Erin Miller ci racconta come è iniziata la sua storia

Avevo deciso di portare Erin Miller e Jennifer Avery in un bar e non dentro l’ Universing visto che nessuno delle persone vicino a me non lo avevano scoperto ancora. Jennifer Avery seduta vicino a Erin Miller per tenerla al sicuro da sguardi brutti e che la potevano mettere paura e cosi noi non avremo mai saputo la sua storia. Jennifer Avery prese in mano il menu e inizio a vedere cosa voleva e prima di ordinare mi guardo in volto visto che mi ero tolto gli occhiali e lei poteva vedere i miei occhi rossi come il fuoco e subito mi fece due domande – Perché siamo in questo bar ? . Perché i tuoi occhi sono rossi ? . Io volevo delle risposte e decisi di rispondere a queste domande visto che stavo mettendo paura non solo a Jennifer Avery ma anche a Erin Miller – perchè io sono un alieno e sono stato mandato dalla Polizia di New York per capire cosa è successo alla Principessa Vittoria Rosetti e per puro caso Erin Miller sa cosa è successo. Dal mio soprabito nero tirai fuori un articolo di giornale e Jennifer Avery lesse la notizia ” La figlia di Vittoria Rosetti è tornata dopo anni che era scomparsa “. Alla fine i nostri sguardi si concentrarono su Erin Miller che stava facendo manbassa di patatine fritte e lei decise di dire a noi due cosa è avvenuto nella sua vita. Erin Miller si pulì la bocca con un tovagliolo di carta e poi inizio a raccontare la sua storia a noi due – Tutto ebbe inizio quando sono andata al Giardino Botanico di Orion City quando avevo 8 anni e io ero li da sola senza dirlo a nessuno. Ci ero andata sopratutto perchè una persona mi seguiva e mi ha seguito pure li dentro e alla fine io l’ ho affrontato. Nel senso che gli ho fatto perdere le mie tracce e poi gli sono andato dietro e gli ho fatto – mi stavi cercando. Lui ha detto di chiamarsi Shadow Black e che era li per darmi un potere per fare in modo che io nel futuro incontrassi una persona di nome Daniel Saintcall e cosi gli potevo dare una mano a vincere una certa guerra che avverrà nel futuro. Usai gli occhi della fenice su Erin Miller e senti il simbolo di Shadow Black dentro al suo corpo. Veramente io stavo scappando anche dai miei genitori non volevano portarmi li in quel luogo e cosi presi indicazioni e ci andai da sola. Dopo quell’ incontro e dopo essere tornata a casa e stato il peggio. Jennifer Avery lo chiese in modo diretto a Erin Miller – in che senso è andato tutto quanto male ? . Erin Miller mangio un altra patatina e poi continuo il suo racconto – eravamo in cucina, stavamo facendo colazione e pochi giorni prima di quel giorno io avevo visto che riuscivo a controllare questo potere e cosi senza indugio feci vedere a mia madre e a mio padre cosa sapevo fare. Mi alzai dalla sedia e presi un piccolo cerchietto che avevo in camera e attorno ci misi dei fiori. I miei genitori invece di dirmi brava e dove hai preso questi poteri, mi hanno guardato come un mostro da abbattere e io sono scappata in camera mia. E poi dalla finestra che è al primo piano me andai al Parco Vittoria visto che dalle foto e dai servizi al telegiornale sapevo che c’ era una piccola casa dove la Principessa