Categorie
Ada Knight Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Foto Osservatore Osservatori Settembre

Aspetto dell’ Osservatore Settembre

fringe-september-donald

Lui è l’ Osservatore Settembre . Ha sempre questo aspetto . Non si cambia mai di abito . Non fa mai vedere nessuna emozione . Lui dentro al suo grande cervello sa cosa sono le emozioni ma riesce a non farle vedere . Settembre grazie a questa abilità di non provare emozione riesce a fare il suo lavoro di Osservatore alla grande . Lui sta li in tutti quei momenti importanti che possono cambiare il mondo . Alcune Settembre mi manda delle informazioni oppure viene dietro di me e mi dice alcune cose . Il fatto che loro arrivano dietro le spalle e tu non sai da dove arrivano ti fa venire un nervoso . Lo fanno sempre . Secondo me perchè gli piace farlo . Sotto sotto anche se dicono non proviamo niente . Quando ti arrivano dietro le spalle dicono tra se e se ” prendiamolo alle spalle vediamo che succede ” . Pure ad Ada Knight non piace il fatto che loro arrivano dietro le tue spalle . Alcune volte vanno da lei e le danno informazioni che poi condivide con me .

 

 

Categorie
Angela Ferrante Aurora Holmes Dominatrice di Poteri Dr Alyssa Saintcall First High School Stella Ferrari Universing Universo

Stella Ferrari

Stella Ferrari 27 anni ed era molto brava come Presidentessa della First High School una scuola dove gli studenti imparano a usare i loro poteri in modo perfetto . Alcune volte era severa visto che era comunque una scuola dove si fanno scherzi con i poteri e alcune volte per aver l’ attenzione che vuoi deve alzare la voce . Stella non era sempre severa visto che c’ era alcuni studenti come Aurora Holmes che non infrangono nessuna legge e non sono dei criminali ma solo delle vittime . Stella come potere aveva quello di non invecchiare mai e sopratutto urlo supersonico . Stella nella sua scuola si faceva rispettare alla grande visto che era la donna perfetta per questo grande ruolo . Stella aveva diviso gli studenti in spalle e in eroi cosi poteva capire chi poteva essere un eroe e chi poteva aiutare un supereroe . Stella era sempre molto bella con quei suoi lunghi capelli blu come il mare , occhi neri come un mare nero che provoca delle onde molto scuse e profonde che ti fanno sprofondare all’ interno di esse . Stella era molto legata ad Aurora visto che una volta l’ aveva vista nei corridoi con bel occhio nero in faccia . Aurora aveva fatta cadere il suo vassoio su una ragazza che era vestita tutta di nera e nessuna cercava di farla arrabbiare perchè non arrivava a domani . Lei era Welma Pearce e aveva il potere del fuoco ma per una cosa del genere le diede solo un pugno in un occhio . Stella la porto in infermeria e li non disse nulla su chi era stato visto che aveva paura di lei . Welma passò davanti alla porta dell’ infermiera e con la sua mano destra le fece il segno della morte . Era li a scuola da una settima e già si era fatta una nemica . Quando la dottoressa che era li e sarebbe mia sorella Alyssa vide che Aurora stava sbuffando – che c’ e Aurora ? . Lo so chi è stato a farti questo e hai paura di dirlo visto che è appena passata e ti ha fatto il segno della morte . Adesso se ti stai ferma ti guarisco questo occhio nero e cosi puoi tornare a lezione . Aurora si fermo li e Alyssa con la mano le guarì l’ occhio nero sull’ occhio sinistro . Stella era li e aveva visto che era passata Welma Price che era una cattiva e Aurora era andata a essere nemica proprio di lei . Stella fece tornare Aurora a lezione e poi disse – se hai bisogno di aiuto mi puoi chiamare con questo numero . Aurora aveva il suo biglietto da visita che mise in tasca senza farlo vedere a nessuno .  Stella decise di controllare Aurora da lontano visto che poteva essere una grande supereroina e salvare non solo l’ Universing ma anche gli altri universi . Stella Ferrari è la cugina di Angela Ferrante che ha deciso di stare qui ed essere la preside della First High School .

 

 

 

Categorie
Ada Knight Aqua Daniel Saintcall Digimon Digiworld Dominatore di Poteri Foto Kratos Pandora

Digimon Story: Cyber Sleuth

Il protagonista di questo universo e che cerca di chiudere questo soprannominato tra il Digiworld e quello umano e un hacker .  Lo avevo visto con gli altri mentre andava vicino a una cabina telefonica del futuro . Che non era una solita cabina telefonica visto che era li vicino e poi se ne ero andato da un altra parte . Lo avevo visto all’ospedale e anche da altre parti . Prima che lui se ne andasse all’ ospedale da dietro gli feci una foto bella chiara e che si vedeva bene . Certo non si vedeva il volto ma adesso avevamo un modo per riconoscerlo . Aqua vide la foto – ma la sua faccia non si vede . Lo sapevo perchè non potevo dirgli mi fai vedere il tuo volto – lo so che non si vede il volto . Ma visto che lui ha solo questa maglietta e in tutto questo viaggio usa solo quella abbiamo una cosa per capire se è lui oppure no . La foto passo da Aqua a Kratos e poi a Pandora e cosi tutti potevano vedere come era e se andavamo in giro in questo mondo lo potevamo riconoscere .

 

 

 

 

Categorie
Computer Database Mondo Panorama Parlare con Pandora Presentazione Racconto Storia

Spiego a Pandora cosa sono le spalle

Dopo aver spiegato a Pandora tutto quello che c’ era da sapere sul pomo d’ Adamo e avergli fatto vedere una foto del Pomo d’ Adamo , io dissi a Pandora – adesso ti spiego tutto quello che c’ e da sapere sulla spalla e Pandora disse – ok . Dopo un po’ io iniziai a dire a Pandora tutto quello che c’ e da sapere sulla spalla – La spalla, più propriamente chiamata cingolo scapolare o cingolo toracico, è la parte dell’organismo umano tramite la quale l’arto superiore, in particolare il braccio, si unisce al tronco e con esso si articola. I movimenti che una spalla può compiere sono fondamentalmente quelli di adduzione e abduzione, rispettivamente l’avvicinamento e l’allontanamento dell’arto dall’asse mediano del corpo, ma non bisogna dimenticare il movimento di rotazione, che la maggior parte degli animali di specie diversa da quella umana non può compiere.

 

La struttura anatomica della spalla

 

Ciascun cingolo scapolare si compone totalmente di tre diverse ossa: una scapola, una clavicola, e la parte prossimale (cioè più vicina al tronco) dell’omero.

 

Si chiama scapola ciascuna delle due ossa piatte e di forma quasi triangolare che si trovano nella parte alta della schiena. La sua funzione consiste, oltre che nel fornire protezione e resistenza al dorso, nel permettere, con la sua grande mobilità, i suddetti movimenti di adduzione e abduzione. Il suo ruolo è pure fondamentale nel movimento di rotazione del braccio attorno al centro costituito dalla spalla, poiché, come si avrà modo di leggere, i muscoli che lo causano sono collegati anche ad essa.

 

Anche la clavicola, dal latino clave, così come la scapola, è un osso pari (che cioè si trova in numero di due nell’intero organismo). Essa si presenta come un osso di media lunghezza che si collega con la sua parte esterna alla scapola e all’omero e con quella interna allo sterno, l’osso impari centrale della gabbia toracica. Il suo ruolo all’interno dell’organismo è insieme di sostegno dei muscoli e di articolazione della spalla.

 

L’omero, infine, è l’osso che si trova all’interno del braccio; mentre la sua parte più lontana dal tronco (o epifisi) distale) si articola con l’ulna e con il radio, formando il gomito la sua “testa”, ovvero l’epifisi prossimale, più vicina al tronco, si articola con la clavicola e la scapola all’altezza della spalla. L’omero è naturalmente essenziale per il moto del cingolo scapolare, in quanto delle tre ossa costituisce quella che visibilmente compie i tre movimenti ricordati precedentemente.

 I principali muscoli presenti nel cingolo scapolare sono il trapezio, l’infraspinato, il pettorale.

 

Il trapezio (detto anche cucullare) è un muscolo impari molto vasto: trovandosi nella schiena, esso origina dalle vertebre cervicali e toraciche, ma anche sulle clavicole, passando al di sopra della spalla. Proprio a causa di questo sua ultima origine è in grado, contraendosi, di far alzare le clavicole e con esse l’intera spalla; è inoltre anche uno dei muscoli che inserzionano sulle scapole, che si trovano tra esso e la gabbia toracica.

 

L’infraspinato e il pettorale sono due muscoli pari tra di loro concorrenti: ciò significa che alla contrazione del primo corrisponde la distensione del secondo e viceversa. L’infraspinato si trova nella schiena, parzialmente nascosto alla vista dal trapezio, e si collega tramite i tendini sia con la scapola che con l’omero; il grande pettorale, al contrario, si trova sul torso, e si unisce con la clavicola, lo sterno e l’omero. Il ruolo di questi due muscoli è quello di far muovere rispettivamente il braccio in dietro e in avanti.

 

Il deltoide è il muscolo pari che ricopre l’articolazione del cingolo scapolare: si unisce dunque sia alla scapola che alla clavicola che all’omero. Come si può facilmente immaginare, esso è in grado di far compiere al braccio un’abduzione contraendosi e un’adduzione distendendosi. Il movimento di rotazione deriva invece dal moto coordinato di deltoide, infraspinato e grande pettorale.

 Oltre i muscoli sopracitati, sono presenti anche i muscoli sopraspinato, sottoscapolare, piccolo rotondo e grande rotondo.

 

Il Sopraspinato è un muscolo pari di forma piramidale, origina dalla fossa sopraspinata della scapola per inserirsi nel tubercolo maggiore dell’omero passando sotto l’acromion e l’articolazione acromioclavicolare. Permette movimenti di abduzione e rotazione esterna dell’omero. Innervazione: nervo soprascapolare

 

Il Sottoscapolare è un muscolo pari di forma triangolare, origina dalla faccia anteriore della scapola per inserirsi nel tubercolo minore dell’omero, passando sotto il processo coracoideo. Permette l’adduzione e rotazione interna dell’omero. Innervazione: nervi sottoscapolari

 

Il Piccolo Rotondo è un muscolo pari di forma cilindrica che origina dalla fossa infraspinata della scapola per inserirsi nel tubercolo maggiore dell’omero. Permette movimenti di rotazione esterna, estensione e adduzione dell’omero. Innervazione: nervo ascellare

 

Il Grande Rotondo è un muscolo pari riconoscibile inferiormente al piccolo rotondo; origina dall’angolo inferiore della scapola per inserirsi nel tubercolo minore e nel solco intertubercolare. Permette movimenti di adduzione, estensione e rotazione interna dell’omero. Innervazione: nervo toracodorsale

 I tendini dei muscoli sopraspinato, infraspinato, sottoscapolare e piccolo rotondo contribuiscono alla stabilizzazione dell’articolazione glenomerale formando la cuffia dei rotatori

 Tra i vasi sanguigni passanti per la spalla ricordiamo soprattutto due nomi: la vena succlavia e l’arteria brachiale.

 

La vena succlavia è un vaso di primaria importanza, in quanto il suo ruolo consiste nel trasferire il sangue povero di ossigeno proveniente dal braccio direttamente nella vena cava superiore, attraversata la quale esso sarà pompato dal cuore e quindi riossigenato. Com’è molto facile capire dal suo nome [succlavia, dal latino sub-clava, al di sotto dell’asta], essa passa più in basso rispetto alla clavicola.

 

Poiché parte dall’arco aortico e termina nella mano, l’arteria brachiale [dal latino brachium, braccio] attraversa necessariamente anche la spalla. Essa è l’unica arteria adibita all’ossigenazione dell’arto superiore, quindi la quantità di sangue che trasporta è sempre molto elevata.

 

Dato che per i vasi sanguigni la spalla non è un luogo periferico, in essa non abbondano i vasi capillari.

 Per quanto riguarda il sistema linfatico ricordiamo la presenza nella spalla dei linfonodi ascellari, tra i più importanti dell’intero organismo e in grado di produrre grandi quantita di vari tipi di globuli bianchi..