Pandora scopre che io viaggio nel tempo

Morfeo già da molto tempo stava dando una mano a Pandora a recuperare i suoi ricordi per fare in modo che lei ricordasse i momenti belli e brutti successi nella sua vita ma anche per un altro motivo visto che lui aveva capito che Pandora era diversa cioè aveva qualcosa di divino dentro di se. Pandora vedeva che io andavo in giro in ogni parte del mondo visto che io ogni giorno portavo qualcosa di nuovo da ogni parte del mondo e lei si chiedeva come era possibile una cosa del genere. Il 14 Novembre del 2011 Pandora fece un sogno molto strano c’ era lei che si era avvicinata al vaso per l’ ultima volta per vedere se riusciva a capire cosa c’ era di strano in quel vaso e poi senti qualcosa di strano come se qualcuno da lontano la stessa seguendo. Solo quando andò in Grecia capì che ero io a seguirlo cioè nel suo sogno vide me con un aspetto diverso ma con la stessa spada e cosi capì che ero io li e quindi lei arrivo a una sola soluzione cioè “ Daniel deve per forza viaggiare nel tempo e nello spazio, non ci possono essere altre soluzioni “ . Pure Morfeo ci era arrivato a tale soluzione visto che lui aveva visto i sogni di Pandora ed era arrivato alla stessa soluzione e in questo sogno che Pandora stava facendo in quel giorno le fece capire che arrivata alla verità lascendole un messaggio nella testa prima di farla svegliare – brava Pandora da sola sei riuscita a capire una cosa del genere. Venere aveva ragione su di te. Ha detto che eri geniale e sopratutto molto curiosa. Nel suo nuovo sogno Pandora si ricordo di essere entrata dentro al mercato per fare in modo che la persona che la seguiva la smettesse e cosi lei poteva tornare a capire cosa c’ era di strano dentro al vaso visto che questo si comportava in modo molto strano solo quando lei era vicino a esso. Pandora voleva che l’uomo che la seguiva andasse via ma era molto curiosa da aspettare li fuori all’ ingresso del mercato per capire cosa voleva quella persona da lei. Pandora aspetto 7 minuti e poi trovo l’ uomo fuori dal mercato con un sorriso che diceva tutto – cosa vuoi da me ?. Pandora andò verso di lui e l’ uomo non le nascose niente. Una volta svegliata Pandora venne in camera mia e mi racconto il sogno senza lasciare alcun particolare e io feci accomodare Pandora sulla sedia, io invece mi misi a sedere sul letto – adesso ti racconto perché ero li quel giorno visto che quell’ uomo che ti seguiva in Grecia tanto tempo fa ero io e l’ ho fatto per un buon motivo. Pandora muovendo la sedia con il suo corpo, girando a destra e a sinistra – perché mi seguivi ?. Io ad alta voce mi rivolsi a Cortana – mostra ricerche sul Vaso di Pandora e sul muro di camera mia apparirono un sacco di ricerche sul vaso e teorie che avevo formulato io – vedi quando ho sentito parlare del famoso Vaso di Pandora ho cercato di capire se era pericoloso oppure no per te. Sono andato li in Grecia per capire se eri al sicuro oppure il vaso poteva ucciderti o ti donava poteri che ti avrebbero fatto diventare qualcosa di importante li nel Monte Olimpo. Io e Sarah la Fenice Rossa abbiamo scoperto che dentro di te c’ erano dei poteri ma erano sigillati ma noi capivamo se il vaso era il modo per sbloccare tali poteri oppure no. Pandora prima di farmi andare in avanti con il mio discorso mi guardo con un sorriso bello pieno – tu viaggi nel tempo e nello spazio. Dopo averle rivelato che io sono stata in Grecia di tanti eoni fa non potevo negare che io viaggio nel tempo e nello spazio – si viaggio nel tempo e nello spazio e nel pomeriggio te lo faccio vedere ma adesso vai con Cortana a capire come usare il telefonino visto che non ti voglio perdere e grazie a questo mezzo io ti posso parlare in ogni posto e anche se siamo molto lontani. Pandora fece come dissi e nello stesso momento non vedeva l’ ora di vedere la mia macchina del tempo.

Annunci

Curiosità sugli Incubi di Pandora

Pandora da quando era tornata in vita aveva perso alcuni suoi ricordi per lo più gli ultimi momenti del suo tempo dentro il Monte Olimpo e quindi non si ricordava se in quello scontro aveva vinto Kratos oppure aveva perso. Visto che se non lo ricordava ogni volta che aveva tempo libero e che io non le spiegavo le cose della Terra lei pensava a Kratos e a cosa gli fosse successo. Alcune notti lei aveva degli incubi ma i suoi rispetto a quelli degli altri prendevano vita e trasformavano la sua stanza nel mondo dell’ incubo e lei stava li impotente e non poteva fare nulla per cambiare tale situazione. Ma fu grazie a questi incubi che Pandora e Sarah la Fenice Rossa si incontrarono ma successe dopo il terzo incubo e poi le fece capire come imparare a controllare la paura e cosi se vedeva qualcosa li poteva imprigionare dentro la sua mente o usare la sua mente per capire le fosse successo in passato, dopotutto il grande e possente mondo dei sogni è un altro modo per viaggiare tra le varie realtà e quindi se noi abbiamo dimenticato qualcosa grazie a noi noi possiamo ricordare sia momenti che non ricordiamo e anche nuove situazioni che sono successe o che devono ancora succedere. Il primo incubo di Pandora fu davvero terrificante e dopo Pandora grido cosi forte e io ero sveglio e le feci compagnia fino a quando non si addormentò di nuovo. Me lo aveva raccontato e la vista non era stata per niente bella. Vedete essere di fronte alle porte del Monte Olimpo e vedere vostro Zio Kratos li sopra come monito per dire ” Chi sfida gli dei dell’ Olimpo e Zeus farà la stessa fine ” . Io mi ero messo vicino a lei – e stato solo un brutto sogno e io ho già controllato le porte del Monte Olimpo. Il secondo incubo fu riguardate le Rive del Mar Egeo visto che l’ unico ricordo di Kratos era li e glielo avevo detto visto che Pandora meritava di saperlo e lei allora sapeva che quel pieno era zeppo di eventi visto che il vaso di Pandora era stata usato una volta li per dare una mano a Kratos e cosi vincere contro Ares. Ma Pandora grazie alle mie conoscenze e grazie all’ aiuto di Cortana aveva saputo che le onde che si muovono dentro questo imponente mare sono cosi potenti e quindi aveva pensato che Kratos potesse essere affogato per colpa di tale forza. All’ inizio pensai pure io una cosa del genere e questo generò il secondo incubo di Pandora e lei vedeva Kratos che perdeva le forze e moriva li sotto assieme a tante persone che hanno tentato di solcare tale mare e sono morti per colpa dei mostri e per colpa delle grandi onde che hanno danneggiato le barche. Il giorno dopo le mi racconto il suo incubo, io la sera precedente mi ricordai che tra i vari numerosi poteri di Kratos c’ era quello di nuotare sott’acqua senza alcun problema visto che lui tra le sue avventure ha preso Il Tridente di Poseidone e cosi lui non può morire la sopra. Il terzo incubo invece fu davvero terribile e ne parlò solo con Sarah la Fenice Rossa visto che lei in quei momenti quando era da me si era ricordata un fatto importante cioè che nel Monte Olimpo non c’ era più Atena la sua sorella gemella nota come Destronema ma aveva detto a sua sorella -adesso che tu sei morta io posso diventare te senza alcun minimo problema,u pensavi di poterti fidare di Kratos e invece hai sbagliato, il tuo problema è che hai avuto troppa fiducia in questi esseri umani. Il terzo incubo era la verità cioè il momento in cui Kratos in aveva già capito che la persona con stava parlando non era Atena ma sua sorella gemella, Kratos non lo sapeva ma lo aveva capito in qualche maniera . Grazie a quell’ incubo ricordo maggior parte dei ricordi di Pandora era tornati. Sarah la Fenice Rossa stava venendo da me in quel momento e mentre passo usci Pandora di corsa e loro si incontrarono sbattendo uno contro l’ altro. Pandora si mise in piede e vide questo essere cosi bello e pensava che stava sognando – Ciao piccolina io sono Sarah la madrina di Daniel. Pandora diede la mano a Sarah – io sono Pandora e adesso mi ricordato una cosa importante e stavo andando giusto da Daniel. Durante il tragitto Pandora disse tutto a Sarah e le fece capir che il pericolo dentro al Monte Olimpo era grave. Sarah la portò da me e nel frattempo le disse – se hai un incubo utilizza la tua mente per sconfiggerlo dopotutto siamo nella tua mente.

Curiosità sul mondo preistorico noto come Far Cry Primal

takkar

Far Cry Primal è stato un mondo molto importante e non solo per me ma anche per Pandora ed è stata Sarah la Fenice Rossa a darci di andare in questo grande mondo per farci conoscere gli animali più pericoli di tutto il mondo e farci conoscere la persona che ha fatto una cosa che nessuno è mai riuscito a fare cioè domare questi animali cosi loro da nemici potevano diventare i suoi più grandi alleati. Io e Pandora siamo stati in questo mondo assieme per addestrarci su come domare questi animali ma anche per imparare i segnali e cosi noi potevamo iniziare a creare delle strategie cosi da sconfiggere gli Izilla e gli Udam. Sarah aveva già visto che Pandora aveva la capacità di domare gli animali visto che sia i lupi più feroci invece di ucciderla volevano stare accanto a lei e poi lei aveva già domato un lupo ed era un suo caro amico. Io dovevo apprendere tale abilità e cosi imparare a domare questi animali visto che i più pericolosi. Sarah era con noi sopra una collina e prima di andare via da li con il suo teletrasporto – vedete queste creature in questo tempo sono le più terribili di ogni mondo. Alcune di esse sono potentissime e con un colpo ti possono uccidere e hanno già fatto fuori un gran numero di persone. I Wenja sono la classe più importante qui visto che sono il nostro futuro e gli esseri umani del futuro partano da Takkar. Takkar è la persona che ci darà un futuro e la persona che ci permetterà di essere gli esseri umani che voi avete visto nel futuro. Sarah non ci ha dato una mappa e delle indicazioni e noi li abbiamo imparato davvero molto e da Takkar abbiamo imparato a domare gli animali più pericoli. Durante il nostro addestramento lui ci ha parlato delle quattro grandi belve e quelle che ti possono fare fuori se non sei preparato a dovere e con preparato a dovere intendo armi molto potenti e delle trappole e sopratutto una strategia vincente e solo cosi lui poteva domare queste belve oppure non ci sarebbe mai riuscito. Quando lui volle domare quelle belve lo fece perchè la Cacciatrice Jayma glielo aveva chiesto per far capire che lui era il capo e la persona più potente dentro le terribili e vaste terre di Oros. Io e Pandora siamo andati con lui per vedere come agiva e come si muoveva e cosi se noi eravamo in pericolo potevamo fare ogni cosa per domare belve di altri mondi e che forse sono più pericolose di queste.

