Categorie
Cinema Film Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

Oldboy: featurette in italiano e Spike Lee parla del film e di Park Chan-wook

Disponibile una featurette in italiano per il controverso e atteso Oldboy, rifacimento statunitense di Spike Lee del classico revenge-thriller ispirato alla graphic novel giapponese di Garon Tsuchiya e Nobuaki Minegishi e all’acclamato film coreano di Oldboy: featurette in italiano e Spike Lee parla del film e di Park Chan-wook.

Quella di Lee è un’elegante rivisitazione dell’originale che segue la spirale verso il basso e l’esperienza da incubo di Joe Doucett (Josh Brolin), che una notte ubriaco viene rapito e imprigionato in una sorta di bizzarro hotel senza alcuna idea ne dell’identità ne tantomeno del movente del suo rapitore. Quando viene inspiegabilmente rilasciato 20 anni dopo, Doucett s’imbarca in una missione per scoprire chi ha orchestrato la sua punizione e perché. Il film è interpretato anche da Elizabeth Olsen, Sharlto Copley, Samuel L. Jackson e Michael Imperioli.

Spike Lee in un’intervista ha voluto specificare che per questo rifacimento, che lui definisce “rivisitazione” perché non ama il termine “remake”, non ha fruito di alcuna consulenza da parte del collega Park Chan Wook:

Non ho mai avuto modo di parlare con il signor Park. Sono professore alla New York University e alla Graduate Film School. Sono anche il direttore artistico della scuola e lui ha mostrato “Stoker” una sera in cui stavo insegnando. Lui non parla inglese. Io non parlo coreano. Ma ho ricevuto una e-mail da lui, tradotta da un assistente, in cui diceva che gli era piaciuto il trailer e che non vedeva l’ora di vedere il film. Non credo che lui l’abbia ancora visto. Ma Josh [Brolin] ci è andato. Io non conosco i dettagli specifici, ma ha voluto incontrare Park perché Josh voleva la sua benedizione. Park ha detto: “Io non credo che sia una buona idea se Josh non ha intenzione di fare il film”. Park ha anche detto a Josh: “Guarda, hai la mia benedizione, ma non cercare di ripetere quello che abbiamo fatto. Fai il tuo film”. E questo era il mio pensiero fin dall’inizio. Voglio dire io amo Gus Van Sant (ride), ma perché farlo? [Lee si riferisce al remake di Psycho] Gus è un grande regista, ma questa è solo una cosa che non farei. Ecco il motivo per cui si usa reinterpretazione invece di remake. John Coltrane non ha interpretato la stessa identica cosa che Julie Andrews ha cantato in The Sound of Music. Quanto tempo durava My Favorite Things, sedici minuti?. Voglio dire è una canzone di 3 minuti. Molte persone hanno cantato My Funny Valentine, ma la versione di Miles Davis è diversa. Chissà quante persone hanno cantato The Star-Spangled Banner, ma quando la facevano Jimi Hendrix, Whitney Houston o Marvin Gaye…Questo è stato il nostro approccio: essere consapevole che hai qualcosa di grande e nel pieno rispetto di tale fonte, semplicemente farlo tuo. Quella è la mentalità. Josh ed io abbiamo avuto questa mentalità e sappiamo che Park Chan è grande.

 

Categorie
Cinema Film Foto Galleria Galleria Foto Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

Oldboy: due clip, nuove foto e 20 poster del remake di Spike Lee

Corposo aggiornamento per l’atteso remake Oldboy di Spike Lee con due clip, 10 foto e 20 nuovi poster che scandiscono in immagini la prigionia del protagonista.

Lee punta in alto e rischia grosso cercando di aggiornare e soprattutto “occidentalizzare” il cult-revenge coreano diretto nel 2003 da Park Chan-wook, premiato al Festival di Cannes 2004 e lodato dall’allora presidente di giuria Quentin Tarantino.

Ricordiamo che il film originale è tratto dal manga omonimo di Nobuaki Minegishi e Garon Tsuchiya ed è il secondo capitolo di un’ideale trilogia sulla vendetta iniziata da Park Chan-wook nel 2002 con Mr. Vendetta e conclusa nel 2005 con Lady Vendetta.

La trama è oltremodo lineare e parla di un uomo in cerca di vendetta dopo essere stato tenuto prigioniero per venti anni senza un motivo apparente. La forza del film di Park Chan-wook era lo straniamento del protagonista (interpretato da un ispirato Choi Min-sik), inconsapevole di trovarsi ancora prigioniero pur essendo di fatto libero, una punizione costante e reiterata nutrita a massicce dosi di violenza che porterà ad una follia in crescendo e allo scioccante finale, in un coreografico gioco al massacro di rara intensità emotiva.

In questo remake/rivisitazione Josh Brolin è il prigioniero in cerca di vendetta rilasciato da un giorno all’altro senza spiegazione alcuna e Sharlto Copley l’altrettanto vendicativa nemesi che opera dietro le quinte, all’apparenza colui che ha orchestrato sia l’infernale prigionia del protagonista che il purgatorio post-liberazione con tanto di terrificante e sofferente percorso espiatorio. Nel cast ci sono anche Elizabeth Olsen, Samuel L. Jackson, Michael Imperioli e Lance Reddick.

 

Categorie
Cinema Film Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

Mr. Vendetta: Hany Abu-Assad alla regia del remake

In attesa di vedere l’Oldboy targato Spike Lee, la trilogia della vendetta del regista sudcoreanoPark Chan-wook continua ad essere saccheggiata da Hollywood. Anche Sympathy for Mr. Vengeance, ovvero Mr. Vendetta per i cinema italiani, verrà infatti rifatto. Questo già si sapeva da tempo, ma la notizia di oggi è il nome di ‘chi’ andrà ad occuparsi del temibile remake, ovveroHany Abu-Assad, nel 2006 nominato agli Oscar grazie a Paradise Now e pochi mesi fa vincitore al Festival di Cannes del Premio della Giuria con la sua ultima fatica, Omar.

All’inizio del 2013 i diritti del remake hanno trovato ‘pace’, grazie ad una patnership tra Silver Reel, Lotus Entertainment, di Bonaventura Pictures e CJ Entertainment. Brian Tucker (Broken City) si è occupato della sceneggiatura, commissionata dalla Warner Bros. addirittura nel 2010 e in odore di riscrittura.

Protagonista della pellicola, uscita nel lontano 2002 e all’epoca premiata dalla giuria del Courmayeur Noir in festival, Ryu, ragazzo sordomuto che per pagare le cure della sorella malata cerca di vendere un rene: truffato dai trafficanti di organi organizza il rapimento della figlia dell’uomo che l’ha licenziato al fine di ottenere da quest’ultimo una somma di denaro da poter usare per l’operazione al rene della sorella. Per un incidente, la bambina muore annegata, ed il padre, Park Dong-jin, dà la caccia a Ryu e Yeong-mi per vendicarsi.

A completare il rifacimento della trilogia, dopo Oldboy e il qui citato Mr. Vendetta, anche Lady Vendetta, da tempo tra le mani di Charlize Theron, non solo produttrice ma anche protagonista. In questo caso si attende il nome del regista.

 

Categorie
Cinema Film Foto Galleria Galleria Foto Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

Oldboy: nuove immagini con Josh Brolin del remake di Spike Lee

Spike Lee si è preso una bella gatta da pelare con questo remake di quello che ormai è divenuto un cult internazionale, l’originale del coreano Park Chan-wook toccava vertici di violenza e poesia di raro spessore (l’uso enfatico della musica nel film è strepitoso) con un finale a dir poco agghiacciante, che a quanto ha riferito il nuovo sceneggiatore Mark Protosevich (Io sono leggenda) sarà ancora più dark di quello originale, con diversi cambiamenti in fase di trama che renderanno il film di Lee una sorta di aggiornamento/rivisitazione più che un remake vero e proprio.

Disponibili online 8 nuove immagini tratte dal film che ritraggono Josh Brolin ed Elizabeth Olsen, i due co-protagonisti saranno affiancati da un solido cast di supporto che include anche Sharlto Copley nei panni del villain, Samuel L. Jackson, Michael Imperioli e Lance Reddick.

Oldboy è un provocatorio thriller viscerale che segue la storia di un dirigente pubblicitario (Josh Brolin), che viene improvvisamente rapito e tenuto in ostaggio per 20 anni in una cella di isolamento. Quando egli viene inspiegabilmente rilasciato, si imbarca in una missione ossessiva per scoprire chi ha orchestrato la sua bizzarra e tortuosa punizione solo per scoprire di essere ancora intrappolato in una rete di cospirazione e di tormento.