Categorie
Alberto Ferrari Amelia Rossi Eva Strong Figli della Notte Invocatore Invocatrice Raina Serena Liguiori

Eva Strong scappa da due illusioni

 

Eva Strong era andata in camera di Serena per prenderla e cercarla di farla diventare come lei . Eva aveva visto che Serena poteva essere una grande killer , ma non lo voleva diventare . Ma a Eva non gliele fregava se lei non lo voleva e per vincere questa guerra tra invocatori e druidi lo avrebbe fatto . Eva avrebbe fatto condizionare Serena per farla diventare un mostro e se lo avesse fatto , l’ avrebbe ammazzata visto che avrebbe usato quel talento per aiutare non solo Raina ma anche Eric e Diana . Eva era andata in camera di Serena e vide che lei non c’ era e sopratutto mancava il mono-spalla di Raina e poi alcune cose di Serena . Eva aveva subito capito che Serena aveva deciso di scappare e Alberto prima di andare verso la fine aveva deciso di mettere Eva nella prima illusione . Eva all’ improvviso si trovo in una foresta molto fitta e molto oscura . Gli alberi erano davvero molto oscuri e si sentivano dei corvi che stavano per andare contro di Eva . Ma Eva capì che non erano veri e cosi si concentro e si fece attraversare da quei corvi che erano coperti da una profonda oscurità . Dei lupi dal manto nero e tutti quanti coperti di malvagità , i loro occhi erano di colore rosso e i loro denti erano lunghi e molto affilati . I lupi si misero davanti a Eva e stavano per andarle incontro e grazie agli occhi della fenice Eva vide che non erano veri . Eva vide che tutto quello non era vero e lo scopri grazie agli occhi della fenice che gli stavano facendo vedere davanti a lei il vero corridoio dove non c’era nessuno . Eva alla fine chiuse gli occhi e distrusse quella illusione e in tutto quello Serena era riuscita ad arrivare al sesto piano e adesso Alberto se ne poteva andare via da li . Eva era stata fermata da Alberto visto che era amica di Raina da due anni e per questo era divenuto il loro migliore amico . Visto che Alberto era il loro migliore amico e non avrebbe mai permesso a Eva di non uccidere le sue amiche . Alberto prima di andare verso la fine del percorso di Serena e cosi dare il via alla prossima persona e cosi dare a lei la possibilità di fermare Eva e far scappare Serena . Aveva messo davanti alle scale per andare al sesto piano una visione di una scala infinita . Eva quando mise il suo piede dentro sul primo gradino per andare al sesto piano , entro dentro questa illusione che era stata lanciata da Alberto . Alberto era andato pure lui verso il sesto piano visto che era andato li , aveva messo la sua mano destra sul primo gradino del sesto piano . Una volta messa la mano sul primo gradino e poi lancio un incantesimo di illusioni li sopra e alla fine quando Eva ci mise il suo piede ci entro . Alberto era sopra alle scale e vide che Eva era dentro questa scala che sembrava davvero molto lunga . Prima di andare via fece in modo che la scale diventasse qualcosa di davvero molto pericoloso e Alberto la fece diventare un pozzo ed era pieno di serpenti . Eva grazie agli occhi della fenice capì che era una illusione visto che prima era su delle scale e non in una grotta molto oscura e che conduceva a un pozzo in cui c’ erano serpenti e pipistrelli . Serena vide che Eva non era dietro di lei e scese le scale per il quinto piano e li ci sarebbe stata Amelia Rossi ad aiutarla . Eva mise la mano dentro tutti quei serpenti e fece in modo di toccare il terreno . Una volta toccato chiuse gli occhi e si concentro su un contro incantesimo e cosi usci dalla illusione . Anche se era uscita dalla illusione , il tempo era passato e aveva visto che Serena era arrivata al quinto piano e invece Eva era al quinto e doveva ancora scendere ma li ci sarebbe stata Amelia a bloccarla visto che avrebbe creato una illusione molto lunga e cosi avrebbe dato a Serena il tempo di scappare e cosi andare da Raina .

