Tatuaggio della Schiena di Roberto Auditore

Roberto Auditore su tutta la schiena aveva un tatuaggio bellissimo e davvero molto bello e se lo era fatto fare da uno che sapeva il fatto suo uno bravo cioè da un certo Saren Strom  aveva 26 anni capelli neri tirati tutti all’ indietro e aveva il corpo coperto di tatuaggi uno più belli dell’ altro . Aveva il potere della telecinesi e grazie a quello che si è fatto tutti questi tatuaggi e prima di farli sul suo corpo e su quello dei suoi clienti ci aveva provato su un manichino visto che poi avrebbe fatto del male a loro . Roberto visto che era L’ Ombra aveva deciso di farsi tatuare su tutta la schiena una persona che teneva il volto coperto e si vedevano solo i suoi occhi blu che facevano capire che lui era un uomo incorruttibile e che non si sarebbe fatto portare sulla strada cattivi e poi con la sua mano destra aveva una spada davvero molto bella e poi teneva un armatura davvero molto bella . Con calma fece il tatuaggio sulla schiena di Roberto e con la telecinesi e poi fece una foto del tatuaggio che era bellissimo .

245091__dark-warrior_p

Foto del tatuaggio di Roberto Auditore

Roberto Auditore noto come l’ Ombra aveva un tatuaggio che era un teschio e lo aveva sul braccio destro e io lo avevo saputo grazie a Dana Sherman che aveva esaminato il corpo della vittima e aveva visto che c’era questo tatuaggio sul braccio . Roberto se lo era fatto per far capire a tutti quanti che lui era un ladro ma anche una persona che faceva del bene si fece questo tatuaggio molto bello e ben fatto . Adesso vi faccio vedere il tatuaggio .

038_pirata_teschio_spade_03

L’ Ombra si fa aiutare dalla Guerriera Oscura e dall’ Ombra

Dopo che aveva sentito dalla sua professoressa Livia che lei non avrebbero detto a nessuno del suo alter ego visto che sapeva cosa sarebbe successo se avrebbe detto a qualcuno cosa fare cioè sarebbe morto . Adesso che la vita era sicura visto che Livia aveva una mente davvero molto sicura visto che se uno provava ad entrare nella mente della professoressa uno non sarebbe riuscito a trovare niente visto che il modo di proteggerla era come un labirinto senza nessuna via di uscita . Ci aveva messo tre mesi per fare questa protezione visto che prima doveva impararlo a fare senza alcun pericolo. La secondo volta lo doveva fare in movimento e poi la terza volta quando più persona provavano a cercare di entrare dentro la sua mente e senza questa protezione visto che doveva fare due cose cioè proteggere la sua mente e sconfiggere i nemici che erano dentro la sua mente . Ci aveva messo un sacco di tempo ma dopo diverse volte ci è riuscita e adesso la sua mente ha una grande protezione . Roberto se ne andò dall’ aula e con calma stava pensando a chi la poteva aiutarlo e poi si ricordo che aveva una persona che sapeva leggere la mente delle persona ma per il momento non sapeva a che livello era e quindi non sapeva se sapeva entrare dentro la mente di una persona . La Guerriera Oscura era dentro l’ ufficio della preside e stava vedendo le pistole nere che erano sulla scrivania della preside . Le pistole nere erano bellissime e molto potenti e quando le toccavi potevi sentire il loro potere che era molto grande . L’Ombra era tornato nell’ ufficio della preside e aveva chiuso a chiave la porta e poi si mise seduta con La Guerriera Oscura sulle poltrone . L’ Ombra era curioso di sapere a che punto era nel leggere la mente e disse con un tono calmo e anche un po’ serio – Guerriera Oscura sai entrare dentro la mente delle persone si o no ? . La Guerriera Oscura lo sapeva fare e anche molto visto che come sapeva fare L’ Ombra poteva far apparire il suo equipaggiamento dentro la mente di un ‘ altra persona . La Guerriera Oscura vide gli occhi dell’ Ombra che erano seri e poi tornarono ad essere meno seri quando la ragazza le disse – si lo so fare . Perché lo volevi sapere ? . L’ Ombra decise di dire all’ Ombra e alla Pistolera Nera i pericoli che doveva affrontare li dentro – Allora ho parlato con la professoressa Livia e mi ha detto che li dentro ci saranno mostri e molte persone che vogliono far del male a tutti quelli che entrano nella parte più oscura della mente di Daphne . Ho chiesto alla Guerriera Oscura questa cosa perché lei viene con me visto che dobbiamo fare una cosa molto pericolosa e non ce la posso fare tutto da solo e ho bisogno del suo aiuto . La Pistolera Nera sapeva che questa era molto pericolosa e decise di far fare a loro due questa cosa e disse – allora se dovete fare questa cosa , non importa a che punto state ma dovete andarvene subito appena c’ e un pericolo sono stata chiara . Se no non ci andate e non se ne fa niente perché voi siete due miei alleati e amici e non vi voglio perdere visto che li dentro ci sono pericoli come non mai . L’ Ombra e la Guerriera Oscura decisero di accettare questa condizione e mentre la Guerriera Oscura era andata a riposarsi un po’ visto che era stanca e quindi per far funzionare il potere di leggere nel pensiero era meglio dormire visto se uno non dormiva bene si poteva morire . L’ Ombra era rimasta nella stessa stanza con la preside e sapeva già cosa voleva fare cioè dire a lui di proteggere la vita della sua amica che forse se con gli anni sarebbe stata in vita sarebbe potuta diventare la nuova Pistolera Oscura e cosi in modo da passare alla prossima generazione . La Pistolera Oscura si avvicino all’ Ombra e lui stava indietreggiando passo dopo passo e con uno sguardo molto serio visto che aveva le sue pistole in mano e aveva quasi la voglia di usarle e disse – La Guerriera Oscura è una persona molto importante per me quindi fa attenzione alla sua vita . L’ Ombra non aveva nessuna paura delle minacce fatte a lui visto che negli anni ne avevano fatte molte e decise di dire – la proteggerò molto bene quindi non ti preoccupare . 

Roberto chiede aiuto a Livia Santoro

Livia Santoro è la nostra professoressa che ci insegna a leggere nel pensiero visto che non tutti riescono a capire come leggere nella mente delle persone e come utilizzare tutti i poteri legati a questo potere . Questo potere si evolve nel mettere un pensiero nella testa , poi creare un illusione e anche altro visto che se uno vuole può rendere reale una cosa ma di questo potere vi parlo più tardi quando Roberto e dentro la mente di Daphne Strange . Livia ha 25 anni , hai dei capelli neri lunghi ed è molto bella e sopratutto sa fare tutti i poteri legati ai poteri della mente e per questo lo sapeva cosa stavamo pensando e quindi lei sapeva questa cosa visto che ci riusciva a leggere come un libro . Roberto sapeva che era molto pericolosa andare nella mente di una persona che era stata manipolata e quindi prima di andarci voleva sapere se ci doveva andare da sola oppure no visto che era una cosa molto pericolosa da sola . Già era riuscita a stento a fare quello che aveva fatto senza morire e senza essere scoperto e già quello era difficile visto che c’ erano un sacco di nemici e adesso non sapeva cosa avrebbe trovato nella parti più oscure e per questo decise di chiedere aiuto alla sua professoressa Livia . Livia non era ancora uscita dalla sua aula visto che stava prendendo tutto quello che le serviva e Roberto decise di entrare nella sua aula . Una volta entrato chiuse la porta dopo essere entrato e decise di fare una domanda alla professoressa Livia che stava prendendo tutto e poi quando vide Roberto voleva capire cosa stava facendo li . Roberto si mise vicino a Livia e decise di fare la domanda che era molto importante visto che se serviva il suo aiuto per riprendere i ricordi perduti di Daphne . Roberto era pronto a chiedere visto che era una cosa molto importante e non riguardava sole le ragazzine rapite ma anche la sua vita – Professoressa Livia vorrei sapere se so che c’ e una persona che è stata manipolata e io devo entrare nella parte oscura della sua mente ci devo andare da solo oppure no . Livia sapeva che era una cosa molto pericolosa da sola visto che quando doveva fare queste cose ci andava con il suo gruppo di persone e alla fine decise di dire al suo alunno Roberto – se devi entrare nella parte più oscura della mente di una persona che è stata manipolata ci devi andare con un ‘ altra persona . Roberto se ne stava andando dall’ aula della professoressa Livia e in quel momento lo fermo mettendo la mano sulla porta e la chiuse – Roberto se devi farlo e hai qualche problema con questa tua operazione mi devi subito chiedere aiuto perché quello che stai per fare è molto pericolo e per questo ti chiedo fai attenzione quando stai dentro la mente visto che li dentro il posto sarà pieno di mostri e molte altre cose che li dentro ci sono . Roberto prima di andare a parlare con Alessandra Neri e con la Guerriera Oscura decise di stare un po’ con la professoressa Livia . Roberto chiuse la porta e si fermo sulla porta e si giro con la faccia verso la professoressa Livia e gli chiese in molto molto cordiale e anche un po’ preoccupato e decise di chiedere a lei tutto quello che sapeva visto che era vera esperta – Professoressa mi può dire tutto quello che posso incontrare li dentro . Livia sapeva dell’ Ombra e l’ unica che sapeva su di lui e che aveva un teschio nero sulla mano destra e quando li vide sul braccio di Roberto capì chi era . Dopo che la professoressa Livia aveva finito di dire a Roberto tutto quello che c’ era da sapere sulla parte oscura della mente e quando se ne stava andando gli disse – Buona Fortuna Ombra . Roberto si fermo dalla porta e guardo verso la professoressa Livia che aveva scoperto il suo segreto e gli disse per rassicurarlo – non ti preoccupare sono una tomba , non dirò niente e nessuno mi puoi entrare nella mente visto che ho fatto una protezione mentale davvero molto forte . Se hai bisogno chiedi pure a me . Roberto adesso sapeva cosa fare visto che grazie alla professoressa Livia adesso sapeva su tutti i pericoli nella parte oscura di una mente che era stata manipolata . 