Vittoria si riposava dopo aver reso migliore il giardino che si trova in Parco Vittoria. Io arrabbiata come non mai andai li sopratutto per non fare del male a nessuno, sapevo usare i miei poteri e li volevo usare per il bene e alla fine andai in quella piccola casa. Invece di usare i miei poteri per il male restai li a vedere cosa stava facendo la Principessa Vittoria Rosetti e durante il mio cammino avevo buttato il cerchietto che avevo fatto e decorato con i miei poteri. Per puro caso fu quel cerchietto che diede inizio all’ incontro tra me e la Principessa Vittoria. Lei lo prese e dal primo sguardo capì che quei fiori su quel cerchietto erano stati messi con un potere e cosi lei si fermo – chiunque sia qui dentro io non ti farò alcun male. Inoltre ti voglio far capire che io ti accetto per quello che sei. Io rimasi nascosta vicino a quella casa fino a quando non vidi alzarsi al centro del Parco Vittoria un grande girasole e io usci e andai da lei. Andai al centro del Parco Vittoria e lei fece alcuni passi verso di me – ti è piaciuta la mia casa Erin Miller ? . Io restai li immobile e non sapevo che dire e poi dissi – come sai il mio nome Principessa Vittoria ?. Vittoria venne verso di me e mi guardo in faccia – lo so perchè ti vedo quanto ti piace stare dentro al mio parco e so che quando hai ottenuto questi poteri della natura tu hai messo delle rose gialle e mi sono piaciute molto. Lei mi prese per mano e mi porto dentro la casa e non dentro la villa visto che voleva andare dentro per far una bella doccia calda  – perchè sei qui e non a casa tua ? . Lei lo sapeva ma decisi di dirglielo visto che notando dal mio cerchio di fiori a terra, era malridotto e sporco e da li avevo capito che io lo avevo gettato perchè qualcuno l’ aveva vista come un mostro e non come una normale persona che aveva usato i poteri per fare del bene – ho mostrato i miei poteri alla mia famiglia e invece di darmi aiuto, mi hanno guardato come un mostro da abbattere e io sono scappata di casa e li non ci voglio tornare mai più . Adesso non ho posto dove stare. Vittoria si era creata il Parco Vittoria sia per hobby e sia per dare un posto alle persone con poteri un posto dove usare i loro poteri senza essere visti come dei mostri. Alla Principessa Vittoria venne un idea prese uno specchio e mi fece notare che io e lei avevamo molte cose in comune. Lei aveva i capelli rossi e io avevo capelli rossi, lei aveva un neo sul collo e io ho un neo sul collo, lei aveva occhi blu e io ho gli occhi blu. Alla fine lei si avvicino a me – che ne dici se facciamo finta per un pò che sei mia figlia e io ti accetto perchè abbiamo un altra cosa in comune cioè lo stesso potere. Io decisi di accettare e lei si fece una doccia calda e me la fece fare pure a me e mi diede un abito e poi pensammo a una storia. Alla fine lei mi portò alla sua Reggia e li inizio la mia nuova vita. Erin Miller smise di raccontare la sua storia e poi inizio a bere un pò di coca cola e poi mi guardo – il resto ve lo voglio dire più tardi. Adesso non mi sento pronta. Io e Jennifer non volevamo forzare Erin e cosi farla chiudere e cosi anche la mia indagine si sarebbe chiusa.

 

Abigal Hall mi dice cosa è successo alla Casa del Detective

Abigal Hall

E da un po’ di tempo che non vi dico cosa sta succedendo dentro la casa del Detective e non vi posso dire molto per colpa di una maledizione. Rebecca Russo e Valentina Richardson senza dirmi nulla hanno cercato di risolvere un caso e io l’ ho capito solo più tardi quando un giorno io provai ad entrare dentro la Casa del Detective. Io ero li per prendere i miei appunti su mia sorella Alice e la versione alternativa di mia sorella cioè Bloody Mary. Volevo entrare e prendere le prove che io avevo raccolto e cosi poter far vedere a tutti che nostra sorella Alice è divenuta una persona nuova dentro questa dimensione nota come Universing. Ma in un universo alternativo quando gli Osservatori Oscuri le hanno cercato di cancellare la sua memoria e i suoi poteri, tutto è andato storto e lei ha ottenuto i ricordi di una vita che non era sua e adesso lei era divenuta una persona molto orrenda. Quando arrivai li sulla strada che portava alla Casa del Detective notai Abigal Hall nota come la Piccola Fiammiferaia ed era seduta li sugli scalini della casa e io decisi di andare da lei per capire per quale motivo lei non entrava. Con un passo lento e deciso mi avvicinai a lei visto che aveva questa faccia cosi triste e allo stesso tempo molto agitata e cercai di capire cosa le era successo o cosa avevo visto per traumatizzarla cosi tanto– Abigal perché non entri dentro la Casa del Detective. Abigal mi vide e si alzo e venne verso di me velocemente e lo fece per farmi capire subito cosa era successo li dentro – non possiamo entrare visto che Rebecca Russo e Valentina Richardson hanno provato a risolvere un caso e invece hanno fatto arrabbiare una strega cattiva e li ha trasformati in pietra. Abigal Hall era la prima persona ad essere entrata dentro l’ Universing e lo fece per fare in modo che li ci possa essere un equilibrio tra luce e oscurità. Abigal aveva sentito una grande oscurità provenire da questo ed era arrivata per capire cosa è successo li dentro e li ho visto alla porta d’ ingresso Rebecca Russo e Valentina Richardson come delle statue. Io non sapevo cosa era successo, ma Abigal si e quindi io chiesi a lei – usa i tuoi poteri di luce per farmi vedere se li sulla porta di ingresso c’ e un simbolo. Se c’ e allora devo trovare la persona che appartiene a tale congrega e perché ha fatto una cosa del genere. Abigal si mise vicino alla porta e li sulla porta apparì il simbolo di un lupo oscuro e li capì che riguardava una strega molto cattiva e molto pericolosa e che aveva lanciato un antica maledizione. Abigal fece sparire tale simbolo e poi venne da me con un passo lento e deciso e una faccia molto seria – sappiamo tutti e due che significa quel simbolo e quindi noi due dobbiamo unire le forze per combattere questo male. Tutto questo è successo nel 2013, mentre io ero via e stavo risolvendo alcuni casi e nello stesso momento cercavo di salvare vite dai numerosi piani dei Distruttori visto che loro avevano deciso di stare qui e portare caos anche in questa grande dimensione.

Mirror’s Edge Catalyst- I Runner

Sins_of_NeonCity_by_OmeN2501

Nel mondo di Mirror’s Edge Catalyst i Runner corrono per sentirsi vivi, per vedere cosa offre la città e non per distruggere il loro mondo e la loro amata città che adesso se nessuno ferma delle persone diventa solo un vago ricordo dove vivere e dove poter correre . I Runner corrono per restare vivi e per fermare un gruppo di persone note come Novembre Nero che vogliono uccidere Kruger invece di provare a fermarlo senza bombe. Tutti si sono domandanti perchè i Runner e io lo so perchè pure sono un Runner e corro in questo mondo, ma io lo faccio più veloce grazie ai miei poteri. Noi Runner corriamo per un motivo cioè salvare la nostra città, salvare questo mondo non solo da Kruger ma anche da questa organizzazione che dice di parlare in nome dei genitori di Faith Connors, ma lo fa nel modo sbagliato e questo fa credere a Kruger che noi Runner siamo il male. Non importa se diciamo a Kruger che noi Runner corriamo per fermare questo gruppo, oramai lui ci ha visto vicino a queste persone e vicino alle varie esplosioni che sono in ogni parte della città e quindi lui ha già detto che noi siamo parte di Novembre Nero. I Runner corrono per mettere un freno a queste esplosioni e a questo gruppo prima che loro possono radere interamente questa città. Certo essere un Runner è bellissimo visto che corri, salti, fai delle acrobazie incredibili e tutto questo ti fa sentire vivo come non mai. Ma devi stare attento visto che se corri troppo potresti essere messo in trappola o in galera come è successo a Faith. Faith ha corso troppo ed è andata in galera, ma lei esce ed è di nuovo libera e adesso può essere di nuovo una Runner. A quanto pare l’ unica persona che può salvare questo mondo, l’ intera città e fermare Novembre Nero una volta per tutte è Faith. Faith può fermare tutto questo, certo ha bisogno di aiuto ma ce la può fare visto che lei è una Runner e lo è sempre stata. Non importa se lei è stata in prigione oppure no, la sua volontà e la sua voglia di correre non si è mai spezzata. Faith ha preso questa volontà da sua madre che nel passato gli ha fatto vedere un simbolo e quel simbolo poi nel futuro è sul suo braccio.