Curiosità sull’ Universing

rowena-prince

La persona che vedete in questa foto vi sembra di conoscerla è Nami di One Piece e quindi per noi è familiare come non mai visto che la conosciamo da sempre. Ma è ora che riveli una cosa molto importante su chi ha creato l’ Universing e la città nota come Silver City. La donna che ha creato tutto ciò e che ha dato inizio alla creazione della grande e futurista città nota come Silver City è lei Rowena Prince. Rowena Prince fu la prima ad entrare dentro il portale per questo nuovo mondo. Fu Rowena Prince a dare ai Creativi una città dove mettere questi numerosi infiniti universi e dove anche i Creativi oscuri potevano usare la loro creatività per dare inizio a universi cosi oscuri dove i demoni e altre creature senza cuore potevano vivere e dove potevano curarsi quando erano in difficoltà. Cioè possiamo dire che Rowena Prince fu una visionaria e lei ha gettato le basi per un futuro davvero unico e incredibile. Io so la sua storia perchè appena io sono stato fatto Detective di The District lei è nel mio ufficio e io pensavo – vuoi vedere che mi sono perso qualche evento importante dentro al grande mondo di One Piece. Poi dopo pochi minuti lei si è trasformata davanti a me e io l’ ho riconosciuta subito visto che nelle carte di mia madre c’ era tale foto e un nome Rowena Prince. Lei sapeva chi ero io e ed era qui per darmi il benvenuto nell’ Universing non lo aveva fatto prima perchè non sapeva chi ero io e non sapevo il mio nome. Rowena Prince mi racconto la sua storia e di quello che stava cercando di fare con il suo giornale personale cioè far capire alle persone dell’ Universing come sarebbe stato il mondo se le persone dentro la città non avessero fatto niente per uccidere le streghe e cosi farle dire a loro – le persone non meritano la magia. Adesso noi la bandiremo da questo mondo visto che loro non vogliono la magia allora nessuno più la potrà rivedere. Ma Rowena parlo con la persona che stava per fare quello – facciamola vedere solo ai bambini, loro non hanno nessuna colpa e ogni volta che noi facciamo vedere loro la nostra magia loro ridono e vedere sempre di più. La donna accetto il consiglio e poi se ne andarono via dalla Terra e nessuno più da quel giorno vide la magia nel mondo tranne i bambini e alcune persone che si erano protette da quell’ incantesimo. Rowena Prince fu importante per tutte le persone che sono arrivate non solo attraverso i portali ma anche grazie ai vari mondi che si sono messi qui. Lei ha preso una piccola città e l’ ha resa una città futurista e l’ ha chiamata Silver City ed è ancora qui nel 51 secolo solo che è divenuta ancora più grande visto che è divenuto il fulcro di ogni mondo e di ogni universo e per questo lei ha ottenuto il nome di Città delle Storie visto che li ci storie vere e storie che piacciano a tutti quanti. Rowena Prince però dovette scomparire nel nulla e diventare una persona del tutto diversa visto che i conflitti tra le razze arrivano pure la e quindi lei come sulla Terra su disprezzata e vista come una strega da abbattere e da strappare il cuore. Non importava se lei con aiuto della sua grande congrega ha creato questo universo e ha creato la città di Silver City, adesso lei deve scappare visto che molti la vogliono morta e sepolta visto che i suoi nemici sono arrivati qui e le vogliono strappare il cuore e far vedere al mondo e all’ Universing che lei vuole solo usare queste persone. Non è vero ma le streghe che vogliono uccidere Rowena Prince è cosi e lei non può farci niente visto che quando ha deciso di parlare e di dare ai bambini il consenso di vedere la magia si è messa da sola un cappio al collo e quindi per questo lei è entrata dentro questo nuovo mondo e si è finta morta e lei ha deciso di usare il suo aspetto per far capire al mondo che lei è una persona del tutto diversa. Prima di andare via mi ha detto una città e tornare al suo mondo  – questa è la città delle storie, se vuoi nasconderti devi essere in piena vista e io ho usato il mio aspetto per diventare una persona del tutto nuova e diversa. Dopo io spiegai tutta la faccenda non solo a Ada Knight visto che aveva visto Nami andare via e poi lo spiegai pure ad Angela Ferrante e a Zane Taylor per capire se lei mi aveva detto la verità oppure voleva ingannarmi.

La nuova vita di Alice Parker

Sarah Saintcall

Alice Parker ha sempre vissuto nel palazzo delle rose nere e fino a quando lei stava li non si era accorta di nulla e di come era cambiata la sua vita. Kyra e Oliver si erano accorti di come era cambiata la vita di Alice, cioè lei prima si vestiva in modo dark, fumava e beveva fino all’ accesso e poi aveva quegli eccessi di ira che ricordavano tutti e lei in quei giorni faceva del male a molte persone non solo in stato emotivo ma anche fisico. Kyra e Oliver grazie a murales vision videro che la vita di Alice Parker era del tutto nuova cioè lei si vestiva con abiti molto più colorati come il rosso o l’ arancione. Nella sua stanza non c’ era più quella grande puzza di fumo o oggetti rotti da ogni parte che si vedeva, inoltre dentro la sua stanza c’ erano murales molto oscuri tipo teschi, la morte ma in una versione molto più oscura e tenebrosa. Cioè la vita di Alice Parker all’ inizio era un vero schifo e grazie al murales vision torno a essere una bellissima studentessa che ama studiare, andare a festeggiare con gli amici non solo il suo compleanno ma anche altri eventi meno importanti ma sempre una cosa da festeggiare con gli altri perché era un evento importante che portava grandi cambiamenti nelle loro vite. Alice Parker ha incontrato Dennis Grenger e Jeremy Prince ma grazie al fatto che lei adesso non era più una persona oscura con un cuore di pietra, lei ha fatto in modo che loro due hanno intrapreso la loro vita verso una vita migliore. Alice Parker grazie al murales vision era divenuta una persona stupenda e con il tempo pure i miei zii o la mia madrina Sarah lo hanno potuto vedere con i loro occhi. Kyra, Oliver e Sarah hanno potuto vedere la nuova vita della piccola Alice Parker. Kyra, Oliver e Sarah sapevano che Pandora dentro di se aveva un pensiero cioè “ voglio degli amici o un amica con cui confidarmi su quello che sto passando e di come capire le cose che mi sfuggono in questo nuovo mondo che mi si è parso davanti agli occhi “. Kyra, Oliver e Sarah prima di poter far incontrare Alice Parker e Pandora Black, dovevano vedere se le persone di quel palazzo erano tutte quante cambiate oppure no. Alice Parker nell’ altra vita aveva tatuaggi su tutto il corpo, non aveva amiche e tutti sottovoce le dicevano “ la vorrei morta “. Alice Parker anche a scuola era una persona orribile visto che faceva male a tutti e le faceva sentire in un modo molto brutto, cosi mentre le altre compagne non sapevano come andare in avanti, lei invece andava in avanti e le vite degli altri non le importava. Adesso invece lei si era fatta amica tutta la scuola e faceva li dentro ogni genere di attività. Tutte queste informazioni le cose perché Kyra, Oliver e Sarah hanno fatto un dossier completo su Alice Parker e io quando l’ ho ottenuto tra le mani – vi è sfuggita di mano la situazione. Sono d’accordo che siete preoccupati per Pandora ma tutto questo non vi sembra un po’ eccessivo. Il dossier durava 17 pagine e quindi non ditemi che sono esagerato, ho capito che tu devi prestare attenzione alle persone con cui stai ma creare un dossier con 17 pagine è veramente troppo. Comunque alla fine Alice Parker ha una nuova vita e ha fatto amicizia subito con Pandora e con il tempo lei ci ha aiutati a far entrare in questo nuovo mondo Pandora Black.

