Categorie
Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Rain Sheppard Sarah la Fenice Rossa Sarah Saintcall

Rain Sheppard mi allena un po’ nel corpo a corpo

Dopo che Rain Sheppard mi aveva detto quello che dovevo sapere sulle Amazzoni mi fece allenare un po’ nel corpo a corpo . Rain Sheppard mi stava per dare un pugno ben assestato al mio braccio destro ma io lo scansai prima che arrivasse . Io non sapevo cosa voleva fare la mia professoressa Rain ma poi lo capi mi stava insegnando a combattere se nel caso mi servisse durante la missione di domani . Dopo che avevo scansato il colpo con una bella finta si avvicino a me con passo lento e mi stava per dare un altro pugno e io lo scansai di nuovo e mi disse – Bravo hai scansato due colpi ma stai sempre in movimento . Il tuo nemico non aspetta che tu fai la mossa , la farà lui e non sarà molto buono con te e te lo darà alla tua massima potenza . Rain Sheppard vide che stavo sudando anche se non avevo fatto niente e il mio cuore per colpa della superforza che era bloccata e non sapevo quando si sapeva risvegliata stava pompando al massimo . Rain fece fermare lo scontro che era tra noi e si mise dietro di me e vide che il mio corpo era resistente ma non troppo . Rain decise di aiutarmi cioè risvegliando il potere della superforza , mi fece chiudere gli occhi e mentre era accanto a me – adesso smetti di pensare . Smetti di cercare da qualche parte quello che cerchi . Quello che cerchi è dentro di te e solo concentrandoti su di te puoi sbloccare i tuoi grandi poteri e tra i quali la superforza . Alla fine decisi di lasciar andare tutto quello che tenevo dentro e per colpa mia la palestra era distrutta . Sarah Saintcall vide la palestra in questo stato cosi brutto e ed era davvero malridotta come se fosse venuto un mostro e l’ avesse distrutta . Sarah Saintcall entro in palestra e vide me che ero sudato , ma adesso ero più calmo e non avevo più rabbia dentro e adesso il mio cuore che prima era molto agitato invece adesso era calmo e adesso potevo usare la mia superforza senza alcun problema . Rain Sheppard aveva visto che il mio corpo era più calmo e vedeva che mi dovevo riposare un po’ . Mi prese e mi porto su una delle panchine vicino a uno dei mura della palestra , poi mi prese delle acqua e dell’ asciugamano . Sarah Saintcall mi passo l’ asciugamano su tutto il corpo visto che il mio corpo era tutto sudato e dopo pochi minuti la mia tuta stava assorbendo il mio sudore . Ci mise molti minuti e alla fine il mio corpo non era più coperto dal sudore e poi Rain mi fece bere litri di d’ acqua . Una volta bevuto un po’ d’ acqua Rain mi fece fare una bella doccia calda e alla fine Sarah che aveva in mano la mia tuta e fece uscire tutto il sudore che era dentro e se non lo toglieva io non mi potevo muovere in modo veloce e in modo molto semplice . Una volta finita la doccia Sarah mi porto la tuta e io la misi subito e dopo tornai ad allenarmi con Rain Sheppard . Rain mi diede un pugno e io mi mossi più veloce del solito e riusci a scansare il suo colpo che era forte ma non troppo e davvero molto veloce . Io ero riuscito a scansare il colpo e adesso grazie al fatto che adesso sapevo cosa controllare i miei poteri e adesso potevo fare tutto ed ero molto più calmo . Rain Sheppard era felice di sapere che adesso ero più calmo e adesso avevo il potere della superforza e almeno sapevo fare un po’ di lotta corpo a corpo se dovevo combattere contro una delle Amazzoni . 

Categorie
Angelica Wood Angelina Armi Armi da Taglio Collezionisti Shadow Black

Angelica Wood parte 44

Adesso che il corpo di Angelica era senza stress e senza paura , leggero come l’ aria e quindi come nuovo . Era come se qualcuno avesse donato ad Angelica Wood un corpo nuovo di zecca e cosi Shadow Black poteva insegnare ad Angelica tutto quello che sapeva sul corpo a corpo e anche altre cose . Angelica con il corpo a corpo sapeva qualcosa ma non era brava come Shadow Black e come dargli torto Angelica aveva scappava da tutta la vita, per questo fuga lei non poteva rimanere molto tempo in un posto e quindi proprio per questo motivo Angelina la mutaforme che era amica di Angelica e per lei era come una piccola sorellina che doveva essere protetta . Angelina con il tutto il suo affetto aveva insegnato alcune cose sul corpo a corpo e sui kai ma erano cose accennate , invece Shadow Black era un maestro in molti campi e quindi era molto meglio di Angelina . Se Angelina e Shadow Black si fossero scontrati avrebbe vinto con molta probabilità Shadow Black ,visto che Shadow Black avrebbe utilizzato i suoi poteri e quindi con questo fatto era in vantaggio su Angelina e quindi per questo motivo avrebbe vinto ma anche per la sua grande abilità con la spada e con le altri .

Angelica quando era in camera sua , prese in mano i suoi Kai che aveva fissato vicino alla sua scrivania di legno . Angelica prese in mano i suoi Kai e vide subito che li poteva tenere in mano senza che le sue mani tremassero neanche una volta e tutto questo era stato grazie a Shadow Black e del suo addestramento che per lei era sembrato strano ma per Shadow Black non lo era visto che era una cosa normale per lui .

Angelica una volta messe i suoi Kai vicino alla scrivania e poi andò da Shadow Black che era in cucina a fare qualcosa di buono da mangiare non solo per lui e anche per Angelica . Angelica senti un buon odore ma non capiva cosa era e alla fine vide che era frittelle e con Shadow Black si mangio le frittelle . Una volta finito di mangiare una buona colazione , era ancora seduta e con calma si mise una gamba sopra l’ altra e non vedeva l’ ora di sapere cosa facevano il suo addestramento – cosa facciamo per il nostro addestramento ? .

Shadow Black vedeva Angelica sulla sedia che era rivolta verso di lui e con le gambe uno sopra l’ altra e gli aveva chiesto cosa fare per il loro addestramento , Shadow Black sapeva che adesso che Angelica non aveva più paura doveva iniziare il loro addestramento – Adesso io e te ci mettiamo e forgiamo il tuo corpo . Lo faremo diventare da un fustello che non si regge in piede a un corpo forte e resistente . Angelica tolse le gambe una sopra l’ altra e la mise a terra , si alzo e andò a bere un po’ ‘ acqua – quindi sarà duro il nostro esercizio .

Shadow Black sapeva che non ci doveva troppo forte con Angelica , se avesse fatto qualcosa di molto più duro e forte e tutto quello che aveva fatto per togliere la paura da Angelica e questo non poteva rischiare – Non ti preoccupare andremo piano e con il tempo ti faccio diventare forte e cosi puoi sopravvivere contro i Collezionisti . 

Categorie
Allenamento Angela Ferrante Beatrice Beatrice Ferrante Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Occhio della Fenice

Libero lo stress dal corpo di Beatrice

Oggi iniziavo l’ allenamento con Beatrice Ferrante per farla diventare una grande guerriera in grado di difendersi da sola quando non c’ ero io o qualcun’ altro a salvarla . Anche se ero rimasto alzato fino a tardi visto che non era riuscito a dormire per il fatto successo a Maraxus , ma ce la poteva fare a stare alzata . Io una volta che Beatrice Ferrante e Angela Ferrante si erano alzate verso le 7 io andai li e visto che oggi Beatrice non ci doveva andare io la potevo allenare . Beatrice era sveglia con occhi ben aperti , svegli era un po’ stanca ma ce la poteva fare a stare in piedi e verso le sette e mezzo lei si era svegliata molto bene e io potevo con i miei occhi potevo vedere che loro due erano davvero molto sveglia e pronte a incominciare la propria mattinata . Una volta arrivato fuori casa loro bussai con calma alla porta di ingresso ma lo feci con calma e senza sbattere troppo – Angela sono io Daniel . Angela che grazie al caffè si era svegliata molto bene e mi venne aprire dalla porta e con molta gentilezza mi fece entrare dalla sua porta di ingresso che dopo l’ attacco dei Collezionisti nella sua scuola , Angela aveva fatto diventare la sua porta di ingresso di legno a una prima visione ma se vedevi sotto bussando sulla porta vedi che era ferro molto forte e quindi era un modo più giusto per salvare sua figlia Beatrice da criminali .

Andai vicino Beatrice e con i miei occhi della fenice potevo vedere tutto , anche quello che c’ era sul corpo di Beatrice e cose che gli altri non vedono perché non hanno la mia abilità oculare . Pensavo che tutto ero a posto ma non lo era affatto e lo potevo vedere sulla schiena di Beatrice .Mi misi dietro Beatrice e vidi la sua schiena ed era piena di lividi ma non lividi che si potevano vedere con un occhio normale ma con un abilità oculare .

Ero dietro Beatrice nel vedere con attenzione la sua schiena e volevo tanto sbagliarmi ma aveva ragione sulla schiena di Beatrice c’ erano i lividi spirituali. Angela prima di andarsene a The District voleva vedere se era tutto a posto e lei vedeva con attenzione che io guardavo la schiena di sua figlia Beatrice – Daniel va tutto bene ? .

Io vidi che Beatrice si muoveva molto e non stava ferma un momento e io le dissi con un tono piano mentre lei era su una sedia – Beatrice fammi un piccolo piacere , stai ferma .

Beatrice si inizio a stare ferma sulla sedia dove era seduta per fare una buona colazione e io con calma e con attenzione guardai se c’ era qualche livido spirituale sulla schiena .

– Sulla schiena di Beatrice c’ e qualche livido spirituale ma se mi lasci fare glieli posso togliere – guardai Angela Ferrante mentre vedeva pure lei quei lividi sulla schiena di sua figlia Beatrice ,ma non era molto preoccupata dopotutto c’ ero io li con loro .

Beatrice si alzo e mi abbraccio con tutto il suo affetto e prima che se ne andasse in camera sua – Beatrice devi metterti a terra con le gambe incrociate. Beatrice mi guardo e non sapeva come mai e mi guardo con lo sguardo un po’ confuso , io le misi la mano sulla sua spalla sinistra – ti fidi di me . Beatrice fece come le avevo detto io , lei si fidava di me e quindi lo fece – adesso chiudi gli occhi e pensa al tuo stress . Tutto quello che io dicevo la faceva e io trasformai il suo stress in un mostro . Feci apparire la mia spada e mi concentrai con tutta la mia forza e distrussi il suo stress . Quando Beatrice si alzo vide che il suo corpo era leggero , non aveva più nessun dolore e non aveva più nessuno stress . Angela mi guardo con molta attenzione e poi guardo Beatrice che adesso era molto più felice e molto calma e davvero meno dolore sulla spalla e mi disse mentre muoveva il corpo con molta scioltezza – Mi sento meglio . Adesso senza stress noi due potevamo cominciare il nostro allenamento . 

Categorie
Angelica Wood Armi Black Storm Shadow Black

Angelica Wood parte 43

Shadow Black aveva fatto un costume molto adatto per Angelica e giusto per il suo corpo in modo da fare in modo che modellasse il suo corpo . Il costume era tutto rosso ed era molto elastico per facilitare i movimenti ad Angelica e fare in modo che lei potesse fare di tutto con quel costume . L’ allenamento fatto per Angelica Wood era molto duro , non era solo per i sensi ma anche per il suo corpo . Uno degli allenamenti di Angelica Wood era chiudere gli occhi , smettere di pensare , smettere di guardarsi attorno una forsennata e cercare il suo obiettivo . Angelica però ci mise un po’ a fare questo esercizio visto che lei ascoltava la sua mente e quindi non seguiva molto il suo istinto e questo era un problema . Se segui il tuo istinto puoi capire tutto , anche se il tuo nemico e davanti o dietro di te oppure ti sta lanciando qualcosa a una grande forza e a lunga distanza . Angelica era molto stressata per la morte di tutte le sue persone care e Shadow Black le fece fare meditazione , il primo giorno e non le fece fare altro .

Quel giorno Angelica era andata con il vestito addosso e aveva visto che era modellata al suo corpo , quando era entrato nel campo dell’ allenamento fatto da Shadow Black chiese mentre lui era per terra con le gambe incrociate – che facciamo oggi ? .

Shadow Black quando vide la schiena di Angelica , vide non solo che era debole ma era anche molto tesa e molto stressata e quindi per procedere con il loro allenamento dovevano cancellare lo stress dal corpo di Angelica . Per chi non ha la vista tu non lividi ma ci sono , tu non sai di averli ma sono sul tuo corpo e l’ unico modo per levarli e fare in modo che il tuo corpo e il tuo spirito non abbiano più questi lividi e siano un tutt’uno come erano un tempo , devi distruggere dentro di te lo stress e cosi i lividi dello spirito e scompariscono .

Shadow Black si alzo e vide che ad Angelica il costume andava benissimo e poi gli disse – oggi noi ti liberiamo dallo stress che è sul tuo corpo . Anche se non lo vedi lo stress ti ha portato dei lividi sul tuo corpo . Ai tuoi occhi non sono visibili ma con i miei occhi li vedo con molta attenzione e se vogliamo continuare il nostro allenamento dobbiamo fare questa cosa .

Angelica inizialmente era molto preoccupata per questi lividi che aveva sul corpo e non li poteva vedere , ma poi si calmo quando Shadow Black le disse che per togliere questi lividi c’era un modo . Shadow Black si mise dietro ad Angelica , mise le sue mani sulle sue spalle e le disse – adesso mettiti a terra con le gambe incrociate e rilascia tutto il tuo stress . Angelica era molto preoccupata e non sapeva se ci sarebbe riuscita oppure no . Shadow Black che era dietro di Angelica , la rassicuro dicendo – sono qui con te e io aiuto in ogni tuo passo nel fare questa cosa . La calma entro nel corpo di Angelica e lei fece quello che aveva detto Shadow Black . Shadow Black aveva molti poteri tra i quali dare un volto a cose che sono dentro la nostra mente e cosi poteva dare alle persone a sconfiggere il loro stress . Angelica si stava concentrando su sul stress che era molto e Shadow Black intervenne , lo prese tutto nelle sue mani e lo distrusse con la sua lunga spada nera Black Storm . Angelica quando apri gli occhi era molto più calma , più leggera e pure il suo corpo lo era e alla fine si era liberata dallo stress che teneva bloccato tutto il suo potenziale che era dentro di se e aveva bisogno solo di una spinta adesso per uscire dal suo torpore . 

Categorie
Angela Neri Daniel Saintcall Demoni Dominatore di Poteri Inferno Kira Kira King

Intervengo prima che Kira King venga violentata

Prima di darle aiuto volevo vedere se la sapeva cavare da solo , volevo se aveva qualche potenzialità o qualche abilità che gli altri demoni non avevano visto . Kira andò in questa città e vide che li c’ era del pane e moltissimi palazzi e molto altro ancora , per avere un po di pane di doveva pagare 16 skulls . Qui tutto era il doppio e se non pagavi ti succedeva qualcosa di brutto , qui non erano degli adulti normali che dicevano – dai mi ha rubato un po di pane . Qui tutti erano dei demoni e quindi rubare una cosa a loro era come una sfida e non si poteva tirare indietro e se lo facevi pure li finiva male . Male in che modo , prima strappavano i vestiti alla ragazza e poi la violentano fino a quando loro non andava bene e poi la prendevano per i capelli e gli sussurravano all’ orecchio – prova a rubare altro e questo non è niente a confronto di quello che ti faremo . A Kira successe proprio questo , rubo del pane e penso di non essere stata vista e quando il demone che vendeva il pane vedeva che c’e ne mancava e vide che la nuova arrivata se ne stava andando la prese per i capelli e si avvicino agli altri demoni e disse – guardati chi ho trovato , la piccola puttana che voleva prendere un pezzo di pane . Tutti quanti arrivarono vicino alla riva , alcuni presero una cintura e la misero vicino alle mani per fargliele tenere ferme . Alcuni invece stavano facendo un falò , il proprietario gli strappo i vestiti che indossava e li butto dentro il falò . Io alla fine decisi di intervenire e li fermai e lancia un onda d’urto con la mia mano e tutti i demoni vengono scagliati lontani e poi io presi la spada e tolsi la cintura dalle mani di Kira . I suoi vestiti erano irrecuperabile , allora mi concentrai suoi vecchi vestiti e le lancia l’incantesimo per farglieli tornare addosso . Io dissi a lei – se ti fidi di me dammi la mano e io ti aiuto a superare questo inferno , Kira aveva visto cosa era successo solo se rubava un pezzo di nomi . Le persone che erano come lei la stavano per violentare e io l’ avevo salvato  allora lei capì che peggio di cosi non poteva andare e lei prese la mia mano e noi scomparimmo lontano da li . Quando eravamo lontani da lei mi chiese – perché mi hai aiutata , io ho rubato un pezzo di pane ? , io la guardai e dissi – quello che ti stavano facendo è brutto , rubare un pane non è male e solo una cosa per sopravvivere . Se vedi ti ho ridato i tuoi vecchi vestiti , se vuoi qualcosa dillo subito e io te la faccio apparire e se vuoi ti posso addestrare per sopravvivere qui dentro . Kira visto che aveva fame chiese – vorrei il pane e poi si vorrei essere addestrata per sopravvivere qui in questo inferno . Feci comparire del pane e lo presi pure io e poi decisi fare quello che avevo detto cioè di addestrare Kira . Ma prima di farlo io chiesi a lei – mi puoi dire cosa ne vuoi fare di questo mio addestramento . Speravo che non dicesse vendetta ma un ‘ altra cosa , speravo che visto che lei era non era ancora un demone lei potesse cambiare e poi disse qualcosa che mi diede speranza – lo voglio utilizzare per vendicarmi di Angela Neri e poi aiutare gli demoni che non vogliono far del male . Aveva scelto due cose molto importanti e disse – lo vuoi fare davvero , quello che intendi fare e abbastanza pericoloso e se ti catturano ti vogiono strappare il cuore e poi mangiano il tuo cuore . Kira mi fece una domanda – mi sto chiedendo come mai i Demoni mangiano i cuori degli altri demoni ? , io la guardai e poi le disse – Secondo me una mia teoria lo fanno per aumentare la loro oscurità e la loro sete di sangue . Andammo in un posto sicuro dopo io e lei potessimo dormire un pò , Kira era stanca e sopratutto era un pò sotto stress visto che lei era stata quasi violentata e tutti quei demoni attorno era felice di vedere una cosa del genere e sopratutto nessuno avrebbe mosso un dito per aiutarla .

Categorie
2012 Accappatoio Allenamento Aqua Combattimento Corpo a Corpo Doccia Dominatore di Poteri Keyblade Keyblade Gunblade Mare Mondi Fantastici Mondo Parlare con Aqua Persone Presentazione Racconto Storia supereroi Tempo

Creare una stanza degli allenamenti per Aqua .

Quella mattina avevo deciso di creare una stanza dove Aqua si poteva allenare , allora mi avvicinai alla sua porta bussai e Aqua disse – chi è ? e io sono – Marcello , posso entrare ? e Aqua mi disse – si un attimo . Aqua mise tutto a posto , apri la porta di legno e mi fece entrare . Aqua mi disse – cosa vuoi ? e io dissi a lei – so che vuoi un posto per allenarti e Aqua disse – è tu come lo sai ? , mi hai letto il pensiero , giusto e io dissi – si , comunque te ne voglio dare uno molto grande e spazioso e Aqua disse – si ne voglio uno . Allora andai vicino alle fine della stanza , misi le mani sul muro , mi concentrai e feci apparire una grande porta enorme , entrammo e c’ era un posto enorme , anzi gigantesco tanto grande da poterci far allenare una squadra di rugby , c’ erano moltissimi attrezzi per sollevare pesi , armi di legno . Poi alla fine  della stanza c’ era un grande bagno sia maschile che femminile e moti accappatoi e molti asciugamani di vari colori . Inoltre in questa stanza per gli allenamenti si poteva mettere uno sfondo . Aqua vedendo tutto questo disse – grazie Marcello per avermi fatto questo post e io dissi a lei – non c’e di che , se hai bisogno di allenarti vai qui e ti alleni . Il pavimento della stanza era molto grande , lungo e di colore blu come il mare visto che ad Aqua piaceva quel colore , allora lo feci apparire di quel tipo di colore e anche i muri delle stanze erano di quel colore . Aqua si mise a camminare nella stanza e lei vide che quasi tutta la stanza e pavimento completo era di colore blu come il mare e Aqua mi disse – il blu è il mio colore preferito come facevi a saperlo ? e io dissi – in tutta la tua avventura dei mondi , i tuoi vestiti , i tuoi capelli e le armi sono di colore blu , ma quello del mare allora io ho capito che a te piaceva quel tipo di colore e Aqua disse – comunque grazie Marcello . Alla fine del muro c’ era uno lettore dvd con vari dischetti , Aqua lo vide e disse – che cos’ e questo ? e io dissi – quello è un lettore dvd , con vari dischetti , ci vari tipi di musiche , non sapevo quali musiche di piacciono quindi ho messo su vari dischetti vari tipi di musiche e Aqua disse – grazie Marcello . Aqua vide i vari dischi e tra i vari dischi c’ erano alcuni sul mare e Aqua disse – Marcello vedo che qui ci sono vari dvd sul Mare e io dissi – questo posto l’ ho fatto non solo per farti allenare ma anche per farti rilassare quando in alcuni momenti sei stressata e ho pensato che alcuni dvd in ho inciso il rumore del mare possa aiutarti a rilassarti e Aqua disse – grazie Marcello .

Categorie
Computer Database Foto Mondo Panorama Presentazione Storia

Foto del Jogging visto da Kratos e da Pandora