Palline per l’ albero di natale trovate da Aqua e Pandora

images

Senza il mio aiuto Aqua e Pandora sono al Mercatino dell’ Universing per trovare qualche pallina di natale . Aqua e Pandora videro che li c’ erano molti tipi e tutte erano molte belle visto che tutte avevano la magia intorno e per questo diventavano luminose come non mai . Arrivarono vicino alla prima bancarella e trovare palline per albero di natale di colore verde , rosso , arancione , giallo . Oppure era più belle tipo erano bianche e dentro c’ era un pupazzo all’ interno . Nella prima c’ era Babbo Natale con le sue renne . Poi c’ era un altra in cui c’ era Babbo Natale sopra la sua slitta e con le sue renne che volevano in alto nei cieli . Ma tra tutte quelle che avevano colpito Pandora e Aqua erano delle palline con un simbolo molto semplice e sarebbe a dire quello del ghiaccio . Aqua le prese in mano e le fece vedere a Pandora – che ne dici queste sono perfette per il nostro albero di natale . Pandora si avvicino e vide che erano molto belle e quel simbolo le piacque un sacco – si sono bellissime e sono adatte per il nostro albero di natale . Aqua si chiedeva come mai Pandora ci aveva messo un pò a venire e vide che nell’ altra mano aveva delle zucchero filato in mano . Pandora diede un morso e poi lo fece dare pure ad Aqua visto che era cosa nuova per lei e voleva provare .

 

Il Segreto di Kay Knight

donna-con-una-spada,-guerriera-159366

Visto che la piccola Ada Knight ha il potere dell’ invulnerabilità e questo potere poteva provenire da suo padre o da sua madre visto che i poteri sono ereditari e quindi deve per farlo averli ereditati da uno dei due  . Pensavo che questo potere poteva provenire da sua madre ma mi sbagliavo . Questo potere proviene da suo padre che io e Ada non abbiamo ancora conosciuto . Kay Knight ha il potere del fuoco e non so quando la piccola Ada Knight lo otterrà . Come potete vedere dalla bandana e sotto il guanto . Quelli si li è fatti lei per sopravvivere dentro un posto molto oscuro e dalla aria rarefatta . Visto che lei ha il potere del fuoco ha scoperto che mettendo un simbolo del fuoco sulla bandana e sul braccio poteva restare viva e vegeta .

 

Ottobre mi parla con la telepatia

250px-AidenRender

Prima di andare giù e vantarmi con Ada Knight che avevo scoperto il suo grande segreto cioè il suo primo potere mi fermai visto che Ottobre mi inizio a parlare in modo telepatico – Salve Daniel Saintcall vedo che sei tornato indietro nel tempo e hai fatto bene . L’ unico modo per cercare di capire tutto su Nerissa è il passato . E quello che stai facendo li è molto importante . Cosi facendo non salvi solo la vita di Kay Knight o quella delle altre vittime di Nerissa ma anche Ada Knight . Ottobre resto li a New York a vedere un altro evento e nello stesso tempo stava parlando con me . Io non capivo di cosa parlava Ottobre – spiegati meglio . Vuoi dire che se lei vivrà sarà grazie a me e grazie a quello che dirò a Kay Knight . Ottobre era li che si segnava delle cose nel suo taccuino nero – vedi tra poco Kay Knight dovrà fare quello che deve fare e lo devo fare per salvare la vita di Ada Knight e Karin Knight . Tu nella settimana che inizia tutto . Tra due giorni i demoni iniziano a perseguitarla e tutto inizierà con un oggetto o qualcosa di simile . Non ti posso dire di più ma tu e Ada Knight lo vedrete con i vostro occhi . Prima che gli potessi chiedere di più Ottobre aveva già chiuso il contatto telepatico e se ne era andato . Lui mi poteva dare informazioni ma mi aveva già detto troppo e di più non mi poteva dire .

