Categorie
Ada Knight Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Zane Taylor

Il mio vero Aspetto

Sins_of_NeonCity_by_OmeN2501

Ecco a voi tutti il mio vero aspetto . Ecco come è realmente Daniel Saintcall . Questo che se ne sta andando con una faccia molto seria sono io . Sto li con una faccia seria e non guardo quello che sta accadendo per un motivo e sarebbe a dire la perdita della mia amica Irisa Neri . Invece quella in alto nei cieli e la sua astronave guidata a voce e sta li a tenere al sicuro le 780 persone . Io me ne sto andando perchè non voglio rispondere alle domande del Governo . Ma me ne stavo andando al telefono perchè sembra che il nostro nemico cioè quello che ha creato tutto questo casino sia ancora vivo . Lo posso dire con certezza visto che li sul telefono fisso mi ha lasciato un messaggio ed è diretto a me . Lo guardai con una espressione e cercai di trattenere la mia rabbia e me ne tornai in ufficio a dire tutto questo a Zane Taylor . Ma prima di andare via portai via il foglio da li sopra e me lo misi in tasca almeno cosi potevo vedere se era lui oppure era un altro pazzo che si alleato con questo altro pazzo . Adesso vado in ufficio e cerco di scoprirlo ma non prima di far vedere ad Ada che ho ripreso il mio vero aspetto .

 

 

Categorie
Ada Knight Daniel Saintcall Dominatore di Poteri FBI Foto Galleria Galleria Foto Intruders

Intruders: 1.04 Ave Verum Corpus

Jack ha trovato un nuovo alleato per cercare sua moglie . La moglie di Jack è scomparsa senza lasciare traccia come se lei non fosse mai esistita . Il nome di questa persona è Gery ed è un ex amico di Amy . Adesso si sono uniti per cercare Amy . Jack e Gary si incontrano nel suo studio .

Da come lo vedo entrare non mi pare molto felice . Io e Ada non abbiamo mai visto una faccia cosi seria su uomo

Come ho detto si sono uniti e adesso hanno visto qualcosa di strano

Forse nel punto dove hanno visto una cosa , vedono una persona o una donna uscire e decidono di inseguirla

La persona che ha preso il possesso del corpo della piccola Madison incontra una persona . Non so di che cosa parlano , ma deve essere importante

Madison fa una telefonata . Non so a chi . Forse ai suoi genitori visto che li ho visto abbracciarsi e quindi sanno che la loro figlia sta bene

Categorie
Ada Knight Alice Olivieri Angela Ferrante Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Foto Roberta Olivieri Roberto Olivieri

Angela Ferrante mi parla del nuovo caso

2492261.screen.shot_.2013.06.04.at_.6.42.51.pm_

 

Io mi tengo sempre in allenamento e lo faccio con Ada Knight . Prima di essere contatti da Angela Ferrante per andare a ispezionare la scena del crimine e poi andare a trovare Roberta Olivieri , ci stavamo allenando in camera mia . In mano avevo due bastoni di ferro e Ada era insieme a me e poi si fermo al centro della stanza . Ada era vestita con una maglietta a mezze maniche e con l’ ombelico un po’ scoperto e teneva dei pantaloni di una tuta nera . Era vestita tutta quanta di colore nero ed era pronta a fare un po’ di esercizio con me . Io ero vestito con una tuta rossa visto che era molto bella e mi piaceva molto . Lancia uno dei bastoni di ferro ad Ada e lei lo prese al primo tentativo . Ada lo inizio a girare con una mano sola e poi si mise in posizione di combattimento e con la mano mi fece cenno di venire in avanti se avevo il coraggio . Io andai verso di lei con il bastone pronto a darlo addosso a lei , ma lo blocco con il suo bastone . I nostri bastoni erano uno contro l’ altro e alla fine mi teletrasportai dietro di lei e stavo per colpirla da dietro . Ada mi vide e con il bastone blocco il colpo con le sue gambe . Ada aveva bloccato il mio bastone tra le sue forti gamba . Indietreggia e poi feci apparire il bastone tra le mie mano dicendo – bastone . Una volta apparso in mano , andai di nuovo all’ attacco e aspettai un momento giusto per colpire Ada e lo trovai visto che prima di andare davanti a lei mi teletrasportai e la colpi non molto forte sulla spalla destra . Ada vide che era riuscito a colpirla sulla spalla destra , ma alla fine li decise di fare sul serio e non come prima . Inizio a usare la supervolcità e quando veniva verso di me si teletrasportava e cosi pensava di darmi un colpo in testa . Ci era quasi riuscita ma io senti il suono del bastone che era pesante e misi il mio bastone di ferro per bloccare il suo colpo – bel tentativo tesoro , ma non cosi ben congegnato . Riprova . Ada decise di riprovarci e io ero pronto a batterla , ma il suo del telefono sulla mia scrivania inizio a suonare . Ada decise di fermarsi e di scendere giù e prese una delle sue bottiglie d’ acqua che erano li sulla sua scrivania . Se la verso un po’ in faccia e poi ne inizio a bere un po’ visto che era un po’ assetata . Presi il telefono e misi il vivavoce visto che questa telefonata interessava anche Ada Knight – Salve Angela in che modo ti posso aiutare ? . Angela aveva messo il vivavoce per parlare non solo con me ma anche Ada – Salve Daniel e pure a te Ada . Oggi ci è stato un incendio a New York sulla 35 . Due persone sono morte e sono Alice e Roberto Olivieri . Da delle mie vecchie indagini questi sono due invocatori molto potenti . Il vostro compito consiste nel capire chi possa aver ucciso questi due invocatori . Se una persona molto potente ha ucciso questi due potenti invocatori e meglio se scopriamo chi li abbia potuti uccidere visto che potrebbe essere un grave pericolo non solo per noi ma anche per il mondo . Angela chiuse la telefonata e noi andammo a fare una bella doccia calda e poi ci iniziammo a muovere per risolvere questo caso molto difficile . Anche se andare sulla scena e toccare gli oggetti e ci avrebbero detto tutto , ma il difficile sarebbe stato trovare la persona che poteva aver fatto . Poteva essere stato chiunque anche un druido oppure un invocatore molto potente oppure solo un normale piromane che voleva uccidere due persone cosi per caso e voleva vedere una cosa bruciarsi solo per un po’ di divertimento . Ma se ci aveva chiamato Angela significava solo una cosa e sarebbe una persona con dei poteri oppure un demone .

 

Categorie
1996 Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Parlare con la Rete Rete Telefonini

Cerco di entrare in una telecamera di sicurezza con il mio telefonino

Con il mio telefonino potevo fare moltissime cose , andare in internet , scrivere messaggi e rispondere e fare molto altro . La Rete mi aveva detto – Daniel adesso ti dirò cosa puoi fare con il tuo telefonino utilizzando il potere di parlare con le macchine e io curioso di sapere dissi a lei – cosa posso fare ? . La Rete mi disse – puoi clonare un cellulare , puoi entrare in una telecamera di sicurezza , puoi bloccare il traffico e puoi fare moltissime cose . Ti basti poco e con questa capacita puoi fare tutto anche utilizzarla per aumentare la memoria del tuo telefonino oppure del tuo computer portatile . Io dissi a lei – quindi grazie a questa cosa posso entrare in una banca e prendere dei soldi e La Rete mi guardò – Daniel cerca di non utilizzare questo potere per il male , seno vengo li e ti fermo . Io dissi a lei – va bene , cerco di non utilizzare tale potere per il male , però era solo un ipotesi , non lo voglio fare davvero . La Rete mi disse – adesso ti dirò come entrare dentro una telecamera di sicurezza e io dissi – come faccio a fare questa cosa ? . La Rete disse – se stai calmo , te lo spiego . Io iniziai a stare calmo e poi lei mi dissi – concentrati , cerca di visualizzare dentro la tua mente cosa vuoi fare . Iniziai a concentrarmi e cercado di visualizzare dentro la mia mente cosa volevo fare cioè entrare dentro una telecamera di sicurezza con il mio telefonino  . Iniziai a visualizzarlo dentro la mia mente , e poi provai a farlo con il mio telefonino questa cosa che volevio fare .Ma per parlare con la Rete fu difficile ,fu difficile anche fare questa cosa , le prime volte non ci riusci perché non era una cosa semplice da fare . Dentro una telecamera di sicurezza ci sono un sacco di macchine pronte a fare il loro lavoro , La Rete mi disse – provaci di nuovo , non mollare anche io le prima volte non ci riuscivo ma ci provavo ogni giorni e alla fine dopo molto tempo di pratica ci riusci e cosi devi fare pure tu . Alla fine mi misi con tutto l’ impegno , ci provai di nuovo e alla fine ero riuscito a entrare per poco  ci ero riuscito , dopo 3 ore ero riuscito quasi ad entrare ci era mancato davvero pochissimo . Io dissi alla Rete – ci ero riuscito , ci era mancato pochissimo , La Rete mi disse – continua a provarci . Io allora iniziai a continuare a provare ad entrare e dopo 5 ore di concentrazione riusci ad entrare in una telecamera di sicurezza con il mio nokia lumia 920 . Io dissi alla Rete – ci sono riuscito e La Rete mi guardò e dissi – Daniel bravissimo , però mi pare che ti è uscuto un pò di sangue dal naso . La Rete ha il potere di parlare con le macchine e li c’ erano alcune telecamere di sicurezza che io non nè sapevo l’ esistenza e per questo La Rete riusci a vedere tutto quello che mi succedeva . Mi era davvero uscito del sangue dal naso per colpa del troppo sforzo , io le chiesi – come mai mi è uscito il sangue dal naso ? e lei rispose – ora ti dico una cosa tu non devi solo allenare i tuoi poteri devi anche allenare il tuo corpo , se non lo alleni quando utilizzerai i tuoi poteri troppo a lungo perderai sempre più sangue . Alla fine io dissi a lei – quindi prima di allenare i miei poteri dovrei allenarmi pure in modo fisico e La Rete disse – si . 

 

Categorie
2013 Aqua Dominatore di Poteri Me Mondo Osservatori Ottobre Pandora

L’Osservatore Ottobre mi dice che l’ universo di Mirror’s Edge è cambiato

Mi stavo allenando con l’ arco e le freccie , mettevo dritta la schiena e prendevo bene la mira , tenevo la freccia con tre dita e poi la lancai facendola prendere in pieno una pallina di tennis . Usavo quelle palline per allenarsi , dentro di me non erano palline ma erano avversari in movimento , loro balzavano ed erano in continuo movimento come il mio avversario . Il mio avversario non sarebbe rimasto fermo quando avrei scagliato la freccia o avessi usato uno dei miei poteri , ma il mio aversario avesse usato tutto quello che sapeva fare per sconfiggermi . Avrebbe utilizzato di tutto anche il trucco più meschino , cioè utilizzare come ostaggi Pandora o Aqua o peggio . Mi stavo allenando a schioccare tre freccie , quando poi dal mio telefonino il nokia lumia 920 inizia a suonare la canzone dei Imagine Dragons – Radioctive .Presi il telefono dalla mia tasca sinistra e vidi che era Ottobre , poi rimanendo freddo e distaccato senza far uscire nussuna emozione mi disse – L’ universo di Mirror’s Edge è cambiato , pure l’ aspetto di Faith è cambiato . Io gli risposi in modo freddo – perchè me l’ hai detto ? e lui rispose – so che hai intenzione di tornare da Faith Connors per procurare un equipaggiamento migliore per Pandora , quindi ti volevo avvisare dei vari cambiamenti in quel luogo e della persona che sta li . Ci sono ancora enormi cambiamenti da fare però stanno procedendo e tutto questa volta è molto migliorato . Poi dissi a lui in modo freddo – grazie per l’ avvertimento Ottobre e lui poi mi disse – prima di chiudere ti devo avvertire di una cosa non solo a te , ma anche a Kratos , Pandora e Aqua . I nemici di Faith sono cambiati portano armature e sono ben addestrati quindi stai attento quando li incontri  . Dopo quell’ avvertimento chiusi il telefono e mi continuai ad allenarmi , poi L’ Osservatore Ottobre andò in giro e scomparve nel nulla .

Categorie
Computer Database Foto Mondo Oggetti Presentazione Storia

Foto del telefono visto da Kratos e Pandora

Categorie
Computer Database Foto Mondo Oggetti Panorama Parlare con Kratos Presentazione Racconto Storia

Spiego a Kratos il telefono

Dopo aver spiegato a Kratos l’ incendio e dopo aver fatto vedere a Pandora e a Kratos alcune foto riguardanti l’ incendio , io dissi a Kratos – adesso ti spiego il telefono e Kratos disse – comnicia quando vuoi . Dopo pochi minuti io dissi a Kratos tutto quelle che c’ e da sapere sul telefono – Il telefono è uno strumento per telecomunicazioni pensato per la trasmissione a distanza della voce umana. La paternità dell’invenzione del telefono fu attribuita al fiorentino Antonio Meucci che nel 1871 dimostrò il funzionamento del suo apparecchio che chiamò telettrofono, anche se il primato spetta ad un valdostano, Innocenzo Manzetti, che riuscì a realizzare un apparecchio elettrico in grado di comunicare a distanza già negli anni cinquanta dell’Ottocento, catturando l’attenzione dei giornali anche esteri ma senza riuscire a diffondere ulteriormente l’invenzione. Manzetti battezzò la sua invenzione, basata sull’induzione elettromagnetica, “télégraphe parlant”. Innocenzo Manzetti, come riportano numerose testimonianze dell’epoca (giornali italiani e internazionali che parlarono della dimostrazione pubblica del 10 luglio 1865) , riuscì a realizzare un apparecchio elettrico in grado di comunicare a distanza utilizzando il principio di induzione magnetica mentre il primo dispositivo di Meucci consisteva in due fili attorcigliati e stretti tra i denti. Meucci, avuta notizia dai giornali, scrisse a Manzetti parlando di idee simili. Manzetti morì a 52 anni nel 1877, tutti i suoi prodotti scientifici (bussole, barometri, termometri ed il prototipo del “téléphone”) vennero ceduti dalla moglie Maria Rosa Anzola, con atto notarile del 7 febbraio 1880, a due viaggiatori americani: Max Meyer, uomo d’affari, e Horace H. Eldred che si scoprì essere direttore dei telegrafi di New York.

 

Nel 1860 Philipp Reis presentò una macchina per la trasmissione elettronica di suoni musicali tramite una barretta vibrante sotto l’influenza di un campo elettromagnetico. Questo dispositivo non era comunque in grado di trasmettere la voce.

 

Elisha Gray lo inventò indipendentemente e ne diede dimostrazione nel 1876, ma due ore prima di presentare la richiesta di brevetto, Alexander Graham Bell presentò la sua (anche se il progetto da lui proposto non funzionava). Come risultato, soprattutto negli Stati Uniti e Canada, Alexander Graham Bell viene accreditato dell’invenzione. Nel 1871 Meucci aveva presentato un brevetto provvisorio, da rinnovarsi annualmente al costo di 10 dollari, ma aveva potuto rinnovarlo solo fino al 1873, non potendosi permettere la cifra di 200 dollari per il brevetto definitivo.

 

L’11 giugno 2002 il Congresso degli Stati Uniti ha riconosciuto, storicamente, ad Antonio Meucci la paternità del telefono.

 

Le prime implementazioni del telefono erano basate sul trasporto del suono attraverso l’aria, piuttosto che tramite segnali elettrici generati dalla voce. Secondo una lettera pubblicata sulla Gazzetta di Pechino, nel 968, l’inventore cinese Kung-Foo-Whing inventò il thumstein, che probabilmente trasportava la voce attraverso dei tubi. Anche i primi esperimenti di Meucci ed altri usavano questo sistema. Anche in Europa nell’alto medioevo, ma anche prima in epoca romana e nell’antica Grecia, esistevano sistemi analoghi.

 

La prima introduzione pratica del telefono in Italia ebbe luogo a Milano il 30 dicembre 1877 quando fu attivata la linea tra due apparecchi costruiti dai fratelli Gerosa che metteva in contatto una caserma dei pompieri con la stazione di Porta Venezia della tranvia interurbana per Monza. La successiva linea univa le stazioni ferroviarie di Varese e Gallarate. Nel 1879 tutti gli uffici del telegrafo di Roma furono uniti alla linea telefonica che dall’anno precedente univa Roma a Tivoli. Il primo vero servizio telefonico ebbe però inizio nel 1881 con l’attivazione della linea al signor Giovanni Uberti (il quale ebbe il numero 1) di Roma. Entro la fine dell’anno gli abbonati erano già 900.

 

La cornetta nacque quando un centralinista svedese ebbe l’idea di legare il microfono e il ricevitore ad un bastoncino, in modo da poter avere una mano libera.[senza fonte].

 

La storia delle successive invenzioni e miglioramenti del telefono elettrico comprende: il microfono con membrana piena di granuli di carbone (più tardi sostituito dal microfono electret che viene ora impiegato in quasi tutti i trasmettitori telefonici), il centralino manuale, il selettore a disco, il sistema pentaconta, la centralina telefonica automatica, la tastiera per la composizione a toni Touch Tone (DTMF), la digitalizzazione del suono tramite varie tecniche di codifica, tra cui la modulazione d’impulso (o PCM), che viene usata anche per i file .WAV e i compact disc).

 

I sistemi più recenti comprendono: telefonia IP, ISDN, DSL, il telefono cellulare, i telefoni cordless e i cellulari di terza generazione, che permettono il trasferimento dati ad alta velocità.

 

L’industria si divide in produttori di equipaggiamento per telefonia e telecomunicazioni ed operatori telefonici. Gli operatori spesso detengono un monopolio nazionale. In Italia era il caso della SIP, ora Telecom Italia.

 

La prima telefonata transatlantica avvenne tra New York e Londra, il 7 gennaio 1927.

 

La rete che collega assieme la maggior parte dei telefoni viene detta “Rete telefonica commutata pubblica” (PSTN). In Italia viene utilizzato l’acronimo RTG, per “Rete Telefonica Generale”.

 

Le linee telefoniche fisse sono composte da cavi in rame che formano un circuito tra l’abbonato e l’interfaccia con la linea dell’abbonato.

 

Di solito ciascun doppino in rame viene attestato ad un armadio, ubicato sulla sede stradale, o ad una scatola (box), che può essere su palo o fissata a muro. Dalla scatola parte un vero e proprio cavo multicoppia, mentre alcuni armadi hanno compiti più complessi, soprattutto nelle zone ad alta densità di installazione: in quel caso sono sufficienti pochi fili (coppie) per connettere l’armadio alla più vicina centrale telefonica.

 

Tecnicamente tali attività di raccolta delle utenze sono definite Stadio di Linea (SL) (le torrette poste in strada), Stadio di Gruppo Urbano (SGU) (tipicamente la “vera” centrale telefonica) oppure uno Stadio di Gruppo di Transito (SGT) (tipicamente armadi di commutazione posti in strada). Esistono anche scatole grigie poste sotto casa dell’utente, in gergo Chiostrine.

 

Il doppino in rame è attorcigliato per aumentarne la schermatura verso i disturbi e porta una tensione di alimentazione in corrente continua sufficiente per fornire alimentazione ai dispositivi telefonici dal lato utente. L’alimentazione sui circuiti di telefonia è generalmente ridondante, in modo da garantire il più possibile che in caso di mancanza di corrente elettrica il telefono possa funzionare ugualmente, a tale scopo le centrali sono anche munite di appositi accumulatori che si attivano in caso di black out

 

La linea telefonica analogica utilizza le frequenze comprese tra 300 Hz e 3.4 kHz, mentre le frequenze superiori vengono filtrate con l’impiego di un filtro passa-basso in centrale prima che il segnale venga campionato in digitale. Infatti i segnali analogici vengono trasportati sulle reti primarie come flusso di dati digitali dopo un campionamento che viene effettuato utilizzando una frequenza di campionamento a 8 kHz (8,000 campioni numerici al secondo che rappresentano la pressione sonora). Le frequenze sopra i 4 kHz sul rame possono essere utilizzate per le connessioni DSL.

 

Una linea consiste in una specifica connessione tra l’utente e la centrale telefonica locale. I circuiti che permettono le connessioni tra gli armadi e le centrali, e tra le varie centrali possono essere analogici o digitali, su rame, ponte radio o fibra ottica. Dal lato utente, generalmente viene collocata una presa telefonica tripolare o RJ11, che è destinata al collegamento con l’apparecchio.

 

I sistemi telefonici moderni utilizzano un sistema di indirizzamento numerico, comunemente chiamato numero telefonico. Il sistema riconosce la destinazione delle chiamate in base alla sequenza dei numeri composti, che in alcuni casi possono essere preceduti da opportuni prefissi. Per iniziare una chiamata locale è generalmente sufficiente comporre il numero, che è obbligatoriamente preceduto dal prefisso telefonico dell’area locale, mentre per una chiamata internazionale è necessario un prefisso, “00″ (spesso la sequenza 00 è indicata con un +), seguito dal prefisso del paese di destinazione, dal prefisso della zona e dal numero telefonico. Vedi l’elenco dei prefissi telefonici internazionali per una lista dei Paesi accessibili componendo direttamente un numero.

 

Le grandi aziende e gli enti spesso utilizzano un PABX (Private Automatic Branch Exchange). Si tratta di una vera e propria centrale telefonica che adotta una specifica numerazione per i telefoni interni, di solito raggiungibile anche come derivazione dalla linea telefonica pubblica. Alcune tra le aziende più grandi utilizzano una propria rete anche tra le varie unità locali, in Italia anche la Pubblica Amministrazione e l’Esercito hanno una rete privata, dotata di gateway PSTN.

 

La maggior parte dei sistemi PSTN utilizza una connessione analogica tra il singolo telefono e la centrale locale. Quando viene utilizzata una connessione digitale per il singolo impianto telefonico, di solito si utilizza una linea ISDN (Integrated Services Digital Network).

 

Tra le varie centrali PSTN, il sistema di segnalazione più diffuso è il Signalling System 7 (“SS7″).

 

È in forte aumento la diffusione di VOIP (Voice over IP) con i protocolli H.323, e più recentemente, SIP. Il sistema di telefonia mobile moderno è caratterizzato da una struttura basata sull’uso di celle, ed è conosciuto infatti come telefonia cellulare. Le onde radio sono utilizzate per instaurare una comunicazione tra l’apparecchio, che comunemente chiamiamo telefonino e una stazione radio base, dotata di un certo numero di celle, ciascuna con più canali. Tale stazione comunica con la rete di telefonia pubblica nei modi più disparati, secondo la disponibilità di rete in fibra ottica, cablaggio in rame o ponte radio.

 

Quando il telefonino si allontana troppo da una stazione radio base, il sistema ricerca automaticamente una cella più vicina e la comunicazione avviene su questa, senza l’interruzione della chiamata.

 

La telefonia cellulare utilizza le celle poiché le frequenze radio sono limitate e devono essere condivise tra più utilizzatori. Le stazioni radio base e i telefonini utilizzano trasmettitori di bassa potenza così da limitare le interferenze e permettere l’utilizzo per più chiamate da parte di diversi utilizzatori. L’uso di una potenza molto limitata permette anche di aumentare la durata delle batterie e di diminuire possibili effetti negativi legati all’emissione di onde elettromagnetiche di una certa potenza.

Categorie
Damon Saintcall Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Dr Alyssa Saintcall Pandora Pandora Black Telefonini The District Zane Taylor

Faccio conoscere a Pandora il telefonino

Mia sorella Alyssa aveva insegnato alla piccola Pandora come usare il telefono di casa ma quando era in camera mia mi vide con in mano una cosa più piccola e sopratutto molto diversa dal telefono di casa . Io ero li in camera mia e stavo leggendo un messaggio da parte di Zane Taylor . Sapeva che io stavo cercando la piccola Pandora e voleva sapere se io ero riuscito a trovarla oppure avevo fallito nella mia impresa . Io mi misi sul letto e scrissi il messaggio a Zane – l’ ho trovata . Adesso sta in camera mia e adesso sta cercando di capire cosa ho tra le mani . Adesso ti lascio visto che le devo spiegare il cellulare . Pandora si alzo dal letto di mio fratello e venne verso di me – che cosa hai tra le mani ? . Io feci vedere il mio nokia lumia 710 a Pandora e lo vide molto attentamente – sembra una versione più piccola del telefono . Pandora era brava e con un ottimo intuito – hai ragione questa è una versione più piccola del telefono e si chiama telefonino . Qui sopra non puoi solo fare chiamate ma anche mandare messaggi ai tuoi amici e fare molto altro . Nel futuro ti farò vedere come funziona visto che dopotutto pure tu ne avrai uno e cosi se sei in pericolo tu mi chiami e io arrivo .

Categorie
Daniel Saintcall Dr Alyssa Saintcall Pandora Pandora Black

Alyssa insegna a Pandora a usare il telefono

Pandora vicino al mio portatile aveva visto questo strumento cosi grande . Lo vedeva ma non sapeva cosa . Non poteva cercarlo online visto che non sapeva il suo nome e non sapendo il suo nome non poteva capire cosa era . Alyssa era li in camera mia visto che doveva fare una telefonata molto importante e aveva sprecato gli ultimi soldi per una telefonata tra in un tempo in particolare cioè il 2015 visto che doveva uscire con una sua amica per aiutarla a superare la rottura con il suo fidanzato . Una volta fatta la telefonata Pandora si avvicino ad Alyssa – mi puoi dire che strumento è quello vicino al portatile di Daniel . Alyssa prese la mano di Pandora la mise e la porto vicino alla sedia e una volta sulla sedia Alyssa fece diventare la sedia molto più grande – questo è un telefono e serve per comunicare con le altre persone quando sono molto lontane . Pandora vedeva che da quando era stata via il modo di comunicare era divenuto magnifico – molto bello . Vedo che il modo di comunicare è divenuto più bello . Posso provarlo con te . Alyssa era di corsa ma si fermo un attimo e si mise vicino a Pandora – certo tesoro . Alyssa che era vicina a Pandora e aveva lo sguardo puntato su Pandora e sui tasti – allora diciamo che tu hai bisogno di aiuto . Per esempio c’ e un incendio o un ladro qui dentro fai il 112 . Se lo fai telefoni alla polizia e cosi tu gli dici l’ indirizzo e loro vengono ad aiutarti . Pandora era li e vide Alyssa scappare – ma io non so l’ indirizzo ? . Alyssa prese una penna nera e un foglio e scrisse l’ indirizzo e lo passo a Pandora . Alyssa bacio la fronte di Pandora – adesso che ti ho fatto vedere come si fa devo scappare a più tardi .