Categorie
2013 Federica Pellegrini Mondo Notizie Notizie dal Mondo Nuoto Sport Sport nel Mondo

Barcellona 2013, nuoto: meraviglia Fede, è da medaglia?

Emozionante, determinata, straordinaria. Bastano pochi aggettivi per descrivere Federica Pellegrini, la Divina del nuoto italiano, che oggi si gioca la finale dei 200 stile libero ai Mondiali 2013 di Barcellonacon il miglior tempo delle semifinali. E dire che, fino all’altra sera alle ore 22, la veneta neanche avrebbe dovuto disputarla questa gara, di cui – ricordiamo – è campionessa iridata in carica.

Poi, invece, la svolta. Il sì in accordo con la Federazione, la sperata sorpresa rovinata dalla stampa (e dalle starting-list consultabili su internet), la batteria nuotata su buoni livelli, una semifinale iniziata in sordina e chiusa alla grande in 1’55”78 con una rimonta super nel finale. E, quindi, il miglior tempo, anche davanti alla favoritissima francese Camille Muffat. Il finale di oggi è tutto da scrivere, la fuoriclasse di Mirano non vuole sentire la pressione ma anzi, con la mente sgombra ed un talento cristallino, può infonderne altra sulle rivali. E nuotare per un risultato storico, in una stagione annunciata “sabbatica” con l’esperimento dei 200 dorso ma che potrebbe trasformarsi in un clamoroso trionfo.

Appuntamento, dunque, domani verso le 18.30 per la finalissima. In palio una medaglia, ma soprattutto il riscatto dopo le numerosissime critiche post olimpiche. Federica Pellegrini continua a volare basso, vuole divertirsi e non sogna in grande. Niente illusioni, ma arrivati a questa situazione – e con queste ottime premesse – sperare è lecito. Abbiamo Fede in te, Divina: conquistiamo il Palau Sant Jordi.

 

Categorie
2013 Federica Pellegrini Mondo Notizie Notizie dal Mondo Sport Sport nel Mondo

Barcellona 2013, nuoto: Pellegrini in finale nei 200 sl!

Splendida Federica Pellegrini nei 200 stile libero. L’azzurra, che vola in finale con il primo tempo assoluto di 1’55”78 addirittura davanti a Camille Muffat, sembra tornata sui livelli di Shanghai. Domani si sogna la medaglia?

 

Categorie
2013 Federica Pellegrini Mondo Notizie Notizie dal Mondo Sport Sport nel Mondo

Barcellona 2013, nuoto: Pellegrini e Mizzau in semifinale nei 200 sl

Ci siamo. Ottima la batteria di Federica Pellegrini nei 200 stile libero ai Mondiali 2013 di Barcellona, la gara decisa ieri sera. 1’56”79 il tempo della veneta, seconda dietro a Camille Muffat e terza in totale. Ok anche Alice Mizzau, dodicesima in 1’58”10. Nel pomeriggio si torna in vasca per le semifinali.

Categorie
2011 Federica Pellegrini Mondo Notizie Notizie dal Mondo Sport Sport nel Mondo

Barcellona 2013, nuoto: l’Italia si aggrappa al faro Pellegrini

La notizia è arrivata improvvisa, dopo cena. Federica Pellegrini, la Regina del nuoto italiano, vuole stupire tutti e ai Mondiali di Barcellona prenderà parte anche alla gara dei 200 stile libero, tanto amata in passato (con ottimi risultati) ed accantonata dopo il fallimento londinese per la nuova avventura nei 200 dorso. Ottimi risultati, una finale iridata possibile sulla carta. Ieri, però, il ripensamento: sì allo stile libero, dopo mesi di rifiuti.

Mossa pubblicitaria e di immagine? Lo farebbe pensare la reazione che ha avuto l’azzurra ieri sera suTwitter, una volta che la notizia si è sparsa a macchia d’olio. Difficile però, allo stesso tempo, immaginare un tentativo di show programmato ad hoc per stupire tutti seduta stante. I Mondiali sono un evento serio, il top della stagione, e dopo anni di critiche per comportamenti non proprio sempre professionali la 24enne deve aver capito la lezione. Inoltre, in un’epoca in cui via Internet si viene immediatamente a conoscenza di tutto, con le star list sarebbe stato impossibile mantenere il silenzio.

Perché, dunque, Federica Pellegrini si presenterà ai blocchi di partenza dei 200 stile libero? La preparazione, specialmente per questa disciplina, è un rebus. Vero è che ci si può aspettare tutto da un tecnico come Philippe Lucas, che in coppia con la fuoriclasse di Mirano ha già dimostrato di essere un allenatore vincente, ma come nuoterà l’azzurra? Di sicuro, se la scelta è stata compiuta da lei, ci deve essere dietro un’abbondante dose di motivazione e di fiducia nei proprio mezzi. E, viste le rivali non proprio nel pieno delle forma, la consapevolezza di potersi giocare un risultato importante.

Si parte dal crono di 1’56”51 degli Assoluti di Riccione, datati metà aprile. Per migliorarsi, per stupirel’Italia intera e per donare nuova linfa ad un movimento deluso dai mancati podio di Fabio Scozzoli e Ilaria Bianchi. Sarà ancora quella del 2011? Parola alla vasca, le emozioni non mancheranno.

 

Categorie
2013 Aqua Dominatore di Poteri Federica Pellegrini Kratos Mondo Pandora Parlare con Aqua Parlare con Kratos Parlare con Pandora Racconto

Insegno a Pandora a nuotare

Come vi ho detto Pandora voleva tantissimo imparare a nuotare , allora le comprai un bellissimo costume intero rosso e gli stava davvero molto bene . Anche Kratos gli disse che gli stava molto bene , Pandora quando si vide con quel bellissimo costume da bagno rosso , era bellissima , incantevole . La portai all’ interno del T.A.R.D.I.S , lei indossava già il costume da bagno , ci segui pure Kratos all’ intero . Ci stavamo dirigendo alla piscina che si trova ancora tutt’ ora vicino alla libreria , entrammo dentro la piscina , la piscina era una piscina grande e ci potevano entrare moltissime persone ma visto che c’ era solo Pandora bastava . Io sapevo di questa cosa e avevo portato asciugamani puliti , le docce funzionava completamente , tutto funzionava visto che io controllo tutto che funzioni . In una occasione particolare come questa , cioè che Pandora non aveva mai imparato a nuotare doveva funzionare tutto . Pandora entrò in piscina non sapeva cosa fare , allora si girò verso di me e disse – cosa devo fare , io la guardai e le dissi con molta calma – Pandora inizia a muoverti . Pandora inizio a muoversi , l’ acqua non arriva neanche a meta del corpo di Pandora , anche se si muoveva non sapeva ancora nuotare . Io sapevo nuotare molto bene , mi aveva imparato a nuotare Sarah la Fenice Rossa in una piscina come questa e poi mi allenavo nelle piscine olimpioniche . Pandora prima che entrassi nella sua stanza era riuscita a vedere alcuni movimenti e alcune mosse della famosa campionessa di nuoto Federica Pellegrini faceva dentro le sue gare . Federica Pellegrini era davvero molto brava , visto che nella sua carriera sportiva ha vinto molte medaglie d’ oro . Pandora una volta fatto alcune cose , si fermò in mezzo alla vasca e poi chiese – come sono andata , io e Kratos guardammo increduli non pensavo che lei era riuscita a imparare tutto quello . Poi insieme dicemmo a lei in maniera molto orgogliosa – bravissima e iniziammo ad applaudire , poi sentimmo un altra applauso che non era né il mio né quello di Kratos , ma era Aqua e guardandola negli occhi disse – bravissima . Poi con passo lento e deciso, lei indossava pure lei un bellissimo costume da bagno ed era blu ,ma non era intero ma era diviso in due parti e scopriva il suo ombelico . Io e Kratos guardammo il suo costume da bagno e dicemmo – bellissimo e ti sta davvero molto bene , sei venuta pure tu per vedere o per imparare qualcosa . Aqua mi guardò e disse in maniera decisa – sono venuta per vedere come Pandora impara a nuotare e poi voglio farmi una bella nuotata . Io mi diressi agli spogliatoio e mi misi in costume da bagno , poi entra in piscina facendo un piccolo tuffo , riemersi e mi diressi verso Pandora . Pandora mi guardò un po’ cosi , come se non sapeva cosa fare , io la guardai e dissi a lei guardando lei in maniera decisa – tu sai alcune cose adesso ti insegno i vari stili di nuoto . Pandora mi ascolta e disse – quanti stili di nuoto ci sono ? , io sempre deciso e guardandola negli occhi – Ce ne sono cinque e sono : Delfino , Dorso , Rana , Stile Libero e Crawl , sono parecchio difficili ma se ti metti d’ impegno ce la puoi fare , ma devi concentrarti come hai fatto per imparare quello che hai fatto vedere sia a me , sia a Kratos . Pandora senti ogni singola parola che avevo detto e si concentrò al massimo , poi io dissi a lei – adesso io ti faccio vedere come si fanno e tu li ripeti , Pandora mi guardò e con molta concentrazione e sopratutto nei suoi occhi , non vidi gli occhi di una ragazzina che ha paura , ma di una ragazzina con il coraggio di fare tutto . Per fare lo stile del delfino ci vuole un grande sforzo fisico , mi concentrai e mi ricordai tutti i movimenti . Lo stile del delfino non dovevo fare solo uno grosso sforzo fisico , ma anche i miei movimenti dovevano essere perfettamente coordinati . Misi le gambe e la braccia come dovevo metterle e inizia a muovermi come un delfino , dove aver fatto un po’ smisi e dissi ad alta voce a Pandora – adesso prova . Pandora si concentrò con tutte le sue forze e misi le gambe e le braccia come le avevo messo io e alla fine fece perfettamente lo stile del delfino . Mi avvicinai a Pandora e dissi a lei – bravissima , anche Kratos con sguardo orgoglioso – bravissima Pandora . Dopo pochi minuti inizia a fare lo stile del dorso e lo feci molto bene , Pandora era lontano e mi stava osservando con attenzione per vedere come fare bene anche questo stile di nuoto . Pandora mi aveva visto davvero molto bene fare quello stile e come gli altro vide come fare e dopo pochi minuti fece pure questo molto bene . Dopo un po’ iniziai a fare lo stile libero , Pandora mi stava guardando molto attentamente , lei non voleva sbagliare . Non rischiava la vita sbagliando però era una cosa che voleva fare con il cuore , era stata lei a decidere non glielo imposto io , l’ aveva deciso lei e lei che voleva fare . Dopo Pandora vide i miei movimenti e decise di provarci , la prima volta non andò bene , ma poi andò migliorando e lo fece davvero molto bene . Dopo andai verso Pandora e disse a lei guardandola negli occhi – sei stata davvero molto brava , adesso l’ unica cosa che devi imparare sono lo stile di nuoto crawl e poi devi imparare ad andare sott’acqua . Dopo un po’ di tempo feci vedere a Pandora come eseguire lo stile di nuoto crawl , lei riusci a eseguirlo dopo che io l’ aveva fatto per due o tre minuti . Poi ci provò lei e con molta calma e concentrazione lei ci riusci , poi andai sotto l’ acqua e poi dopo un po’ riemersi . Pandora con calma andò sotto l’ acqua e li sotto l’ acqua stava bene si trovava benissimo come un pesce nel suo habitat naturale . Poi si avvicino a me e disse in modo molto gentile – grazie per avermi insegnato a nuotare . Io gentilmente dissi a lei – non c’ e di che , adesso usciamo dalla piscina , uscimmo insieme io presi il mio asciugamano che era rosso e poi aspettai Pandora che usciva e che lontana dalla piscina e le diedi in modo molto gentile il suo asciugamano che era di colore rosa , un ‘ altro colore che a Pandora piace . Ci iniziammo ad asciugare , poi andammo a fare la doccia e poi ci vestimmo e prima di andarcene volevo vedere cosa sapeva fare Aqua . Non sapevo se sapeva nuotare o cosa sapeva fare , ma volevo vedere , Aqua fece un tuffo davvero niente , che se ci fossero stati i giudici , che votano le atlete quando fanno un tuffo le avrebbero dato un 9.98 come punteggio . Il tuffo che fece dal trampolino più alto che avevo creato e da li lei fece un tuffo con doppia capriola all’ indietro . Un tuffo davvero niente male poi riemerse e tutti quanti applaudimmo per lo splendido tuffo fatto da Aqua , poi inizio a nuotare e in pochi minuti riusci a fare tutti gli esercizi che ero riuscito a fare io e poi gli esercizi che era riuscita a fare Pandora .