Aspetto del Sigillo di Akanar

10346284_10205379127863081_5511091913278223727_n

Akanar era una grande entità molto rispettata in ogni tempo , spazio , mondo , universo e galassia . Tutti sapevano chi era e che solo i più forti lo potevano sconfiggere . Ogni volta che un nemico provava a ucciderlo lui lo batteva in un modo unico che nessuno sapeva e sarebbe a dire trasformarsi in un grande drago che poteva parlare e riusciva a usare tutti i poteri che esistevano . Akanar lo sapeva fare e cosi uccideva i suoi nemici . Un giorno un nemico vide un simbolo sul petto del drago . Era un drago che mangiava la sua coda . Tutti alla fine capirono che il simbolo di Akanar . Era un modo per dire a tutti che i suoi amici erano al sicuro invece i suoi nemici non lo erano e che si dovevano guardare le spalle perché lui prima o poi li avrebbe uccisi . Io con Ada Knight vidi per secondo il suo simbolo . Era un modo per dire non solo a me ma anche ai Dominatore di Poteri rimasti vivi e vegeti “ io sono vivo e vegeto . I Distruttori per uccidermi devono sudare sette camice . Devono distruggere l’ intera Galassia prima di trasformare pure me Akanar il Drago in polvere “ . Ada vide il simbolo di Akanar ed era bellissimo . Akanar lo faceva con i suoi poteri e poi se ne andava via da li . Una volta lasciato il suo simbolo se ne andava da li . Tutti i nemici avevano paura di lui e gli amici invece non vedevano l’ ora di vederlo tornare li e fermare i criminali che volevano distruggere il loro mondo o la loro città . Akanar usava quel simbolo per vedere quello che succedeva li in quel mondo . Era un modo per avere una completa visione della situazione sulla superficie del pianeta ma anche dentro al villaggio .

 

Jessica ferma Roberta

donne-fantasy-7

Jessica e Roberta erano andati in aula per seguire Religione . In quell’ ora Roberta che era seduta vicino a Jessica era divenuta una persona ossessiva e pronta a tutto per di vedere quel potere . Roberta lo voleva vedere e non si sarebbe fermata davanti a nulla . Roberta era cattiva e si avvicino a Jessica con il banco e poi le sussurro all’ orecchio – e meglio se dopo mi fai vedere il tuo potere oppure me lo mostrerai dolorante come non mai . E meglio se non ti tiri indietro adesso oppure ti picchio a sangue e tu non resisterai al dolore . Jessica fece alzare la mano a Roberta e andarono insieme in bagno . Jessica entro per prima e poi entro Roberta . Tutti videro che noi loro occhi non c’ era amicizia ma solo rabbia e quindi tra poco tra loro ci sarebbe stato uno scontro molto duro e molto avvincente e solo una di loro avrebbe vinto . Jessica mise all’ angolo Roberta – ti ho detto che te lo faccio vedere ma basta non me lo devi più chiedere . Se me lo chiedi di nuovo non te lo mostro più e non siamo più amiche . Roberta era li all’ angolo – se la nostra amicizia si rompe tu non sai cosa ti succede . Se tu la rompi noi ti mettiamo un simbolo sul petto per farti capire che sei stata una cattiva sorella e tutti quanti lo vedranno nella scuola . Se ti fai mettere quel simbolo tu perderai la tua reputazione scolastica . Jessica allora lascio andare Roberta che li all’ angolo del muro – non lo farò ma tu non lo devi più chiedere . Jessica si mise la mano sul cuore – giuro come tua sorella maggiore che dopo la lezione di religione io ti mostro il mio secondo potere . Adesso che ho fatto questo giuramento lo mantengo . Adesso però torniamo in classe oppure il Professore si chiede cosa stiamo facendo in bagno .

 

Zane Taylor

reddick-lance-fringe-season-2

Zane Taylor quando era in auto con Serena Rossi e ascoltava un pò di musica inizio a pensare a quel tatuaggio e cercava di ricordarsi dove lo aveva visto . Zane aveva viaggiato molto nel tempo , nello spazio , nei mondi e negli universi e aveva visitato anche posti molto strani come il Nexus . Alla fine se lo ricordo cosa era . Cioè un simbolo di protezione di Arella . Per la precisione il simbolo perduto di Arella . Arella nella lotta contro Abbadon aveva perso il suo simbolo di speranza e per trovarlo ci aveva messo un sacco di tempo ma lo trovo solo grazie ad Abbadon . Zane se lo ricordava molto bene perchè il giorno in cui Arella stava quasi per vincere contro Abbadon era li ad aiutarla ma non ce la fece perchè lui a quel tempo non era cosi forte e Abbadon aveva attorno a se un sacco di tenebra e questo gli dava un sacco di potere . Zane abbasso la voce della radio – vedo che pure tu sei stata al Nexus . Come sta Arella ? . Serena spense la radio e l’ aria dentro l’ auto si fece fredda – come sai che sono arrivata da li ? . Zane supero un auto – l’ ho capito dal tatuaggio . Il giorno in cui Arella ha perso quel simbolo di speranza c’ ero pure io . Ho cercato di aiutarla a fermare il piano di Abbadon ma lui era troppo forte . Ma poi ho saputo che il Nexus e tornato a essere grande come prima e pieno di luci . Serena sapeva che Zane aveva ragione – si hai ragione vengo da li e Arella sta bene . Sprizza di energia da tutti i pori . Serena aveva capito che Zane stava scoprendo un pò di cose su di lei – per il momento non voglio parlare di me . Per il momento voglio cercare un lavoro ben retribuito e che mi aiuti ad avere sicurezza in me e nei miei poteri . Zane non le fece la proposta di lavorare per lui perchè prima le doveva fare il Test e poi vedere di che questa è fatta questa Criminologa .

 

Aspetto della Morte

10473737_10205216258951460_2743125004286534281_n

La Morte ha davvero molti aspetti ma quello più conosciuto e quello che ha usato molto di più degli altri in tutti i suoi secoli di vita andando tra la luce e l’ ombra e davvero molto pauroso . Lui ha un mantello molto vecchio . Lui ha l’ avuto il giorno in cui è nato tutto . Lui è nato da un sacrificio di sangue . Delle persone avevano il libro della morte . Hanno preso una donna incinta e hanno dato il suo sangue al libro dei morti e da li e nata la morte . Io per il momento so solo il riassunto della scena e me lo ha detto Ottobre ma dopo si è zittito e non mi ha detto nulla  . Sto cercando un modo per entrare li dentro . La scena è ben sorvegliata dagli Osservatori e sanno che io se entrassi li proverei a salvare quella donna dal sacrificio di sangue e per questo non mi fanno entrare . Pure ad Ada Knight e successo . Sanno che pure lei prova a fare quello che voglio fare io . Vi starete chiedendo perchè ha delle carte in mano e tutte hanno un simbolo e insieme a quello del teschio . Adesso ve ne parlo di queste . Possiamo dire che è il suo modo per mandare messaggi e per dire a persone come me che posso fare tutto il possibile ma io posso solo allungare la partita e niente altro . Quelle sono le fatidiche Carte della Morte .

 

 

ioinviaggiodue

ci guadagno il colore del grano...

Mile Sweet Diary

diario semiserio di una aspirante pasticcera

Illustra.

magazine

ORME SVELATE

la condivisione del dolore è un dono di amore da parte di chi lo fa e di chi lo riceve

Wikinerd

NERD e dintorni ;)

ioinviaggio

Piego e ripiego la mappa del tuo Infinito in un origami d’amore

Evaporata

Non voglio sognare, voglio dormire.

Racconti ondivaghi che alla fine parlano sempre di amore

“Ships are safe in a harbour, but that’s not what ships are made for”

VOLO SOLO PER TE

Io e la mia vita...sul mio blog troverai parole che in questi angoli di paradiso potranno rasserenarti e regalarti se vorrai un momento di dolcezza..E se vorrai lasciarmi un commento sara' gradito da parte mia

Piccole Storie d'Amore

Vivo i giorni nella solitudine

NON SOLO MODA

La moda, uno strumento per essere positiva, negativa , simpatica, antipatica...semplicente TU

la musica è un luogo

Ogni pensiero risuona come una canzone.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: