Categorie
Alukard Saintcall Calmoniglio Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Helena Saintcall Pitch

Alukard Saintcall informa gli altri delle proprie scoperte

 

Una volta ritornato dalla sua escursione andò dietro a mia madre Helena che stava dipingendo su una tela la Casca di Cioccolata per farla vedere a noi . Voleva farla vedere a me e agli altri suoi figli visto che non siamo potuti andare con loro perché non voleva che noi potessimo essere rapiti mentre eravamo li . Alukard era dietro a Helena e le diede un bacio sul collo che era molto delicato e disse – bellissimo dipinto . Ai nostri figli piacerà un sacco e pure a me piace un sacco questo dipinto . Helena fece scorrere un po’ d’ acqua sulle sue mani e si tolse la pittura dalle mani visto che aveva usato diversi colori . Alukard dopo aver dato un luogo bacio a Helena dissi a lei – vieni dobbiamo parlare con il Calmoniglio . Helena venne con Alukard e si avvicinarono a Calmoniglio che era li a lanciare e prendere in modo perfetto i suoi boomerang . Non aveva usato le uova che aveva fatto mia madre Helena e ci aveva poco tempo visto che la formula la sapeva a memoria e non doveva vedere in un libro o su un foglio . Alukard e Helena erano dietro il loro nuovo amico e alleato – Calmoniglio ti dobbiamo parlare di alcune cose . Calmoniglio si fermo un attimo e dopo aver preso per l’ ultima volta il suo boomerang – di cosa volete parlarmi ? . Alukard aveva percepito di questa presenza oscura e non una cosa contro cui scherzare e se non la fermavano la festa della pasqua non poteva avere inizio . Se fallivano un sacco di bambini sarebbero rimasti molto tristi e non solo per un giorno ma anche per davvero molto tempo . Alukard si mise su una roccia e poi inizio a dire a Calmoniglio – ho visto come è questa presenza oscura e non una persona contro cui scherzare . Ho visto come è fatta e cosa ha fatto a una montagna . Calmoniglio sapeva già della montagna e disse – stai parlando della montagna di cioccolata che adesso è divenuta una montagna molto oscura . Alukard lo guardo negli occhi e vide che aveva un po’ paura e invece Helena non aveva paura ma sapeva che suo marito non aveva scoperto solo questo – non hai scoperto solo quello .

Infatti . Ho visto animali che sono divenuti molto oscuri e i loro occhi sono divenuti rossi come il fuoco e poi non solo dentro la montagna ma anche nelle nubi ho sentito una presenza davvero molto oscura . Non mi ha attaccato però era sopra di me e poi ho sentito questo collegamento tra loro due e diceva al suo padrone che io ero la . Calmoniglio adesso non aveva paura visto che aveva questo aspetto e quando senti che Pitch aveva fatto queste cose alle creature del suo mondo – voglio Pitch fuori dal mio mondo . Non tra una settimana o tra un mese ma lo voglio fuori subito e non ci deve tornare più in questo mondo . Alukard e Helena erano d’ accordando con lui e decisero di aiutarlo visto che se non si faceva moltissimi bambini non erano più felici come prima . Se questa festa non avrebbe funzionata il futuro sarebbe cambiato e non ci sarebbero state le 5 leggenda e loro grazie a Calmoniglio non avrebbero avuto successo nel trovare Jack Frost e nello sconfiggere Pitch e cosi non far diventare la Terra un luogo pieno di malvagia , corruzione e oscurità come voleva lui . Alukard e Helena stavano vedendo un futuro senza Calmoniglio e senza il suo mondo e sarebbe stato un mondo molto oscuro e senza nessuna luce . Senza Calmoniglio non c’ era Jack Frost e senza di Calmoniglio non c’ erano le 5 leggende e nemmeno questa magica alleanza tra mondi . Se i miei genitori fallivano nel mandare via Pitch da questo mondo e cosi dare inizio alla festa di Pasqua , nessuno dei bambini sarebbe stato felice mai più . Senza Calmoniglio non ci sarebbe stata la pasqua e in quel giorno ci sarebbe stata solo oscurità e non luce e speranza . In quel giorno luce e speranza sarebbero state solo un vago ricordo . Ma non doveva andare cosi visto che la festa si doveva svolgere e primi a dare inizio a tutto erano i miei genitori .

 

Categorie
Ada Knight Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Foto Transformers: L’Era dell’Estinzione Trasformers

Creo una foto per l’ entrata dell’ universo di Transformers – L’ Era dell’ Estinzione

Non me ero ancora andato da li e avevo visto l’ ingresso di questo universo e secondo me mancava qualcosa per dire alle persone di si trovavano e alla fine decisi di metterti al lavoro .Diedi la mia borsa a tracolla ad Ada Knight – dove stai andando adesso ? , io la guardai con uno sguardo che quando lo guardo aveva capito che volevo fare qualcosa di bello . La persona che doveva fare la foto per l’ entrata stava dormendo , allora decisi di farlo io e presi pennelli e una tela pulita e poi mi apparve l’ immagine li dentro la mia mente e poi da li scatto tutto e io la dipinsi sulla tela e poi una volta finita Ada vide che era spettacolare , una cosa da rimanere senza parole . Era un incrocio tra il nero e l’ argento e proprio quello che tutti volevano e quando la misi tutti furono felici di avere un insegna per far capire a tutti dove stavano . Ecco la cosa che ho fatto per questo universo che meritava qualcosa di bello e qualcosa che appena la vedevano restavano esterrefatti e senza parole visto che era unica e davvero una cosa molto bella . Visto che avevo fatto tale cosa in modo perfetto mi diedero 500 euro visto che era la stessa somma che dovevano dare al pittore che stava facendo tale cosa ma non ci riusciva ma adesso tale premio era toccato a me e soldi mi servivano visto che non volevo stare senza soldi . Il titolo come potete vedere lo ho scritto in inglese

Categorie
Computer Database Foto Mondo Oggetti Panorama Presentazione Storia

Foto del Disegno visto da Kratos e Pandora

Categorie
Computer Database Foto Mondo Oggetti Panorama Parlare con Kratos Presentazione Racconto Storia

Spiego a Kratos il Disegno

Dopo aver detto a Kratos quello che gli avrei spiegato oggi , io dissi a Kratos – adesso ti spiego tutto quello che c’ e da sapere sul disegno e Kratos disse – comincia quando vuoi . Dopo pochi minuti io dissi aKratos tutto sul disegno – Il disegno è il processo di tracciare dei segni su una superficie tramite l’applicazione di una pressione o il trascinamento di un apposito strumento sulla superficie. Gli strumenti usati sono: matite in grafite o colorate, penna ad inchiostro, pennelli fini con inchiostro, pastelli a cera o carboncino.  Questi segni possono rappresentare ciò che l’artista vede quando disegna, una scena immaginata o ricordata, un’astrazione o, nel caso della scrittura automatica, ha a che fare con il movimento automatico della mano dell’artista sulla carta o su un’altra superficie (nel processo di grafomania entropica, nel quale dei puntini vengono impressi sopra ad impurità o cambi di colore della carta e questi vengono successivamente collegati da linee superficialmente. Il soggetto inoltre può essere il completo frutto della fantasia dell’disegnatore , mentre i supporti sono tipicamente carta e cartoncino ma anche molti altri. Molti materiali da disegno non sono a base di acqua od olio e vengono applicati a secco, senza nessuna preparazione. Un aspetto che differenzia il disegno dalla pittura è che nel disegno un artista usa i colori puri e non può miscelarli prima di applicarli (nella pittura i colori sono creati mischiando dei colori base).

 

 

 

Nel disegno i colori possono mischiarsi sulla superficie a causa di una interazione chimica diretta. Tipicamente la miscelazione è un effetto ottico più che chimico: quando i colori vengono sovrapposti su strati precedenti e la luce riflessa da sotto passa attraverso la superficie, o quando i colpi di colore sono abbastanza ravvicinati che l’occhio li mischia.