Categorie
Angela Neri Dottoressa Alessandra Alfieri Mei Cheng Ospedale Santa Maria Serena Alfieri Stephen Sparks Storm City

Stephen Sparks indaga sul rapimento di Marina Neri

 

L’ Ospedale di Santa Maria verso le 9:50 di Giovedì era arrivata una donna di 26 anni , capelli lunghi neri . La donna si chiamava Angela Neri e come poterono vedere un sacco di gente aveva lividi sul corpo , ferite ai polsi e quando arrivo non vomito quello che aveva ingerito ma aveva vomitato sangue . Dopo aver vomito tre litri di sangue svenne per terra e fu ricoverata con l’ appellativo di Jane Doe visto che ogni persona che non dice il proprio nome viene chiamata cosi . Angela quando era arrivata all’ Ospedale non ebbe nemmeno la forza di dire il suo nome e per questo dovette dormire due giorni prima di riuscire a dire il suo nome ai medici . Il Dottoressa Alessandra Alfieri vide che era molto grave e una cosa che si stava chiedendo come era riuscita ad arrivare . Angela veramente non voleva andare li ma voleva andare in una stazione di polizia e cosi dire a qualcuno quello che le era successo . Quello che era successo ad Angela era qualcosa di abominevole e solo un mostro poteva aver fatto questa cosa a lei . Alessandra cerco di curare le ferite come poteva ma in cuore sapeva che alcune ferite che per lo più bruciature sul corpo non sarebbero mai guarite del tutto . Alessandra cerco di fare tutto il possibile per curarle ma non c’ era niente da fare e decise di dirlo ad Angela visto che era una cosa dura da fare ma era la cosa giusta da fare . Alessandra entro nella stanza si avvicino al letto della sua paziente che era in uno stato molto brutto e quando la vide in mano con la foto della sua unica amata figlia Marina decise di non dire niente sulle sue ferite . Alessandra decise di dirlo dopo e quando vide la foto della figlia – come si chiama sua figlia ? . Angela decise di rispondere anche se le faceva male pensare a sua figlia visto che tutte le ferite che aveva sul corpo le era successo per salvarla . Angela si rivolse ad Alessandra – si chiama Marina e forse non la potrò mai più vedere visto che me l’ hanno rapita davanti a mei occhi e quando ho provato a fare qualcosa per non farmela portare via mi hanno ridotto in questo stato . Alessandra si mise seduta su una sedia e prese la foto che Angela aveva in mano – lo so che non vuoi ma devo chiamare la polizia e cosi puoi dire a loro tutto quello che ti è successo e cosi forse puoi ritrovare tua figlia . Per favore fallo e cosi non sarà più sola , Stare in questi posti da soli e davvero molto brutto ma con una figlia rende tutto ancora più bello . Alessandra sapeva di quello che stava parlando visto che aveva una sorella di nome Serena Alfieri ed era una poliziotta e andavano molto d’ accordo a differenza delle altre sorelle . Angela si mise un po’ a piangere visto che non voleva solo vedere da una foto sua figlia ma voleva anche accanto a lei e poi si giro verso Alessandra – chiama la polizia e digli che voglio trovare mia figlia e farò di tutto per aiutarli visto che non voglio vedere più mia figlia attraverso una foto ma la voglio vicina a me . Serena stava andando a vedere se c’ era un caso che poteva essere risolto oppure si poteva andare a prendere un caffè con un po’ di zucchero . Proprio quando stava andando alla sua scrivania dalla tasca destra dei suoi pantaloni squillo il suo telefonino e vide che era sua sorella Alessandra – Serena devi venire subito qui con il tuo collega Alex . Ho qui una donna che è stata pestata a sangue e dice che sua figlia e stata rapita . Proprio quando Serena se ne stava andando da li verso la sua auto arrivo Alex con la sua auto e gli disse – muovi il culo o parto senza di te . Dobbiamo andare all’ Ospedale di Santa Maria per un pestaggio e forse rapimento di una ragazzina di 10 anni . Stephen quando seppe questa notizia dalla sua collega salto nella macchina e loro andarono li per capire cosa era successo e per capire chi possa aver preso la bambina . Una volta arrivati all’ Ospedale andarono subito alla camera di Angela che era la 286 . Stephen entro e si presento ad Angela dicendo – io sono l’ Agente Stephen Sparks e troverò sua figlia . Mei Cheng stava monitorando il telefonino di Stephen e quando seppe che stava indagando su un caso di una bambina di 10 anni decise di non fare niente e di aspettare che lui trovava quella bambina . Anche se Mei Cheng voleva uccidere delle persone non avrebbe giocato con la vita di una bambina e per questo decise di non uccidere per il momento Stephen visto che se moriva lui non c’era nessuna possibilità di trovare Marina . Stephen durante tutto il tragitto si chiedeva chi poteva essere una persona che pesta a sangue una donna indifesa e poi rapisce una bambina . Ma la situazione in cui si era messo Stephen accettando questo caso era molto più grande visto che tratta di famiglie che avevano perso una figlia e con il potere di leggere il pensiero trasformare questa bambina nelle loro figlie .