Categorie
Ada Knight Aqua Saintcall Assassin's Creed Syndicate Assassini Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Età Vittoriana Evie Frey Jacob Frey Londra Pandora Black Templari

Assassin’s Creed Syndicate

Dopo aver visto con tutti gli altri al momento in cui le porte del mondo Proof si chiudono per sempre , me ne andai con Ada , Aqua e Pandora verso il mondo di Assassin’s Creed Syndicate . Una volta li dentro ci trovammo dentro la base operativa di Jacob e Evie Frey che erano li a sentire un loro amico che era pronto a dire chi era il capo dei Templari e chi stava facendo tutto questo alla Londra che noi conosciamo

Una volta visto un pò da lontano chi era il capo dei Templari o almeno è quello che credevano gli Assassini , io e il mio gruppo ce ne andammo a cercarlo . Lo trovammo in un posto nascosto da tutti e stava facendo un piano per conquistare Londra

Jacob per sconfiggere i Templari ha dovuto imparare a usare funi , travi e ha dovuto imparare a conoscere Londra come le due tasche oppure i Templari lo avrebbero trovato e ucciso

Jacob per sconfiggere i Templari deve avere a che fare con personaggi storici e cosi lui può avere informazioni e amici per sconfiggere i suoi nemici una volta per tutte

Un assassino deve anche far finta di essere stato ucciso per poter entrare nel territorio nel nemico e uccidere il suo nemico . Jacob lo ha fatto e adesso uccide questa guardia nel modo più silenzioso possibile

Evie attorno al collo ha una collana molto strana e molto particolare . In vita mia non ho mai visto una collana tanto strana e se fosse quello il pezzo che i Templari cercano oppure potrebbe essere troppo facile . Evie mentre guarda la sua collana dietro senta parlare una donna forse un Templare che le fa capire che lei è un pezzo molto importante in questo grande gioco

Spesso per catturare nemici devi usare le carovane e spesso devi essere veloce oppure cadi e ti fai molto male o viene schiacciato dal cavallo . Evie per prendere un suo nemico sta andando su un altro carovana

Quando fai le risse in un bar o per strada devi stare attento oppure la situazione può degenerare in pochi secondi . Cioè stai affrontando un nemico e subito se li e ne devi affrontare un sacco e tu potresti finire molto male .

Spesso la situazione può diventare esplosiva e tu devi scappare non solo dai pazzi che sono rimasti vivi ma anche dalle fiamme e cosi Jacob ha dovuto fare il Salto della Fede

Alcune volte per prendere informazioni deve prendere ostaggi e alcune volte devi salvare persone che i Templari dicono di essere un criminale ma invece è una persona che ha fatto qualcosa di buono .

Categorie
Ada Knight Assassin's Creed Rogue Assassinare Assassino Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Foto Shay Templari

Assassin’s Creed Rogue

Shay è un ex assassino e quindi lui sa tutto dei suoi nemici . Lui ha deciso di uccidere tutti gli Assassini . Per farlo lui usa una nuova arma . Lui è molto bravo e la può usare su tutto . L’ arma che vi parlo sono le frecce berseker . Io visto che sono un Assassino dovevo vedere questa cosa di persona . Se un assassino si è unito agli Assassini allora doveva morire visto che si è messo contro le persone che noi abbiamo giurato di uccidere .Io e Ada andammo a vedere cosa succedeva . Vedemmo Shay su un tetto e usava un fucile e stava sparando contro una guardia . Andando in avanti uso le sue frecce Berseker contro gli orsi , contro gli Assassini . Shay visto che un tempo era un Assassino conosci tutti i trucchi dei suoi fratelli . Adesso Shay considera loro nemici e non più alleati o amici .

