Parlo a Pandora dei suoi ricordi

13/11/2011

Già da un po di tempo mi chiedevo se i ricordi di problemi avevano un problema nel senso che lei non ce li avesse tutti quanti nel senso che alcuni suoi ricordi erano scomparsi e questo era una faccenda molto importante visto che per capire come controllare i suoi poteri e sopratutto capire cosa fosse successo dentro al Vaso noi dovevamo sapere sopratutto il passato. Io andai con calma in camera di Pandora e lei stava studiando con Cortana le varie informazioni sulla Terra per fare in modo che quando le andrà a scuola o va in un posto sembra una normale persona o una normale studentessa. Pandora si fermo un attimo e mi li davanti alla porta con un espressione molto seria e che le fece capire che stava succedendo qualcosa di molto brutto e cosi lei si mise sul letto per ascoltare quello che le avevo da dire. Io presi la sedia di Pandora e mi misi vicino al suo letto e con quella faccia seria – c’ e un problema nei tuoi ricordi. Sembra che tu abbia perso alcuni dei tuoi ricordi ed è successo per colpa di quel piccolo incidente successo durante il tuo arrivare nelle Rive del Mar Egeo. Quando sei arrivata li sei quasi morta e io ho dovuto buttarti fuori l’ acqua dai polmoni ma questo ha provocato un problema nei tuoi ricordi e quindi alcuni sono scomparsi. Pandora ascolto questo mio discorso e con calma e guardandomi in faccia per capire se c’ era una soluzione a tale problema – c’ e un modo per risolvere questo problema oppure è del tutto irreversibile e quindi io quei ricordi li ho persi per sempre. Io stavo già vedendo le varie situazioni per vedere in quale modo si poteva risolvere ma poi lessi la mente di Pandora e notai della polvere gialla attorno ai ricordi di Pandora e quella è la firma di Morfeo, il Dio dei Sogni. Smisi per un attimo di leggere la mente di Pandora visto che volevo un informazione da lei per capire se lui poteva essere un alleato oppure era proprio lui a distruggere i ricordi di Pandora e adesso era li per completare il lavoro. Io guardai Pandora in faccia e le chiesi se aveva fatto arrabbiare Morfeo o se pure lui era stato un pericolo durante lo scontro tra gli dei dell’ Olimpo e Kratos – Morfeo in passato ti ha dato una mano oppure no ?. Pandora non mise molto a dirmi la verità – in verità lui mi ha dato un aiuto per fare in modo che io anche nei miei sogni non pensassi sempre al Vaso. Lui e Venere mi hanno fatto distrarre per fare in modo che io non avessi incubi di giorno e di notte. Poi fu lei a chiedermi cosa centrasse Morfeo con la faccenda dei suoi ricordi – cosa c’ entra Morfeo con i miei ricordi ?. Io allora le risposi con calma e con una faccia tranquilla e felice – hai fatto molto bene in passato a trattare bene Morfeo visto che lui adesso ti sta dando una mano a recupare i tuoi ricordi non solo quelli che hai perduto ma tutti, purtroppo questo problema si risolve solo con il tempo e noi non sappiamo quanti ricordi ci sono li dentro.

