Categorie
2013 Foto Galleria Galleria Foto Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Pc

Gifts of the Outsider: i modder portano i poteri di Dishonored nel mondo di gioco di Skyrim

Nonostante sia passato ormai un anno e mezzo dalla commercializzazione di The Elder Scrolls V: Skyrim, la nutrita comunità di modder sorta all’ombra del capolavoro ruolistico di Bethesdanon smette di sorprenderci e continua imperterrita ad estendere gli orizzonti digitali dell’universo videoludico del Sangue di Drago.

Decidendo di immergersi nello sterminato oceano di mod pubblicate giornalmente dagli sviluppatori amatoriali iscritti al portale Skyrim Nexus per dare il giusto risalto ai lavori più meritevoli, i colleghi di Kotaku si sono così imbattuti in Gifts of the Outsider, una conversione totale ispirata a Dishonored e alle ambientazioni dell’iconico action-stealth dato alle stampe dagli studi Arkane alla fine dello scorso anno.

Realizzata dal modder Robin Scott, l’avventura di Gifts of the Outsider apre uno squarcio dimensionale tra il mondo di Dishonored e quello di Skyrim per permettere a Dovahkiin di incontrare l’Esterno e di fregiarsi del suo marchio: una volta superata la breve fase di tutorial necessaria per acquisire esperienza con i poteri dell’Esterno, il Sangue di Drago sarà in grado di sfruttare le medesime abilità soprannaturali utilizzate da Corvo Attano (e successivamente da Daud nei contenuti aggiuntivi a lui dedicati) tra i palazzi della decadente e umida città di Dunwall.

Per intraprendere la quest e acquisire i poteri di Corvo superando le diverse missioni secondarie scritte da Scott basterà installare la mod e recarsi nei pressi del lago Honrich, situato a est di Riften, e aprire la porta fatiscente della casetta abbarbicata sulla collina che domina il lago. In maniera non troppo dissimile dal sistema necessario per sbloccare gli Urli “dragheschi” nella versione originaria di Skyrim, per apprendere le abilità dell’Esterno bisognerà interagire con le rune poste sugli altari rintracciabili nelle aree delle quest: il ventaglio di poteri comprenderà Traslazione (per teletraspotarci quasi istantaneamente tra due punti vicini della mappa), Visione Oscura (per determinare la posizione dei nemici visualizzandone l’aura anche attraverso le pareti), Possessione (per controllare i nemici entrando nella mente e nel corpo degli esseri umani e degli animali per pochi secondi), Distorsione (per rallentare il tempo e attaccare indisturbati il proprio avversario), Branco Famelico (per evocare un brando di ratti famelici) e Ciclone (per spazzare via i nemici lanciandogli addosso delle folate di vento gelido).

A tutti gli utenti PC di The Elder Scrolls V desiderosi di aggiungere un pizzico di azione stealth alle dinamiche di gioco del loro GDR fantasy preferito, perciò, consigliamo vivamente di scaricare dal portale di Skyrim Nexus la mod gratuita Gifts of the Outsider.

 

Categorie
2013 eroi Foto Galleria Galleria Foto Mondi Fantastici Mondo Notizie Notizie dal Mondo Pc Ps3 Uscite Future Video e Trailer Videogiochi Xbox 360

Castle of Illusion: immagini d’annuncio e teaser trailer

Non potendo più arginare l’onda anomala di indiscrezioni sulla realizzazione di un remake diCastle of Illusion abbattutasi sui siti di settore in questi ultimi giorni, le alte sfere di SEGAdecidono saggiamente di cavalcarla annunciando in via ufficiale lo sviluppo del titolo attraverso le immagini e le scene del teaser trailer che vi proponiamo quest’oggi.

Similarmente al seguito spirituale Power of Illusion dato alle stampe alla fine del 2011 dal team “concorrente” di Junction Point, anche questo “nuovo” Castle of Illusion non sarà un semplice rifacimento diretto ma andrà a proporre delle dinamiche di gioco “fresche” con sfide inedite da affrontare all’interno di decine di nuovi livelli.

Castle of Illusion sarà il canto del cigno di SEGA Australia: l’esperto studio dietro al discreto London 2012 dovrà infatti chiudere i battenti a fine anno per consentire alla casa madre di riorganizzare i team di sviluppo in previsione della battaglia che dovrà essere combattuta nella prossima, imminente generazione videoludica.

Agli autori “oceanici” di SEGA spetterà così l’arduo compito di ripetere lo straordinario successo del capolavoro originario, pubblicato nel 1990 su Mega Drive e considerato unanimemente come uno dei migliori platform bidimensionali che siano mai stati creati. Sin dalle immagini d’annuncio possiamo cogliere le assonanze grafiche tra il remake e il titolo primigenio, dalla rappresentazione stilistica delle ambientazioni alla scelta della particolare palette cromatica utilizzata per dare forma ai livelli.

Prima di chiudere il pezzo, quindi, informiamo chi ci segue che Castle of Illusion sarà disponibile a partire dalla prossima estate su PC, Xbox 360 e PlayStation 3, in tutti e tre i casi solo ed esclusivamente in versione digitale.