Eye Candy – ICU

Un Serial Killer può colpire chiunque e questo è veramente pazzo visto che colpisce anche negli ospedali . Lindy grazie a Tommy e alla sezione informatica vede che il Serial Killer colpisce tutti e tutti . Il Serial Killer ha colpito dentro una camera da letto e dentro un ospedale mentre si stava per fare un intervento molto grave e pericoloso . Quando non sai come è fatto il tuo Serial Killer non puoi sapere dove sarà e sopratutto cosa vuole fare a te . Può essere dietro a te e sopratutto ti può stare ancora più vicino . Per esempio potrebbe essere un tuo amico ma tu non lo sai . Lindy torna a casa e viene rapita dall’ assassina . Lui ha rapito Lindy perchè lei ha fatto sesso con Tommy e questo non gli piaciuto affatto . Per mandare bene il messaggio non ha rapito solo lei ma anche un altra persona e gli ha fatto dire una cosa che era importante per lui . Su internet se cerchi puoi trovare di tutto anche cose che non ti aspetti ad esempio un sito di escort . Lindy lo ha trovato per caso e li ha trovato sua sorella minore . Lei ha fatto tutto da sola e ha trovato una cosa che non si aspettava . Non so cosa ha trovato ma l’ ha scossa . Lindy ha cercato solo di aiutare ma non gli piaciuto quello che è successo . Lindy è stata rapita e quando è stata salvata da Tommy ha capito che lui ha usato lei

L’ amico di Lindy quando vede un oggetto sulla sedia di Lindy pensa che sia morta

Ecco che Lindy trova una traccia concreta su sua sorella Sarah

Il Serial Killer ha fatto un errore e adesso si può capire chi è

Il Serial Killer ha portato Lindy in una stanza per interrogatori

Ecco Lindy e Tommy fanno una cosa che fa arrabbiare davvero molto il Serial Killer

CSI Las Vegas – Bad Blood

Quando stai su una scena del crimine non puoi sapere cosa è successo alla vittima . Sarah e Greg hanno risposto a una chiamata . Vedono subito che la vittima ha qualcosa che non va . Dopo pochi minuti si scopre che è  vittima di un patogeno . Io e Ada sapevamo che questo patogeno aveva colpito tre città e adesso la quarta era Las Vegas . Io e Ada una volta arrivati capimmo subito che la vittima poteva avere qualche patogeno . Non potevo andare li visto che non sapevo come avrebbe attaccato il mio sistemo . Non sapevo cosa mi avrebbe fatto . Avrebbe messo fuori uso uno dei miei due cuori e per questo stavo li lontano con Ada . Eravamo in un posto dove potevamo vedere tutto e prima di andare – Ada senti visto che non sappiamo cosa è dobbiamo stare attenti . Questo virus ci potrebbe mettere fuori uso uno dei nostri cuori . Da quando Ada era divenuta come me adesso aveva due cuori . Una volta entrati vedemmo Sarah che esaminava la scena e anche dentro la decontaminazione e in altre fasi che non vi dico

Sarah e Greg sono stati messi in quarantena insieme visto che tutti e due sono infetti

Sarah adesso va visita a Greg

Adesso tutti e due sono dentro e fino a quando non si scopre un antidoto devono stare li dentro

Sarah e Greg non sanno per quanto stanno li dentro e per questo si abbracciano

Prima che loro erano infettati da questo virus stavano esaminando la scena del crimine

Questo momento è quando sono arrivati sulla scena del crimine

In questo momento capiscono che sono stati infettati dal virus e capiscono che nessuno deve venire qui dentro .

Forse Greg è al sicuro e adesso è stato portato fuori . Oppure sta li stesso per qualche effetto collaterale del virus

Rush – Bitter Sweet Symphony

Per quanto provi a non far andare male le cose , non le puoi controllare tutte . Alcune volte succedono degli imprevisti e quindi non sai se appena ti giri in un angolo ci sia un problema pronto ad aspettarti . Sarah ha dei gravi problemi e penso che si stia ubriacando molto . Rush allora cerca di farle cambiare idea . Non sarà facile visto che le persone che stanno in condizioni molto gravi in alcolismo non ti vogliono sentire . Bevono litri e litri di alcol per non sentire la tua voce e quello che stai dicendo . Eve deve vedersela con il suo ex visto che vuole fare qualcosa altro . Non se si tratta della persona che Rush ha allontanata oppure il vecchio ex che ha preso le sue cose e non gli ha detto niente . E lo ha fatto per farla andare in un viaggio segreto . Alex ha baciato un altra donna a una festa e adesso questa donna gli sta per cambiare la vita . Alex non avrebbe mai dovuto baciare quella donna . Adesso ha due problemi Steffi e sua moglie . Credo se se Alex non trova una soluzione può andare male .

