da usare e basta . Se non riescono a fare niente , secondo loro sono inutili e devono essere eliminate e se tradiscono questa organizzazione pure in quell’ occasione devono essere uccisi senza alcun che . Roberto e Alice avrebbero fatto di tutto per proteggere la loro unica figlia e per questo decisero di fare un gesto che per loro sarebbe stato onorevole e sarebbe si sarebbero suicidati e avrebbero fatto in modo che dentro a quello che rimaneva della casa ci sarebbe stato un altro corpo anche se non era morto nessuno . Roberta quando aveva 11 scopri i suoi poteri da invocatrice . Roberta era a scuola in modo e poi dei ragazzi la stavano prendendo in giro cosi per gioco . Si erano messi in cerchio e più Roberta provava a scappare e più loro la teneva li ferma immobile come una statua . Roberta diceva loro di smetterla , ma loro continuava come se la loro parte oscura gli parlasse e gli sussurrasse nelle sue orecchie – continua , non ti fermare . Devi continua ancora . Roberta si arrabbio e la sua rabbia fece uscire un cerchio di fuoco tutto attorno a lei e poi fece del male a quei ragazzi . Alice stava arrivando e vide quello che aveva fatto sua figlia . Si mise paura nel vedere quella scena . Il sangue di Alice si era gelato e se uno le toccava la pelle era divenuta fredda come il ghiaccio . Alice non credeva che i poteri di Roberta si risvegliarono cosi facilmente . Alice e Roberta speravano che i suoi poteri si risvegliarono dopo la loro morte e invece adesso aveva i poteri e questa cosa non andava molto bene . Alice sapeva che se i tuoi poteri dipendono dalle tue emozioni e quindi se avesse saputo che poteva diventare molto più forte e che loro stavano cercando di impedirlo questo sarebbe stato un enorme caos . Alice e Roberto provano a non far scoprire a Roberta tutto su quello che era . Facevano finta che quell’ incidente che le aveva impedito di tornare a scuola , non fosse mai successo . Ma anche se secondo i suoi genitori non era mai successo , invece secondo Roberta era successo e non voleva far finta di niente . Si era detto di non ascoltare più quella voce , quella voce oscura che aveva quell’ aria cosi fredda e cosi oscura . Ma alla fine decise di farlo e quella voce gli disse – vedo che alla fine hai deciso di darmi retta . Adesso si ragione mocciosa . Roberta vide il demone nella sua mente e si arrabbio – io non sono una mocciosa . Io sono Roberta e adesso voglio sapere tutto quanto . Non voglio sentire altre bugie . Non voglio altre scuse o non voglio che quello che faccia rimanga nascosto . Ma lo voglio usare e voglio il tuo aiuto . Il demone decise di dire tutto – Tu sei una invocatore . Puoi invocatore i demoni e usarli a tuoi vantaggio se sei brava . I tuoi genitori sanno di tutto questo e se mi lasci aiutare io posso liberare il tuo pieno potenziale . Ma prima devi uccidere i tuoi genitori . Roberta non voleva uccidere i suoi genitori e il demone le andò vicino al suo orecchio destro – senti tesoro sei sveglia , questo l’ ho capito . Ma adesso ti dico una cosa che non sai . I tuoi genitori stanno facendo questo piano da molto tempo cioè da tre anni . Hanno sempre saputo della tua vera natura e te la vogliono portare via . Che ne dici ti va di fare qualcosa per avere questa natura ancora con te oppure non li vuoi più usare questi poteri . Roberta decise di andare li e uccidere i suoi genitori e nel farlo distrusse tutto con il fuoco . Il sangue dei suoi genitori era sul corpo di Roberta e poi svenne per terra e vicino alla casa e poi fu portata in un ospedale per vedere se aveva ferite sul corpo .