Categorie
2013 Cinema Film Mondo Notizie Notizie dal Mondo

La notte del giudizio – trailer italiano del thriller-horror The Purge

Quest’anno si conferma periodo davvero d’oro per il filone thriller-horror con “intrusione domestica”, che dopo You’re Next e l’ottimo Static ci propone questo nuovo titolo con Ethan Hawke impegnato a difendere famiglia e abitazione dall’assalto di alcuni maniaci assassini pronti a tutto pur di dare sfogo alle loro pulsioni omicide.

Occhio al team produttivo del film che include Jason Blum (Paranormal Activity, Insidious, Sinister) e Michael Bay (Amityville Horror, Non Aprite Quella Porta).

Il trailer promette tensione a iosa e DeMonaco sfrutta tutto l’ansiogeno repertorio del filone incluse inquietanti maschere per gli assediatori, aggiungendo al mix un dilemma morale che naturalmente causerà conflitti e turbamenti che metteranno in crisi un padre che vuole solo difendere la propria famiglia.

Il cast include anche Lena Headey, Rhys Wakefield, Max Burkholder e Adelaide Kane-

Cosa faresti se una notte all’anno potessi commettere qualsiasi tipo di crimine senza conseguenze? La Notte del Giudizio è un thriller fantascientifico che segue le vicende di una famiglia lungo il corso di una singola notte. Quattro persone dovranno confrontarsi per capire cosa sono disposte a fare per proteggere i propri cari quando la violenza entrerà nella loro casa.

In un America distrutta dalla criminalità e con le prigioni stracolme di malviventi, il governo ha deciso di instaurare un giorno all’anno in cui per 12 ore ogni tipo di crimine, incluso l’omicidio, diventa legale. Non è possibile chiamare la polizia. Gli ospedali sono chiusi. E’ una notte nella quale i cittadini si autogestiscono senza il pericolo di essere puniti per le loro azioni. In questa notte invasa da una criminalità endemica e appestata dalla violenza, una famiglia si trova alle prese con un interrogativo logorante: che succederà quando uno sconosciuto busserà alla loro porta?

Quando poco prima del coprifuoco annuale qualcuno si introduce nel comprensorio blindato di James Sandin (Ethan Hawke), una serie di eventi drammatici porteranno la sua famiglia sull’orlo del baratro. Superare la notte senza diventare quei mostri che loro stessi fuggono sarà la dura prova che dovranno affrontare James, sua moglie Mary e i loro bambini.

Categorie
2013 Foto Galleria Galleria Foto Mondi Fantastici Mondo Notizie Notizie dal Mondo Pc Videogiochi

Le prime immagini di Dogs of War Online

Basato sul celebre boardgame, Dogs of War Onlinesarà disponibile su PC nel corso del secondo trimestre dell’anno e offrirà un’esperienza strategica a turni in multiplayer, adottando peraltro il modello free-to-play.

Il giocatore potrà creare la propria squadra di mercenari, composta unità di sua scelta e la invierà a combattere in feroci battaglie contro altri giocatori. Cyanide ha fedelmente trascritto lo spirito del gioco originale, con movimenti e contatti basati su un sistema di caselle esagonali.

Il giocatore deve dimostrare doti di leadership e far fronte a frequenti colpi di scena legati alla vita di una compagnia di mercenari: diserzione, tensione tra i soldati, furto, e altri problemi di vita quotidiana…. Tra le battaglie, per assicurarsi che i propri soldati non passino il loro tempo libero a saccheggiare il quartiere, il giocatore sarà in grado di inviarli in missione e così incrementare le proprie vittorie. Infine, ogni allenatore sarà in grado di personalizzare i suoi mercenari o migliorare il suo esercito acquistando nuovi oggetti e unità.

Ambientato in un mondo dove l’onore è un concetto sconosciuto, Dogs of War Online offre tre eserciti al lancio: Ram, composto da servitori non morti, uno più minaccioso dell’altro, Lion con i suoi cavalieri dal nobile aspetto, meglio conosciuti per la loro avidità e il loro inganno, e Wolfen pericolosi predatori che considerano ogni straniero come una preda.

 

Categorie
2013 Auto Auto Sportive Film Foto Galleria Galleria Foto Mondi Fantastici Mondo

Nissan GT-R, questo l’esemplare per Fast and Furious 6

Nissan GT-R

 

La supercar nipponica è pronta a tornare di nuovo a far parte del team di Fast and Furious. Di nuovo perché, come molti sapranno, la GT-R era comparsa, sebbene per poco tempo, in un episodio precedente della saga più seguita dagli appassionati di tuning e di automobili in generale.

Il sesto episodio di Fast and Furious è previsto per la fine del mese di maggio 2013 nei cinema e già si hanno delle anticipazioni: non sugli attori ma sulle auto, le vere protagoniste del film. Nonostante lo scenario sia ancora sconosciuto per il momento, conosciamo l’identità di uno dei mostri a quattro ruote che servirà agli eroi del film. Stiamo parlando della famosissima Nissan GT-R, amata dagli appassionati di sensazioni forti.

Non si tratta della “solita” GT-R R35 che tutti conosciamo. Questo esemplare, verniciato di blu appariscente, è stato modificato da tre grandi ditte del mondo del tuning: BenSopra, R’s Tuning e SP Engineering. Una collaborazione impegnativa che ha dato vita ad un tale risultato che non poteva essere più provocante di così.

L’estetica della GT-R corrisponde alla perfezione ai contenuti di Fast and Furious: colorazioni accese, body kit esageratamente largo e alettone posteriore gigantesco. Grazie al kit Switzer P800, il V6 giapponese raggiunge gli 800 cavalli facendo sembrare i 550 di serie un lontano ricordo.

 

Categorie
2012 Foto Foto del Giono

Foto del Giorno : Uomini che odiano (e uccidono) le donne

(© Amit Dave/Reuters)

Una sposa musulmana sussurra qualcosa a un’altra in attesa del loro turno per le nozze di massa ad Ahmedabad, in India. Non ci è dato sapere se dietro quei veli rosa si nasconda una donna o una bambina, se la scelta di sposarsi è sua o se si tratta di matrimonio combinato, se per lei questo è il giorno più felice della sua vita o l’inizio dell’inferno.
In tutto il mondo, secondo le stime dell’ONU, sono oltre 60 milioni ogni anno le minorenni costrette a sposare uno sconosciuto scelto dai loro genitori e con il quale dovranno adempiere, volenti o nolenti, ai doveri coniugali, anche se ancora bambine. D’altronde, in 141 paesi lo stupro domestico è legale e il matrimonio forzato è giuridicamente considerato una forma di violenza domestica.
Ma la violenza sulle donne non si ferma a questo. Solo in Italia ogni due giorni e mezzo viene commesso un omicidio nei confronti del gentil sesso, tanto da rappresentare la prima causa di morte per le donne tra i 16 e i 44 anni. Sono 115 le vittime dall’inizio dell’anno, di cui 74 per mano di mariti o fidanzati.
Di fronte a questi dati raggelanti, una giornata per dire basta a queste violenze sembra poca cosa, ma le moltissime iniziative organizzate in questa occasione possono aiutare a scardinare le cause culturali e sociali che stanno alla base di questo fenomeno dilagante, fornendo allo stesso tempo strumenti utili per combatterlo.