Categorie
1789 1792 Ada Knight Assassin's Creed Unity Assassinare Assassino Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Foto

Assassin’s Creed Unity

Parigi 1789 è governata da una governo che se ne frega del popolo . Tutti quanti dentro ogni strada e in ogni parte della città chiama a gran voce tre cose : libertà , fame e giustizia . Ma questo governo e più preoccupato a spendere le proprie ricchezze . Arno Dorian ha visto queste cose in prima persona e ha deciso di fare lui la prima mossa per arrivare alla Rivoluzione . Arno non sa cosa poterà questa Rivoluzione ma almeno sta iniziando a fare qualcosa per dare al popolo quello che vuole . Arno ha visto in volto la fame e queste cose che sono di normale ordine tutti i giorni . Lui ha deciso di combattere per la giustizia e per il popolo nella oscurità . Forse un giorno rivelerà a tutti chi è . Forse gli diranno grazie oppure no . Ma Arno per il momento vuole solo dare inizio a questa Rivoluzione e cosi dare alla gente che è affamata , assetata e vuole anche la giustizia . Grazie ad Arno potrà ottenere tutte queste cose in questo universo terribile e disumano .

Categorie
1789 1792 Ada Knight Assassin's Creed Unity Assassinare Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Foto Parigi Templari

Assassin’s Creed Unity

250px-AidenRender

Sono andato a Parigi con Ada Knight nel 1789 e una volta arrivati vedemmo uno spettacolo davvero orribile . Le persone volevano mangiare e bene . Non avevano niente perchè i ricchi usavano i soldi per comprare solo a loro le cose . Re Luigi 16 non ascolta i suoi cittadini e nemmeno la Regina lo fa . Mentre li umilia mangia come se fosse niente una briosce . I Cittadini sono arrivati al limite non ce la fanno più a stare li senza fare niente e cosi il 14 Luglio del 1789 prende d’ assalto la Bastiglia per catturare il re e dopo lo impiccarono . Quando io e Ada abbiamo visto questi avvenimenti capì subito che c’ era qualcuno sotto . Gli eventi si erano svolti troppo in fretta . Io e Ada eravamo sul tetto di un palazzo e vedevamo che adesso c’ era un vuoto di potere come voleva qualcuno . Io ero li sul tetto e guardai Ada – qui ce di mezzo i Templari . I Templari hanno fatto muovere gli eventi in modo molto veloce . Ada inizio a vedere nella sua mente quello che diceva io e ci trovo ragione nelle mie parole – Tutto questo è stato fatto dai Templari . Secondo te perchè hanno fatto questo ? . Io ero li e ripensai alla morte di Re Luigi 16 – per creare il caos . Grazie a questo non c’ e nessuno che difende il paese e gli abitanti . Per colpa della fame , della sete e della morte di Re Luigi 16 c’ e un grande caos e sono i Templari sono capaci di fare piani del genere . I Templari hanno fatto proprio un bel piano e devono essere fermati .

Categorie
Alice Miller Azzurra Alfieri Bright Falls Federico Auditore Francesca Auditore L' Ombra Lazarus Hawking Luce Miller Roberto Auditore

Roberto Auditore diventa L’ ombra

Roberto Auditore prima di essere un piccolo ladro lui era un ragazzo gentile , certo alcune volte era un vero scalmanato visto che non stava sempre nello stesso posto e quindi per lui rimanere fermo era quasi impossibile visto che cercava sempre qualcosa da fare . Roberto visto che non stava molto tempo a casa non poteva vedere i problemi che c’ erano tra i suoi genitori e per questo non vedeva e sentiva le loro liti . Federico e Francesca Auditore litigavano molte volte e per questo Roberto se ne andava per non sentirli visto che lui dalla sua camera da letto li sentiva tutte quante le loro liti e per questo che lui quando stava a casa cercava tutti i modi per non sentirli . Visto che poi la situazione divenne più difficile visto che la loro liti riguardavano Roberto e per questo il mio amico decise di fare delle scemenze che lo potevano far mettere in carcere ma che vedere i suoi genitori separati avrebbe fatto di tutto anche andare in galera . Era un giorno come gli altri e Roberto quel giorno si trovava nel Distretto 13 che era molto grande e piene di negozi . Roberto senza farsi vedere prese un costume nero con una maschera che poteva nascondere il suo viso per fare in modo che se andava da una casa e si faceva scoprire lui fino a quando nessuno non gli andava vicino a lui e gli toglieva la benda dalla faccia che gli copriva il volto e gli permetteva di nascondere la sua espressione di paura . Ogni volta che entrava in una casa aveva paura visto che non sapeva cosa avrebbe trovato li contro i ladri che sarebbero potuti entrare in quella causa . La benda era per nascondere il suo volto pieno di paura ma non solo quello ma anche rabbia e frustrazione visto che se non faceva niente sarebbe dovuto andarsene da Bright Falls per sempre . Erano venuti qui per impedire a Roberto Auditore di diventare un assassino e cosi entrare nella grande lotta tra Templari e Assassini . Se non lo avessero fatto forse in questo momento Roberto sarebbe ancora vivo visto che in questo momento lui sarebbe stato allenato e cosi avrebbe potuto fermare Lazarus Hawking nell’ucciderlo e invece lui era morto visto che aveva la superforza ma senza un buon addestramento e sopratutto come combattere nel corpo a corpo Roberto non sapeva cosa fare per non farsi uccidere dal suo nemico . Roberto con il tempo era divenuto un ladro ma poi fu scoperto da sua madre Francesca che gli chiese spiegazioni su queste cose ma la madre capì perché faceva cosi cioè il fatto che non voleva lasciare Bright Falls . Roberto non aveva capito cosa fare delle sua vita e cosi decise di pensarci un po’ e dopo averci pensato ripenso al fatto che lui era un ragazzo e per non andare in galera decise di riportare tutto e alla fine decise di capire cosa voleva fare . Sapeva che dentro di se c’ era un grande potenziale ma si stava chiedendo “ lo utilizzo per diventare un ladro oppure utilizzo queste cose che so fare per qualcosa di buono “ . Quando torno a scuola vide che tre ragazze erano state rapite ed erano tutte amiche sue ed erano Azzurra Alfieri , Alice Miller e per l’ ultima ma non per meno importanza Luce Miller . Alice e Luce erano due sorelle gemelle avevano 14 anni tutte e due ed erano carinissime visto che erano molto carine come ragazze e tutti chi le vedeva era come vedere due piccoli angeli . Un ‘ altra ragazza che era stata rapita cioè Azzurra , una ragazza di 15 anni capelli neri lunghi e molto lisci e quel giorno , nel giorno del suo rapimento lei teneva i suoi capelli legati . Era successo tutto cosi velocemente e l’ unica cosa che aveva visto che li in lontananza c’ era un uomo vestito molto bene troppo bene che se lo vedeva qualcuno poteva essere scambiato per un nobile . Era davvero un uomo molto gentile e poi quando i suoi occhi puntavano su ragazzine erano da sole in strada faceva quello che sapeva fare meglio cioè mettere al loro collo delle catene e poi le portava da una parte per venderle come schiave . Roberto sapeva che c’ entrava qualcuno nella nostra scuola ma non sapeva chi era e per questo adesso lui decise di modificare il suo costume e renderlo molto più elastico e quindi molto più nero visto che era blu e non nero . Adesso che il suo costume era nero e quando vide che non c’ era nessuno nella sua stanza si mise il costume e aveva deciso di chiamarsi L’ Ombra per scoprire cose che nella luce molte persone non vedono . Aveva deciso di scoprire chi era la persona che aveva aiutato quella persona a rapire queste ragazze . 

Categorie
Assassinare Assassino Dr Alyssa Saintcall La Rosa Nera Racconto Templari

Incontro gli Assassini con il mio giubbotto da assassino

Il mio giubbotto da Assassino
Il mio giubbotto da Assassino

Nel 2011 entrai a far parte degli Assassini e grazie a loro scopri che i Templari volevano conquistare il mondo intero , con calma volevano prenderne il controllo . Scopri che anche molti Nazisti erano Templari . Quando li incontrai la prima volta tutti avevano fatto vedere il loro volto tranne una e quando la vidi con il suo tatuaggio della Rosa Nera capi e dissi – Quindi tu sei l’ antenata della Rosa Nera . Lei venne verso di me e disse guardandomi negli occhi – si , sono proprio io e mi nascondo da una maschera per non farmi riconoscere dai miei nemici . Dopo quell’ incontro decisi che anche io dovevo prendere un capotto per nascondere il mio volto e cosi nessun nemico poteva vedere chi ero io . Una volta tornata al Rifugio dell’ Infinito mi diressi verso la camera di mia sorella e lei era li senza fare niente e io le dissi – mi puoi aiutare . Certo che vuoi che io faccia ? . Io le spiegai la mia idea e non la trovò molto brutta e cosi prese ago e filo e creò una bellissima giacca tra bianca e rossa e sopratutto per nascondere il mio volto . La indossai ed era perfetta per me e per il mio scopo , quando mi feci vedere dagli Assassini quando videro me con il cappuccio nessuno mi riconobbe tranne una e poi La Rosa Nera – Daniel sei tu ? . Io mi tolsi il cappuccio e lei mi riconobbe e disse – bellissima giacca , ma la prossima volta fa attenzione , avremo potuto ucciderti . La Rosa Nera era li e vedeva la mia giacca e pensò – quasi , quasi ne vorrei una nera con dietro lo stemma della rosa nera . Io mi diressi verso di lei e dissi – Ho letto i tuoi pensieri e se vieni con me , ti presento la persona che ha fatto questa giacca e cosi ne puoi avere una tua con lo stemma della tua antenata . Lei mi guardò e mi disse – Sei troppo presuntuoso .Forse ma se non vieni con me , non avrai mai una giacca come quella che ho io , La Rosa Nera capì che avevo ragione io e disse – arrivo . Una volta arrivati li lei e mia sorella si misero nella stanza e subito andarono d’accordo e sopratutto mia sorella Alyssa le fece una bellissima giacca nera con lo stemma della sua antenata .

Categorie
android Assassin's Creed 4 ipad iphone Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo

Assassin’s Creed: Pirates abborda iOS e Android

Il 5 dicembre farà la sua comparsa sui nostri dispositivi mobile basati su iOS ed AndroidAssassin’s Creed: Pirates, ambientato nello stesso contesto del suo fratello maggiore uscito da poco per console.

Come in Assassin’s Creed 4, infatti, ci ritroveremo a controllare imponenti vascelli, occupandoci poi della loro stessa costruzione e del reclutamento dell’equipaggio. Avremo quindi a che fare con battaglie su larga scala nei mari dei Caraibi, che coinvolgeranno ovviamente le due bellicose fazioni degli Assassini e dei Templari.

Il titolo verrà lanciato al prezzo di $4,99 per entrambe le versioni, ma ancora non sappiamo quanto verrà a costare al cambio.

 

Categorie
Assassin's Creed 4 Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Ps4

Assassin’s Creed IV: Black Flag, necessario un aggiornamento per i 1080p su PlayStation 4

Come Call of Duty: Ghosts, anche Assassin’s Creed IV: Black Flag avrà bisogno di una patchper girare alla risoluzione di 1080p su PlayStation 4. Lo ha annunciato Ubisoft, attraverso un post del produttore Sylvain Trottier pubblicato sul proprio blog.

Al momento, Assassin’s Creed IV: Black Flag su PlayStation 4 girerebbe a 900p, una differenza che Trottier definisce difficilmente visibile. A causare la differenza rispetto alle aspettative sarebbe stata la volontà di assicurare il funzionamento a 30 frame al secondo entro il lancio di PlayStation 4, mentre un piccolo team ha continuato a ottimizzare il comparto tecnico del gioco per fare in modo da aumentare la risoluzione e implementare una nuova tecnica di anti-aliasing.

Un lavoro che Trottier ci tiene a sottolineare:

“La cosa più importante in questo aggiornamento non è necessariamente la risoluzione 1080p nativa. È che anche dopo aver finito il progetto, anche dopo aver ottenuto la certificazione etutto il resto, anche dopo che gli ingegneri hanno iniziato a lavorare ad altri progetti – come facciamo sempre in Ubisoft – alcuni miei ingegneri hanno continuato a lavorare a Black Flag sviluppando una nuova tecnica di anti-aliansing.”

La patch in questione dovrebbe arrivare presto, anche se Ubisoft non ha dato indicazioni precise sulla possibile data di pubblicazione. La stessa tecnica di anti-aliasing realizzata dopo l’uscita del gioco sarà disponibile anche su Xbox One, dove però non ci sono conferme sul supporto ai 1080p nativi.

 

Categorie
Alukard Saintcall Assassino Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Dr Alyssa Saintcall Helena Saintcall Jack Norrington

Addestramento con La Rosa Nera parte 5

Isla De Muerta cioè Isola della Morte , veniva chiamata in quel modo perché li morirono moltissime persone , chiunque e andato in quel luogo è morto di una morte molto dolorosa . Davanti all’ isola c’è una coltre nera come la pace , questa è una protezione che ha fatto mio padre Alukard insieme a mia madre Helena . Per fare l’ incantesimo si presero per mano si concentrazione sulla Protezione della Nebbia Oscura e dalle loro mani comparve una nebbia oscura che poi inondo l’ intera isola . Sull’ intera isola c’ erano centinai migliaia di corpi , tutte queste persone erano persone con poteri molto potenti e tutte quante erano nemici dei miei genitori . Questo era successo prima che sul mio pianeta scoppio la Guerra dell’ Universo dove loro erano divenuti dei mostri senza coscienza e come tutti gli altri Dominatori di Poteri volevano distruggere l’ intero universo . Li per non far vedere al mondo cosa avevano fatto , fecero questa coltre di oscurità , ma l’ avevano fatta anche per far non avvicinare me . Tutti i genitori vogliono che i propri figli non vedono i loro grandi e profondi misteri , una tra i quali era questo . Molte volte dentro di me mi chiedevo quali segreti hanno i miei genitori e quel giorno avrei scoperto la profonda carneficina che avevano fatto li . Loro sul quell’ isola avevano perso il controllo e si erano trasformati , la trasformazione era dovuta al fatto che avevano ucciso le persone che li avevano portati su quell’ isola e sopratutto erano morti davanti ai loro occhi e visto che erano amici intimi di famiglia , loro decisero di vendicare la loro morte e quel giorno i nemici videro quello che in ogni pianeta temeva cioè “ La Rabbia Nera dei Dominatori di Poteri “ . Prima di andare sull’ Isola della Morte ebbi ben due avvisi dai miei genitori , due lettere interdimensionalmente , una da mio padre Alukard e una da mia madre Helena . Andai da mio padre Alukard e lui mi disse – Non ci devi andare su quell’ isola , è piena di pericoli e sopratutto ci sono mostri incredibili . Ma tutto quello che mi diceva mio padre mi diceva ci devo andare per capire perché non vogliono che io non ci vada . Anche mia madre Helena aveva provato di tutto anche a piangere e anche usare la voce forte contro di me . Io dissi a loro in tutte e due lettere – Sentite adesso con la Rosa Nera e li sopra c’ e una talpa dei Templari e vuole ucciderci tutti quanti. Il mio piano non è andare dentro l’ isola ma avvicinarmi il più possibile vicino alla vostra coltre oscura uccidere e buttare la talpa li dentro e quando i Templari vedranno che lui non torna penseranno che lui è scappato per paura . Non so come ma durante le lettere interdimensionali i miei genitori potevano essere tutti e due li dentro e quando sentirono il mio piano capirono che era un ottimo piano e poi Helena disse – Ok , però andare sull’ isola . Come ti abbiamo detto li sono grandi pericoli e mostri molto pericolosi . Io li guardai e capì subito all’ istante anche senza utilizzare il potere di capire se uno mentiva , capì che i miei genitori stavano mentendo alla grande . Su quell’ isola c’ era un mistero e loro non volevano che io lo scoprissi , ma io lo volevo scoprire e anche se i miei genitori hanno fatto di tutto per fermarmi , io ci sarei andato lo stesso . Dopo quelle lettere spiegai il mio nuovo piano a tutti tranne a Jack Norringthon . Lo feci la sera tardi sul ponte della nave e poi ce ne andammo li e pensavo che tutto andasse come avevo programmato io , ma niente andò come doveva . Eravamo molto vicini alla coltre oscura e la Rosa Nera stava prendendo la sua spada e uccidere Jack Norringthon , li Jack Norringthon capì che lui era la talpa . Proprio in quel preciso momento arrivò una nave dove c’ erano famiglia formata da cinque persone , Jack Norringthon prese una spada da uno dei pirati e poi si butto con la fune sulla nave . Io lo insegui e lo prese Emily la persona più piccola che apparteneva a quella famiglia , Jack avvicinò la spada al piccolo collo della ragazzina e disse – fa un ‘ altro passo e la ragazzina muore . Ma poi lo fece lo stesso e poi davanti a me uccise anche gli membri della famiglia , io mi arrabbiai cosi tanto che il colore dei miei occhi diventò viola . Il mio giubbotto da nero a rosso fuoco e poi un ‘ aura attorno rossa come il fuoco che ardeva e poi scaglia tutta la ira contro Jack Norringthon . Tutti i pirati videro quanta rabbia stavo dimostrando e mentre stavo per uccidere Jack Norringthon , La Rosa Nera fece quello che le avevo detto .

Il messaggio che mandò a Sarah la Fenice Rossa era “ Sarah la Fenice Rossa sono io la Rosa Nera , devi venire a queste coordinate che adesso ti mando . Daniel ha perso la calma e se non lo fermi potrebbe uccidere tutti quanti “ . Il messaggio lo ottenne subito e subito in pochi minuti comparve vicino a me e mi blocco e poi con i suoi poteri mi fece svenire e poi fece svenire anche Jack Norringthon . Dopo molto tempo mi svegliai e davanti a me c’ era Sarah la Fenice Rossa e io disse a lei – grazie per essere intervenuta , seno avrei ucciso anche La Rosa Nera e la sua ciurma e io non me lo sarei mai perdonato .

Meno male che La Rosa Nera mi ha avvisato in tempo , vorrai dire – mi guardo con quegli occhi che mostravano un giudizio , sapeva che le nascondevo qualcosa – prima o poi mi dirai cosa nascondi e quando lo saprò io e te faremo una lunga chiacchierata e non solo con me ma anche con Alyssa e con Damon . Sapevo che aveva ragione che alla domanda più importate per me e che cercavo di non farlo sapere a nessuno , un giorno avrei dovuto rispondere .

Andai sul ponte e tutti i pirati avevano paura di me , stavano guardando un uomo o un mostro ma a guardare i loro sguardi si mi stavano come un mostro , dovevo controllare la rabbia dentro di me . Mi serviva per le sfide future , non dico che la Rosa Nera non era quella persona che mi poteva aiutare ma forse sapevo qualcuno che mi poteva aiutare , dovevo fare da solo . Se lo avessi detto ad Alyssa o a Sarah Saintcall mi avrebbero preso per pazzo e mi avrebbero fermato in ogni modo possibile . C’ era una sola persona nell’ universo che era in grado di far controllare agli altri la propria oscurità , nel mondo era conosciuta come Malefica , la regina dell’ oscurità . Dovevo solo aspettare il modo giusto per andare da lei senza farmi vedere da nessuno e senza farmi sentire da nessuno . Se il mio piano avesse fallito io sarei stato perso nella mia oscurità per sempre e anche se Sarah Saintcall mi avrebbe fermato io avrei fatto di tutto per andare da lei e farmi allenare . Alukard e Helena erano riusciti a controllare questa rabbia nera ma a loro non potevo più chiedere perché erano morti e anche se avevo le lettere interdimensionali stavo li solo per pochi minuti , invece con Malefica avrei avuto tutto il tempo per allenamento nel controllare tutta la mia oscurità e sopratutto avrei controllato la Rabbia Nera . Alukard e Helena cioè i miei genitori per controllare la Rabbia Nera andarono da lei perché lei in tutte le parti del mondo e dell’ intero universo era conosciuta anche come “ La Regina dell’ Oscurità “ . Anche se erano nemici che rispettava , lei dopo un po’ di tempo decise di farlo perché anche se i miei genitori non lo sapevano avevano tolto qualche nemico che la stessa Malefica si voleva togliere dai piedi . Alla fine dopo molte decisione decidi di farlo , di andare lei e di non farmi condizionare da nessuno e dirmi a destra e a manca cosa fare e dove andare . Pure La Rosa Nera mi guardava con terrore , io volevo far paura ma non a lei , io volevo mettere paura ai miei nemici e invece ho fatto tutto l’ in contrario , adesso c’ era un unico modo per potere controllare la Rabbia Nera cioè andare da Malefica . 

Categorie
Assassin's Creed 4 Assassinare Assassino Foto Galleria Galleria Foto Mondo Mondo dei Videogiochi Notizie Notizie dal Mondo Pc Ps3 Ps4 Wiiu Xbox 360 Xbox One

Assassin’s Creed IV: Black Flag – nuove immagini sulla componente stealth

Gli sviluppatori canadesi di Ubisoft Montreal ci ricordano che mancano poco più di due settimane dall’uscita di Assassin’s Creed IV: Black Flag aggiornando le pagine del loro blog ufficiale per darci in pasto delle nuove immagini dedicate agli aspetti più “ragionati” del gameplay e del sistema di combattimento.

Sfogliando queste infografiche scopriamo così che tra i tanti strumenti “silenziosi” adoperabili dall’indomabile capitano della Jackdaw troveremo le bombe fumogene, i dardi (soporiferi o velenosi) lanciabili con la potente cerbottana delle popolazioni native dei Caraibi e le immancabili lame celate, considerate da sempre il marchio di fabbrica di questa saga.

Quasi tutte le missioni della campagna principale potranno essere portate a termine senza spargimenti di sangue o, comunque, senza essere costretti a uscire allo scoperto: le tattiche elusive di Kenway saranno le medesime adottate dai suoi celeberrimi antesignani e comprenderanno la produzione di rumori simil-animaleschi atti a distrarre le guardie o il lancio di sassi per creare dei validi diversivi prima di svanire nel fitto della giungla.

L’oggettiva assenza di originalità legata agli strumenti e alle tattiche stealth, però, sarà controbilanciata dagli sforzi profusi dagli sviluppatori per porre l’accento sugli elementi open-world della giocabilità: il nostro alter-ego e la sua ciurma, infatti, potranno esplorare liberamente le isole dei Caraibi per andare in cerca di avventure e di tesori nascosti lanciandosi in attività tanto eterogenee da comprendere le battute di caccia allo squalo bianco, gli assalti alle roccaforti, gli abbordaggi delle navi mercantili e la difesa degli accampamenti adibiti allo stoccaggio delle armi e dei tesori strappati ai Templari.

Prima di chiudere, ricordiamo che il lancio ufficiale di Assassin’s Creed IV: Black Flag è previsto per il sempre più vicino 31 ottobre su PlayStation 3 e Xbox 360. Le edizioni PC, PlayStation 4, Xbox One e Wii U, invece, vedranno la luce dei negozi il 21 novembre.