 

Categorie
Ada Knight Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Infamous : Second Son

Infamous : Second Son riceve un milione di visite

Molti universi non vedono l’ ora di ricevere un premio ed quello di un milione di visite . L’ universo di Infamous : Second Son ha ricevuto un milione di visite visto che alcuni sono dei Conduit e volevano vedere se potevano buttare il DUP da soli . Altri invece erano persone che volevano uccidere il DUP e non buttarlo fuori dalla città . Anche se per la maggior parte erano persone che volevano vedere come andavano la storia . Voleva vedere se Seattle poteva essere liberata dalla tirannia del DUP oppure morire provandoci  . Marion era a casa sua a mettersi qualcosa di meno pesante visto che stava iniziando il caldo e dopo aver trovato qualcosa di meno pesante andò nell’ universo di Infamous : Second Son visto che doveva dare a quel premio per un milione di visite . Una volta arrivata li vide una persona con un premio di colore verde e stava aspettando Marion vicino all’ ingresso . L’ uomo era alto un metro e settantacinque ed era molto vecchio visto che aveva 59 anni . Marion arrivo li e inizio a mettere il premio una volta preso dalle mani dell’ uomo . C’ ero pure io a questa cosa e quando vidi Marion non dentro ma fuori le chiesi – Marion che stai facendo ? . Marion dopo aver messo il premio si giro verso di me e mi disse con calma visto che stava sulle scale e non voleva cadere – sono qui per mettere il premio un milione di visite a Infamous : Second Son . Una volta entrati con Ada Knight si diresse verso l’ altoparlante e disse a tutti quanti – Oggi sono qui per dirvi che Infamous : Second Son ha ottenuto un milione di visite e come vedete fuori ho messo un bel premio verde . Tutti uscirono e videro che era bellissimo questo premio verde e che era molto grande e quello davanti all’ entrata era il luogo perfetto per mettere un premio ed era stato messo dentro una teca di vetro e li dove stavano gli altri premi .

 

 

Categorie
Annie Claus Dominatrice di Poteri Dr Alyssa Saintcall Shadow Black

Annie Claus incontra mia sorella Alyssa

Dopo che Shadow Black aveva salvato Annie Claus dai pupazzi malvagi che avevano distrutto le luminarie che stavano portando felicita , gioa e un sacco di emozioni davvero molto belle e che le portavano nei cuori di tutti i bambini e anche nel cuore di Annie Claus . Annie Claus aveva ottenuto le luminarie che era di diversi colori da uno degli abitanti della città di Babbo Natale e li diede nelle mani esperte di Annie Claus e lei si era già procurata una scala e tutto l’occorrente per far brillare di luce quel vicolo buoi e fare in modo che non regni più quella oscurità che tanto piace a quei pupazzi di neve che odiano tanto il Natale . Annie Claus si fece aiutare dagli abitanti della città per mettere le luci apposto , non era rotte solo le luminarie ma anche i lampioni . Senza lampioni era molto più difficile visto che era buoi e nessuno sapeva cosa fare ,dove andare , dove si trovava li in quella strada buia e senza luce . Mia sorella Alyssa aveva avuto una visione che era su Annie Claus e se non l’ avesse aiutata sarebbe potuta morire per la caduta dalla scale e visto che era molto oscuro poteva finire ovunque e per questo fare una fine molto brutta . Alyssa decise di andare , quindi si vesti molto bene e andò in quel vicolo buoi . Una volta arrivata li con le sue mani fece l’ incantesimo reparo e cosi i lampioni tornarono come erano prima lucenti e cosi potevano ridare speranza e felicita ma sopratutto scacciare la paura che avevano prima . Una volta che i lampioni erano accesi tutti ritornarono a essere felici , contenti e ritornarono ad avere il cuore colmo di speranza . Tutti sostenevano la scale dove era salita Annie Claus per fare in modo che lei non cadesse li e poteva morire .

Annie era scesa e andò a ringraziare la ragazza che aveva riparato i lampioni , strinse la mano ad Alyssa e disse – Piacere di conoscerti , io sono Annie Claus . Alyssa era felice di conoscere nuove persone e stringendo la mano ad Annie con calma e senza farle troppo male – Piacere di conoscerti io sono Alyssa Saintcall , sono la sorella di Daniel Saintcall . Pure Annie era felice di conoscere nuove persone e quando conobbe mia sorella Alyssa fu davvero molto felice di conoscerla e subito strinsero amicizia .

Alyssa visto che aveva salvato la vita a Annie se ne stava andando da li , ma Annie la fermo e disse con un tono calmo – mi puoi aiutare a riparare alcune cose . Alyssa le piaceva fare molte cose , non le piaceva stare ferma in un posto e non fare niente , voleva sempre fare qualcosa e quando Annie le disse che lei poteva fare qualcosa li si butto a capofitto e decise di aiutare Annie Claus e la città di Babbo Natale . 

Categorie
Casa del Detective Daniel Saintcall Demoni Dominatore di Poteri Dr Alyssa Saintcall Rebecca Russo Valentina Richardson

Io e Rebecca diciamo a Valentina che i suoi genitore sono stati uccisi

Valentina nelle sere aveva un bellissimo sogno molto ricorrente e che utilizzava per dormire , il sogno vedeva lei con i suoi genitori e che vivevano per sempre a casa loro e cosi grazie a questo sogno lei riusciva a dormire , non gli importava quale orrore aveva vissuto ma lei riusciva a dormire grazie a quel sogno . Adesso però arriva il momento più brutto , dopo aver visto la scena dell’ omicidio dei genitori di Valentina Richardson , io non tornai a casa e chiamai mia sorella Alyssa – Senti Alyssa io non vengo subito a casa , devo fare una cosa molto importante .Mia sorella arrivò subito al dunque – cosa ? .

Poi le dissi – Ti ricordi di Valentina Richardson , la bambina che è stata affidata a me , i suoi genitori sono stati uccisi in modo molto brutto e adesso le devo dire questa cosa spiacevole . Mia sorella capì la gravita della situazione e disse – Va bene , speriamo che dopo che gli hai detto questo non faccia niente di stupido o cerca di uccidersi . Tornai alla casa del detective e presi le chiavi dalla tasca desta dei miei pantaloni e appena entrato senti un buon odore era Rebecca Russo che stava cucinando per Valentina . Per dire questa cosa brutta aspettai che loro due fisserò di mangiare e poi feci cenno con gli occhi che volevo parlare con Rebecca . Rebecca mi raggiunse in cucina e disse – di cosa vuoi parlarmi ?

I genitori di Valentina Richardson non si sono suicidati , sono stati uccisi da un demone . Adesso ho bisogno del tuo aiuto per farlo capire a Valentina e poi mi serve il tuo aiuto per non farle fare niente di avventato o mondo brutto . Salimmo le scale un gradino dopo l’ alto e nel farlo mi sembrava che era una di quelle scale che non finivamo mai . Volevo che quelle scale non portavano alla camera di Valentina , volevo che portarossetto da un ‘ altra parte . Ma lo facevo adesso o più tardi prima o poi lei doveva sapere la verità , bussammo alla porta di Valentina e lei ci fece entrare , io mi misi su una sedia e Rebecca su letto e quando Valentina vide le nostre facce capì che noi le dovevamo dire qualcosa sui suoi genitori . Incomincia io e le dissi – Senti Valentina i tuoi genitori sono stati uccisi da un demone , Rebecca abbraccio Valentina che era scoppiata con un fiume di lacrime e poi le dissi – Lo so che sei triste per la morte dei tuoi genitori e adesso io farò di tutto per prendere il mostro che ha fatto tutto . Valentina scese dal letto e venne verso di me e disse – Grazie Daniel e cerca di prenderlo cosi non farà del male più a nessuno . 

Categorie
2011 Abbigliamento Acqua Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Dr Alyssa Saintcall Kratos Kyra Saintcall Oliver Saintcall Parlare con Pandora Superpoteri Switched

Faccio una stanza per Pandora e la aiuto a dormire

oi nella nostra grande casa avevamo molte stanze alcuni per gli ospiti altre invece erano fatte da me per alcune esigenze importanti . Adesso che c’ era Pandora non avevamo una stanza per lei , mi ero dimenticata di farla , cosi andammo io e lei in punto della casa del secondo piano e feci una bellissima stanza per lei . Non era molto grande , il posto giusto per quello che le serviva , cioè dormire e forse mettere alcune cose che potevano servire a lei . Una volta entrati da una porta , dissi a Pandora – chiudi gli occhi , Pandora fece come le avevo detto io e poi entrammo e dissi – adesso aprili . Pandora apri i suoi occhi blu come il mare e vide la sua stanza che aveva alcune cose che le potevano servire per esempio una scrivania , una sedia , un letto per dormire e una stanza armadio dove mettere tutte le sue cose . Pandora vide tutte queste cose nella sua stanza e disse – grazie per tutto questo , io le dissi – non c’ e di che . Poi mi disse – Marcello mi puoi dire la tunica che io avevo che fine ha fatto ? , io le risposi – mia sorella Alyssa la laverà e proverà a vedere se ci possiamo fare qualcosa di bello da farti indossa . Pandora mi chiese – quindi questa è camera mia , quindi posso farla come voglio e posso metterci quello che voglio . Si qui ci potrai mettere tutto quello che vuoi e puoi fare quello che vuoi , ma prima di sbizzarriti e mettere quello che ti serve dobbiamo capire in tutto il tempo che abbiamo dobbiamo cercare di capire sia cosa ti piace sia altre cose . Pandora segui il mio discorso e disse – hai ragione non so molto di questo mondo , mi puoi aiutare tu a capire cosa mi piace e cosa non mi piace , io le risposi – certo ti aiuto e cercherà ti aiutarti pure mia sorella se vuoi . Pandora da quando aveva conosciuto Alyssa mia sorella loro due erano andati molto d’ accordo e divennero subito amiche . Era stata molto gentile con lei visto che gli aveva fatto un bellissimo pigiama rosso non molto pesante giusto per l’ estate e per farle stare fresca e a Pandora piaceva moltissimo . Non dico che la tunica che indossava non gli piaceva ma nel nostro tempo quella tunica non va più e poi era ridotto uno straccio . Se uno vedeva Pandora con quella addosso pensava che lei era una zingara oppure pensava che era una mia schiava o molto peggio . Quindi era meglio se Pandora stava a casa mia per ottenere una educazione buona e sopratutto degli abiti nuovi di zecca . La sera scendemmo insieme e facemmo cena insieme , Pandora quando era prigioniera di Zeus era morta di fame , era deperita e non aveva bevuto nemmeno un ‘ po’ d’ acqua . Zeus la trattava come un pezzo di legno , era come un mostro senza sentimenti . Pandora si mise comoda su una sedia di legno e li fece la conoscenza dei miei genitori Oliver e Kyra Saintcall . Una volta presentata Pandora ai miei genitori , mia madre Kyra le fece mangiare cotolette . Lei non era in gamba a usare il coltello e la forchetta , dove viveva li non c’ era niente , con molta calma vide io come facevo e io inizio a fare pure lei e con molto gusto inizio a mangiarle . Erano buonissime , poi le versai un po’ d’ acqua nel bicchiere e inizio a bere , come vi ho detto era da molto tempo che non beveva acqua . Pandora aiuto mia madre a portare i piatti di la e voleva aiutarla ma mia madre disse – Pandora sono le 19 e ora che te ne vai a dormire e poi si vede che sei stata . Io portai Pandora in camera sua e la misi a letto e le dissi – buona notte Pandora se hai un incubo o altro vieni da me . Pandora quella notte fece un incubo , come dimenticare quello che le era successo nel vaso . Nel vaso la speranza la stava trasformando in qualcosa che solo nell’ universo conoscevano cioè uno Switched , lei venne da me e disse – Marcello ho avuto un incubo . Pandora mi vide che io ero sveglio e che stavo in camera mia a progettare qualcosa , io vidi Pandora e le chiesi – che incubo hai fatto ? . Pandora non me lo voleva dire , da prima era felice poi si trasformo in una scena muta e lei non diceva nemmeno una parola . Io le dissi – senti Pandora se non mi dici che incubo hai avuto non ti posso aiutare , alla fine Pandora mi racconto tutto e io per consolarla – senti per dormire pensa al ricordo più bello , pensa a quello e riuscirai a dormire , adesso ti portò in camera tua . Pandora si mise a dormire e penso a quei momenti con Kratos e una volta pensati a lui , lei riusci a dormire senza nessuna preoccupazione . 

Categorie
Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Dr Alyssa Saintcall Pandora Pandora Black

Alyssa mostra a Pandora il reggiseno

Karen-Gillan-London-Film-Comic-Con-July-9th-2011-matt-smith-and-karen-gillan-23711108-500-650

Alyssa aveva visto che Pandora era molto incuriosita sui vestiti e la biancheria intima visto dentro la stanza armadio di mia sorella Alyssa . Alyssa decise di far vedere a Pandora con calma queste e non solo fargliele vedere ma anche fargliele provare e oggi avrebbe provato il reggiseno . Alyssa scese dalle scale con calma senza correre e senza andare a sbattere da nessuna parte ed entro in camera mia e prese Pandora per la mano . Pandora si senti trascinare da mia sorella Alyssa e poi una volta arrivata alle scale la lascio andare – dove mi porti ? . Alyssa e Pandora stavano una vicina all’ altra sulle scale – ti porto nella mia stanza armadio e tutto per farti provare una cosa che nel futuro indosserai . Se vieni te lo faccio vedere e te lo faccio provare pure anche se è troppo grande per te . Alyssa arrivo al secondo piano e sali in camera sua e poi ci entro Pandora . Alyssa era arrivata e apri le due porte della stanza armadio e prese un suo reggiseno rosso e Pandora quando lo vide e quando lo tocco vide che era molto bello e molto soffice – a cosa serve ? . Alyssa si mise vicino a Pandora – vedi le donne hanno delle cose che non hanno i maschi e per non far restare fredda quella parte devi indossare . Tra poco ti faccio vedere dove si indossa cosi nel futuro lo potrai mettere quando vuoi .