Sarah la Fenice Rossa mi porta nella Cattedrale dell’ Infinito

fenice10

Era il 1996 e la mia madrina Sarah Saintcall aveva visto che io stavo iniziando a fare domande su questo nuovo mondo che potevo vedere senza problemi dalla mia finestra. Non lo potevo vedere tutto, ma lo potevo vedere e quindi mi chiedevo sempre cosa c’ era di nuovo li fuori. Alcune sere guardavo la fuori e ho visto una slitta rossa e una donna anziana sopra a una scopa. Sara un giorno venne da me – ho saputo che vuoi sapere chi sono quelle due persone che nelle notti di Dicembre e di Gennaio hai visto li nei cieli. Io ero sopra il mio letto e stavo usando la mia mente per cercare di capire chi sono da solo, ma visto che non avevo nessun indizio non mi ero avvicinato tanto alla loro identità. Sarah si avvicino al mio letto – se vuoi te lo dico io chi sono, io mi alzai e guardi Sara in faccia – si, voglio scoprirono chi sono. Per oggi ti faccio conoscere la Befana e lei vive li nello spazio, nessuno può vedere il suo rifugio visto che lei ha imparato come nasconderlo e come renderlo visibile solo ad alcune persone cioè alle persone credono che a lei. Io scesi dal letto e mi girai prima verso la finestra e guardai li in alto nei cieli per vedere il suo rifugio, ma forse dovevo aspettare un po’. Poi mi girai verso Sarah che poi si mise vicino a me – io ci credo e davvero molto. Ma per vedere il suo rifugio dove devo vedere. Sarah sapeva che il suo rifugio non era in questo quadrante della galassia, era ed è in un quadrante dove lei può vedere maggior parte del mondo. Sarah mi guardo e puntando verso una direzione – non lo puoi vedere da qui il rifugio della Befana. Lo puoi vedere solo se sei al centro della nostra galassia. Io mi misi più vicino a Sarah – portami li voglio vedere il rifugio della Befana e voglio sapere la sua storia. Sarah sapeva che quello era un argomento molto importante per me visto che nel futuro tale argomento lo avrei dovuto spiegare ai miei figli, alle persone a me care e alle persone che non conoscevano per niente la storia della Befana. Sarah mi prese per mano e noi ci trovammo dentro alla Cattedrale dell’ Infinito. Ma non ci trovammo dentro, ma eravamo fuori e da li potevamo vedere due cose, cioè lo spazio infinito e tutti i vari pianeti che erano uno più bello dell’ altro e le grandi porte di questa enorme Cattedrale. Prima di fare un passo io guardai Sarah – mi puoi dire come hai fatto a conoscere tale persona. Sarah vicino a me – vedi una sera io l’ ho vista su quella scopa e ho visto che era una strega, Ma prima di farle del male io ho visto da lontano cosa faceva dentro a una casa, ho visto che ha dato cibo a chi non lo aveva. Cosi io l’ ho fermata per strada e le ho detto – vedo che tu hai tante case da fare. Se ci dividiamo facciamo prima che ne dici. La Befana accetto e poi con quel gesto lei mi racconto la sua storia e io le ho raccontato la mia e alla fine siamo divenute amiche. Adesso aspetta un attimo qui e io vedo se lei non ha nulla da fare.

Il Viaggio della Befana

La Befana

Da come si può vedere in questa foto la Befana è una strega, ma perché è una strega ma all’ inizio del suo viaggio non lo sapeva. Gabriella Griffiths all’ inizio non sapeva di essere una strega molto potente, lo ha saputo solo più tardi dopo che ha perso la sua migliore amica Serena. Gabriella quando ha perso Serena ha passato un momento molto brutto e tutti lo hanno visto e poi quando è andata dietro a una strada secondaria li ha potuto vedere un luogo dove essere tranquilla e in pace. Ma dentro la sua mente c’ era ancora il ricordo di Serena e lei per non sentire la sua voce e le sue ultime parole ha lanciato con la mano sinistra una piccola palla di fuoco. Fu li che ha scoperto i suoi poteri e di essere una grande strega. Una volta scoperto ha deciso di tenere questa cosa per se visto che nel 1835 o che era il 1840 tutti hanno paura delle streghe e della magia e quindi lei fece in modo che nessuno la potesse scoprire. Prima disse a tutti di non chiamarsi Gabrielle e si fece chiamare La Befana visto che lei aveva deciso di essere chiamata cosi visto che ha preso spunto da Babbo Natale. La Befana è nata grazie a quello che ha fatto Babbo Natale. Ma anche se lei era una ragazzina e una strega nessuno la vedeva con rispetto e allora lei durante un furto decise di usare i suoi poteri per distrarre le guardie. Invece di essere vista come un mostro, lei fu vista come la Befana. Anche se aveva fatto qualcosa di brutto, lo aveva fatto per una cosa molto bella cioè dare da mangiare alle persone che non hanno nulla e che devono fare di tutto per avere cibo o acqua. Gabrielle Griffiths per essere quella che deve essere ha dovuto fare un lungo viaggio e ha dovuto imparare a usare i suoi poteri e nel farlo è dovuta andare nella Cattedrale dell’ Infinito con Shadow Black che ha fatto capire che lei ha un dono e che può usarlo per fare del bene e non del male. Gabriella già dal primo utilizzo aveva capito che poteva fare del bene con questi poteri e decise di andare con lui per diventare un faro di speranza e di bontà per tutti. Cioè ha deciso di intraprendere il viaggio per diventare la Befana.