Curiosità sugli Incubi di Pandora

Pandora da quando era tornata in vita aveva perso alcuni suoi ricordi per lo più gli ultimi momenti del suo tempo dentro il Monte Olimpo e quindi non si ricordava se in quello scontro aveva vinto Kratos oppure aveva perso. Visto che se non lo ricordava ogni volta che aveva tempo libero e che io non le spiegavo le cose della Terra lei pensava a Kratos e a cosa gli fosse successo. Alcune notti lei aveva degli incubi ma i suoi rispetto a quelli degli altri prendevano vita e trasformavano la sua stanza nel mondo dell’ incubo e lei stava li impotente e non poteva fare nulla per cambiare tale situazione. Ma fu grazie a questi incubi che Pandora e Sarah la Fenice Rossa si incontrarono ma successe dopo il terzo incubo e poi le fece capire come imparare a controllare la paura e cosi se vedeva qualcosa li poteva imprigionare dentro la sua mente o usare la sua mente per capire le fosse successo in passato, dopotutto il grande e possente mondo dei sogni è un altro modo per viaggiare tra le varie realtà e quindi se noi abbiamo dimenticato qualcosa grazie a noi noi possiamo ricordare sia momenti che non ricordiamo e anche nuove situazioni che sono successe o che devono ancora succedere. Il primo incubo di Pandora fu davvero terrificante e dopo Pandora grido cosi forte e io ero sveglio e le feci compagnia fino a quando non si addormentò di nuovo. Me lo aveva raccontato e la vista non era stata per niente bella. Vedete essere di fronte alle porte del Monte Olimpo e vedere vostro Zio Kratos li sopra come monito per dire ” Chi sfida gli dei dell’ Olimpo e Zeus farà la stessa fine ” . Io mi ero messo vicino a lei – e stato solo un brutto sogno e io ho già controllato le porte del Monte Olimpo. Il secondo incubo fu riguardate le Rive del Mar Egeo visto che l’ unico ricordo di Kratos era li e glielo avevo detto visto che Pandora meritava di saperlo e lei allora sapeva che quel pieno era zeppo di eventi visto che il vaso di Pandora era stata usato una volta li per dare una mano a Kratos e cosi vincere contro Ares. Ma Pandora grazie alle mie conoscenze e grazie all’ aiuto di Cortana aveva saputo che le onde che si muovono dentro questo imponente mare sono cosi potenti e quindi aveva pensato che Kratos potesse essere affogato per colpa di tale forza. All’ inizio pensai pure io una cosa del genere e questo generò il secondo incubo di Pandora e lei vedeva Kratos che perdeva le forze e moriva li sotto assieme a tante persone che hanno tentato di solcare tale mare e sono morti per colpa dei mostri e per colpa delle grandi onde che hanno danneggiato le barche. Il giorno dopo le mi racconto il suo incubo, io la sera precedente mi ricordai che tra i vari numerosi poteri di Kratos c’ era quello di nuotare sott’acqua senza alcun problema visto che lui tra le sue avventure ha preso Il Tridente di Poseidone e cosi lui non può morire la sopra. Il terzo incubo invece fu davvero terribile e ne parlò solo con Sarah la Fenice Rossa visto che lei in quei momenti quando era da me si era ricordata un fatto importante cioè che nel Monte Olimpo non c’ era più Atena la sua sorella gemella nota come Destronema ma aveva detto a sua sorella -adesso che tu sei morta io posso diventare te senza alcun minimo problema,u pensavi di poterti fidare di Kratos e invece hai sbagliato, il tuo problema è che hai avuto troppa fiducia in questi esseri umani. Il terzo incubo era la verità cioè il momento in cui Kratos in aveva già capito che la persona con stava parlando non era Atena ma sua sorella gemella, Kratos non lo sapeva ma lo aveva capito in qualche maniera . Grazie a quell’ incubo ricordo maggior parte dei ricordi di Pandora era tornati. Sarah la Fenice Rossa stava venendo da me in quel momento e mentre passo usci Pandora di corsa e loro si incontrarono sbattendo uno contro l’ altro. Pandora si mise in piede e vide questo essere cosi bello e pensava che stava sognando – Ciao piccolina io sono Sarah la madrina di Daniel. Pandora diede la mano a Sarah – io sono Pandora e adesso mi ricordato una cosa importante e stavo andando giusto da Daniel. Durante il tragitto Pandora disse tutto a Sarah e le fece capir che il pericolo dentro al Monte Olimpo era grave. Sarah la portò da me e nel frattempo le disse – se hai un incubo utilizza la tua mente per sconfiggerlo dopotutto siamo nella tua mente.

Lisa diventa Annie Prince

Lisa

Lisa aveva troppa paura di tornare a casa dai suoi genitori visto che loro avevano pensato che lei era pazza e che non aveva voluto dire la verità. Lisa non voleva farsi trovare per nulla al mondo e cosi decise di cambiarsi colore dei capelli e di cambiare nome e cognome. Prima trovo una donna di nome Janice Prince che la vide li seduta su una panchina tutta sola. Janice si avvicino a lei con calma – tesoro hai perso la tua mamma ?. Lisa guardo la donna negli occhi – no, lei mi doveva accompagnare a farmi i capelli e invece mi ha dato buca. Ci vorrei andare perché ne ho bisogno. Janice ci stava andando pure del parrucchiere e cosi decise di portare Lisa con lei. Lisa aveva dato inizio al suo grande piano per cambiare identità e diventare Annie Prince. Non voleva vivere con questa donna, lei voleva solo farsi dare una mano a cambiare colore di capelli e grazie a questa cosa poteva trovare una donna che aveva un cognome diverso dal suo e cosi poteva dare inizio alla sua nuova vita li a Milano. Una volta entrati dal parrucchiere Lisa cambio il suo colore di capelli dal rosso fuoco al colore bianco e poi se ne andò via facendo finta che aveva ricevuto una telefonata da sua madre. Prima di andare via da li lascio un messaggio per Janice e diceva “ mi dispiace se me ne sono andata, ma io sono scappata di casa e non voglio essere presa. La mia famiglia mi ha fatto qualcosa di orribile, cioè ha manipolato i miei ricordi o qualcosa del genere. Adesso io non so se sono Lisa o se sono qualcuno altro. Adesso devo fare un viaggio per capire chi sono e sopratutto cosa sono. Mi dispiace ancora Lisa. Lisa se ne andò via da li lasciando quel biglietto e Janice capì che Lisa stava piangendo quando lo scrisse visto che la parte di sopra era un po’ bagnata ma non troppo. Lisa aveva usato Janice per diventare una nuova persona e cosi lei non sarebbe mai stata presa dai genitori e dalla polizia. Lei aveva usato Janice Prince, per essere Annie Prince e cosi lei poteva andare in giro con questo alter-ego senza farsi prendere. Lisa dentro al suo parrucchiere si era messa a pensare alla sua nuova storia, al suo nuovo compleanno, cosa avevano fatto i suoi genitori. Cioè li dentro non solo si cambio colore di capelli, ma si rese un altra persona e cosi diventò Annie Prince. Lisa aveva deciso di usare il parrucchiere per essere un altra persona e cosi scomparire nel nulla. Adesso lei poteva andare in giro senza alcun problema e senza farsi trovare da nessuno. Lisa li dentro aveva deciso di tagliare i ponti con la sua vecchia vita visto che la sua famiglia erano stati dei mostri e invece di crederle e di darle aiuto le hanno detto solo alzando la voce – basta con queste fandonie. Tu non hai la magia e sei solo una pazza. Smettila di dire queste follie, sembri una pazza e non mia figlia. Lisa aveva visto che poi l’ avevano portata da uno strizzacervelli e la sua diventò normale di nuovo, ma i suoi sogni no. Quelli divennero incubi e lei ogni sera ricordava quell’ evento che aveva dimenticato. Lisa si era scocciata di non potersi confidare con la sua famiglia e cosi scappo via e nel farlo imbocco la strada per diventare Annie Prince.

Viaggio nel mondo di Dreams

Sins_of_NeonCity_by_OmeN2501

Quando viaggi in un nuovo mondo non sai mai cosa aspettarti. Ad esempio vai in un mondo e li vedi in un posto uno spaventapasseri e per qualcuno sembra una cosa normale, ma appena si fa sera per i bambini o per un altra persona sembra la cosa più brutta di tutto il mondo e quindi il mondo si trasforma e diventa un horror. Ma nel mondo in cui sono non è horror cioè non proprio tutto, ma solo un mondo e per quell’ uomo il mondo si è trasformato in un vero e proprio orrendo mondo in cui la sua felicità  e quella delle altre persone si è spenta fino a quando i fumi di portano morte e paura non spariscono. Una volta li dentro con Ada Knight, Pandora e Aqua abbiamo visto su un muro un murales che rappresentava alcuni dei personaggi in questo mondo, però erano sfocati i loro volti forse perchè loro erano lontani e noi non li potevamo vedere da qui

Andando nei mondi di questo mondo noi siamo andati in un posto dove un uomo aveva visto con i suoi occhi persone che si uccidevano. Lui era l’ unico rimasto e vedeva con i suoi occhi che in quel luogo era rimasta solo una cosa cioè niente apparte il fumo che era li in quelle città e ci faceva capire che li non c’ era più nessuno di vivo

In un altro mondo noi vedemmo dei fiori dipinti su un muro e l’ ultimo era fatto molto bene e una strana luce era andata su esso e cosi sembrava un fiore magico. Da li potevamo capire che tale mondo lo aveva fatto una bambina e che ama molto i fiori

Una volta visto quella piccola parte di quel mondo, noi cercammo di andare a vedere un altra parte di questo mondo ma l’ unica cosa che noi potemmo vedere di quel nuovo sogno o mondo fu l’ immagina di un marinaio e sembrava Braccio di Ferro

Prima di apparire a noi con questa forma un pò sfocata, noi prima non lo vedevamo prima visto che era ricoperto da una energia viola ed era su una barca e stava fumando la sua pipa mentre pilotava la nave

Poi tornammo a vedere se c’ era qualcosa di nuovo e li attraverso una bella nuvola vedemmo che la bambina aveva usato una creatura molto carina per fare un cuore molto bello e li ci aveva messo uno sfondo rosa

Nei sogni si può fare tutto e una persona ha usato tutta la sua fantasia per creare questo bellissimo quadro. Forse la persona che ha fatto questo quadro lo ha visto lui stesso e ha deciso di portare questa immagine in tutto il mondo e cosi tutti lo potessero vedere.

Ogni persona sa creare non solo sogni grandi piccoli e come avete visto, alcuni hanno creato cuori e alcuni hanno creato quadri e altre persone invece se si impegnano davvero molto possono creare mondi e anche avventure.

Quando siamo entrati in questo mondo, noi abbiamo dovuto volare visto che qui si deve fare cosi se uno vuole entrare in uno degli infiniti sogni che ci sono in questo mondo.

Una volta entrati nel primo sogno abbiamo sentito questo pianista che suonava molto bene e lui non se ne accorse nemmeno che li c’ era un piccolo corvo che stava li fermo sul pianoforte

Qui dentro si può creare anche un mondo fatto di dolci e tutti quanti noi ogni tanto vorremmo visitare un mondo del genere. E un bambino ha creato questo mondo nel suo sogno

Aspetto del Taccuino di Jessica Fermont

Jessica Devis aveva affrontato l’ incubo che faceva da quando i suoi genitori erano stati rapiti dagli alieni noti come Zygons , me nel tempo e nello spazio loro sono noti come gli Inflitratori Oscuri visto che nessuno sa come operano , nessuno come agiscono e nessuno sa cosa fanno per dare inizio alla vittoria della loro specie . Una volta fatto queste si fece con calma una bella passeggiata a Londra per vedere come era la città , cosa poteva offrire questa grande città , ma lo fece anche perchè aveva una grande fame visto che metteva cibo da un pò . Ma era uscita anche per fare un altra cosa e questa era molto importante per lei cioè doveva prendere un taccuino della Moleskine e cosi poteva dare inizio alla sua nuova vita .Grazie a tale taccuino poteva dare inizio alla sua nuova identità nota come Jessica Fermont e cosi lei poteva avere una scusa per la scomparsa dei suoi genitori e per il fatto che era qui a Londra tutta sola . Jessica sapeva che la polizia non avrebbe mai creduto a una ragazzina che diceva che la sua famiglia era stata rapita dagli alieni , anzi avrebbe preso tale cosa come un modo per non tornare a casa . Ma invece grazie a questa cosa lei poteva diventare una persona nuova , poteva dare inizio a un nuovo look e cosi far uscire non solo dalla sua immaginazione ma anche dalla sua mente una parte di se completamente nuova e cosi diventare più forte e non piangere se una situazione sarebbe divenuta impossibile . Jessica prese questo taccuino per scriverci pagine e pagine della sua nuova vita e poi avrebbe fatto una cosa cioè le avrebbe bruciate per fare in modo che le altre persone o gli Zygons capiscono cosa lei ha fatto e cosa sta cercando di fare dentro quella camera di albergo .

Jessica Fermont inizia ad avere gli incubi

12240337_10208153045769295_3394905233030668582_o

Jessica Fermont da quando era a Londra aveva iniziato una nuova vita e si era scelto un nuovo cognome e una nuova storia cioè non aveva detto che i suoi genitori erano stati presi dagli alieni , ma che erano scappati perché avevano debiti e cosi erano andati in giro per il mondo e non volevano mettere in pericolo lei e i loro soldi . Jessica Fermont una volta arrivata a Londra era andata in un albero e li ci era rimasta fino a quando non si calmo e cerco di capire che fare e come nascondersi dagli Zygons . Visto che loro grazie all’ oscurità non avevano visto bene in faccia Jessica , ma nel sogno che aveva fatto un dopo essersi messa a letto lei aveva visti questi alieni noti come Zygons e lei poi si sveglio . Jessica una volta li a Londra inizio ad avere incubi molto profondi e molto oscuri e nessuno la poteva aiutare visto che se avrebbe detto la sua storia a qualcuno non sarebbe stata per niente creduta da nessuno visto che li non ci sono prove . Jessica una volta sceglia per colpa di quell’ incubo decise di uscire e di andare a prendere un quaderno e due penne e lo fece per dare inizio alla sua nuova identità . Lei sapeva che la storia che i suoi genitori erano in viaggio intorno al mondo non avrebbe funzionato ancora per molto tempo e cosi decise di prendere un quaderno e due penne e cosi una volta scritto , lei si sarebbe messa sul letto e a voce alta o mentalmente si sarebbe messa a memorizzare quello che c’ era scritto li sopra e non solo una volta . Ma quello che voleva fare Jessica era fare in modo che lei lo sapeva benissimo senza nemmeno guardare e cosi tutti le potevano credere e cosi lei poteva dare inizio alla nuova Jessica cioè Jessica Fermont . Jessica voleva cambiare non solo il suo aspetto fisico ma anche la sua personalità e la sua identità e cosi grazie a tale gesti lei poteva avere una vita normale come tutti gli altri e poi poteva smettere di avere incubi . Per adesso lei quando dormiva aveva lo stesso incubo cioè lei era in macchina con i suoi genitori , la macchina si fermo e lei vide i suoi genitori scendere e sparire in quella grande e profonda oscurità e poi vide quelle grandi e creature rosse come il fuoco davanti a loro e poi dopo aver visto questo Jessica si svegliava e sudava davvero molto . Jessica aveva deciso di farlo visto che quegli incubi non le davano la possibilità di ragionare con lucidità e con grande calma e cosi lei poteva uccidersi da sola e cosi non avrebbe mai potuto incontrare Federica Arcieri e dare inizio alla loro grande amicizia non solo li a Londra ma anche in Italia e nel resto del mondo . Jessica decise di farlo non solo per lei ma anche per i suoi genitori cioè poteva avere una nuova identità e cosi usare quella per capire che i suoi genitori erano vivi e vegeti e cosi la speranza di rivederli si sarebbe riaccesa dentro di lei . Jessica inizio ad avere questo incubo quando arrivo a Londra tutta sola e spaventata e lei non sapeva a chi chiedere . Jessica era da sola e dentro una grande città e non sapeva che fare visto che non sapeva cosa potevano quelle creature e quindi lei aveva molto paura di essere toccata dagli altri e cosi decise di muoversi con cautela in ogni posto dove andava .

Gli occhi di Faith

Per essere una grande Runnes non ci vuole solo un fisico ben allenato o uno scopo per farti fare quei salti e così andare in avanti e trovare amici o persone che ti aiutano a fare il tuo grande piano. Per essere una grande runner ci vogliono pure degli occhi ben allenati , occhi che ti permettono di capire in un secondo o appena entri dentro una stanza cosa sta succedendo e così capire se scappare o oppure trovare una via di fuga o un riparo perché hai capito che sei finita in una grande trappola. Faith Connors è divenuta una grande runner perché ha un fisico molto ben allenato e degli occhi ben allenati. Gli occhi di Faith sono stato un modo per capire che il posto dove erano un posto oscuro, un posto dove nessun bambino o bambina vorrebbe stare. Faith capì che quel posto era un posto pieno di buio e pieno di persone simili a dei mostri che erano pronti a fare del loro peggio per rendere il mondo un posto bello e senza alcun crimine. Ma nel farlo stavano facendo diventare la loro città un posto dove nessuno era libero di fare quello che voleva. Per colpa di quelle persone Faith uso i suoi occhi e capi che quello non era il posto giusto per lei e sua sorella Kate . Faith aveva usato i suoi occhi per salvare la sua vita e cosi essere la Faith del futuro cime la mia amica e la mia maestra nell’ arte del parkour. Faith grazie ai suoi occhi aveva visto che il palazzo dove erano era un posto dove tutti erano tristi e dove nessuno rideva e dove c’ era solo morte certa . Faith grazie ai suoi occhi capì che il posto non era sicuro ed era un posto dove nessuno ci voleva restare. Grazie ai suoi occhi capì che le persone che erano li dentro avevano lo stesso sguardo e lo stesso pensiero cioè “ voglio uscire da questo posto e vivere la mia vita lontano da qui” . Tutti volevano uscire da quel posto , scappare da questa città anche se si poteva chiamare ancora città e vivere la loro vita in altri posti. Faith aveva 9 anni ma grazie ai suoi occhi aveva capito che la città che conosceva era morta e adesso stava risorgendo sotto il governo di un molto oscuro. Faith con i suoi occhi aveva visto cose che nessuna bambina dovrebbe vedere. Vide dolore, sofferenza, rabbia e sopratutto morte. Una bambina di 9 anni dovrebbe stare li fuori, giocare con gli amici , divertirsi e sognare un mondo migliore o il suo lavoro del futuro. Ma per colpa di un uomo che voleva governare il mondo attraverso le corporazione Faith e Kate non potevano essere delle normali bambini felici e con i loro genitori. Gli occhi di Faith erano un concentrato di rabbia , dolore , sofferenza , felicità e morte. A vedere quelle cose aveva avuto un modo per guardare il mondo con occhi nuovi e riusci a studiare le persone in un attimo. Faith in quel posto aveva avuto l’ occasione di avere un comportamento da persona adulta e lo ottenne per salvare se stessa e salvare sua sorella Kate. Faith aveva capito che non poteva salvare i suoi genitori visto che per tutto il tempo in cui era li dentro non li aveva visti per niente al mondo. Faith capì che dovevano essere morti oppure erano stati rinchiusi dentro a delle carceri per le loro idee cioè la città non deve essere governata dalle corporazioni e se succede il mondo va in rovina. Se io dicessi in faccia queste cose a una persona , mi direbbe non è vero. Invece è vero e adesso vi dico perché io e Faith la vediamo cosi perché noi l’ abbiamo visto una volta quando eravamo in centro e stavamo vedendo un palazzo in fiamme. Io e Faith eravamo li sul tetto di un palazzo e ci fu un esplosione , Faith non mi fece intervenire fino a quando non avveniva un fatto. Cioè le guardie bianche non si misero a salvare dei bambini e delle persone li dentro, ma un grassone della finanza e lasciarono gli altri a marcire nel fuoco. Faith mi fece vedere cosa aveva visto lei quando aveva 9, cioè mi fece vedere il suo mondo e sopratutto mi fece vedere come era divenuto quel mondo. Grazie a me un sacco di persone furono salve ma anche grazie a Faith. Faith mi aveva fatto vedere che il mondo, cioè il suo mondo cioè Mirror’s Edge Catalyst era divenuto un posto dove c’ era solo oscurità e la luce e la libertà erano solo un vago ricordo dentro la mente delle persone. Nel mio mondo c’è luce e ce la libertà , ma qui sono sotto un grande strato di oscurità e io voglio aiutare Faith a fare qualcosa. Prima non avevo una visione chiara di quello che stava succedendo dentro al mondo della mia amica Faith. Tra vedere e parlare c’ e una grande distanza e nel vedere una cosa con i propri occhi ti fa capire davvero una cosa più che sentirla. Adesso che io visto quello che ha visto Faith e Kate quando aveva solo 9 e 8 anni, ho deciso davvero di fare qualcosa cioè dobbiamo riportare il mondo come era un tempo oppure le persone del mondo di Mirror’s Edge Catalyst non hanno più un futuro , ma vivono in un mondo dove se pensano con la propria testa allora sono visti come dei criminali e devono essere messi in galera e non devono più vedere la luce del sole o i loro cari per non farli pensare come loro. Faith quando aveva 9 anni dai primi giorni e fino a quando ha tentato la fuga senza Kate, ha visto tutto questo e adesso grazie ai suoi occhi lo ricorda perché lo vuole far capire pure agli altri e cosi forse può trovare qualcuno che l’ aiuti a riportare il mondo come era un tempo e rendere questa città , una vera città dove tutti fanno quello che vogliono e quando lo vogliono.

Aspetto della Porta dei Sogni

Morfeo quando deve viaggiare da un sogno a un altro lui utilizza una porta bianca che si trova su una spiaggia . Questa porta si trova in Messico e lui la usa per viaggiare da un mondo a un altro . Morfeo nel suo mondo ha fatto in modo che lui sia in Messico un luogo molto bello , caldo e con una spiaggia davvero incredibile dove fare surf ma anche fare tutto quello che vuoi tu . Nessuno può vedere quella porta bianca apparte Morfeo visto che è il suo modo per uscire da quel sogno . Solo lui la può vedere . Se Morfeo te la fa vedere cerca di farla sembrare più vicino a una porta normale e non a una porta per andare in un altra parte . Cioè ti fa vedere la porta bianca aperta ma non ti fa vedere cosa c’ e dall’ altra parte . E secondo me è meglio se lo fa visto che dall’ altra parte ci potrebbe essere l’ incubo di una dolce bambina di 12 anni o di peggio cioè una trappola degli Incubus .

 

 

Sarah la Fenice Rossa mi mostra un Granchio dei Sogni

fenice10

Una volta che avevo tolto dalla mia bocca quel brutto sapore salimmo sopra la montagna che era molto imponente diciamo 270 metri e solo chi ama il pericolo ci va li . Quella zona è molto pericolosa per la montagna visto che se cadi da quella altezza muori sicuramente ma tutti stanno attenti sopratutto per i Granchi del Sogno visto che se uno ti prende usa un liquido che si trova dentro di loro per distruggerti il cervello e tu non lo sai nemmeno visto che una volta che ti hanno presa e sono messi sulla tua sogni tu ritrovi dentro un sogno e per colpa dei Granchi del Sogni sono morte 25 persone ma fino a quando con me c’e Sarah la Fenice Rossa non mi può succedere nulla di male . Era altissima e molto pericolosa ma li con me c’ era Sarah la Fenice Rossa e quindi se cadevo mi prendeva lei subito e cosi potevamo andare in un posto meno pericoloso e più sicuro per tutti e due . Una volta andati verso la zona ovest della montagna Sarah vide per prima delle rocce che erano rotte e grazie agli occhi della fenice vide un Granchio del Sogno . Era orribile e per il momento stava li fermo immobile e non aveva aperto le sue fauci e aveva fatto uscire quella bava che hai sulla tua mano una volta che ti ha attaccato da molto vicino . Io andai li vicino a Sarah e lei mi fece fermare li vicino a lei – adesso stai fermo qui . Non ti muovere e non pensare a loro . Perchè se pensi a loro e se respiri loro vengono qui. Io feci come diceva Sarah visto che io capì che lei li aveva già affrontati e per questo era meglio darle ascolto . Io usai gli occhi della fenice e vidi quello che vedeva la mia madrina e quello che vedevo era spaventoso . Questi mostri sembravano delle conchiglie nero ed erano davvero orribili e non ci pensavo nemmeno ad avere la testa unita con una di quelle creature e lo avrei fatto solo se dovevo salvare qualcuno . Sarah vedeva che io ero li fermo e vedevo quei mostri sotto quelle rocce che erano un pò innevate – vedi quello è un Granchio dei Sogni . Per il momento non fa nulla visto che sta dormendo . Ma se non fai come ti dico lui arriva da te e la tua testa e quella creature sarete una cosa unica . Io la guardai negli occhi – se sai queste cose significa che li hai già sconfitti una volta . Sarah la Fenice Rossa vide che io ero divenuto curioso su questo argomento – si li ho sconfitti lo scorso Natale quando ero a Parigi .

