Categorie
Acqua Gabriella Griffiths I.A K.A.R.E.N Shadow Black

Gabriella Griffiths conosce K.A.R.E.N

Gabriella in vita sua non aveva mai parlato con una intelligenza artificiale e quindi per lei sarebbe stata una cosa davvero molto strana . Gabriella quando dopo tre ore di sonno si sveglio , aveva la testa che gli scoppiava e poi inizio a vomitare all’improvviso e meno che li c’ era un secchio che Shadow Black gli aveva preparato vicino al letto . Appena Gabriella ebbe finito di vomitare andò nel bagno che era nella porta accanto alla sua camera da letto e inizio a bere un po’ d’ acqua per sentirsi meglio dopo tutti i litri di vomito che aveva buttato nel secchio . K.A.R.E.N aspettava prima che Gabriella si vesti e per salutarla voleva aspettare almeno che lei fosse vestita e voleva dare alla ragazza la sua privacy . Una volta che la ragazza si era fatta una bella doccia calda e si era messo qualcosa di pulito il computer – Buon pomeriggio Gabriella. Gabriella si era svegliata verso le 15:40 del pomeriggio e rimase sorpresa che qualcuno parlasse ma sapeva che non era Shadow Black visto che lui aveva una voce più forte e davvero molto profonda . Gabriella mentre era li a capire cosa era successo , non se lo ricordava e I.A – ti stai chiedendo cosa ti è successo se vuoi te lo posso dire ? . Gabriella voleva sapere cosa era successo dopo tutto faceva parte della sua vita e lo voleva sapere cosa era successo visto che riguardava anche il suo stato di salute – Non so come ti chiami ma voglio sapere cosa mi è successo ? .

Il computer mentre osservava Gabriella che adesso i suoi segni vitali erano buoni – io sono Karen , ti ho chiamata attraverso una mia opzione . Tu hai guidato Shadow Black dove eri io e poi sei svenuta e sei rimasta nel letto tre ore . Gabriella lo voleva sapere a tutti i costi e disse al computer – mi puoi dire come mai sono svenuta e non voglio sentire bugie . Karen vedeva negli occhi che Karen la voleva sentire la verità e non voleva sentire bugie o una storia scritta cosi , ma voleva sapere la verità pure e semplice . Shadow Black aveva detto a Karen prima di farla parlare con Gabriella – allora Karen presta attenzione se vuoi andare d’ accordo con Gabriella non le devi dire bugie oppure si arrabbia e non ti parla per molto tempo . Karen alla fine dovette dire tutta la verità a Gabriella – allora dentro di te ci sono dei poteri molto particolare e io per farti sentire da te ho usato uno di loro attraverso un modo non molto convenzionale . E stata colpa mia se ti sei sentita male ma se non lo avessi fatta sarei morta e tutto quello che avevo e la Cattedrale sarebbero state distrutte .

Gabriella sentendo queste cose non se la prese con Karen molto , anche se per colpa sua era svenuta però era meglio di morta . Poteva capire lo stato in cui era Karen dopotutto pure Gabriella quando era nella strade di Whitechappel era nella stessa situazione di Karen cioè che per il freddo , la fame o la sete sarebbe morta da un momento all’ altro . Karen non capiva come mai Gabriella non era arrabbiata dopotutto era quasi morta per colpa sua – Perché non sei arrabbiata con me ? Ti ho quasi fatta morire .Gabriella mise la mano sul suo cuore e diresse a Karen delle belle parole che se fosse stata umana avrebbe pianto – Io ero nella tua stessa situazione e forse nella strada sarei morta per mancanza di fame , di acqua o di altre cose che mi servivano e come te sarei potuta morire in ogni situazione particolare . Karen e Gabriella erano tutti e due nella stessa situazione ma adesso erano insieme e sopratutto non più in fin di vita .