Categorie
Angelica Wood Governatore Mondo Mutaforme The District Universing

Angelica Wood parte 2

Angelica Wood dovette iniziare a scappare e a cercare un riparo ma questa cosa le sarebbe stata abbastanza difficile perché Il Governatore dell’ Universing aveva detto a tutto che la piccola Angelica era un muta-forme e aveva ucciso un sacco di persone . Trovare un rifugio o qualcosa da mangiare o bere sarebbe stato impossibile per lei visto che adesso il Governatore Robby aveva fatto una conferenza stampa . Ci era andato ben vestito elegante , una cravatta abbinata al vestito scuso e parlo al microfono – chiunque veda Angelica Wood lo devo dire a The District e nessuno gli deve dare un rifugio o niente . Lei è una pericolosa fuggitiva chissà trovato ad aiutare questo mostro che ha brutalmente ucciso alcuni ragazzini , non gli verrà tolto solo il lavoro ma fare in modo che lui abbia una macchia sulla sua reputazione e cosi non potrà lavorare mai più per nessuno . Alexander e Tamara erano davvero molto preoccupati per Angelica e adesso per colpa di questa conferenza stampa tutti saranno contro di lei e nessuno le darà niente da mangiare e da bere . Angelica stava iniziando a girare in cerca di qualcosa da mangiare e verso la fine delle settima strada trovo il negozio dove lei prendeva le mele buone per le sua famiglia . Angelica aveva qualche soldo e il proprietario non ci credeva a questa cosa che dicevano che lei aveva fatto , non ci poteva credere in nessuno modo . Angelica prese la male con la delicata mano sinistra e poi chiuse gli occhi perché pensava “ adesso Angelo mi darà uno schiaffo sulla mano e io non mangio niente “ . Angelo vide Angelica prendere con la sua mano sinistra la mela e poi venne verso di lei e la porto all’ interno e le dissi in maniera dolce e gentile – stai bene Angelica ? . Angelica aveva una faccia stupefatta e anche un po’ incredula e disse – Angelo perché mi aiuti , hai sentito quello che ha detto il Governatore , se mi aiuti muori e non potrai più lavorare da nessuna parte . Angelica se ne stava andando e lui la prese per la mano e disse – preferisco aiutarti e morire aiutando una amica che farti morire su una strada senza mangiare o bere niente per giorni . Visto che il Governatore ti ha messo contro l’ intera città per te sarà difficile trovare le tre cose che ti servono a sopravvivere qui in questa città . Per favore fatti aiutare in nome della nostra amicizia . Angelica sentendo le parole di Angelo si mise a piangere , Angelo le tolse le lacrime dal suo dolce viso ed era sporco e pieno di lividi e anche il suo corpo era pieno di lividi . Angelo vide che i lividi che erano sul corpo di Angelica non erano molto brutti . Angelica alla fine si senti stremata e senza forze e il suo corpo provato da cercare un rifugio per la notte e qualcosa da mangiare e da bere e cosi rimanere in vita ancora per molto tempo . Angelo la prese e la mise sul suo letto e poi arrivo un’ altra persona che conosceva Angelica , cioè Francesca che era amica intima di Angelo e lei faceva due lavori uno fioraia e l’ altro dottoressa . Francesca vide Angelica sul letto di Angelo e poi vide che il corpo di Angelica era pieno di lividi e poi capi che era molto disidratata ed era molto affamata . Francesca disse ad Angelo di portare bende e tutto l’ occorrente per salvare Angelica , Francesca aveva tolto l’ unica che teneva al caldo il corpo di Angelica e poi prese una pezza di stoffa la bagno con l’ acqua che aveva portato Angelo e inizio a tamponare le ferite sulla schiena di Angelica e poi sul petto . I punti in cui lei fece qualcosa furono i suoi avambracci visto che aveva segni di legatura su polsi e sulle caviglie . Angelica si sveglio e riconobbe Federica e disse – che ci fai tu qui ? , te ne devi andare se mi aiuti muori  . Federica invece rimase e disse – tesoro io ti curo e non me ne frega niente delle conseguenze , morirò ma almeno l’ ho fatto perché ho aiutato una mia amica . Poi Angelica svenne visto che era molto disidratata e Federica lo poteva vedere dalle labbra che erano secche . Federica alzo la testa di Angelica e mentre Angelo le teneva la bocca aperta Federica le dava dell’ acqua e dopo pochi minuti le sue labbra era ritornate come quella dio Federica e di Angelo e si poteva vedere , dopo 12 ore di sonno Angelica era sveglia e sotto la sorveglianza costante di Federica lei mangio sano e torno in forze e poi disse ad Federica ed Angelo – grazie a tutti e due , ma adesso me ne devo andare . Federica guardo in faccia Angelica e poi le diede uno schiaffo e disse – tu non te ne vai , se lo fai muori . Angelica arrabbiata disse a loro due – non capite che se il Governatore ha messo la città contro di me , puoi metterla contro di voi e sopratutto potete morire . Federica la guardo e disse – ce ne rendiamo conto ,ma preferiamo sacrificare la nostra vita alla tua . Tu hai ancora tutta la vita davanti e noi invece abbiamo solo questo . Angelo e Federica erano stati categorici sul fatto che Angelica doveva rimanere li e non se ne doveva andare . Angelica aveva trovato un rifugio e aveva ancora degli amici nella città e questo le dava una speranza di sopravvivenza . 

Categorie
Angeli Cassandra Demoni Francesca Lavoro Mondo Racconto

Cassandra incontra Francesca e inizia a lavorare da lei

maxresdefault

Cassandra era una ragazza di 18 anni con i capelli bianchi e indossa solo una maglietta bianca e un reggiseno nero e mutandine nere . Cassandra era in una famiglia che le voleva davvero molto bene inizialmente ma poi non si sa perché o non si sa il motivo ma in casa si trasformarono in dei mostri . Volevano bene solo alla ragazza più piccola e invece a lei no , fino da quando era piccola e l’ aveva affidata la teneva rinchiusa nella casa e la teneva incatenata . Se non fosse per un po di compassione da parte loro lei non poteva nemmeno indossare dei vestiti e quando alla fine arrivo a 18 anni lei decise di scappare di casa , per loro era un mostro e cosi se ne andò da casa loro e con le sue forze se ne andò in un negozio e li quasi per mancanza di forze stava svenne li e la proprietaria una certa Francesca la prese al volo e la porto in un posto dove lei poteva riposare . Si sveglio dopo due giorni e Francesca la fece mangiare e bere e lei disse – grazie per avermi dato da mangiare e da bere . Francesca noto che la ragazza aveva dei segni sui polsi e sulle caviglie e lei chiese – se qualcuno ti ha fatto del male a me lo puoi dire , io sono dalla tua parte . Cassandra la guarda e vide che era gentile e molto altruista e capì che di lei si poteva fidare e cosi inizio a dire la sua storia a Francesca e capì che i suoi genitori erano stati dei demoni contro di lei . Peccato che questo non era un termine , loro lo erano e adesso vi dico come mai i suoi genitori si comportavano cosi perché loro erano posseduti dai demoni e lei non sapendo niente su chi era veramente e cosa sapesse fare . Cassandra prima di stare con questa famiglia affidataria , lei stava con i suoi genitori e il nomignolo con lei era nominata ” il loro piccolo angioletto ” , neanche quello era un nomignolo lei era un vero angelo ma loro non ebbero mai il tempo di dire alla piccola chi era cosa e quale era la sua natura angelica e quali erano i suoi nemici . Non le poterò dire niente perchè furono uccisi e lei fu affidata ai suoi peggiori nemici i demoni che in pochi minuti capirono che lei era un angelo molto potente e decisero di non farle mai avere i suoi poteri e l’ avrebbero uccisa . Francesca chiamo i poliziotti e anche se lei le aveva detto quelle cose i poliziotti non trovarono niente , Francesca però crebbe più a Cassandra che a loro visto che lei aveva sui polsi e sulle sue caviglie segni di catene e sopratutto lei era sotto stress e senza forze . Francesca vide che Cassandra era rimasta li e le disse – Cassandra ti va di rimanere qui ? , Cassandra la guardo molto felice e disse – si , voglio rimanere qui e Francesca vedendo ei come era vestita sporca e con vestiti molto brutti – pero non rimarrai vestita cosi . Francesca prese le misure di Cassandra e dal suo negozio di abiti prese tutto quello che era della taglia della ragazza , ma prima di darglieli prese la ragazza e le disse – Cassandra adesso vieni con me . Francesca lascio la presa e la porto alla doccia e disse – adesso ti togli i vestiti e tutto quello che indossi e tu signorina ti fai una bella doccia calda e solo dopo ti metti questi vestiti nuovi che adesso ho qui per te . Cassandra si fece una bella doccia calda come voleva lei , Cassandra con Francesca fu molto ubbidiente e fece tutto quello che aveva detto lei . Cassandra dopo essersi messi i nuovi vestiti disse a Francesca -. grazie per avermi dato questi vestiti ma io non li posso pagare e poi aggiunse – ti posso aiutare in qualche modo nel negozio , vorrei lavorare qui e tu mi potresti dare lezioni di moda . Francesca era molto felice di sentire che la voleva aiutare e il negozio di Francesca aveva bisogno di una commessa per aiutare i clienti a scegliere i vestiti e dopo un po Francesca decise di accettare e disse – inizi da oggi e cerca di far vedere il tuo sorriso più bello . Le diede un tesserino con scritto Cassandra e lei se lo mise sulla maglietta nera che Francesca le aveva dato .