Categorie
Ada Knight Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Foto The Witcher 3

The Witcher 3 : The Wild Hunt

Una volta andato con Ada nell’ universo di Witcher 3 per sapere come era cambiato Geralt di Rivia . Geralt di Rivia era divenuto e sopratutto se con i suoi segni da Witcher poteva usarli anche sulle sue armi . Io e Ada ci eravamo andati in uno scontro tra mostri che stava avvenendo proprio li in una foresta . Il mostro era davvero uno di quei mostri che fanno paura a tutti ai Witcher . Ma a Geralt non faceva nessuna paura e lo affronto . Per ucciderlo prese la sua balestra e fece un segno sulla freccia e lo uccise con un colpo di fuoco . Non ci mise poco a morire ma ci furono due colpi a morire . Geralt di Rivia era un vero e proprio grande negli incantesimi . Era invecchiato ma con il tempo si migliora . Lui era divenuto più forte e grazie a questa forza era riuscita a uccidere questo mostro . Adesso Geralt poteva usare i segni pure un arma molto potente e grande come una balestra . Io e Ada lo vedemmo e possiamo dirvi che era una cosa magnifica da vedere . Se vuoi essere contento di quel colpo lo devi vedere con i tuoi occhi e non sentirlo dire . Da vedere e una cosa davvero emozionante .

Categorie
Avvertimento Beatrix Lastrange Dorian Lastrange Dottoressa Karen Stuart Foto Serena Morelli

Aspetto di Dorian Lastrange

penny-dreadful-dorian-gray

Anche se Dorian odiava la prostituzione non era come sua sorella e non voleva fare troppo male a loro . Dorian vedeva sua sorella Beatrix fare del male a quelle donne e vedeva che era troppo malvagia e la prossima volta a Serena voleva mettere dentro la schiena un simbolo che non si sarebbe mai più dimenticato . Serena appena lo avrebbe visto avrebbe pianto visto che secondo Beatrix questo era il suo destino . Dorian le voleva impedire di fare una cosa del genere e quando ci provo vide che sua sorella cambio faccia e andò verso di lui e lo butto a terra e gli disse mentre gli teneva i capelli in modo molto forte – che hai detto femminuccia . Io faccio quello che voglio e tu non mi dai ordini e se ci riprovi ti strappo una delle tue  orecchie e poi vediamo se sarai cosi bello da farti vedere dalle ragazze . Dorian aveva visto che sua sorella Beatrix era una vera pazza sadica e in confronto a lei nulla l’ avrebbe fermata e nemmeno lui . Dorian aveva un pò paura di sua sorella visto che da quando aveva ucciso quella donna che era venuta per uccidere suo fratello aveva iniziato a vedere il suo lato oscuro che era sepolto dentro di se . Dorian da quel momento aveva paura di Beatrix ma non lo dava a vedere e capiva che fino a quando era con lei non c’ era da preoccuparsi e cosi non lo faceva ma vide che sua sorella Beatrix lo minaccio di strappargli un orecchio allora da quel momento aveva iniziato ad avere paura .

 

Categorie
Foto L' Ombra Roberto Auditore

Arco dell’Ombra

L’ Ombra per andare da una parte all’ altra della città in che modo cioè con questo arco che lancia frecce con una coda per andare sotto o sopra e cosi scappare dai suoi nemici . Per distrarre i nemici usa frecce con elementi come il fuoco o come il vento per far apparire il fuoco dove non c’ era e dove c’ era il fuoco poteva farlo scomparire con il fuoco che era dentro alle lanterne e cosi scappare dalle guardie nella notte che lo protegge e lo rende quello che è cioè l’ Ombra . L’ Ombra alcune volte deve uccidere ma solo in rari casi ma decide di non farlo visto che lui è molto bravo a nascondersi nell’ ombra e quindi e proprio per questo lo rende impossibile . Se invece riguarda persone che sono addestrate meglio di lui allora lui deve uccidere con delle frecce molto particolari e con quelle frecce le impala per dare un segno ai nemici per far capire che non si devono mettere sulla sua strada .

Categorie
Alice Miller Angela Marini Azzurra Alfieri Luce Miller

Angela Marini rade a zero la Alice e Luce Miller

Un giorno quando Alice era al lavoro ed era spariti dei soldi ma un enorme cifra tipo 2900 euro tutti quanti volevano sapere chi era stato . Era stata Angela a rubarli ma non lo avrebbe mai ammesso visto che lei avrebbe ricadere la colpa su una delle ragazzina e sapeva già su quale farla cadere cioè su Alice . Angela non era riuscita a dare la punizione adeguata ad Alice e secondo lei era arrivato il momento di porre rimedio . Angela rubo quei soldi e poi andò a sbattere contro la piccola Alice e con un gesto rapido della mano ci aveva messo dei soldi nella tasca . Amelia prima di chiudere il negozio volle vedere se c’ era tutto il denaro e vide che ci mancavano 2900 skulls . Amelia chiuse la saracinesca con un pulsate e poi con passo lento si mise davanti alla saracinesca e disse con un tono davvero molto feroce – nessuno esce di più fino a quando non escono i soldi . Angela andò vicino ad Amelia e le disse vicino al suo orecchio sinistro – ho visto Alice prendere quei soldi e metterseli dentro la tasca . Amelia si fece spazio tra la folla e prese la piccola Alice per i bellissimi capelli che era sotto forma di coda . Amelia con la mano sinistra la teneva molto stretta per i suoi capelli neri e poi con la mano destra inizio a tirare fuori dalle tasche dei suoi pantaloni tutto quello che aveva e poi uscirono fuori i soldi . Amelia lascio i capelli di Alice e poi la inizio a tenere per il braccio destro in modo molto forte e poi si il suo sguardo era puntato su Angela e il suo sguardo voleva dire una cosa sola cioè punire . Ma non era una punizione qualunque ma una punizione molto adeguata e molto dura per far capire a loro cosa significa rubare ma non era una frustata sul petto o altro . La punizione che aveva in mente Angela era tagliere i capelli della ragazzina non con un taglia-capelli e vedere tutti i capelli cadere a terra . Quello era fatta nell’ esercito ma quello che aveva in mente Angela era prendere il suo coltello e utilizzare quello per tagliare i capelli a quelle due ragazze . Questa volta Azzurra non poteva fare niente visto che era stato vedere a tutti quanti la prova cioè i soldi e per aumentare la tortura Angela prese dallo scantinato anche Luce . Luce era sul letto a riposare quando poi arrivo Angela che la trascino con il pieno e per trascinarla stava utilizzando tutta la sua rabbia . Tutte e due erano state portate in una stanza dove entrambe furono legate e imbavagliate e Angela con dei colpi molto ben fatti aveva rasato a zero la testa di quelle due ragazzine . Una volta finita la tortura che era iniziata e sembrare non finire più e una volta finita prima di lasciarle andare e fare vedere a tutti come esempio per chi ruba o chi cerca di scappare dalla punizione di Angela . Angela si avvicino a loro e mise il coltello vicino al loro bello collo e le disse mentre lo stava leccando perché quasi voleva il loro sangue su quel coltello e leccarlo e le disse – la prossima volta che cercate di scappare dalla vostra tortura . So che quella maglietta l’ hai distrutta tu e non Azzurra e per questo ti ho fatto questa tortura per farti capire che tu non dovevi scappare dalla mia tortura . Per il momento di ho solo tagliato i capelli a zero ma la prossima volta sul petto avrete tutte e due un segno di dolore fatto con il fuoco e tutte le mattine lo vedete e dite ho sbagliato a scappare da Angela se non scappavo forse poteva essere un po’ clemente con me . Una volta uscite dalla stanza nessuno le riconoscevano visto che sulla loro testa non c’ era più nessuno dei loro bellissimi capelli . Angela mise le braccia sulle spalle di Alice e Luce Miller e poi disse a tutti quanti gli altri ragazzi una volta che le aveva portate vicino a loro – se provate a scappare da una delle mie torture io vi faro molto male a loro ho solo tolto i capelli ma se fate qualcosa di brutto e qualcosa che non va bene io stesso con questo coltello che ho tra le mie mani vi farò un segno sul petto come sul loro petto se fanno qualcosa di male . Tutti capirono e poi Alice e Luce che stavano piangendo a dirotto andarono da Azzurra per farsi coccolare da lei e cosi far passare la loro paura . 

Categorie
Angela Ferrante Beatrice Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Fantasmi Torturatori

Cerco di Scoprire come agiscono i Torturatori e Beatrice stringe amicizia con Angela Ferrante

I Torturatori persone che odiano con tutto il loro cuore i fantasmi anche se nel Universing o nei vari parti del mondo o dell’ universo ci sono i fantasmi , loro avrebbero fatto una sola e unica cosa cioè ucciderlo . Ma non subito lentamente e in dolore , non ci potevo credere mentre leggevo i vari fascicoli che avevano su tutti i fantasmi torturati o picchiati a sangue . Ma tutte quante avevano un simbolo inciso con il fuoco vicino alla gola cioè il loro simbolo , un simbolo che visto da tutti i fantasmi emette una tale paura da farli scappare . Quelli più potenti invece non si mettono paura e li tengono testa ai Torturatori . Beatrice li aveva visti in volto e aveva paura di finire come le loro vittime , io tesi la mano a Beatrice e le dissi – te lo giuro dovranno passare sul mio cadavere prima di farti questo . Da quelle parole Beatrice si senti un po più sollevata ma aveva sempre un po di paura e come dargli torto loro erano dei mostri e anche se Beatrice era un fantasma , lei aveva paura di loro e di quello che le potevano fare . Io e Beatrice per il momento eravamo al Dipartimento della Polizia Internazionale del Tempo , dello Spazio e dei Mondi e Angela Ferrante quando vide la piccolina si avvicino a lei e disse – Ciao , come stai ? . Beatrice si nascose dietro e da dietro – io sono Beatrice , piacere di conoscerti e poi si rivolse a me e disse – Che cosa è successo a questa piccolina , è spaventata . Io allora le dissi – Ora ti spiego , lei è un fantasma e stava quasi per essere uccisa dai Torturatori e io per rifugiarmi da loro sono venuto con lei nell’ Universing . Adesso lei ha paura che loro vengano pure qui a ucciderla , spero che non succeda questa cosa brutta per lei . Angela mi guardo e disse – Daniel hai fatto bene a portarla qui , adesso dobbiamo tenerla al sicuro e io in quel momenti ero molto d’ accordo con Angela Ferrante e io le dissi – dove ? e lei mi disse – Daniel può stare con te e per favore non metterla in pericolo con qualche cosa folle che hai testa . Per favore e piccola e quindi non può fare quello che fai tu . Dovevo dare ragione ad Angela e lei dissi – OK , farò attenzione con lei .Beatrice alla fine si tolse da vicino alla mia gamba e andò dentro l’ ufficio di Angela e si mise sulla sua sedia ed era molto comoda e Angela vedere Beatrice li non le diede tanta preoccupazione per lei era vedere un piccolo angioletto seduto li e questo non le dava fastidio . Beatrice anche aveva conosciuto Angela per pochi minuti andò da le e si fece abbracciare , perché aveva paura che anche li era in pericolo e Angela abbracciando Beatrice disse – qui nessuno ti farà del male e poi ti sto affidando a una persona giusta e che ti protegge per tutto il viaggio e Beatrice bacio sulla guancia sinistra Angela e le dissi in modo molto gentile – grazie di tutto . Angela le inizio ad accarezzare i capelli di Beatrice e poi la lascio andare e disse – Daniel se succede qualcosa a Beatrice ti uccido , sono stata chiara e io risposi – cristallina .

Categorie
2013 Claire Bennet Claire Petrelli Mondi Fantastici Mondo Notizie Notizie dal Mondo Xbox live

La serie TV “Heroes” potrebbe tornare in vita e diventare un’esclusiva Xbox

Molti ricordano la serie televisiva “Heroes” come un telefilm partito molto bene ma scaduto nel mediocre con le successive stagioni. I fan della serie, rimasti orfani dopo quattro anni, potrebbero tuttavia vederla resuscitare grazie a un accordo fra Microsoft e NBC che trasformerebbe lo show in un contenuto esclusivo Xbox.

Dopo aver dato vita agli Xbox Entertainment Studios, la divisione che ha l’obiettivo di creare contenuti originali e interattivi per la console Microsoft, soprattutto la prossima, “Heroes” potrebbe dunque diventare un primo, importante colpo messo a segno nell’ottica di una programmazione esclusiva e di grande richiamo.

 

Categorie
Computer Database Foto Mondo Panorama Parlare con Pandora Presentazione Racconto Storia

Faccio vedere a Pandora il segno per

Categorie
Computer Database Mondo Panorama Parlare con Pandora Presentazione Racconto Storia

Spiego a Pandora il segno per

Il Giorno dopo io dissi a Pandora – oggi ti spiego tutto quello che so sul segno per e Pandora disse – ok , iniziai a spiegare tutto quello che sai sul segno per . Dopo iniziai a spiegare a Pandora tutto quello che sapevo sul segno per – l per è uno dei simboli matematici più adoperati in assoluto; esso esiste in diverse forme tipografiche, la più comune delle quali è ×.

La prima, nell’immagine, simile ad una lettera x minuscola (in realtà una croce greca ruotata di un ottavo di giro); in aritmetica è senz’altro quella più adoperata. Tale simbolo è stato introdotto nel 1631 dal matematico inglese William Oughtred.

La seconda, invece, è un punto da sistemare tra gli elementi moltiplicati: esso si utilizza soprattutto in algebra, dove il segno × si potrebbe confondere con un’incognita. Un’ulteriore semplificazione di questo sistema consiste nel non scrivere alcun simbolo tra gli elementi letterali, che dunque si considerano automaticamente moltiplicati; ovviamente ciò non è applicabile nel caso di un prodotto tra cifre, perché il loro avvicinamento farebbe leggere un unico numero, diverso da quelli desiderati.

Tipograficamente, al posto del per è spesso adoperato un asterisco, specie nei testi scritti al computer; ciò avviene qualora non si desideri inserire la lettera “x” al posto del segno matematico e quando tale simbolo non è presente sulla tastiera.

Quindi

a x b = a x b = ab = a* b

Utilizzo

Il per viene adoperato, in matematica, come simbolo di moltiplicazione: due numeri scritti alla destra e alla sinistra di un segno per, detti fattori, vanno perciò moltiplicati per ottenere il prodotto.

Abbreviazioni

Il per è anche usato in lingua italiana, specie dai più giovani, che sovente abbreviano le parole onde risparmiare tempo con simboli matematici: ad esempio, la scrittura “xò” (lett. per-ò) in gergo giovanile indica la congiunzione “però”, mentre “xk” (lett. per-ché) significa “perché”. Questo uso non è incoraggiato né permesso dalla grammatica, ma è comunque molto sfruttato nelle chat e nelle altre comunicazioni scritte tra giovani.