Serena Rossi e Zane Taylor cercano di aiutano Welma Stuart

Wiki-background

Serena Rossi era brava anche in medicina visto che sua madre era un infermiera e davvero molto brava e molto socievole e per questo tutti nell’ Ospedale dove lavora le vogliono tutti bene . Serena aveva imparato da lei che se non dormi molto oppure non dormi affatto i tuoi occhi diventano rossi e invece di avere sogni hai degli incubi spaventosi . Ma se non dormi proprio allora la situazione e molto peggiore visto che se non dormi non riesci a distinguere tra realtà e immaginazione . Serena aveva visto gli occhi di Welma Stuart e tutto attorno erano rossi come il fuoco ed era molto male . Cosi si mosse subito e andò a parlare con Zane Taylor . Zane era impegnano a completare dei fascicoli e vide arriva dalla porte Serena in tutta corsa – che posso fare per te ? . Serena si calmo – per me non può fare nulla ma per Welma si . Credo che la sua famiglia non la faccia dormire e invece la faccia vendere il suo corpo . Zane era li sulla sedia e iniziava a capire tutto e capì che quello che aveva Welma non era visioni ma erano cose del passato che lei aveva dimenticato – io ho visto quando uno ha delle visione e Welma non le ha avute ma è stata manipolata o qualcuno l’ ha ipotizzata a pensare che quelle erano visioni . Zane sapeva che questa era una cosa molto grave e decise di fare qualcosa con Serena che anche se non aveva accettato il lavoro gli piaceva fare del bene . Mentre andavano nel deposito delle prove – anche se tu dici che The District non è il tuo futuro , vedi il sorriso che hai in volto quello dice che lo vuoi fare questo lavoro e che ti piace aiutare le persone . Serena era vicino all’ entrata con Zane – hai ragione mi piace e se mi lasci pensare un attimo te lo dico se voglio entrare oppure . Ma adesso dobbiamo aiutare Welma Stuart . Una volta arrivati vicino a Welma – per oggi hai finito . Ora devi venire con me e per la tua sicurezza e per la tua salute . Welma smise di lavorare e andò con Welma e Zane verso il suo ufficio . Una volta chiusa la porta a chiave , Zane schiocco le dita vicino all’ orecchio destro di Welma e lei cadde in una trance – ora dimmi Welma cosa fai durante la sera ? . Welma era li e aveva cambiato carattere e si mise con la gambe una sopra l’ altra ed era più sicura di se – sono una prostituta nonostante l’ età . I miei genitori mi hanno fatto diventare cosi e mi piace un sacco . Guadagno 1.700 skulls a cliente e voi non me li farete perdere . Serena vide che Welma stava per muoversi e uscire dalla finestra ma la fermo con il braccio e poi schiocco le dita e lei torno a essere normale . Welma adesso dormiva sul divano di Zane che era bello comodo e nero . Serena adesso voleva sapere cosa si poteva fare per fermare questa altra identità . Zane era li e vedeva Welma dormire – ci vuole una persona che sa fare questo genere di cose . Adesso devo chiamare Daniel Saintcall e cosi lui distruggerà dentro la mente di Welma l’ altra identità di Welma . Se non la distrugge un giorno potrebbe prendere il sopravvento e della piccola Welma carina , dolce , simpatica e che nel futuro diventa una Detective di The District non accadrà mai . Zane sapeva che era cosi e a chiamare me aveva fatto bene . Se non lo faceva per Welma non ci sarebbe stato un futuro o se ci sarebbe stato , sarebbe quello di una donna che vendeva il suo corpo e quello era il suo furto e visto che avere un figlio non faceva parte del suo lavoro lo avrebbe ucciso con un aborto . Invece con l’ altra identità cioè Welma Stuart voleva un figlio e lo avrebbe amato . Zane sapeva benissimo quando una persona veniva manipolata e questo era uno di quei momenti e chiamare me era una cosa molto bella da fare .

ioinviaggiodue

ci guadagno il colore del grano...

Mile Sweet Diary

diario semiserio di una aspirante pasticcera

Illustra.

magazine

ORME SVELATE

la condivisione del dolore è un dono di amore da parte di chi lo fa e di chi lo riceve

Wikinerd

NERD e dintorni ;)

ioinviaggio

Ti disegno un cuore per riempirlo di emozioni, ti disegno un sorriso perché tu sia felice, e due ali libere per volare via, ti coloro di blu trapuntato di stelle per amarti ogni notte guardando il cielo.

Evaporata

Non voglio sognare, voglio dormire.

Racconti ondivaghi che alla fine parlano sempre di amore

“Ships are safe in a harbour, but that’s not what ships are made for”

VOLO SOLO PER TE

Io e la mia vita...sul mio blog troverai parole che in questi angoli di paradiso potranno rasserenarti e regalarti se vorrai un momento di dolcezza..E se vorrai lasciarmi un commento sara' gradito da parte mia

Piccole Storie d'Amore

Vivo i giorni nella solitudine

NON SOLO MODA

La moda, uno strumento per essere positiva, negativa , simpatica, antipatica...semplicente TU

la musica è un luogo

Ogni pensiero risuona come una canzone.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: