Categorie
Allenamento Damon Saintcall Delilah Cooperspoon Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Dr Alyssa Saintcall Sarah la Fenice Rossa Settembre Shadow Black Sorella Spada supereroi Superpoteri

Sconto contro Delilah Cooperspoon

Prima di affrontare Delilah Cooperspoon dove affrontare il suo grande esercito , ero pronto a farlo e non mi sarei tirato indietro . I miei nemici non avrebbero aspettato che io mi svegliassi o altro , lo mi avrebbero attaccato la sera e cosi fu . I nemici entrarono nella mia stanza ed erano pronti a uccidermi con le loro armi , io richiamai la mia spada e iniziai a battermi contro di loro . Tutti stavano usando spada magiche , alcuni fecero diventare le loro spade di fuoco e altre di ghiaccio , utilizzavano tutti gli stratagemmi possibili non solo per togliermi la spada tra le mie mai , ma cercavano anche di distruggerla . Ma non ci sarebbero riusciti facilmente perché la mia spada è molto robusta e sopratutto è fatta di un materiale unico e raro , tanto raro che si trova solo in unico luogo . Io l’ ho trovato questo materiale che si chiama adamantio e l’ ho messo sulla mia spada , per fare in modo che nessuna spada potesse distruggere la mia e sopratutto che fosse unica e bellissima . I nemici ci stavano provando con tutte le loro forze , ma io utilizzai la mia spada e distrussi con un colpo forte e deciso le loro spada , le loro spade si spezzarono davanti ai loro occhi completamente increduli . Le loro facce era impagabile , invece di ucciderli li misi fuori combattimento con pugni forti e decisi . Alla fine era ora una scontro diretto tra me e lei , mi aveva allenato lei ma adesso dovevo mettere da parte quel dettaglio . Per vincere contro di lei dovevo fare di tutto anche utilizzare l’ incantesimo Fors Morte , non lo sapevo ancora se utilizzarlo oppure se risparmiare Delilah Cooperspoon . Andai nella stanza di Delilah Cooperspoon e disse – sei pronta a essere battuta ? , Delilah Cooperspoon alla fine mostro la sua pazzia e disse – tu sei troppo spavaldo e non riuscirai mai a battermi , né ora né mai . Delilah Cooperspoon inizio la lanciarmi palle di fuoco non una volta , ma tutte insieme . Lei voleva uccidermi e pensava che lanciandomi addosso tutte insieme , ma io le vidi in tempo e feci una barriera di fuoco . Mentre ero dentro la barriera di fuoco , Delilah mi lanciavo addosso ancora palle di fuoco però più grandi e con maggiore potenza . Alla fine mi ricordai uno dei miei esercizi che avevo fatto senza di lei , ero riuscito a prendere la potenza delle palle di fuoco e a utilizzarle per lanciare un attacco potentissimo . Delilah mi lanciava palle di fuoco , io mi concentrai e iniziai a prendere la potenza della sue palle di fuoco , poi la passa alle mie mani e da li apparirono due palle di fuoco grandi e molto potenti . Mentre ce le avevo tra le mani vidi Delilah che vide era diventato molto bravo con gli incantesimi e con altre cose . Lei stava per lanciarmi palle di acqua per non farmi lanciare le palle di fuoco , una delle sue palle di acqua stava per prendermi in pieno , io mi teletrasportai in tempo dietro le sue spalle , non dissi niente e non feci nessun movimento . Se il mio attacco alle sue spalle doveva funzionare non dovevo emettere neanche un fiato o lei si sarebbe accorto di me e si sarebbe spostato . Le lancia una delle mie palle di fuoco contro la schiena , il colpo era davvero molto forte e si feci molto male . Lei si teletrasporto lontano da me e io le dissi – Delilah basta , fermiamoci questo scontro non deve continuare io non ti voglio uccidere . Non lo so se tu vuoi uccidermi o no , ma qualunque cosa tu faccia smettila . Daniel io ti voglio uccidere perché voglio i tuoi occhi della fenice . Io risposi – tu pensi che una volta morta tu otterrai gli Occhi della Fenice ,. Non li avrai mai perché gli occhi della fenice li ottengono solo i Dominatori di Poteri e tu non essendolo , non li otterrai mai . E anche se tu mi prendessi gli occhi della fenice , gli occhi della fenice capirebbero che tu non sei un Dominatore di Poteri e scompariscono subito dagli occhi che tu mi hai tolto . Tu menti-  e continuò lo scontro tra noi due , alla fine decisi di fare questo , decisi che arrivato il momento di colpirla e di non fare ucciderla . Dopotutto a ucciderla non ero io , era qualcuno che non ero io a ucciderla e io dovevo seguire la storia e non infrangerla . Ci scontrammo con le spade , io con la mia e lei con la sua , una spada totalmente nera , per tutto lo scontro con le spade inizia a cercare il suo punto debole . Era davvero ben nascosto , era dietro il suo collo e dovevo procedere con molta attenzione non voleva ucciderla . Inizia a muovermi molto velocemente e dopo molto tempo trovai il momento giusto e le diedi il colpo dietro il collo e lei svenne per terra . Anche sei lei era un mostro , la misi a letto e poi prima di andarmene da li presi un coltello e infilzai una lettera sulla porta della camera di Delilah Cooperspoon . Alla fine me ne andai e Settembre e gli altri erano li fuori e Shadow Black disse – che hai fatto Delilah Cooperspoon ? . Non l’ ho uccisa , l’ ho fatta soltanto svenire perché nel futuro la ucciderà qualcun’ altro , non me . Dopo me ne tornai a casa e Alyssa e Damon erano molto felici di vedermi a casa sano e salvo . Il mio allenamento con Delilah Cooperspoon erano finiti , mi dispiace molto che io e lei siamo nemici , con mio padre andava d’ accordo ma con me non è andata cosi . Settembre entrò in camera mia e disse – mi puoi dire perché non l’ hai uccisa , era li e tu potevi farlo , perché non l’ hai fatto . Prima che i nemici mi attaccassero ho avuto una visione , in cui Delilah Cooperspoon veniva uccisa da Daud , l’ assassino dell’ Imperatrice di Dunwall , cosi ho deciso di non farlo ma anche se lo avessi fatto sarei stato uguale a lei . Cioè una persona che uccide gli altri perché uno me lo chiede , ma io ho fatto questa scelta e mi va bene cosi . Sarah la Fenice Rossa aveva sentito tutto e disse – Bravo Daniel hai fatto la scelta giusta , adesso però calmati . Ero a casa mia e non in casa di Delilah Cooperspoon , per il momento non mi dovevo preoccupare di lei , ma prima o poi lei mi vorrà di nuovo morto e io dovrò fare di tutto per difendermi e la prossima volta potrei essere costretto a ucciderla .