Categorie
Anna Conte Daniela Ferrari New York New York University Universing Universo

Roberta Arcieri insegna a combattere ad Anna Conte

 

Roberta sapeva le persone come Daniela e quindi sapeva che da un momento all’ altro ci sarebbe stato uno scontro tra Anna Conte e Daniela Ferrari . Roberta era in mensa a parlare con Anna visto che voleva sapere cosa poteva fare con il potere del ghiaccio . Anna si fidava molto di Roberta visto che le aveva offerto il pranzo e poi non aveva nessuna paura di lei e del suo potere – So fare molto cose . Per esempio lanciare il ghiaccio e so trasformare gli oggetti in ghiaccio . Perché mi chiedi queste cose ? . Roberta non sapeva come avrebbe reagito Anna e non glielo disse prima , ma adesso era un altra storia – te lo sto chiedendo perché voglio sapere di cosa sei capace . Visto che da un giorno a un altro Daniela ti vorrà uccidere e io sono qui per impedirlo . Io so controllare i 5 elementi e se vuoi ti posso insegnare a usare il ghiaccio negli scontri . Anna sapeva che prima o poi Daniela avrebbe fatto qualcosa e adesso aveva una grande opportunità di salvarsi . Anna inizio a bere un po’ di aranciata – si , insegnami non voglio morire . Roberta decise di portare Anna in un posto in cui si potevano allenare senza essere visti da nessuno e nemmeno da Daniela Ferrari . Roberta sul muro della palestra fece il simbolo dell’ Universing e cosi erano dentro questa nuova palestra dove tutto era nuovo e fatto per allenarsi nei poteri . Roberta non sapeva quanto era brava e cosi inizio prima lei e si trasformo in acqua davanti agli occhi di Anna . Anna non ci poteva credere e decise di provarci pure lei e non ci riusci subito visto che era difficile . Roberta si mise vicino ad Anna che era arrabbiata e non ci riusciva e se ne stava andando . Roberta la prese per mano e la fece calmare – lascia perdere tutto dentro la tua mente . Se pensi solo al fatto che potresti morire , muori di certo ma se invece credi che ce la puoi fare non solo con la mente ma anche con il cuore riesci a fare tutto quanto , anche salvarti la vita da una qualunque situazione . Anna non capiva cosa voleva dire Rebecca mentre provava per la prima volta a trasformarsi in acqua e ci riusci . Dopo essere tornata in modo normale , Rebecca disse una cosa che mise Anna in agitazione – ora ti spiego , quando Daniela si arrabbia , non utilizza solo il potere di controllare le macchine , ma anche quello del fulmine . Anna era rimasta calma e con quelli occhi freddi e immobili , ma un po’ di agitazione – quindi se mi colpisce posso morire . Roberta sapeva che Anna non aveva nessuna paura e decise di dirlo subito senza nessuna bugia – si puoi morire per mano di Daniela . Ma se fai come ti dico , faccio in modo che non succeda . Anna decise di ascoltare parola per parola visto che adesso aveva una grande possibilità vivere anche se il suo cuore poteva venire colpito da un fulmine . Roberta prese per mano Anna e la porto al centro della palestra . Roberta la guardo negli occhi e poi le indico con il dito un punto prestabilito – mettiti li . Roberta si trasformo in una statua di ghiaccio e poi Anna provo a darle un pugno molto forte . Poi ci provo con i suoi poteri e non le fece niente . Roberta torno normale e Anna vide che non le aveva fatto niente . Anna rimase molto stupita – quindi se io riesco a fare una cosa del genere , posso restare viva anche a un fulmine . Anna decise di provarci visto che questa era una cosa molto bella e anche che poteva farla restare viva e vegeta . La prima volta fece diventare di ghiaccio solo la mano , poi la seconda mano . Ma non tutto il corpo . Solo dopo tre tentativi ci riusci e Roberta provo a usare il potere del fulmine e vide che Anna non aveva subito nessun danno . Anna ritorno normale e voleva sapere da Roberta cosa era successo . Roberta era vicino a lei – non hai sentito la scossa elettrica ? . Anna non aveva sentito assolutamente nulla – no , non l’ ho sentita . Adesso so come restare viva nello scontro contro Daniela . Grazie Roberta , Grazie di tutto . Roberta non voleva vedere morire Anna che era molto bella e molto gentile , anche se in altri momenti era fredda come il ghiaccio .