Categorie
Governo Mei Cheng Vanessa Stride Willam Stride

Mei Cheng rapisce Vanessa Stride

 

Mei Cheng decise di usare Vanessa per entrare in questo progetto sugli Zombie e avrebbe fatto di tutto per entrare in quel progetto anche usare Vanessa . Mei Cheng aveva visto la sua arte e secondo lei era bellissima e visto che le piaceva decise di andare li dentro e fingersi una persona che vuole prendere un quadro che le poteva piacere . Mei Cheng si era messa un bel vestito ed era entrata in modo molto calmo e inizio a vedere i quadri fatti da Vanessa . I quadri che faceva Vanessa erano bellissimi e piacevano a un sacco di persone . Anche a Mei Cheng piacevano e anche se non la voleva uccidere , la voleva utilizzare per farla entrare dentro questo progetto . Vanessa vide questa donna con i capelli neri e con dei bei vestiti e stava vedendo con molto attenzione i suoi quadri . Anche la sera precedente aveva pianto e aveva dormito qui e poi con uno sguardo stanco si avvicino alla dona che stava vedendo il quadro alla sua destra . Quel quadro era un suo ritratto ed era davvero molto ben fatto . Vanessa vi avvicino a lei mentre lo fissava con grande attenzione – le piace questo quadro . Mei Cheng distolse lo sguardo dal quadro e vide che la pittrice stessa che era dipinta nel quadro – E bellissimo quasi quanto lei . Vanessa vedeva che a qualcuno le era piaciuto il quadro e cosi chiese a lei dopo aver tolto le lacrime dal suo viso . Vanessa stava piangendo e si era girata per non farlo a vedere a nessuno ma era evidente . Mei Cheng dalla sua tasca destra le diede un fazzoletto e glielo porse in modo molto gentile – tenga questo fermerà meglio le vostre lacrime . Vanessa aveva finalmente conosciuto una persona che amava la sua arte e che era gentile con lei . Dopo aver fermato le lacrime con il fazzoletto di Mei , le strinse la mano – Piacere di conoscerti io sono Vanessa . Mei decise di prendere l’ identità di Rebecca Smith e si presento a Vanessa stringendo la mano non troppo forte visto che era li come una persona che voleva non solo comprare un quadro ma anche prendere la pittrice . In questa situazione la meccanica gli servi visto che aveva aspetto il momento giusto per manomettere la macchina di Vanessa . Mei era venuta con la sua macchina e aveva progettato tutto quanto e alla fine decise di metterlo in atto . Mei fermo Vanessa che se ne stava andando – vorrei prendere il quadro del vostro ritratto e portarlo a casa mia . Le lacrime di Vanessa si fermarono e lei inizio a sorridere ma non in un modo forzato come si fa nelle foto tanto per fare ma era una vera espressione di felicità . Vanessa fece prendere il quadro e lo stava portando nella sua macchina che era una bella macchina una Shelby Mustang Gt500 Cobra di colore il blu e il bianco . Vanessa dopo aver visto l’ auto di Rebecca , si giro vide la sua macchina e vide che qualcuno l’aveva aperta e non partiva più . Vanessa diede un pugno al cofano della macchina – adesso come torno a casa mia . La mia macchina non doveva funzionare proprio adesso . Mei vide Vanessa in pericolo e dopo essere scesa dalla sua macchina , andò verso Vanessa e le disse come se un angelo che era pronta a salvare la sua giornata – ti ci posso portare io a casa se proprio vuoi . Vanessa sali nella macchina di Rebecca e poi quando vide se lo sportello era aperto ma invece era chiusa . Mei sali in macchina e poi vide Vanessa mentre cercava di urlare ma nessuno poteva  si sentire niente visto che i vetri erano fatti apposta per attutire ogni rumore .  Mei prese da dietro i suoi pantaloni prese la sua  Desert Eagle e gliela punto in fronte con calma e non aveva ancora azionato la pistola visto che prima voleva entrare nell’ Operazione Occhio Rosso e se non ci entrava uccideva non solo lei ma anche suo padre Willam . Vanessa si mise a piangere e poi disse – adesso tu mi porti da tuo padre e lui mi darà quello che voglio oppure tu morirai . Ma spero che non succeda visto che sei davvero molto brava come pittrice e se vivi farai una grande carriera . Vanessa decise di restare calma e poi disse – Grazie per quello che hai detto . Ma cosa vuoi da mio padre ? . Mei Cheng mentre guidava vide Vanessa ed era molto pallida e poi le disse – adesso non ti farò del male ma se tuo padre non farà come ti dico ti farò molto male . Vanessa diventava sempre più agitata e aveva paura durante tutto il viaggio in macchina e anche se non c’ era nessuna pistola puntata contro la sua testa aveva paura di morire .