Categorie
Ada Knight Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Erica

La piccola Ada Knight dice a Kay Knight come si è manifestato il suo potere

Ada Knight

Dopo che Kay Knight aveva detto ad Ada Knight del presente come si era manifestato il suo potere e come era riuscita a rimanere amica di Erica . La piccola e dolce Ada Knight decise di andare verso il divano e si fece guardare da sua madre – e ora che ti dica come ho scoperto i miei poteri . E una storia un po’ lunga . Quindi ascolta e basta . Kay Knight aveva detto alla piccola Ada Knight di non litigare con gli altri ma non farlo accadere non è cosi facile visto ci sono sempre ragazzi pronti a farlo accadere . Dentro la scuola della piccola Ada Knight c’ e una ragazza di nome Tracy , ha 11 anni , capelli rossi ed è molto odiosa . Tracy cerca di ottenere sempre tutto grazie alla sua bellezza ma non era riuscita a ottenere una cosa e sarebbe a dire una amicizia con un ragazzo invece Ada Knight ci era riuscita molto bene . Tracy vedeva Ada Knight andare d’ accordo con gli altri ragazzi e voleva capire come ci era riuscita e cosi decise di andare verso Ada Knight e la fermo nel corridoio della scuola – mi puoi dire come sei riuscita a essere amica dei maschi ? . Ada vide che Tracy glielo aveva chiesto in modo molto gentile e decise di aiutarla -basta che tu sia naturale . Cerca di appassionarti agli argomenti degli altri e solo cosi potrai farteli amici . Tracy invece aveva fatto l’esatto opposto e adesso voleva dare la colpa ad Ada Knight e per farle scattare una reazione le diede uno schiaffo molto forte sulla guancia destra quando lei era vicino al suo armadietto . Ada non senti nulla e allora Tracy decise di fare una cosa che sicuramente l’ avrebbe sentita e sarebbe a dire l’ avrebbe buttata addosso al suo armadietto e Ada non senti nemmeno quello . Ada aveva capito che aveva ottenuto il suo primo potere e possiamo dire che era venuto al momento giusto visto che se non veniva le prendeva da una vera bulla . La preside arrivo e fermo Tracy e poi porto Ada Knight in infermeria per curare quelle ferite che era molto brutte . Kay Knight dopo aver sentito la storia di Ada le diede un bacio sulla fronte e poi le disse – dalla tua storia tu non hai fatto nulla di male . Hai solo cercato di aiutare una persona e lei invece non ha fatto quello che l’ opposto di quello che gli hai detto e quindi tu non hai colpa di questo .

Categorie
Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Dottoressa Zara Levin Kyra Pioners Litigio Oberon Pioners 5 Sorella

Kyra Pioners

250px-AidenRender

Io e Zara eravamo li a vedere che Oberon era li a parlare con i suoi soldati ma poi arrivo da dietro con una grande furia sua sorella Kyra . Io e Zara vedevamo che i suoi occhi erano pieni di rabbia . Io ero li lontana da loro e girai la testa verso Zara che era li vicino a me e stavamo aspettando il momento giusto per parlare con Oberon e con la sua famiglia – secondo te che cosa farà Kyra a suo fratello Oberon per averla fatta preoccupare .Io e Zara eravamo dentro la palestra per andare a parlare con Oberon e la sua famiglia  . Però poteva vedere che Kyra stringere il suo pugno molto forte  . Si avvicino a suo fratello Oberon gli punzecchio la spalla destra e gli diede uno schiaffo molto forte in faccia ma lui non si fece molto e non si arrabbio visto che se lo meritava per aver fatto preoccupare  sua sorella  . Poi Kyra lo abbraccio ancora con molta rabbia dentro al cuore – tu prova soltanto a fare una stronzata del genere ti prendo per i capelli e ti riporto qui . Oberon vedeva che sua sorella era parecchio arrabbiata – scusami sorella ma volevo vedere se ero capace di fare missione in solitaria oppure avevo perso il tocco magico . Kyra sentendo quelle parole si fece più nervosa . Zara giro lo sguardo verso di me – secondo te adesso che ha fatto arrabbiare Kyra davvero molto che farà . Io vedevo che Kyra era arrabbiata ma decise di stare calma dopo tutto era fratello . Se ne andò a fare kickboxing e a vedere dalla forza dei colpi tutti erano diretti contro suo fratello .

Categorie
Ada Knight Auto Cortana Daniel Saintcall Dominatore di Poteri I.A Osservatore Osservatori Ottobre Settembre

Daniel Saintcall

250px-AidenRender

Settembre sapeva che io volevo arrivare li all’ inizio del tempo stesso per fare in modo di salvare la donna e la bambina . Ma per il momento non ero riuscito ad entrare . Prima di riprovare ce ne andammo in un bar li vicino . Io e Ada ci sedemmo al secondo tavolo . Una volta seduti io vidi li menu – dobbiamo trovare un modo per salvare la donna e suo figlio . Ada sapeva che uccidere un bambino anche in tenera età era un atto gravissimo . Ma noi nella nostra visione vedemmo che era ancora dentro la madre e doveva nascere ancora . Ada era li e sapeva trovare delle idee geniali – che ne dici se tu provi ad entrare e io provo a usare la super velocità per entrare . Il piano poteva funzionare ma io sapevo come andava a finire cioè che li ci sarebbero stati Settembre e Ottobre e il nostro piano sarebbe stato un fallimento totale . Pensai un pò – forse ho trovato una idea ma non so se tu vuoi farla oppure no . Ada era li con uno sguardo che non mi piaceva – che devo fare per far funzionare questo piano ? . Ada voleva sentire il mio piano e io mi avvicinai con calma verso il suo orecchio destro e le sussurrai nell’ orecchio – sembri una di quelle donne che è stata violentata da qualcuno anche se non è vero e mentre tu fai questo io entro e poi tu usi il potere del fumo per farti tornare bella come prima ed entriamo . Ada voleva capire come mai il piano prevedeva il fatto della violenza sessuale – come mai centra vuoi mettere di mezzo la violenza sessuale anche se non centra nulla ? . Sapevo che questa mia idea era molto pericolosa visto che era molto probabile che prendevo uno schiaffo molto forte in faccia oppure un calcio contro la mia gamba – vedi il piano che avevo fatto prima era che io mi trasformavo in un altra persona e pure tu dentro al bagno . Tu in quelle delle donne e io quello dei maschi . Una volta usciti io mi sarei avvicinato per darti un bacio e tu mi hai dato un pugno  nello stomaco non troppo forte . Poi io ti avrei presa per il braccio e portata nel vicolo . Tu avresti urlato e io me ne sarei scappata . Tu avresti creato una illusione ottica con gli occhi della fenice e una volta che Settembre scoprono che è una illusione noi saremo entrati li e salvato la donna e il bambino o bambina  . Ada era li seduta con calma su quella sedia fatta di legno era dura ma per noi non era niente  e mentre beveva un pò di birra che aveva ordinato . Ada aveva presa il boccale e se la verso in bocca con calma e poi la poso sul tavolo con calma – facciamo con questo piano originale che mi hai detto . Ma se lo devi fare devi andarci piano con me oppure ti butto la birra in faccia e poi io e Cortana ci divertiamo davvero molto a distruggere la tua auto . Sapevo che Ada era brava nella distruzione delle cose . Mi ricordo che una volta quando un suo cliente non si è presentato al banco dei testimoni gli ha distrutto l’auto da lontano e nell’ oscurità e ha detto andandogli vicino con calma e con sguardo serio – gli incidenti possono capitare ora tu vieni con me .

 

 

Categorie
Alaina Alice Miller Icy

The Watcher calma Jenna Milton

The Watcher sapeva benissimo cosa succedeva se non bloccava Jenna che era arrabbiata cioè sarebbe scoppiata la rabbia del fuoco . Jenna non sapeva ancora controllare tale abilità e per questo cercava sempre di stare la più calma possibile ma ogni volta che vedeva le altre ragazze cercare di prendere il suo ragazzo scoppiava e le ragazze finivano in ospedale . Ma questa volta la rabbia era grande visto che Jenna era molto arrabbiata visto che aveva visto Alaina una volta sola ma aveva un nervoso visto che era molto carina e se Robert era uscita con lei lo pensava pure lui . Jenna era sulla scrivania da sola e si stava arrabbiando momento dopo momento e all’ auricolare The Watcher – Jenna lo so che sei arrabbiata ma per favore calmati . Lo so che quella puttanella Alaina sta uscendo con il tuo fidanzato ma se non ti calmi mandi tutto all’ aria . Guarda cosa sei riuscita a fare . Ti sei finta morta , sei sottocopertura e da quella te ne sei creata una perfetta come copertura . Adesso sei ti arrabbi qui dentro sai cosa succede . Succede che tutti scoprono chi sei e non ci pensano un solo minuto a spararti se usi i tuoi poteri . Jenna decise di calmarsi visto che se avesse fatto qualcosa tutta l’ attenzione sarebbe arrivata su di lei e questo era l’ unica cosa che non voleva . Jenna doveva essere invisibile e riuscire ad arrivare tra tre giorni visto che proprio li avrebbe ucciso Icy che le aveva fatto qualcosa di orribile . Jenna era molto arrabbiata con Icy visto che per colpa sua aveva perso il suo fidanzato Robert e adesso si voleva vendicare non solo punendola in modo molto brutto ma uccidendola . Jenna anche se voleva fare quelle cose decise di stare la più calma possibile e poi penso alla frase che diceva sempre sua sorella “ Cerca di stare calma . Se stai calma riesci a fare tutto “ . Jenna prese la medaglietta che aveva intorno al collo e lo apri e vide sua sorella maggiore di 26 anni di nome Alice Miller che era morta durante un Funerale . Se possiamo chiamarlo cosi visto che fu proprio un linciaggio e sta per essere fatto a Jenna e non a lei . Alice si sacrifico per salvare la sua dolce piccola sorellina da un linciaggio li in mezzo a tutta quella folle che era stava colpita da fuoco e fiamme e dopo aver visto quello Alice disse che era stata lei e cosi salvo la vita di Jenna . Jenna si sente ancora in colpa per quello che ha fatto e avrebbe fatto di tutto per salvare Jenna . Alice era un agente di polizia e quando si scopri che era un mostro , un bioterrorista tutti smisero di avere fiducia in lei e dietro di lei la gioia e la felicità si trasformarono in crudeltà e cattiveria e cosi per dare un messaggio agli altri mostri la uccisero e Alice con lo sguardo diceva a sua sorellina di non fare niente e di non provare nemmeno a salvarle oppure sarebbe finita come lei o peggio . Jenna ripensando a quell’ evento decise di non fare niente li dentro e di calmarsi perché se l’ avesse vista sua sorella maggiore uccidere un sacco di poliziotti solo perché una sua nemica e uscita con il suo fidanzato le avrebbe dato uno schiaffo molto forte sulla guancia destra . The Watcher vide che Jenna era calma e disse nell’ auricolare – meno male ti sei calmata . Non hai ucciso nessuno e cosi sono salvi tutti e dopo quando sei fuori servizio potrai uccidere Icy e Alaina . Ma dopo non adesso e adesso cerca di stare calma per un po’ oppure tutto va a puttane e tu non potrai più fare del male ad Icy oppure uccidere Alaina . Jenna si era calmata e dopo aver sentito le parole gentili del suo amico – grazie di tutto . Adesso sono calma non solo grazie ma anche a mia sorella che e morta due anni fa . The Watcher se lo ricordo visto che fu in quell’ occasione che incontro Jenna dopo averla salvata da quella folla omicida che voleva uccidere pure lei . 

Categorie
Alessandra Neri Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Dottoressa Amelia Neri Dr Alyssa Saintcall Omicidio

Alyssa mi chiede perché non ho detto alla preside Alessandra Neri chi ha ucciso Serena Rafferty

Una volta che io e mia sorella Alyssa eravamo usciti dall’ ufficio della Preside Alessandra Neri che era grande quasi come una sala da ballo che grande . Li c’ era la cattedra della preside che era piena delle sue cose davvero molto belle , per esempio la foto dei suoi figli che adesso erano all’ Università . Per fare felice la loro madre Alessandra un giorno quando erano all’ università prima di entrarci fecero una foto in cui erano insieme e uniti ed era bellissimo vederli li insieme vicini . Poi sul davanzale vicino al vetro di una delle finestre c’ era una anta in c’ erano foto che si muovevano ed erano foto con i suoi vecchi studenti che si erano stati promossi li dentro grazie a lei . Alessandra Neri voleva sapere da noi chi era la persona che aveva fatto del male a Serena Rafferty . Serena Rafferty meritava giustizia e noi tre eravamo sicuro su una cosa lei la meritava visto che ho avevo fatto delle indagini con mia sorella Alyssa . Avevamo parlato con le persone che le cheerlader chiamano persone normali e tutti mi hanno che Serena Rafferty era diversa dalle altre cheerlader . Le altre cheerlader non aiutavano le ragazze che non erano popolari come loro . Secondo le cheerlader chi era divenuta una cheerlader era divenuta una dea in terra invece loro erano delle stronze invidiose che erano soltanto invidiose e per questo che secondo loro non dovevano essere aiutate da nessuno neanche da una cheerlader . Alyssa usci prima di me e poi usci io dopo mia sorella che aveva iniziato a guardami storta con i suoi occhi erano divenuti davvero molto cupi e si stava vedendo dal braccio che voleva darmi uno schiaffo in pieno volto . Inizialmente non me lo diede ma poi si giro di scatto e me diede uno molto forte e poi mi fece arretrare vicino al muro e mi disse in modo molto arrabbiato – MI PUOI DIRE PERCHÉ NON HAI DETTO ALLA PRESIDE CHE E STATO LAZARUS HAWKING ? . Io ero con le spalle al muro e poi le disse in modo per farle capire la situazione in modo diretto e senza girarci troppo intorno – Lazarus Hawking e il figlio dell’ avvocatore Laurence Hawking , se io avessi detto questo alla preside Alessandra Neri non ci avrebbe mai creduto visto che lui è intoccabile e noi invece non gli possiamo fare niente e poi avremmo fatto una figura di niente davanti a tutta la scuola . Alyssa penso con calma quello che avevo detto io , ci mise tre secondi per capire che quello che avevo fatto io era la scelta giusta cioè fare noi da soli le cose e non coinvolgere nessuno della nostra missione . Se doveva andare male qualcosa avremmo pagato solo noi, invece se avremmo messo di mezzo la preside Alessandra Neri lei avrebbe chiamato la Polizia , Lazarus Hawking si sarebbe messo sulla difensiva e non ottenemmo niente visto che loro non avrebbero trovato niente visto che la morte di Serena Rafferty seconda molte persone era suicidio ma quello che aveva visto la Dottoressa Amelia Neri capì che era un omicidio . 

Categorie
Casa del Detective Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Me Rebecca Russo Valentina Richardson

Valentina Richardson cerca di uccidersi

Dopo che avevamo detto a Valentina che i suoi genitori erano morti le volle stare un po’ da sola , da sola con il suo dolore molto grande . Lei chiuse la porta perché voleva la sua intimità e sopratutto non voleva essere vista dagli altri piangere , cosi lei chiuse la porta non a chiave ma la chiuse . Valentina era li a disperarsi e cosi cerco sul mio portatile un modo per uccidersi , lo avevo lasciato acceso e lei scrisse li modi per uccidersi e ne trovo uno che poteva farlo cioè buttarsi nella vasca e rimanere li fino a soffocare . Lascio li e andò a fare questa pazza idea , ma nella sua testa era giusta e secondo lei l’ unici modo per incontrare i suoi genitori . Andò nel bagno e apri la vasca e poi decise di aprire l’ acqua e uccidersi e cosi riabbracciare i suoi genitori . La Casa del Detective vedeva che lei voleva fare questo e sapeva che non era giusto , non lo doveva fare e cosi disse a Rebecca Russo – Valentina Richardson e nel bagno e sta cercando di uccidersi . Rebecca lascio perdere di lavare i piatti e andò da Valentina e la fermò prima di mettersi dentro l’ acqua e uccidersi . Per quella scelta scema Rebecca come una madre affettuosa le diede uno schiaffo e poi l’ abbraccio e disse – non fare mai più una cosa del genere , lo so che stai soffrendo ma uccidersi non avrebbe risolto la situazione , anzi l’ avrebbe solo peggiorata . Valentina era in lacrime e disse -Ho un dolore nel cuore e ho pensato che facendo questo l’ avrei potuto togliere , cosi da non soffrire più . Rebecca disse – Lo so che significa perdere i genitori e non averli più , ma adesso tu hai me e hai Daniel . Anche se non siamo veramente i tuoi genitori ti vogliamo bene lo stesso . Alla fine loro due iniziarono a scegliere le scale a andarono in salotto e Rebecca per addolcire quell’ evento terribile prese un po’ di gelato al cioccolato e cosi loro due tra una mangiata e l’ altro loro due si raccontarono le loro brutte storie e sopratutto Rebecca riusci a far passare dalla mente la storia di uccidersi e loro due insieme fecero una promessa tra loro cioè se una di loro avesse cercato di uccidersi l’ altra avrebbe provato di tutto per farle cambiare idea e poi Rebecca chiuse la scheda aperta da Valentina e tolse quella pagina dalla mia cronologia cosi da fare in modo che io non me ne accorgersi .