Daphne Strange chiede aiuto all’ Ombra

Adesso che Daphne aveva superato quello che per tutte le persone è la cosa più difficile visto che non tutti sono brave ad accettare quello che uno fa e quindi per questo scatta il rifiuto . Adesso che dentro la mente di Daphne era scattato l’ accettazione adesso era possibile dirle tutte e cosi lei con calma e senza ritornare al suicidio . Daphne era stata messa sotto le coperte per farla dormire un po’ ma prima di farlo , si giro verso l’ Ombra che era seduto su una sedia che era vicino al suo letto . Una volta girata disse con un tono molto gentile e molto calmo – grazie per avermi salvata , stavo per fare una scemenza e se tu non me lo avessi impedito non sarei qui ad aiutarti nel salvare quelle ragazze . Dopo aver detto quelle cose all’ Ombra , Daphne inizio a dormire molto profondamente e come darle torto lei negli ultimi non aveva mai dormito e adesso era la sua prima unica occasione per farsi un sonno vero . L’ Ombra decise di farla dormire visto se voleva aiuto nel ricordare quello che aveva fatto doveva riposare non solo il corpo ma anche la mente visto che se la sua mente era molto oscura significava una cosa sola incubi molto orrendi ben peggiori di quelli che aveva visto nella sua mente . L’ Ombra mentre andava nella sua stanza per togliersi da dosso tutto quello che aveva per farsi una bella doccia calda e farsi una bella dormita visto che ne aveva bisogno . Se voleva aiutare Daphne a riprendere i suoi ricordi che era nella parte più oscura nella sua mente aveva bisogno di riposo e non essere stanco visto che se muori nella mente di un’ altra persona non muori solo tu ma succede qualcosa di molto brutto dentro la mente dell’ altra persona cioè una lotta tra queste due personalità e solo una avrebbe preso il sopravvento sull’altra . Tutto questo sarebbe successo se non si stava attento nel fare qualcosa nella mente dell’ altra persona . L’ Ombra lo sapeva visto che in segreto quando era in camera studiava cose di un livello maggiore e cosi era più in gamba degli altri e se qualcuno era in pericolo lui poteva aiutarlo . Il giorno dopo L’ Ombra andò a vedere dove stava Daphne e la trovo in infermeria mentre si stava mettendo qualcosa di bello da mettersi . Aveva chiesto alla Dottoressa Amelia che anche se si stava suicidando era stata gentile con lei e le aveva permesso di fare una buona doccia calda visto che dopo un sacco di anni non se la faceva e poi si era messa dei nuovi vestiti di Amelia . Una volta aspettato fuori in modo che lei avesse la sua privacy visto che seno sarebbe stato scambiato per un pervertito e questo l’ Ombra non voleva . Dopo entro e fu Daphne a venire verso di lui con molto coraggio visto che voleva chiedere una cosa molto pericolosa non solo per lei ma anche per lui cioè entrare di nuovo nella sua mente ma questa volta in quelle zone che aveva deciso di evitare . Daphne era molto coraggioso e gli disse con le mani vicino ai fianchi e gli disse sena avere nessuna paura – Ombra sei vuoi che io aiuti te e le tue amiche in questa operazione tu devi tornare dentro la mia mente e andare nelle parti più oscure e farmi riprendere quei ricordi che sono dentro di me ma che io non mi ricordo . L’ Ombra che aveva faccia a faccia Daphne le disse in modo molto preoccupato – senti se la dobbiamo fare , lo facciamo domani e con molta calma visto che questa cosa è molto pericolosa e quindi una volta fatta tu potresti riprendere abitudini che hai preso durante questi anni come fumare e molte altre cose e se dovesse andare male la tua stessa identità potrebbe andare male . Daphne seppe dei rischi e decise di correrli , avrebbe fatto di tutto per togliersi quel peso dal cuore . Anche se avrebbero distrutto la sua stessa identità ma almeno sarebbe stata libera da tutto il peso che aveva . Sul cuore né aveva uno molto grande e per questo durante la notte non dormi molto e si mise a vedere cosa aveva nello zaino che aveva con se . Daphne vide che aveva i mezzi per scassinare una serratura , un diario ma non era come gli altri visto che aveva un meccanismo molto ben progettato visto che se sbagliavi 7 volte tutto quello che c’ era scritto poteva essere perduto per sempre . Non lo disse all’ Ombra visto che voleva sapere prima dei ricordi e se la persona di cui si stava fidando glieli poteva far ottenere e cosi avrebbe avuto la totale conferma della sua fiducia . Voleva una prova della fiducia e questo lo sapeva anche L’ Ombra visto che aveva letto i suoi pensieri senza volerlo . Per ottenere la sua fiducia decise di fare finta di niente e fare questa cosa per ottenere la sua fiducia e cosi avrebbe avuto la possibilità di vedere quel diario con il suo consenso e non complottando dietro le sue spalle . Secondo lui era l’ unico modo per fare in modo per ottenere la sua totale fiducia visto che nei pochi ricordi che aveva visto aveva perso la totale fiducia nelle persone e forse cosi grazie a questo suo modo gli avrebbe fatto riottenere la fiducia che da tempo immemore aveva perso .  

L’ Ombra e Amelia Neri salvano Daphne Strange

Amelia si era alzata e vide Daphne a terra e il suo primo pensiero fu di metterla sul lettino e di iniziare subito a curarla con il suo tocco curativo . La prima volta che Amelia provò il suo tocco curativo sul colpo senza vita di Daphne era stato inutile . Ogni minuto che si perdeva il corpo di Daphne perdeva colore e stava diventando nero come quello delle vittime di omicidio o suicidio che Amelia aveva visto . Ma questa volta dovevamo impedire a Daphne di morire visto che se moriva lei forse moriva la possibilità di non soccorre più quelle ragazzine che erano state rapite . Amelia decise di non arrendersi e ci provo di nuovo nel curare la donna col il suo tocco curativo ma niente e stava perdendo ancora più calore e non c’ era più tempo . L’ Ombra si sveglio e vide il corpo quasi senza vita di Daphne sul lettino e Amelia stava provando di tutto per rianimarla ma niente visto che si era messa un sacco di morphina dentro al suo corpo . L’ Ombra voleva averla al suo fianco per darle uno schiaffo visto che secondo lui stava facendo una scemenza visto che non morendo ci si libera dai pesi ma lottando e agendo . Ma non poteva visto che senza che il suo cuore battesse non poteva entrare dentro la sua mente visto che cuore e mente sono uniti e per questo se il cuore non batteva non poteva fare niente . Daphne stava per morire e alla fine L’ Ombra si ricordo una cosa che aveva imparato in una lezione di guarigione cioè che se non riuscivi con il tocco curativo c’ era una sola cosa da fare cioè provare con il respiro vitale . Dentro tutte le guaritrici e chi ha il potere di guarire esiste una cosa che si chiama respiro vitale e da li che le persone possono guarire altre persone . L’ Ombra vedeva che Amelia si stava perdendo d’ animo e si mise dietro le sue spalle e disse – adesso fai come ti dico e possiamo salvare Daphne . Amelia si fidava ciecamente dell’ Ombra visto che era Roberto Auditore e decise di fare tutto quello che diceva lui – allora dentro di te c’è una cosa che si chiama il respiro vitale e c’ e un modo per darlo un po’ a Daphne devi dire questo incantesimi ad alta voce “ Respiro Vitale tu che mi dai la vita , tu che mi dai la forza e che tu sei il motivo per guarire le persone . Io pretendo che tu dia un po’ del mio respiro vitale a Daphne “ . Amelia non sapeva che se funzionare oppure no e decise di farlo tanto non c’ era altro che potevano fare e lo fece e scandi ogni parola e le disse ad alta voce . Dopo pochi minuti un po’ del respiro vitale usci da Amelia che era vicina all’ Ombra visto che dopo questo incantesimo si sarebbe sentita molto debole e solo con il riposo avrebbe ripreso le sue forze e il suo respiro vitale . Dopo pochi minuti questo respiro vitale entro dentro il corpo morente di Daphne e in pochi minuti la pelle della donna torno da nera al suo colore normale . Una volta alzata era arrabbiata con L’ Ombra per avergli impedito di fare tale cosa e L’ Ombra reagi in un solo modo cioè gli diede uno schiaffo e gli disse – Tu pensi che morire ti renda liberi be ragazza stai sbagliando . Perché se morivi diventavi uno spirito e invece di andare in paradiso o nell’ inferno saresti stata bloccata sulla Terra e fino a quando qualcuno che non vedeva i fantasmi tu non potevi andare in nessuna delle due parti . Daphne non sapeva questo e poi una volta smesso di piangere e disse in maniera seria – come mi posso liberare del peso che ho sul mio cuore . L’ Ombra era pronta a dirlo e una volta pensato un po’ disse dando la mano sinistra a Daphne – aiutaci a liberare le ragazze e solo cosi tu potrai togliere il peso che hai sul tuo cuore . Daphne aveva deciso di diventare buona e quella era la sua prima decisione e questo le rendeva felice come non mai . 

Daphne Strange decise di uccidersi

Dopo che L’ Ombra aveva fatto calmare un po’ Daphne visto che erano tutti e due sul lettino abbracciati l’ uno all’ altro visto che era molto triste . Le sue grandi lacrime stavano andando sul lettino che era sulla destra ed era vicino al lettino dove la Dottoressa Amelia Neri stava dormendo . Non sentiva il suo pianto visto che era nel suo sonno profondo e per questo era meglio cosi un modo per dormire e non sentire niente . Dopo essersi alzata dal lettino decise di andare in un posto dove poteva trovare pace e cosi pensare sul suo futuro ma non solo per il suo ma anche quello degli altri . Anche se L’ Ombra gli aveva detto che non era colpa sua del fatto che era stata manipolata e del fatto che aveva rapito quelle ragazzine indifese . La sua mente non la pensava cosi visto che secondo lei era stata colpa sua se le ragazze erano state rapite . Daphne era cosi che la pensava cosi visto che per colpa sua le ragazzine erano state rapite e adesso non sapeva cosa fare visto che aveva fatto del male ma solo poco ma adesso aveva fatto rapimento . Era stata manipolata visto che per quello che le era successo durante tutta la sua infanzia e la sua adolescenza . Durante la sua vita aveva visto un sacco di cose e per colpa di questa situazione lei aveva una mente debole visto che agli altri dava l’ impressione di essere forte . Daphne rubava soltanto e non voleva fare troppo male alle persone ma adesso lo aveva fatto a 12 ragazzine che non avevano fatto niente di male . Daphne dopo che se ne era andato dall’ Infermeria visto che voleva stare da sola visto che voleva andare in un posto dove pensare con calma . Una volta messe a camminare inizio a farlo dentro i corridoio e poi trovo una stanza vuota e aveva visto che li non ci doveva stare nessun studente . Non era una stanza ma un soggiorno visto che gli studenti una volta entrati in quella scuola ci poteva stare li per parlare con gli altri e fare molte altre cose . Si mise li seduta su un bel divano a sentire i suoi pensieri sul fatto di cosa fare in quella brutta situazione . Daphne aveva le mani tra i suoi bellissimi capelli bianchi e cercava di capire cosa fare visto che era in una situazione molto complessa . Aveva rapito delle ragazzine in uno stato di manipolazione e se non lo ricordava per niente e per tutto questa situazione la sua mente era piena di oscurità . Una volta che era seduta sul divano con le gambe accavalcate e non più con le mani non più dentro i suoi capelli bianchi visto che poco dopo capì cosa fare . Non voleva scappare ma voleva fare un ‘ altra cosa secondo lei avrebbe facilitato il compito all’ Ombra , alla Guerriera Oscura e alla Pistolera Oscura cioè uccidersi . Una volta presa questa decisione torno in infermeria con passi lenti e senza fare nessun rumore prese un po’ di morphina . Amelia teneva la morfina dentro una teca di vetro e se c’ era qualcuno che poteva scassinarla quella era Daphne . Una volta presa i suoi ferri del mestiere cioè i ferri con il quale ha rubato in un sacco di casa e li inizio ad aprire la teca di vetro e poi prese una siringa che era sempre dentro la teca di vetro che non era molto lontano dalla morphina . Amelia aveva messo cosi per facilitare il suo compito se aveva bisogno di utilizzarla se i suoi poteri di guarigione non funzionavano . Daphne mise l’ ago dentro la fiala di morphina che aveva preso dalla teca di vetro che era davanti al letto dove lei prima era stesa da sola e non con L’ Ombra . Una volta presa un po’ ma la giusta quantità per morire visto che secondo lei non meritava di vivere visto che aveva fatto tanto male a delle ragazzine . Una volta che la siringa era piena di tutta la morphina se la inietto nel cuore , si fece un po’ male ma alla fine secondo lei era la giusta decisione non solo per lei ma anche per tutti quanti gli altri . Secondo lei era l’ unico modo per avere più pesi e cosi non aveva più il peso di quelle 12 ragazzine dentro la sua mente . Da quando l’ Ombra glielo aveva detto non aveva dormito un solo momento e non aveva smesso di pensare a quella cosa visto che secondo lei morire era l’ unica possibilità per non avere più pesi nella sua vita e cosi stare in pace non solo con lei ma anche con il mondo . 

L’ Ombra distrugge la manipolazione di Daphne

Una volta sedata la donna la Dottoressa Amelia Neri se ne era andata da li dentro visto che sapeva che stava per accedere il putiferio li dentro e quindi nessuno si poteva avvicinare all’ infermeria . Una volta che l’ Infermeria fosse chiusa a chiave L’ Ombra si mise seduto su una sedia ed entro nella mente di Daphne . Li dentro aveva visto che c’ era una grande oscurità come nessuno l’ aveva mai visto e faceva freddo come non mai ed era freddo che ti faceva gelare il sangue . Ogni passo che faceva era come muovere un sasso ma alla fine L’ Ombra per muoversi più velocemente si concentro su di lui e si trasformo in un ombra che si poteva muovere veloce come il suono . Una volta iniziato cerco di andare nel centro della mente di Daphne visto che li era situato quello che non le permetteva di pensare in modo proprio . Li dentro era il centro di quello che aveva fatto Amelia e adesso doveva essere spezzato visto che era l’ unico modo per salvarla . Ci mise un po’ visto che li dentro era pieno di mostri che stavano cercando la persona che era entrata nella mente del loro soggetto che avevano manipolato . L’ Ombra per non farsi scoprire doveva stare molto attento qui non era su un tetto di un palazzo e quindi era su una posizione stabile qui era nella mente e quindi non era lui che faceva le regole . Una volta visto tutto attorno a lui crollava e quindi invece di un ombra che faceva gesti svelti e piccoli li invece se sarebbe caduto tutto sarebbe stato un elefante che si trovava in una cristalliera e rompeva tutto . Ma L’ Ombra era in gamba e non si fece mai scoprire se era sul punto di essere scoperto lanciava una lancia nella direzione opposta dove lui era . Visto che li c’ era l’ eco della scoccio della freccia tutti andavano nella direzione della freccia e invece L’ Ombra era da un altra parte . L’ Ombra stava oltrepassando tutti i nemici voleva essere un Ombra che era arrivata e poi come un ombra era svanite cosi dal nulla e nessuno sapeva della sua presenza . Ma poi davanti a lui si parò davanti delle guardie che avevano acceso un falò e stavano per bruciare una persona che era Daphne ed era nuda . Quella era una parte della sua mente e L’ Ombra muovendosi nell’ ombra colpi il nemico che la stava spintonando contro il fuoco visto che la volevano morta a tutti i costi . Visto che non si muoveva la presero per i capelli e la stavano trascinando verso il fuoco e in quel momento quando era apparsa l’ oscurità dietro la guardia . L’ Ombra prese il suo bastone nero e lo colpi con tutta la sua forza e poi diede la mano a Daphne e poi una volta toccata vide che era scomparsa in direzione del centro ma non prima di dirgli – Se mi vuoi aiutare dovrai trovare le altre miei parti e poi le devi salvare tutte e solo cosi io potrò riottenere la mia mente . L’ Ombra si doveva dare una mossa visto che non sapeva quanto tempo aveva per salvare tutte quante visto che potevano essere tante . Li dentro c’era un mostro che si era scocciato di fare dei falò e decise di fare uno bello grosso e radunare tutte le parti di Daphne e ucciderle . L’ Ombra ci mise un po’ visto che nessuno sapeva molte e una volta messo fino alla vita di alcuni mostri uccidendoli riusci a trovare uno che sapeva tutto e con una grande e bella tortura disse tutto all’ Ombra – a 500 km da dove stiamo adesso si sta per fare un grande falò e li uccideremo tutte le Daphne e tu non puoi fare niente. Il mostro aveva un coltello molto lungo e L’Ombra prese quel coltello e gli taglio la testa e alla fine decise di muoversi in modo molto più veloce per impedire il falò e arrivo giusto in tempo . Quando vide che tutti i mostri erano dentro al cerchio dove avrebbero fatto il falò si mise sopra un albero prese il suo arco e scoccio una freccia di fuoco e intrappolo i demoni in un grande cerchio di fuoco e loro non lo potevano superare . Una volta salvate tutte andarono al centro e ci andò pure L’ Ombra che adesso aveva salvato tutte le Daphne e cosi dare a lei la possibilità di vincere . L’ Ombra si avvicino alla donna che era nuda ma non ci fece caso visto che dovevano sconfiggere Amelia versione spettro e le disse – non lo devi fare con la mente ma con il cuore . Visto che tutto parte da li e solo cosi ti puoi libererà di questa persona che blocca il tuo essere Daphne . Daphne ci mise il cuore e con tutto quello che aveva lo scaglio contro Amelia e alla fine riusci a essere di nuovo Daphne . Daphne per tutta l’ operazione non si era mossa visto che Amelia non aveva dato ascolto all’ Ombra ed era entrata e aveva tenuto sedata la donna ogni volta che cercava di dare di matto . 

L’ Ombra cattura Daphne Strange

Dopo che L’ Ombra aveva detto a loro del suo folle piano cioè quello di aiutare Daphne Strange la donna che aveva rapito queste ragazze . Ma Daphne non lo voleva fare veramente perché era stata manipolata visto che se uno gli andava vicino lo poteva vedere osservando i suoi occhi che da neri erano divenuti viola . Amelia Strong lo aveva fatto perché aveva sentito parlare di lei e per lei era una persona debole e quindi una persona molto facile da manipolare con o senza questa cosa che gli aveva fatto la sua cosiddetta amica . L’ Ombra dopo aver parlato stava vedendo che la Guerriera Oscura stava venendo con lui per aiutarla ma lui si fermo con la mano davanti e le disse con un tono calmo e davvero molto serio – Tu non puoi venire con me , questa volta devo operare da solo . Non ti posso coinvolgere in un rapimento e quindi tu stai qui e mi aspetti nell’ ufficio della preside . La Guerriera Oscura tolse la mano dell’ Ombra e poi le disse mentre stava camminando vicino a lui visto che l’ Ombra stava andando a prendere il suo equipaggiamento nella Torre dell’ Orologio . L’ Ombra la stava guardando La Guerriera Oscura che era vicino a lui e poi si fermo di-nuovo e cerco di non alzare troppo la voce visto che era una sua alleata e non voleva attirare l’ attenzione su di loro – Senti non puoi venire con me perché la persona che sto per prendere attraversa le pareti e quindi io devo andare da solo e devo concentrarmi alla grande per sentire i rumori che fa , dove va , cosa fa e sopratutto devo stare attento a tirare frecce in modo preciso per prenderla e poi portarla qui . La Guerriera Oscura alla fine capì che doveva lasciare operare L’ Ombra . Una volta finito di parlare con la sua nuova alleata se ne entro nella Torre dell’ Orologio e ed entro nel suo nascondiglio segreto che sapevo solo lui come entrare . Una volta entrato lasciando alle spalle La Guerriera Oscura e prese la sua faretra con le 29 frecce che si era fatta fare da Fiona e poi aveva preso il bastone nero . Una volta preso tutto se ne andò nel Distretto 18 passando dalle fogne e poi se ne andò vicino al negozio e aspetto che Daphne se ne andasse da li . Ci mise davvero un bel po’ di tempo ad andarsene dal negozio visto che stavano per discutere che un ‘ altra ragazza doveva essere rapita . Una volta aspettato Daphne se ne stava andando nel suo alloggio per la precisione il numero sette che era nell’ ultimo piano dell’ albergo e il suo albergo sulla settimana strada e da li ci voleva un po’ di tempo ad andarci . Daphne si inizio a fermare in un vicolo che era vicino alle fogne e quindi grazie a questo poteva essere un modo per andarsene più veloce da li una volta stesa la ragazza . L’ Ombra scese dal tetto del palazzo ed entro nel suo ambiente cioè l’ oscurità e poi con estrema calma e senza fare nessun rumore diede un colpo non molto forte dietro la testa di Daphne ed era svenuta e poi se ne andò da li passando per le fogne . Una volta tornato nel suo nascondiglio poso tutto il suo equipaggiamento e poi porto la donna dentro l’ infermeria . Mise Daphne su un letto e poi prese dell stock e inizio a leggere in modo che lei non muovesse le mani e le sue gambe . Daphne era legate al letto e grazie all’ aiuto della Dottoressa Amelia Neri era sedata visto che prima dell’ arrivo dell’ Ombra aveva avvisato la sua amica di tutto questo e per questo aveva deciso di aiutare non solo perché era giusto ma perché era la loro unica possibilità di salvare quelle ragazze che era prigioniere e solo loro potevano salvarle . La Dottoressa Amelia Neri voleva aiutare L’ Ombra in tutti i modi e cosi si avvicino a lui e le disse con un tono davvero calmo – ti posso aiutare ? . L’ Ombra sapeva che quello che stava per fare era molto pericoloso e quindi mentre era dentro la sua mente la donna si poteva agitare e fare un sacco di cose molte brutte e poi le disse – si mi puoi aiutare chiamando Alessandra Neri e La Guerriera Oscura solo possono aiutarmi . Visto che quando inizio quello che sto per fare la ragazza si potrebbe svegliare e dare di matto e quindi loro due devono bloccare la donna fino a quando non finisce quello che sto per fare che è dentro la sua mente . Amelia decise di fare come aveva detto quella persona e mentre la guardava vide un tatuaggio sulla mano destra cioè un teschio . Amelia fece quello che aveva detto lui visto che aveva capito chi era ma non lo disse visto che non né era sicura e alla fine decise di aiutarlo più di prima visto che stava facendo una cosa molto buona cioè salvare delle ragazze . 

Frecce Nere dell’ Ombra

L’ Ombra per scappare dalle Guardie quando erano tante doveva sempre avere delle frecce che erano diverse visto che una frecce lanciava un gas fumogeno nero per fare in modo per scappare nella notte e cosi non essere visto dalle altre guardie . Di frecce ne aveva diverse visto che se ne era fatte 3 con l’ elemento dell’ acqua per spegnere il fuoco quando le guardie da una parte accendevano un falò oppure 2 che contenevano le fiamme per riaccendere il fuoco che aveva spento . Si era fatto fare molte frecce per impiccare i suo nemici e fare in modo che poteva dare un messaggio ai suoi nemici del tipo ” Non seguitemi oppure finirete come il vostro nemico qui presente ” . Per salvarsi dalle guardie si era fatta fare 6 frecce con delle corde per scappare nella parte più bassa del palazzo e del posto in cui si trova . Le altre frecce invece servono a fare trappole con flash accecanti per non farsi seguire dalle guardie visto che con quei flash non possono distinguere nè luce e nè oscurità e questo da un doppio vantaggio all’ Ombra e questo gli da un maggiore vantaggio sulle guardie .

 

 

ioinviaggiodue

ci guadagno il colore del grano...

Mile Sweet Diary

diario semiserio di una aspirante pasticcera

Illustra.

magazine

ORME SVELATE

la condivisione del dolore è un dono di amore da parte di chi lo fa e di chi lo riceve

Wikinerd

NERD e dintorni ;)

ioinviaggio

Dopo un po’ impari che il sole scotta, se ne prendi troppo. Perciò pianti il tuo giardino e decori la tua anima, invece di aspettare che qualcuno ti porti i fiori. E impari che puoi davvero sopportare, che sei davvero forte, e che vali davvero. E impari e impari e impari. Con ogni addio impari. (V. Shoffstall)

Evaporata

Non voglio sognare, voglio dormire.

Racconti ondivaghi che alla fine parlano sempre di amore

“Ships are safe in a harbour, but that’s not what ships are made for”

VOLO SOLO PER TE

Io e la mia vita...sul mio blog troverai parole che in questi angoli di paradiso potranno rasserenarti e regalarti se vorrai un momento di dolcezza..E se vorrai lasciarmi un commento sara' gradito da parte mia

Piccole Storie d'Amore

Vivo i giorni nella solitudine

NON SOLO MODA

La moda, uno strumento per essere positiva, negativa , simpatica, antipatica...semplicente TU

la musica è un luogo

Ogni pensiero risuona come una canzone.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: