Categorie
2012 2013 Alice Saintcall Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri La Rete Presentazione Rebecca Tecnopatia Underground Universing

Curiosità sul mio incontro con la Rete

Sins_of_NeonCity_by_OmeN2501

Io e La Rete ci siamo incontrati nel 2012 nell’ Universing e io ero andato li con una mia missione segreta cioè ritrovare la mia dolce sorella Alice Saintcall. Io sul telefonino avevo una sua foto e tutta stava andando bene, cioè la stavo cercando e qualcuno mi aveva detto che era da molto tempo che non la vedevano più da queste parti. Era il 14 Settembre del 2012 e io ero preoccupato per Alice visto era li da sola e in questa grande dimensione nota come Universing. Per colpa di quella grande emozione, il potere della Tecnopatia si attivo e il mio telefonino inizio a comunicare con me in un modo che io prima non facevo. Ma visto che io non sapevo come usare tale potere il telefonino si ruppe e poi dentro la mia testa io iniziai a sentire una voce ed era la voce della tecnologia che era attorno. La tecnologia poteva comunicare con me, ma visto che io ero alle prime armi quella comunicazione era una pugnalata al cuore. Nel senso che era troppo assordate per me e per le mie orecchie visto che ci volevano tre ore per fare in modo che io sentissi le parole della tecnologia in modo perfetto. Quando parlo di tecnologia non parlo di Rebecca o del suo nome in codice la Rete, ma sto parlando della tecnologia che si trovava attorno a me, dentro i vari palazzi e sopratutto attraverso i vari portatili e telefonini che avevano queste persone. Io cercavo di trovare un posto sicuro, ma io non la trovava e poi mi fermai vicino a un negozio di informatica al Distretto 12 e li su un portatile senti finalmente la voce della Rete e lei mi porto in un posto dell’ Underground. Li dentro l’ Underground trovai pace e tranquillità e sopratutto l’ aiuto di una persona che aveva capito subito cosa mi stava succedendo e lei decise di darmi una mano.

Categorie
Amelia Strong Felicia Griffiths Parlare con le Macchine Tecnopate Willard

Felicia Griffiths

Felicia Griffiths aveva due poteri che per chi ama la tecnologia tutti quanti vorrebbero avere cioè il potere di parlare con le macchine e il potere di essere una tecnopate . Questi due poteri erano davvero molto utili visto che grazie a Felicia le molte cose tecnologiche a Londra che spesso si rompono lei le riparava . Per queste sue doti nessuno la chiamava mostro o gli diceva di tornare a casa visto che grazie a lei ogni cosa che non funzionava tornava in vita e alcune cose con le sue mani delicate ma piene di magia poteva rendere quell’oggetto migliore di come era prima e per questa era stimata da tutti quanti tranne le persone che distruggevano tale oggetti . Spesso bisogno guardarsi le spalle perché il nemico viene da dietro e per Felicia questo colpi molto forte e dritto al cuore visto che secondo loro se vuoi far soffrire una persona la devi colpire al cuore . Felicia stava tornando a casa dopo che aveva aiutato una dolce ragazzina ad aggiustare il suo telefonino e quando torno gli venne un colpo che la fece quasi svenire di colpo . Felicia vide casa sua tutta bruciata e li c’ era la signora Black che quando vide entrare Felicia la cerco di fermare visto che voleva entrare dentro la sua casa che non c’ era più niente da salvare e nemmeno i suoi genitori e la sua dolce sorellina . Erano morti tutti quanti e tutti decisero che per lei era arrivata il momento di andarsene da li e lo stavano facendo per salvare la sua vita . Ma lei non fece niente del genere visto che andò in un negozio e prese una cosa per cambiare il colore dei suoi capelli visto che lei ce li aveva neri e adesso grazie a quelle tiene li fece tra il rosa e il nero e poi se cerco un posto in cui nessuno poteva trovarla voleva fargliela pagare a quelle persone . Avevano distrutto la sua vita visto che grazie ai soldi della sua famiglia che oramai era perduta poteva aprire un negozio per riparare le cose elettrice ma adesso non lo poteva fare più visto che nella sua mente c’era un solo pensiero vendetta . La vendetta è una cosa molto brutta ti dilania l’ anima dall’ interno e alla fine una volta che l’ hai ottenuta dentro di rimane una cosa che non sa cosa è ma c’ e e quello è il vuoto che è dentro di te e fino a quando qualcuno non ti aiuta non puoi tornare indietro . Una volta passato il limite dici a tutti stai bene ma non stai bene affatto visto non è rimasto più nulla dentro di te e quindi non sai cosa fare per andare in avanti con la tua vita . Ma Felicia non era a quel passo e le persone che avevano ucciso i genitori di Felicia lo avevano fatto per un buon motivo che se lo avrebbe saputo Felicia si sarebbe ricoperta il corpo di benzina e si sarebbe bruciata viva visto che era una cosa molto brutta e loro non volevano fargli sapere niente . I nemici di Felicia volevano sbarazzarsi di lei ma senza ucciderla e cosi chiamarono Willard per farla rapire da lui . Non volevano ucciderla visto che secondo loro la stavano proteggendo da un mostro visto che il padre di Felicia era una persona malvagia e aveva visto che sua figlia se le faceva capire che quello che stava facendo era il male e che adesso doveva fare come diceva lui cioè il bene nel senso utilizzare i suoi poteri per fare del male a tutta questa gente . Ma Felicia non lo sapeva ancora che il padre voleva fare questa visto che quando aveva deciso di fare questa cosa era morto . Felicia era molto triste di sapere che i suoi genitori erano morti e una volta si stava provando a uccidere ma quando vide una ragazzina che stava perdendo la speranza decise di andare da lei per riaccendere dentro il cuore di quella ragazzina il fuoco della speranza che aveva dentro al suo piccolo cuore . Lei era una giovane ragazzina che aveva ancora tutto e quindi non poteva mollare tutto per un non nulla . Willard aveva ingaggiato una persona che poteva diventare un altra persona cioè una mutaforme e le aveva detto di prendere le sembianze di una ragazzina e cosi pote rapire in modo molto facile Felicia . Una volta messe le catene sulle sue braccia e sulle sue caviglie gli fece bere un po’ d’ acqua con la stesso cocktail che aveva fatto bere alle altre ragazzine e poi la porto da Amelia Strong per rovinare la sua vita e renderla una schiava . 

Categorie
Alessandra Neri Dana Sherman Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Marta Alvarez Roberto Auditore Serena Rafferty

Dana Sherman scopre il motivo dell’ omicidio di Serena Rafferty

Dopo che avevano parlato con Roberto Auditore e gli aveva detto tutto quello che sapeva o per cosi meglio dire visto che nascondeva ancora un segreto molto grande e non lo voleva dire ma per il momento nessuno lo sapeva perché non lo voleva dire né a Dana Sherman e nemmeno a me . Dana lo aveva capito che Roberto stava nascondeva qualcosa di molto importante e che riguardava l’ omicidio di Serena Rafferty . Ma per il momento non lo voleva dire e quando Dana glielo chiese – che cosa stai nascondendo ? . Roberto capì che non sapeva ancora chi era Serena Rafferty e cosi le disse ma non in modo chiaro ma un po’ strano come se fosse un indovinello e sopratutto qualcosa da scoprire e disse non solo a me ma anche a Dana – se volete che io vi dica tutto quanto dovete scoprire il segreto di Serena Rafferty e dovete capire chi è La Guerriera Oscura . Se un poliziotto normale avesse ascoltato le parole di Roberto pensava che erano le parole di un pazzo e quindi non avrebbero accusato Lazarus Hawking ma per l’ omicidio di Serena Rafferty avrebbero accusato Roberto Auditore che era innocente ma se fosse stato visto negli occhi di un normale poliziotto che non vive nell’ Universing e per questo sarebbe stato ritenuto colpevole . Ma Dana riusci a capire che Roberto stava dicendo la verità su questa situazione e sopratutto aveva dato a noi due un messaggio per farci scoprire quello che teneva nascosta Serena Rafferty e sopratutto quello era il motivo della sua morta . Per scoprire tale messaggio Dana mi fece venire con lei nella camera di Serena Rafferty e forse li avremmo scoperto qualcosa . Ma prima di farmi fare questa cosa con lei mi fece venire con lei da una parte e poi dalla sua giacca nera che era molto bella ed elegante tirò fuori un distruttore di impronte digitali . Dana mi fece mettere tutte e due le mani li e mi fece cancellare le impronte digitali e una volta finito potemmo andare a cercare indizi nella camera da letto di Serena . Serena abitava li con una ragazza di nome Marta Alvarez un anno di più di lei , messicana e molto carina e si stava mettendo qualcosa addosso visto che si era appena fatta una buona doccia calda visto che era seduta visto che per tutto il giorno per aggiustare alcune cose rotte nella scuola ha dovuto usare il suo potere di tecnopate . Marta li aveva il compito non solo di studiare ma anche di aggiustare quello che era guasto nella scuola . Alessandra Neri aveva visto che alcune volte qualcuno faceva saltare in aria le apparecchiature tecnologiche che aveva fatto mettere e poi quando nei corridoi del secondo piano vide questa giovane ragazzine che stava su una scala e stava aggiustando le telecamere di sicurezza che erano state manomesse oppure distrutte e per questo da quel giorno aveva chiesto a Marta di svolgere il compito di aggiustare le cose tecnologiche li nella sua scuola visto che servivano per proteggere non solo lei ma anche gli altri studenti . Una volta entrati iniziammo a guardare ovunque e quando guardai sotto al letto di Serena vidi questo costume nero molto ben fatto e davvero molto bello e poi chiedemmo spiegazione a Marta che sapeva davvero molto cose . Ci disse questa cosa di essere la Guerriera Oscura era iniziata sette mesi fa quando per salvare una ragazza da un incendio e si era messa una tuta nera e cosi da quel giorno aveva deciso di fare questa cosa . Io le dicevo di non farlo visto che le cheerlader che sono anche delle Amazzoni non lo avrebbero mai accettato vestirsi cosi e aiutare le persone meno popolari con questo costume . Alla fine capimmo che Serena Rafferty e la Guerriera Oscura sono la stessa persona e adesso potevamo chiedere a Roberto cosa stava nascondendo di tanto importante per risolvere il caso . 

Categorie
Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Gabriella Roccaforte Mondo Sarah la Fenice Rossa Sarah Saintcall

Lazarus Hawking e l’ Informatico scoprono chi sono io

Lazarus Hawking aveva deciso di assoldare il suo più caro amico per cercare informazioni sul mio conto . Lazarus voleva sapere tutto sul mio conto , i miei amici ,le persone a cui tenevo e molto altro . Lazarus era davvero molto il collera e si poteva vedere visto che quando era nell’ ufficio dell’ Informatico butto a terra un cestino della spazzatura . Lazarus era in collera perché aveva dato a tutti l’ impressione di essere un buono a nulla , una persona che non riuscita nemmeno a violentare una del primo anno . Doveva porre rimedio a questa cosa , doveva rimettere il onore a posto nella lega dei cattivi . Da quando lui non era riuscito a fare quelle due cose contro Gabriella Roccaforte , la lega dei cattivi lo stava osservando avevano puntato i loro occhi cattivi su Lazarus Hawking e non erano molto felici di vedere che lui non era riuscito a fare quello che gli avevano ordinato di fare . Lazarus Hawking lo doveva fare oppure per avere onore , rispetto e sopratutto quello che lo distingue dalla massa cioè la gloria che lo faceva innalzare davanti a tutti e cosi essere il migliore di tutti nel Liceo Scientifico A.M De Carlo . L’ Informatico si era messo subito in moto , quando vide entrare il suo amico Lazarus Hawking si giro con la sedia e guardandolo con una espressione di curiosità ma senza farlo vedere al suo amico visto che lui si nascondeva sotto un cappuccio nero su tutta la sua testa e cosi non faceva il volto dell’ Informatico . L’ Informatico era un vero genio del male dagli un materiale per un arma cattiva e un progetto e lui in cinque minuti te la crea visto che lui non solo parla con le macchine ma lui è anche un tecnopate nel senso che con la sola mano ti crea un arma davvero niente male – cosa vuoi da me Lazarus ? . Lazarus era li con quell’ espressione davvero molto cattiva tipo per dire “ non ho nessuna buona intenzione “ e cosi lui si mise accanto all’ amico e disse – mi devi aiutare a scoprire tutto su Daniel Saintcall voglio sapere tutto di lui e non tralasciare niente . L’ Informatico capì subito che c’ entrava la Lega dei Cattivi e quindi decise di aiutare l’ amico , se non lo avesse aiutato avrebbe perso tutto quello che aveva e purtroppo avrebbe perso anche i suoi poteri ma non perché glieli avrei tolti io ma glieli tolti la Lega dei Cattivi e non lo avrebbero fatto nel mondo di gentile , ma nel modo più crudele e in modo molto malvagio . L’ Informatico con i suoi poteri cerco di clonare il mio cellulare ma Sarah Saintcall che era li sul tetto della scuola aveva percepito una trasmissione elettromagnetica e cosi lei si mise a terra , chiuse gli occhi e inizio a contrastare tale trasmissione . Adesso era nelle mani di Sarah Saintcall e inizio la lotta tra loro due , era una lotta senza esclusione di colpi e alla fine Sarah Saintcall lancio un ultimo attacco visto che era nella mente del suo nemico si trasformo in una fenice rossa fuoco e lo sconfisse buttandolo fuori sia dal mio telefonino e sia dalla sua mente .L’ informatico alla fine decise di usare delle piccole telecamere tanto piccole da essere irrintracciabili . Nei primi momenti non scopri niente ma poi scopri una cosa che sconvolse sia L’ Informatico e sia Lazarus Hawking cioè che io ero un Dominatore di Poteri . Quando lo scoprirono deciso di uccidermi e di non dirlo agli atri della scuola , sapevano che io ero la e quindi ero una speranza contro il male che c’ era non solo nella scuola ma anche nel tempo , nello spazio e nei mondi e alla fine avevano deciso di uccidermi , poi rivelare chi ero io all’ intera scuola e cosi loro potevano vedere la loro unica speranza di salvezza morire davanti ai loro occhi . 

Categorie
Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Dr Alyssa Saintcall Gabriella Roccaforte L' Informatico Lazarus Hawking Liceo Sarah la Fenice Rossa Sarah Saintcall

Gabriella Roccaforte scopre che Lazarus Hawking ha assoldato L’ Informatico

Lazarus Hawking non era uno sciocco , era molto intelligente e capiva subito le cose ma non tramite poteri visto che lui ne aveva solo uno ma a lui bastava per mostrare tutta la sua crudeltà e malvagità verso gli altri e sopratutto verso Gabriella Roccaforte . Ieri aveva provato già due volte a ucciderla e non capiva come mai non ci era riuscito e poi riguardo la scena nella sua mente e capì che qualcuno aveva fatto qualcosa ma chi . Lazarus se lo chiedeva nella sua mente malvagia ed era pronta a fare tutto il male possibile per scoprire chi aveva parlato o chi aveva detto dei suoi piani . Gabriella era mia amica e non so come ma Lazarus sospettava di me visto che nel bagno c’ era mia sorella e quindi il suo dito puntava verso di me ma lo voleva sapere di preciso se ero io o no e cosi lui chiese aiuto a una persona dal grande talento informatico e tutti lo chiamano dentro il Liceo Scientifico A.M De Carlo “ I’ Informatico “ . Cosi lui era chiamato , il suo nome era perduto nella scuola e lui adesso veniva chiamato da tutti come L’ Informatico , lui aveva due poteri cioè lui era un tecnopate e sopratutto lui aveva il potere di parlare con le macchine . Un suo gesto , un suo comando e le macchine gli dicevano tutto ma non lo faceva per il bene ma per il male e per mia sfortuna L’ Informatico era malvagio , crudele e un ‘ altra brutta notizia per me era amico intimo di Lazarus Hawking . Gabriella che era mia amica noto che Lazarus stava andando dall’ Informatico e cercava di capire cosa si dicevano ma l’ Informatico sapeva che in quella camera poteva essere spiati e quindi aveva fatto un modificatore molto particolare cioè un modificatore alieno e cosi lei non capì quello che dicevano. Gabriella decise di andare in classe mia , io stavo parlando con mia sorella Alyssa di alcune cose che con Sarah Saintcall avremmo fatto dopo la scuola . Gabriella arrivo in fretta e furia e blocco la mia chiacchierata con mia sorella e mi disse mentre stava prendendo fiato – Lazarus Hawking per scoprire chi ha interferito nelle sue missioni , per scoprirlo ha ingaggiato L’ Informatico .

Avevo saputo della fama dell’ Informatico e sapevo che se lui era sulle mie tracce mi avrebbe trovato ovunque e sopratutto ero in pericolo non solo la mia vita ma anche quella di Gabriella Roccaforte . Mia sorella Alyssa sapeva pure lei dell’ Informatico e aveva paura di lui visto che sapeva fare qualunque arma e per questo la mia vita era seriamente in pericolo . Sarah Saintcall aveva sentito tutto , mi chiamo sul mio telefonino – Daniel esci fuori io e te dobbiamo parlare di questa situazione . Io usci e incontrai Sarah Saintcall fuori dalla scuola , lei disattivo il mio cellulare per fare in modo che l’ Informatico sapesse delle mie mosse e mi disse – Daniel devi stare molto attento contro l’ Informatico , per favore cerca di non sottovalutare la situazione .