 

 

Io e Pandora parliamo con Sarah

250px-AidenRender

Io entrai nel T.A.R.D.I.S per primo e Pandora fu per seconda visto che prima si doveva togliere il gesso dalle gamme e sulle mani , poi si doveva mettere qualcosa di bello .

step_2

Una volta che Pandora sali a bordo andammo verso il prato di Sefira . Li c’ era un prato magnifico . Ma non era solo quello a renderlo magnifico , ma il fatto che li si poteva vedere un tramonto bellissimo . Tutti gli angeli ogni tanto per scappare dalla realtà e vedere qualcosa di bello vanno li a vedere il tramonto . Sarah lo faceva per ricordare sua sorella che aveva perso dentro la Foresta Nera . Io e Pandora uscimmo dal T.A.R.D.I.S , una volta chiuso a chiave cercammo Sarah . Ma fu Sarah a trovare noi . Sapeva che qualcuno la stava cercando . Noi ci avvicinammo a lei – salve Sarah io sono Daniel e questa è Pandora . Pandora vide che Sarah era bellissima e aveva delle bellissime ali rosse come i suoi occhi . Sarah mentre distoglieva lo sguardo dal tramonto e verso di noi – cosa vi porta qui ? . Io andai subito al dunque – vedi so che Arwen Neri è una tua protetta . Ho avuto delle visione su di lei e sui suoi genitori . Loro in questo momento stanno andando via dall’ Universing . Stanno cercando un posto sicuro per Arwen . Arwen ha bisogno di un grande aiuto . Ha bisogno del tuo aiuto . So che tu sei stata a New York per tanto tempo e sai come restare in vita li dentro . Ti chiedo di andare li e stare accanto a lei . Ti ho già preparato tutto . Sarah non capiva cosa volevo dire – che vuoi dire che mi hai preparato tutto ? . Vedevo che Sarah era li calma e non stava perdendo il controllo – ti ho fatto una copertura . Tu sei una senzatetto . Li vedi Arwen e con il tuo grande cuore decidi di aiutarla a restare viva e vegeta dentro questa città . Sarah vedeva che avevo fatto tutto ed era stato fatto bene – va bene ci sto . Pandora andò verso di lei e inizio a vedere da vicino le ali dell’ angelo – vedo che sei interessata alle mie ali e anche agli angeli . Chiedimi tutto quello che vuoi e io ti rispondo . Sarah e Pandora si misero a parlare per ore . Sarah aveva le risposte alle domande e Pandora finalmente aveva realizzato un suo grande sogno e sarebbe incontrare un angelo .

 

Visione su Arwen

250px-AidenRender

Prima che io vi racconti altro sulla storia di Arwen vi devo dire alcune cose . Una tra le quali e il mio coinvolgimento nel far intervenire Sarah . Sarah era in Sefira e stava osservando tutte le azione della sua protetta e se fosse stata in pericolo sarebbe intervenuta per distruggere il grande pericolo . Per il momento non c’ era nessun pericolo demoniaco e per questo non intervenne . Io ero in camera mia e sapevo cosa stava per accadere a una ragazzina di 9 anni nota come Arwen . Sapevo che sarebbe stata li a New York . Avevo avuto una visione . La mia visione faceva vedere la sua famiglia che correva di notte nelle strade dell’ Universing . Erano li e stavano cercando un portale aperto per la città di New York . Li vedevo mentre correvano con la loro unica figlia tra le braccia . Stavano facendo il più presto possibile . Non si guardavano indietro , ma vedevano solo in avanti . Lo dovevano fare per restare in vita . Io poi dipinsi un quadro . Il quadro faceva vedere Ada Neri che metteva sua figlia di nove anni li vicino al muro del vicolo dove era iniziato il suo viaggio . Queste visione le sapevo già ma poco dopo nè ebbi un altra e questa non era su Arwen , era su di me e su Pandora e un certo angelo di nome Sarah . Eravamo nei prati e li stavamo parlando del futuro di Arwen . Questa visione era importante e dovevo fare in modo che succedesse per davvero . Io sapevo che New York è una città molto dura e pericolosa e se non te la sai cavare allora ti può andare tutto male . Sapevo che Arwen aveva bisogno di un grande aiuto . Io la aiutavo senza farmi vedere ma sapevo di Sarah e lei la poteva aiutare in ogni circostanza dopotutto era il suo angelo protettivo .

 

Arwen Neri parte 2

cleopatra656565

Arwen era li da sola in quel vicolo . Sarah lo sapeva che Arwen non aveva nessuno da cui stare . Lo aveva capito quando aveva visto la ragazza vedere la città per la prima volta e non riconoscerla . Sarah decise di fare una cosa che non tutti avrebbero fatto e sarebbe fare da guida ad Arwen . Sarah non era una persona normale per Arwen . Vi chiederete come mai lei è riuscita a vedere il portale , a togliere il simbolo a terra subito . Sarah non è una persona , lei è un angelo . Non è un angelo qualunque quello è l’ angelo che protegge Arwen da ogni pericolo . Per vedere se sta bene oppure no ha preso aspetto umano per un po’ di tempo . Gli angeli e gli umani sono collegati . Arwen e Sarah sono collegati , se muore Arwen allora muore anche l’ angelo visto che che questo è l’ angelo di Arwen . Sarah non lo poteva dire per il momento . Sarah non sapeva se Arwen sapeva dei poteri , della magia , dell’ Universing e di altri universi . In questo giro della città voleva capire se Arwen sapeva queste cose oppure ne era all’ oscuro . Sarah si avvicino ad Arwen che era li vicino all’ angolo per vedere se i suoi genitori tornavano a prenderla . Ma non era cosi . Non stavano tornando . Sarah vedeva che non era passato nemmeno un giorno e secondo le disposizioni dei suoi genitori doveva dire tutto a lei solo dopo due giorni e non uno . Sarah con passo lento e deciso andò verso Arwen – senti lo so che vuoi che i tuoi genitori tornino . Ma per il momento non è cosi . Che ne dici se per il momento ci andiamo a prendere qualcosa da mangiare e da bere . Arwen moriva di fame da ieri e aveva molta sete . Sarah lo aveva iniziato a fare . Aveva iniziato il suo compito da angelo e sarebbe a dire salvare la vita ad Arwen . Sarah doveva farla bere e farle mangiare qualcosa oppure lei non sarebbe durata molto . Arwen sarebbe svenuta e forse sarebbe morta durante quel sonno profondo quasi come la morte . Vicino a quel vicolo c’ era un negozio e li vedeva pane e acqua . Sarah entro li dentro e Arwen si ricordo che una volta ci era stata li dentro . Arwen aveva preso del pane e un po’ di acqua e pure Sarah e stavano per scappare visto che il proprietario era venuto con una mazza di baseball in mano . La teneva molto forte in mano e stava per colpire in testa Arwen . Ma poi si fermo . Arwen alzo lo sguardo e vide che era Roberta la sua amica di infanzia . Era divenuta grande e si era trasferita a New York . Roberta mise a terra la mazza e abbraccio la sua amica – ehi amica come stai ? . Arwen non ebbe più paura – pensavo che tra poco mi stavi per dare questa mazza da baseball molte forte in testa . Roberta la guardo in volto – lo stavo per fare . Ma poi ho visto che sei tu amica . Non lo faccio , non ti preoccupare . Sarah tiro fuori quello che aveva messo sotto la sua giacca nera – non volevamo rubare , ma non ho soldi e neppure Arwen . Roberta aveva molte domande e prima di farle le portò via da li senza farsi vedere da nessuno . Una volta saliti nella casa di Roberta che era molto comoda . Arrivati nel salotto Roberta si mise comoda sulla sua poltrona , Sarah decise di rimanere in piedi e Arwen invece inizio a bere molta acqua e mangiare il pane come se non ci fosse un domani . Una volta finito di mangiare Arwen sapeva che Roberta aveva molte domande e decise di rispondere a tutte – Ieri avevo tutto . Adesso non sono più nell’ Universing . Adesso non ho soldi e non posso più andare li . Nessuno mi ha voluto dire niente . So soltanto che i miei genitori mi hanno lasciato dentro a un vicolo . Poi ho conosciuto Sarah che mi ha portata qui e ho incontrata . Dei miei genitori non so nulla . Roberta decise di dare ospitalità non solo ad Arwen ma anche a Sarah . Tutti e due avevano bisogno di riposo , una bella doccia calda e da bere e da mangiare . Roberta aveva vissuto per molto tempo dentro l’ Universing e aveva capito subito cosa era Sarah . Ma per il momento non aveva detto nulla visto che aveva fatto un ottimo lavoro e non voleva rovinarlo .

Il Segreto di Sarah

cleopatra656565

Sarah la donna che era con Arwen non le aveva detto la verità ma lo aveva fatto per proteggerla da un grande casino . I genitori di Arwen dovevano dare soldi a persone molto influenti . Adesso erano in cerca dei genitori di Arwen per farsi dare i soldi . Quando le persone che hanno soldi hanno bisogno di altri soldi fanno di tutto per averli . I genitori di Arwen prima del fallimento avevano detto ai loro amici che avrebbero versato 15 mila skulls dentro un Centro Farmaceutico li dentro l’ Universing . Le persone che gestivano questo posto avevano bisogno di soldi e li volevano dai genitori di Arwen . Se non li avevano in modo gentile e onesto , avrebbero preso Arwen e la tenevano li con loro fino a quando i suoi genitori non avrebbero pagato quella cifra . I genitori di Arwen lo sapevano e per questo avevano deciso di portare la loro unica figlia a New York . Quando videro una donna di nome Sarah li e le dissero – Se entro due giorni noi non siamo tornati in questo punto . Allora significa che siamo morti . Tra due giorni lo devi dire ad Arwen . Non prima . Dobbiamo vedere se ce la facciamo oppure no . Se non ce la facciamo gli puoi dire che noi abbiamo fatto tutto il possibile per farle restare in vita . Sarah li vide negli occhi . I loro occhi erano occhi di persone che avrebbero sacrificato tutto per stare anche un giorno con la loro figlia . Ma per salvarla avevano fatto questo . Sarah vide che Arwen si stava per svegliare – andate via . Adesso . Si sta per svegliare . Una volta andati via Sarah andò li vicino al portale e cancello il simbolo . Il simbolo era distrutto e Arwen si era svegliata li senza nessuno e senza sapere dove era .

 

Arwen Neri parte 1

cleopatra656565

La famiglia di Arwen era molto famosa nell’ Universing . Erano delle persone famose e avevano molti soldi . Ma anche se avevano tutti quei soldi erano gentili con le persone che conoscevano . Ma un giorno tutte le loro fortune finirono e gli amici sparirono come fosse nulla . Non avevano soldi decisero di portare la loro unica figlia fuori dall’ Universing . Li dentro New York che era tanto grande nessuno l’ avrebbe cercata . Nessuno . Aspettarono che la loro bambina dormi in modo molto profondo per poi svegliarsi dopo alcune ore . La madre prese Arwen in braccio e la mise a terra vicino a un portone di casa . Ma non era li per farla restare in quella casa , ma era li per abbandonare sua figlia . Arwen si sveglio in un vicolo senza i suoi genitori . Non sapeva dove era . Li c’ erano delle persone . Una di loro era una donna dai capelli scuri , lunghi . Gli occhi di questa donna erano rossi come i suoi capelli . Li dentro i suoi occhi c’ era una grande gentilezza . Si avvicino ad Arwen che aveva paura – mi dispiace dirtelo ragazzina . Ma i tuoi genitori ti hanno dato via . Tua madre l’ ho vista solo per un minuto . L’ ho visto mentre ti metteva terra qui e poi se ne andata . Ti ha dato un bacio sulla fronte e poi ti ha messo qui . Non ha lasciato un biglietto e non ci ha detto di dirti niente . Se hai bisogno di aiuto chiedi pure a me . Io sono Sarah . Sarah che era una senzatetto aveva deciso di dare un aiuto a questa ragazzina che aveva l’ aria disorientata . Arwen alzo gli occhi al cielo e vide tutti questi palazzi enorme e per sua sfortuna non né riconosceva nemmeno uno . Sarah era li a vedere di trovare qualche coperta per tenersi al caldo in questi giorni di Settembre e in cui le temperature diminuivano . Arwen andò li vicino a Sarah mentre prendeva una coperta che era fatta con i fiori ed era stata buttata da una donna che aveva persa la figlia . Non voleva più niente di sua figlia . Quella donna stava usando il metodo che molte persone utilizzano per non ricordare i brutti momenti e sarebbe a dire “ Buttare per Dimenticare “ . Arwen vide che Sarah portava una coperta nera addosso . Una volta vicino la tocco con calma e chiese con calma e senza nessuna fretta – posso chiederti dove sono ? . Sarah sapeva che Arwen non era di qua . Decise di aiutarla visto che era una piccola ragazzina di 7 anni e non sapeva dove andare – noi siamo a New York . Lo vedo che tu non sei di questo posto . Lo vedo da come vedi la città . Ti sembra una cosa nuova come se tu non l’ avessi mai vista in vita tua . Arwen voleva sapere da Sarah quando aveva visto sua madre – quanto tempo fa hai visto mia madre ? . Per favore lo voglio sapere . Sarah non aveva mai conosciuto sua madre , ma per Arwen ci poteva essere una possibilità . Anche se aveva visto che erano scomparsi sotto i suoi occhi decise di dire una bugia ad Arwen per darle una possibilità . Sarah guardo negli occhi Arwen – si l’ ho vista andare in avanti per due strade e poi se ne andata via nel nulla . Arwen sapeva capire le bugie in modo molto facile – per favore voglio sapere la verità . Voglio sapere se ho una possibilità di vedere mia madre e mio padre . Sarah decise di smettere con quella bugia . Per Arwen era già arduo stare tutto da sola in una città che non conosceva . Sarah sapeva che doveva dire la verità ad Arwen – ecco la verità Arwen . Dopo che ti hanno lasciato li e tua madre ti ha dato un bacio sulla fronte . Loro sono andati davanti a noi e poi hanno fatto un simbolo a terra . Una volta fatto si è aperto un portale per entrare in un posto simile a New York . Ma era molto diversa da noi . Io non ci sono andata e non li ho fermati . Sono rimasta qui per stare con te . L’ ho fatto perché non dovevi restare da sola . Questo posto è un posto duro e che ti può distruggere . Quindi ho deciso di stare con te . Se hai bisogno di aiuto chiedi pure . Ma non mi ricordo il simbolo . Arwen sapeva che era la verità e quindi capì che non poteva tornare a casa e che oramai era da sola .

Luca Marino

 

Luca Marino all’ inizio non era nessuno una persona che non aveva poteri e non aveva niente per essere famoso . Lui era una persona normale che andava alla New York University e nessuno sapeva lui chi era . Ma dopo che lui scopri i suoi poteri tutti si ricordarono di lui non solo per quello che aveva fatto ma anche per quello che tutti non sapeva di lui . Luca non era buono e non lo sarebbe mai stato visto che lui voleva la bella vita . Voleva la vita che gli permetteva di avere successo , che gli permetteva di avere una bella auto , soldi e persone attorno a lui . Dopo aver ottenuto i suoi poteri vide che tutto questo era possibile per lui e lo fece diventare possibile . Luca decise di usare i suoi poteri per prendersi tutto quello che voleva . Il giorno dopo che cinque banche furono rapinate Luca Marino si presento con una nuova auto una Pontiac del 2003 nuova fiammante . Luca aveva ottenuto quella nuova auto e nessuno sapeva come e alcuni ragazzi non gli importava come l’aveva ottenuto a loro importava se potevano tornare a casa con lui e sopratutto se potevano essere loro amici . Luca vide che maggior parte dei ragazzi che lo prendevano in giro volevano essere suoi amici e per un po’ decise di accettarlo ma per lui quella cosa diventò una cosa molto fievole e decise di essere la persona che aveva dentro di se . Luca dentro di se aveva una grande e potente aura oscura dentro di se e l’ aveva usata per rapinare quelle banche e ottenere l’ auto che voleva e anche altre cose . Luca decise di essere un supercattivo ma che faceva finta di essere un eroe che salvava la gente . Luca ogni giorno vedeva persona che si picchiavano e altre invece facevano di peggio . Vedeva ragazze che picchiavano a sangue altre ragazze e scrivevano sul petto delle sconfitte Bitch per farle capire che non doveva rubare i loro fidanzati . Luca decise di fare l’ eroe che salvava le persone ma invece di ferirle a un braccio e lasciarle alla polizia invece lui li uccideva . Luca uccideva queste persone e nessuno poteva dire che era stato lui visto che nel modo in cui era stato uccisa la vittima era impossibile . La ragazza che era stata uccisa era stata impiccata e per Luca arrivarci era impossibile visto che doveva avere una scala bella lunga o forse avere un potere . La ragazza era impiccata li su un lampione della luce e Luca si godeva la scena li a terra e gli piaceva tantissimo . Ma fece finta di essere triste per quella morte , fece uscire pure delle lacrime anche se lui non sapeva chi era e sopratutto non gliene fregava niente . Luca non si fermo li e decise di andare in avanti . Quando aveva uccisa Sarah era stato un tale piacere e decise di riaccendere quel piacere in lui uccidendo ancora . Luca vedeva quei suoi amici dentro la sua macchina e non ci credeva che adesso era amica di questi mostri che lo avevano trattato male ogni giorno . Luca decise di fare una cosa che avrebbe fatto capire che lui era un vero eroe e gli altri invece erano delle vittime . Luca non li uccise in un modo tradizionale cioè con degli impiccagioni visto che Sarah era sola una delle sue vittime . Sarah non fu l’unica a essere impiccata ma pure altre cinque ragazze . Luca decise di uccidere in modo diverso quei ragazzi . Luca decise di fare in modo che loro andassero a sbattere contro un albero in corsa a 380 all’ ora . Luca avrebbe fatto che era opera dell’ Assassino Oscuro e che non avrebbe potuto fare niente per salvare i suoi compagni . Luca era li in auto e stava correndo molto e li c’ erano Paul che era vicino a lui . Federica e Lorenzo dietro e nessuno sapeva cosa aveva in mente Luca e non sapeva che erano saliti nell’ auto dove sarebbero morti . Luca era li in un auto e poi dal nulla una forza apri il tettuccio dell’ auto e fece uscire con forza Luca e per colpa di quello si fece male solo un po’ il braccio destro . Gli altri invece non poteva decelerare visto che la forza bloccava il pedale verso i 380 e il freno non funzionava . Paul non saltò visto che se faceva un salto del genere sarebbe morto e tutti morirono li su quell’ auto . Luca invece si salvo e fu considerato una persona fortunata che aveva provato a salvare i suoi amici ma non ci era riuscito . Luca Marino era un vero genio del crimine e nessuno lo seppe mai .

 

Orphan Black

Ero andato nell’ universo di Orphan Black per vedere se c’ erano nuovi eventi li dentro oppure una persona che veniva dal passato oppure no . Una volta arrivato li e non ero in un luogo normale ma in un posto molto diverso degli altri . Li c’ era una vecchia presenza che abbiamo già visto in precedenza Cal il padre di Kira e vecchia fiamma Sarah . Ero in un universo alternativo e quindi non so se Cal si fa vedere nel futuro di questo universo e quindi potrebbe tornare li dentro .

 

ioinviaggiodue

ci guadagno il colore del grano...

Mile Sweet Diary

diario semiserio di una aspirante pasticcera

Illustra.

magazine

ORME SVELATE

la condivisione del dolore è un dono di amore da parte di chi lo fa e di chi lo riceve

Wikinerd

NERD e dintorni ;)

ioinviaggio

Dopo un po’ impari che il sole scotta, se ne prendi troppo. Perciò pianti il tuo giardino e decori la tua anima, invece di aspettare che qualcuno ti porti i fiori. E impari che puoi davvero sopportare, che sei davvero forte, e che vali davvero. E impari e impari e impari. Con ogni addio impari. (V. Shoffstall)

Evaporata

Non voglio sognare, voglio dormire.

Racconti ondivaghi che alla fine parlano sempre di amore

“Ships are safe in a harbour, but that’s not what ships are made for”

VOLO SOLO PER TE

Io e la mia vita...sul mio blog troverai parole che in questi angoli di paradiso potranno rasserenarti e regalarti se vorrai un momento di dolcezza..E se vorrai lasciarmi un commento sara' gradito da parte mia

Piccole Storie d'Amore

Vivo i giorni nella solitudine

NON SOLO MODA

La moda, uno strumento per essere positiva, negativa , simpatica, antipatica...semplicente TU

la musica è un luogo

Ogni pensiero risuona come una canzone.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: