Pandora cerca di ricordare una parte del suo passato

Pandora da quando era dentro casa mia aveva capito che dentro di se le mancava qualcosa come se non fosse completa. Aveva capito che qualcosa dentro la sua mente non andava, no che era fuori testa o pazza ma non riusciva più a ricordare alcuni momenti della sua vita e non sapeva perchè. Da quel giorno lei cerco di riavere i suoi ricordi perduti e lo fece con un trucco che aveva imparato da Venere tanti secoli fa. Lei quasi ogni giorno si metteva sul suo letto, si metteva con le gambe incrociate e poi chiudeva gli occhi e cosi sondava la sua mente per ritrovare i suoi ricordi perduti. Ma ogni giorno falliva e non riusciva a capire perchè visto che faceva tale esercizio alla grande e non aveva sbagliato niente. Io, Alyssa e Kyra sapevamo cosa voleva fare Pandora e le lasciammo spazio per fare questo suo esercizio e poi quando voleva il nostro aiuto glielo avremo dato. Pandora venne da me mentre io stavo dipingendo camera mia con un murales veramente bellissimo in ricordo del mio pianeta scomparso Maraxus. Pandora quando lo vide ne rimase stupita e poi venne da me – quando mi hai tirato fuori dal vaso penso di aver perso qualche ricordo. Alcuni momenti non me li ricordo. Pandora si mise sul letto e inizio a far dondolare i suoi piedi e mi guardava negli occhi in modo fisso visto che io le stavo spiegando che ricordare un momento che è stato cancellato dalle mente è parecchio difficile – ricordare un momento che hai voluto cancellare o ricordare un momento che è stato cancellato dalla mente di una persona è parecchio difficile. Mentre io parlai Pandora si mise a frugare nella mia scrivania e vide un cofanetto dedicato a Parigi e quando lo vidi io cambia faccia visto che apparteneva alla mia sorella perduta Alice e lo tenevo perchè grazie a esso le potevo far ricordare di me, di Maraxus e della Guerra dell’ Universo. Pandora aveva capito che tale cofanetto mi stava riportando ad avvenimenti molto brutti e lo mise a posto e poi tra se e se ” dopo aver parlato con Daniel, vado a parlare con Alyssa e le chiedo del cofanetto”. Pandora allora decise di farmi vedere cosa usava per ricordare i suoi momenti passati o vedere dentro la sua mente o per concentrarsi alla grande e cosi capire se qualcosa dentro di lei mancava oppure no. Pandora era tutta concentrata sul mio letto e poi le misi la mia mano sinistra sulla sua spalla e quel gesto le fece ricordare il primo incontro con la dea Atena successo tanti secoli e adesso lei lo vedeva adesso davanti a suoi occhi come se fosse successo li in quel momento e pochi secondi fa. Dopo pochi minuti si sveglio e mi guardo con un bel sorriso in volto – grazie a tale gesto mi sono ricordata come ho incontrato la dea Atena.

Alyssa prende al volo Pandora

Karen-Gillan-London-Film-Comic-Con-July-9th-2011-matt-smith-and-karen-gillan-23711108-500-650

Io e Alyssa sappiamo molto sul vedere il futuro e sopratutto sui suoi effetti collaterali . Quando hai una visione del passato o del futuro non importa quanto ti sia forte purtroppo dopo rimani senza forze . I tuoi occhi diventano pesanti e non riesci a pensare a nulla . Poi inizia a sentire il tuo stomaco che sembra vuoto come se tu non mangiassi da giorni e poi non c’ e neppure l’ acqua che hai ingerito poco fa . Pandora credeva di essere forte e di poter resistere alla prima visione del futuro . Non importa quanto tu sia forte quando hai la prima visione del futuro sverrai sempre . Alyssa era seduta alla sua scrivania e vedeva se Pandora ce la faceva a resistere oppure no . Voleva se a lei era diversa la situazione oppure era come a noi che abbiamo questo potere molto bello ma molto brutto se lo usi in battaglia . Alyssa era seduta alla sedia ma non rivolta verso la cartella ma verso Pandora . Alyssa vedeva che gli occhi di Pandora era divenuti pesanti come non mai , poi la vide mettersi la mano sopra la pancia che era piatta e sentiva non solo la forza di mangiare ma anche di bere qualcosa . Poi Pandora si fermo di colpo al centro della stanza e stava per svenire ma Alyssa la prese al volo e la mise a letto . Dopo doveva dare una lunga spiegazione a Pandora ma per ora doveva solo dormire fino a quando non riprendeva coscienza .

 

 

Camera da letto di Ada Knight

download

Ada Knight ha una stanza davvero molto bella e per questo ha portato un pò di invidia ad Aqua e Pandora . Il fatto che loro hanno un pò invidia perchè Ada Knight vicino al suo letto ha un armadio davvero grande e pieni di vestiti uno più bell’altro . Ad Ada Knight piace un sacco Eva Kent e come potete vedere li ha un quadro che raffigura Eva Kent . Ada Knight ha una stanza molto bella e quando è arrivata qui nel mio T.A.R.D.I.S ha messo le cose in chiaro con Cortana . Non gli ha detto le cose con forza e nemmeno con voce alta ma l’ha detto in modo calmo e ha detto – Cortana se voglio il tuo aiuto te lo chiedo ma per il momento non lo voglio . Ada Knight si rinchiuse li dentro e si creo la sua stanza perfetta . Ci mise una scrivania con il suo portatile e la sua roba . Una libreria piccola vicino al letto e poi una al piano di sopra . Poi un lume di luce vicino a lei e cosi di notte quando voleva leggere un libro o voleva vedere qualcosa in tv la poteva vedere . Dietro alla scrivania c’ e un posto dove Ada Knight fa palestra . Lei li vicino ha messo pesi e altri attrezzi per aver un corpo snello e atletico . Ada Knight ci ha fatto vedere la sua stanza solo quando era totalmente fatta e non prima . Tutti quanti siamo rimasti molto felici di vedere la stanza di Ada Knight ed era molto bella e molto ben fatta .

 

Icy litiga con Robert Foreman

Icy non voleva parlare al telefono con Robert perché se avesse detto quello che le era successo al telefonino sicuramente avrebbe detto che era pazza per telefonino o che stava passando un brutto momento . Icy decisi di buttarsi sotto la doccia e in quei pochi minuti si distolse dal pensiero di Jenna Milton ma dopo essersi messo vestito nero e andare da Robert per parlare davanti a lui di questa storia . Anche se Jenna aveva quasi ucciso la sua migliore amica Icy , lui era un po’ dispiaciuto di lei . Perché anche se Jenna era stata malvagia con le altre sue ragazze però a Robert mancava tutto quello che faceva con lui . Insieme a Jenna faceva cose molte belle per esempio usare il fuoco per aiutare i bambini e tipo fare un piccolo circo per loro . Jenna faceva un sacco di cose per esempio quando si fidanzarono Jenna per dare di più a questa scena fece uno spettacolo con il fuoco . Sui cieli fece dei cerchi a forma di cuore e poi con il fuoco fece la scritta Jenna e Robert Forever . Robert era molto felice di stare con una persona che quando voleva dare un momento magico a una serata ci riusciva benissimo . A Robert mancava tantissimo Jenna e le mancava tutti quei giochetti con il fuoco che faceva e per questo dentro di lui aveva un grande vuoto , Icy era andata a trovarlo per parlare di una cosa molto importante e busso alla sua porta senza troppa forza . Robert fece entrare la sua amica Icy dentro da lui e voleva tanto sapere da cosa c’ era da dire di cosi urgente da non poterla dire per telefonino . Icy non sapeva come avrebbe reagito Robert e decise di dirlo dopo che sua madre gli aveva portato dei biscotti – la tua amica e molto carina perché dopo che hai passato la morte di Jenna perché non le chiedi di uscire . Una volta che sua madre se ne era andata dalla stanza di Robert che era molto grande e li sulla sua scrivania c’ erano tutti i premi che aveva vinto con la sua squadra . Icy decise di sputare il rospo – Senti lo so questa cosa che ti sto per dire sembra assurda ma ho visto Jenna al funerale e mi ha minacciata di morte . Robert non ci credette e disse ad Icy visto che secondo lui era scossa da questa – Jenna è morta fattene una ragione . Hanno trovato tutte le prove della sua morte e li c’ e un cadavere . Icy replico – ma io l’ ho vista , mi ha minacciata . Robert grido – BASTA NON VOGLIO SENTIRTI Più DIRE JENNA E VIVA OPPURE NON SIAMO Più AMICI . Icy decise di andarsene da li ma Robert la prese per la mano destra e Icy arrabbiata per questa cosa – lasciami andare oppure ti faccio male . Non siamo più amici , basta adesso me ne vado . Icy vide che il suo migliore amico non le credeva e da quel giorno non fu più suo amico e cosi dopo aver pianto per un po’ decise di andare da Alaina per avvisarla del pericolo . Icy sperava che almeno Alaina credeva a questa cosa visto che il suo amico non le aveva creduto . Icy aveva detto la verità e per questo aveva perso un suo caro amico e adesso non poteva fare più niente per tornare ad essere amici . Icy era sconvolta da questa cosa e ogni giorno di più stava rimanendo sola visto che diceva che Jenna era viva ma non poteva dimostrarlo . Anche se aveva detto che era viva e lei l’ aveva minacciata non poteva fare niente per dimostralo e si senti sempre più vicino a un buco nero e lei ci stava per cadere dentro .  

Angelica Wood parte 37

Shadow Black era in salotto e stava cercando di capire cosa poteva fare per poter far diventare Angelica in una maestra guerriera ma anche gli doveva insegnare molto e avevano davvero poco tempo . Mancavano 8 giorni prima che il piano doveva iniziare e Shadow Black aveva 8 giorni per far diventare Angelica una combattente davvero molto incredibile e come si voleva far chiamare Elektra . Shadow Black sapeva che i Collezionisti la volevano in vita se no avrebbero chiamato gli Assassini per uccidere Angelica Wood ma in un modo o nell’ altro la volevano vita ma per il momento non si sapeva il motivo . Shadow Black poteva il futuro ma per il momento non riusciva a vedere tutto quello che doveva succedere durante l’ attacco e anche dopo l’ attacco per capire cosa voleva fare di Angelica . Questa era stata fatta da Settembre il capo degli Osservatori che dopo una lunga scelta aveva deciso di non far vedere cosa i Collezionisti volevano fare ad Angelica Wood . Se Settembre aveva deciso di fare questa cosa significa che i Collezionisti volevano fare ad Angelica Wood delle cose davvero molto brutto e per fare in modo che Shadow Black vedendo queste cose fece una missione suicida nel fatto che lui andasse a sconfiggerli da soli e se lo faceva era una pazzia davvero molto brutta e cosi moriva l’unica persona che poteva dare un vantaggio contro i Collezionisti e sopratutto l’ unica persona che poteva far diventare Angelica Wood , la famosa guerriera di nome Elektra .

Shadow Black capì che se non vedeva niente era opera degli Osservatori e alla fine capì che se avevano fatto tale operazione era per impedire sia a lui e sia ad Angelica Wood che loro facessero una follia senza essere necessariamente addestrati . Shadow Black con passo lento arrivo in camera di Angelica Wood e lei era li a ricordarsi degli eventi belli e brutti passati con Angelina , lo stava facendo su una sedia di legno vicino a una scrivania . Shadow Black arrivo dietro le spalle di Angelica Wood , le mise la mano sinistra che era dentro un guanto di pelle e lo teneva dentro il guanto per fare in modo che lui non lasciasse nessuna impronta nel luogo e lui era come un fantasma . Mettendo la mano sulla spalla di Angelica coperta da una maglietta nera e poi le disse – Angelica da oggi ti allenerai con me e cosi tu potrai diventare la grande guerriera Elektra che volevi diventare . Angelica con la mano di Shadow Black sulla spalla sinistra , aveva sentito con calma tutte le sue parole . Angelica si alzo dalla sedia con calma e poi gli disse – andiamo voglio imparare tutto da te e fare in modo che lei potesse essere una grande guerriera .

Angelica nella sua stanza teneva i suoi fidi Kai vicino alla scrivania e prima di andare li prese con calma visto che era molto affilati e davvero molto belli visto che quello era un regalo di Angelina , il suo ultimo regalo e una volta presi in mano gli manco davvero molto ma poi una voce dentro gli disse che lei doveva andare in avanti , non doveva dimenticare il passato ma doveva guardare avanti e doveva smettere di guardarsi indietro . 

Annie Claus scopre il telefonino in camera sua

Annie Claus si era andata a fare una bella doccia calda , io ero entrato in camera sua tanto lei nel vestirsi si vestiva in bagno e io avevo tutto il tempo giusto per mettere il telefonino sulla sua scrivania . Annie Claus era stata molto tempo fuori nel freddo e con la sua renna era andata a prendere qualcosa da mangiare per le renne che erano affamate e che si sono volevano le passeggiate li nella foresta . Con calma e molto ben coperta e munita della protezione della sua renna , lei riusci a prendere tutto il mangiare possibile per tutte le renne affamate . Babbo Natale e Annie avevano deciso di stare molto attenti con le renna visto che li c’ erano quelle creature a forma di pupazzi di neve e controllano il ghiaccio e voleva uccidere le renna di Babbo Natale per impedire che il Natale fosse festeggiato come tutti gli altri anni . Il Natale era un momento magico per moltissimi bambini che sono in tutto il mondo ma alcune persone in cui dentro il loro cuore c’ e solo odio e quindi quelle persone non lo festeggiano . Le creature che sono li al Polo Nord sono controllate da una forza oscura che odia molto profondamente il Natale . Da quando Babbo Natale e sua figlia Annie avevano scoperto di queste creature il primo dicembre grazie a me , loro sono stati in pensiero per le renne e cosi hanno deciso di scortarle di persona quando vanno nelle varie parti e sopratutto nella foresta quando vanno li per stare in pace e con le altre renne che sono li .

Mentre Annie si stava facendo la doccia io presi il telefonino che avevo in tasca e glielo misi con cura sulla sua scrivania e poi le scrissi un messaggio su un foglio normale “ Salve Annie scusami se non te lo posso consegnare di persona , ma di do questo telefonino in caso tu debba telefonarmi se sei in pericolo . Basta che mi chiami e io verro .”

Misi il telefonino li sulla sua scrivania e il foglio sotto il suo telefonino , poi me ne andai e Annie si era vestita con calma e poi vide il telefonino e vide il mio messaggio e dietro c’ era scritto passo dopo passo come utilizzarlo e nella rubrica c’ era il mio numero di telefonino , quello di mia sorella Alyssa e di mio fratello Damon . Gli avevo dato quei tre numeri di cellulare per fare in modo che potesse contattare mia sorella Alyssa o mia fratello Damon se lei era in pericolo e io non potevo venire da lei . 

Ada Knight aiuta Pandora a superare l’ esame di guida

Ada si inizio a fare un giro nella casa nel vano tentativo di trovare qualcosa da fare e proprio quando stava passando nella camera di Pandora vide che la ragazza aveva la faccia sulla scrivania e diceva – non ce la farò mai . Ada entro e riconobbe la stessa situazione in cui era lei quando doveva imparare a guidare e doveva superare l’esame . Ada entro e si mise dietro a Pandora , gli mise la mano sulla spalla e disse – Pandora ti aiuto a superare questo esame , io l’ ho superato basta che me lo dici e io ti aiuto fare questa terribile cosa nota come prendere la patente dell’ auto . Pandora alzo la testa dalla scrivania e poi con quegli occhi dolci e davvero molto carini come un piccolo angioletto in cerca di aiuto disse – aiutami . Ada si mise li con Pandora e la aiuto a rispondere alle domande , visto che lei era li con il suo portatile sul sito in cui si faceva un test molto simile a come erano le domande sul vero . Ada e Pandora si misero insieme questo test e cosi dopo molti giorni Pandora era pronta e si ricordava tutte le risposte del quiz , adesso l’ unica cosa che Pandora doveva fare era andare all’ esame e superarlo . Era arrivato il giorno dell’ esame e Pandora non si voleva svegliare , Ada decise di buttare Pandora giù dal letto e fece in modo che fosse presentabile all’ esame . Io e Ada accompagnammo Pandora all’ esame e Ada per infonderle coraggio le disse – Pandora sai tutto , adesso devi andare li e farlo . So che sarà difficile ma se riesci a fare questo puoi fare tutto nella tua vita e se lo superi puoi andare ovunque vuoi . Pandora scese dalla macchina e io le dissi -Buona Fortuna Pandora , entro nell’ edificio e alla fine affronto l’ esame e io la seguivo passo dopo passo nel esame e io la facevo calmare . Alla fine Pandora trovo la fiducia in se stessa perché si ricordo le parole di Kratos che le diceva che non doveva avere paura e cosi lei non ebbe più paura e con tutte le risposte giusto supero l’ esame e dopo tre giorni ottenne la patente . Quando Pandora ottenne la patente andò a ringraziare me , Kratos e poi Ada visto che grazie a noi tre era riuscita ad ottenere questo grande traguardo . Pandora aveva la patente e io le dissi – Complimenti Pandora per questo grande risultato , io e Pandora ci abbraccio e poi Ada la abbraccio e disse – brava Pandora , sei stata bravissima . Kratos per ultimo disse a Pandora – Bravissima Pandora , loro due si abbracciarono e tutti quanti noi eravamo felici che Pandora era riuscita a superare l’ esame visto che le domande erano difficili e non riguardavano una macchina normale ma una macchina che sapeva volare e correre a incredibile velocità e fare in modo che lei capisse che quella di guidare un ‘ auto cosi era una grandissima responsabilità .  

Faccio una stanza per Pandora e la aiuto a dormire

oi nella nostra grande casa avevamo molte stanze alcuni per gli ospiti altre invece erano fatte da me per alcune esigenze importanti . Adesso che c’ era Pandora non avevamo una stanza per lei , mi ero dimenticata di farla , cosi andammo io e lei in punto della casa del secondo piano e feci una bellissima stanza per lei . Non era molto grande , il posto giusto per quello che le serviva , cioè dormire e forse mettere alcune cose che potevano servire a lei . Una volta entrati da una porta , dissi a Pandora – chiudi gli occhi , Pandora fece come le avevo detto io e poi entrammo e dissi – adesso aprili . Pandora apri i suoi occhi blu come il mare e vide la sua stanza che aveva alcune cose che le potevano servire per esempio una scrivania , una sedia , un letto per dormire e una stanza armadio dove mettere tutte le sue cose . Pandora vide tutte queste cose nella sua stanza e disse – grazie per tutto questo , io le dissi – non c’ e di che . Poi mi disse – Marcello mi puoi dire la tunica che io avevo che fine ha fatto ? , io le risposi – mia sorella Alyssa la laverà e proverà a vedere se ci possiamo fare qualcosa di bello da farti indossa . Pandora mi chiese – quindi questa è camera mia , quindi posso farla come voglio e posso metterci quello che voglio . Si qui ci potrai mettere tutto quello che vuoi e puoi fare quello che vuoi , ma prima di sbizzarriti e mettere quello che ti serve dobbiamo capire in tutto il tempo che abbiamo dobbiamo cercare di capire sia cosa ti piace sia altre cose . Pandora segui il mio discorso e disse – hai ragione non so molto di questo mondo , mi puoi aiutare tu a capire cosa mi piace e cosa non mi piace , io le risposi – certo ti aiuto e cercherà ti aiutarti pure mia sorella se vuoi . Pandora da quando aveva conosciuto Alyssa mia sorella loro due erano andati molto d’ accordo e divennero subito amiche . Era stata molto gentile con lei visto che gli aveva fatto un bellissimo pigiama rosso non molto pesante giusto per l’ estate e per farle stare fresca e a Pandora piaceva moltissimo . Non dico che la tunica che indossava non gli piaceva ma nel nostro tempo quella tunica non va più e poi era ridotto uno straccio . Se uno vedeva Pandora con quella addosso pensava che lei era una zingara oppure pensava che era una mia schiava o molto peggio . Quindi era meglio se Pandora stava a casa mia per ottenere una educazione buona e sopratutto degli abiti nuovi di zecca . La sera scendemmo insieme e facemmo cena insieme , Pandora quando era prigioniera di Zeus era morta di fame , era deperita e non aveva bevuto nemmeno un ‘ po’ d’ acqua . Zeus la trattava come un pezzo di legno , era come un mostro senza sentimenti . Pandora si mise comoda su una sedia di legno e li fece la conoscenza dei miei genitori Oliver e Kyra Saintcall . Una volta presentata Pandora ai miei genitori , mia madre Kyra le fece mangiare cotolette . Lei non era in gamba a usare il coltello e la forchetta , dove viveva li non c’ era niente , con molta calma vide io come facevo e io inizio a fare pure lei e con molto gusto inizio a mangiarle . Erano buonissime , poi le versai un po’ d’ acqua nel bicchiere e inizio a bere , come vi ho detto era da molto tempo che non beveva acqua . Pandora aiuto mia madre a portare i piatti di la e voleva aiutarla ma mia madre disse – Pandora sono le 19 e ora che te ne vai a dormire e poi si vede che sei stata . Io portai Pandora in camera sua e la misi a letto e le dissi – buona notte Pandora se hai un incubo o altro vieni da me . Pandora quella notte fece un incubo , come dimenticare quello che le era successo nel vaso . Nel vaso la speranza la stava trasformando in qualcosa che solo nell’ universo conoscevano cioè uno Switched , lei venne da me e disse – Marcello ho avuto un incubo . Pandora mi vide che io ero sveglio e che stavo in camera mia a progettare qualcosa , io vidi Pandora e le chiesi – che incubo hai fatto ? . Pandora non me lo voleva dire , da prima era felice poi si trasformo in una scena muta e lei non diceva nemmeno una parola . Io le dissi – senti Pandora se non mi dici che incubo hai avuto non ti posso aiutare , alla fine Pandora mi racconto tutto e io per consolarla – senti per dormire pensa al ricordo più bello , pensa a quello e riuscirai a dormire , adesso ti portò in camera tua . Pandora si mise a dormire e penso a quei momenti con Kratos e una volta pensati a lui , lei riusci a dormire senza nessuna preoccupazione . 

Foto della scrivania visto da Kratos

Faccio conoscere a Kratos la scrivania

Dopo aver fatto provare a Pandora la sedia e avergli fatto vedere alcune foto di sedie con rotelle , io dissi a Kratos – ora ti spiego la srivania e Kratos disse – procendi pure . Dopo pochi minuti io inizia a dire tutto quello che c’ era sulla scrivania – La scrivania è un mobile che varia di forma e di grandezza, esso è costituito da un ripiano orizzontale, un particolare tavolo che viene utilizzato come appoggio per scrivere o lavorarci. Nel Medioevo era formato da due parti: dove si poneva l’occorrente per scriverci e il leggio. Successivamente vennero apportate sostanziali modifiche nel secolo XV e nel secolo XVI, quando vennero aggiunti dei cassetti che vennero inseriti ai lati. La sua forma subì poche varianti dalla prima metà del XIX secolo. La sua diffusione aumentò dopo la seconda guerra mondiale per via dei nuovi posti di lavoro negli uffici. La più importante scrivania è la Scrivania Resolute , dopo aver detto a Kratos tutto quello che c’ era da sapere sulla scrivania , io dissi a Kratos – adesso ti faccio vedere alcune foto di alcune scrivanie .

ioinviaggiodue

ci guadagno il colore del grano...

Mile Sweet Diary

diario semiserio di una aspirante pasticcera

Illustra.

magazine

ORME SVELATE

la condivisione del dolore è un dono di amore da parte di chi lo fa e di chi lo riceve

Wikinerd

NERD e dintorni ;)

ioinviaggio

Piego e ripiego la mappa del tuo Infinito in un origami d’amore

Evaporata

Non voglio sognare, voglio dormire.

Racconti ondivaghi che alla fine parlano sempre di amore

“Ships are safe in a harbour, but that’s not what ships are made for”

VOLO SOLO PER TE

Io e la mia vita...sul mio blog troverai parole che in questi angoli di paradiso potranno rasserenarti e regalarti se vorrai un momento di dolcezza..E se vorrai lasciarmi un commento sara' gradito da parte mia

Piccole Storie d'Amore

Vivo i giorni nella solitudine

NON SOLO MODA

La moda, uno strumento per essere positiva, negativa , simpatica, antipatica...semplicente TU

la musica è un luogo

Ogni pensiero risuona come una canzone.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: