Categorie
Ada Knight Angela Ferrante Aqua Dalek Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Spazio T.A.R.D.I.S Tempo The District

Mortal Kombat X

250px-AidenRender

Angela Ferrante aveva avuto una visione di un pericoloso guerriero che arrivava nell’ universo di Mortal Kombat X e stava per massacrare le persone li dentro non tutti ma solo chi si metteva tra lui e la vittoria . Angela sapeva che questo nemico poteva essere un pericolo per tutti . Emise un lungo respiro che la fece tornare calma e lucida . Prese il suo telefonino che era li sulla scrivania vicino al fascicolo . Lo prese e fece il mio numero con calma senza nessuna agitazione . Al telefono Angela era calma , tranquilla e rilassata . Io non senti nessuna agitazione e nemmeno Ada Knight . Io ero li a parlare con Aqua di una cosa . Voleva sapere chi era la creatura che avevamo sconfitto nella Londra del 18° secolo . Mentre era vicina a uccidere una persona che stava scappando dai Dalek . Quella persona era un viaggiatore del tempo . Era all’ inizio e i Dalek avevano visto che lui era una minaccia visto che era stato lui a uccidere uno di loro . Lo riusci a fare per pure caso . Ma secondo loro era un pericolo e doveva essere sterminato . Una volta risposto al telefonino che era li sulla console del mio T.A.R.D.I.S . Una volta preso con calma vidi che era Angela . Aqua venne con me li vicino e le sussurrai – E Angela Ferrante . Da sopra arrivo anche Ada Knight che aveva da poco finito di allenare Pandora nel capire chi erano i Dalek e come sconfiggerli . Una volta scesa misi il vivavoce visto che il discorso era per tutti noi . Angela che era nel suo ufficio e con calma inizio a dire – Salve Daniel e salve anche a chi sta ascoltando . Se no vi è tanto disturbo dovete andare nell’ universo di Mortal Kombat X per vedere se li va tutto bene . Io ero li vicino al telefonino e vicino al quadro di comando del mio T.A.R.D.I.S – hai avuto una visione del futuro ? . Angela sapeva che io sono bravo e indovino sempre – Si ho avuto una visione . Ho visto uno dei combattenti che aveva delle parti metalliche andare nell’ universo di Mortal Kombat  X e uccidere i suoi nemici . Voglio essere sicura che a quegli avversari vengono guarite le ferite procurate da questo mostro , Non so chi sia ma dobbiamo stare attenti a lui . Una volta andati dentro questo universo lo vedemmo subito il nostro nemico . Era grande e grosso . Gli mancava un occhio e per questo ne aveva uno di un robot e aveva avuto una ferita sul petto . Si era dovuto trasformare in meta robot e metà umano per restare vivo e vegeto .

Da quello che abbiamo visto lui aveva avuto delle ferite profonde pure sulle braccia e aveva due braccia di un robot . Adesso lui era una vera macchina da guerra . I nemici dovevano stare attenti visto che avrebbero dovuto combattere con tutte le loro forze per sconfiggerlo . Lui aveva delle spade che erano molto affilate e poi con quell’ occhio da cyborg poteva emettere un raggio che era capace di uccidere i nemici 

Kano aveva conciato davvero male i suoi nemici . Non si reggevano in piedi . In quel momento intervenimmo noi e curammo le ferite di Scorpion e degli altri nemici . Erano gravi e se non le curavamo potevano morire . Ma grazie a noi tornarono in forze e in grado di poter fare altri sconti . Una volta tornati al T.A.R.D.I,S presi il telefonino che era li vicino alla console di comando e poi dissi ad Angela Ferrante per rassicurarla – li ho salvati . Aveva conciato male tre dei suoi avversari ma li ha salvati e adesso non andranno verso la morte . Angela Ferrante mi ringrazio e poi chiuse la telefonata . 

 

 

Categorie
1996 2011 Daniel Saintcall Futuro Gazzetta dell' Universo Giornali Keyblade Gunblade Melissa Mcarthur Occhio della Fenice Osservatori Parlare con Settembre Settembre Spazio Storia Tempo

Settembre mi fa scoprire la Gazzetta dell’ Universo

Molte persone volevano sapere i fatti che succedono in ogni tempo , spazio e universo o nella realtà aumentata nota come Universing . Certo come nella vita di tutti i giorni ci sono giornali davvero molto belli , come il New York Times , La Repubblica e moltissimi giornali . Secondo una persona che ho conosciuto , sono carta straccia , cioè giornali su quali trovi notizie inutili e che non ti dicono niente del mondo magico o altro . Quando ero alle prime armi non sapevo come muovermi e sopratutto non sapevo come cercare notizie del mondo magico . Era il 25 novembre del 1996 era in giro a New York , volevo prendere un giornale per vedere se riuscivo a trovare notizie utili per me o per altro . Cercavo in tutto il giornale ma l’ unica cosa che trovavo era niente , assolutamente niente , notizie di tutti i giorni o scemenze varie che a me non importava quel giorno . Il prima giornale che sfogliavo era il New York Times , ma li non c’ era niente , forse quelle notizie potevano importare agli altri ma non a me . Dovevo trovare un giornale che mi aiutasse a trovare notizie del mondo del quale appartengo io e tutte le persone che hanno dei poteri magici o sono alieni o altro ancora . Nel mio viaggio a New York avevo cercato davvero molti giornali , li ci stavano scritte notizie che interessavano persone normali , ma a me non importava . Alla fine dopo un po’ di tempo decisi di entrare nell’ Universing , alcune persone sono capaci di entrarne e di uscirne a loro piacimento . Per riuscire a fare questa cosa ci ho messo davvero un bel po’ e stata davvero molto dura , sia perché era difficile ed era molto difficile , ma con il molto allenamento c’ e l’ ho fatta . Ero dentro l’ Universing sopratutto dentro il centro commerciale , ci ero entrato perché forse li avrei trovato qualche giornale o altro . Mi ero diretto al giornalaio che si trovava al secondo piano , dopo poco ero arrivato e dietro di me un ‘ onda di gente stava venendo verso di me . Settembre uno degli osservatori vide questo fatto mi prese per il braccio e mi allontano dalla folla che stava andando dal giornalaio . Io guardai in faccia lui e disse – grazie , Settembre mi guardò come guardava le altre persone cioè senza nessuna emozione in faccia e disse – sta più attento Dominatore di Poteri . Lo guardai e lo riconobbi subito ed era lui Settembre , aveva un capello e mi stava guardando negli occhi e disse subito dopo avermi lasciato il braccio – So perché sei qui nell’ Universing , stai cercando un giornale , qualcosa che ti permette di sapere cosa succede nei vari universi e nelle altre parti del mondo . Mi fece segno seguimi e mi fece scorta fino al giornalaio e poi si diresse verso e mi disse – dammi cinque euro . Io gli diedi cinque euro e lui poi mi diede in mano la Gazzetta dell’ Universo , appena lo tenevo in mano vidi alcune cose molto particolari , le immagini si muovevano , poi dalle immagini vedevo le cose muoversi e sentire suoni . Poi mi fece sedere con lui a un tavolino e prese dalla mia mano il giornale e disse – ho visto che hai guardato che le immagini che si muovevano e si sentivano i suoni . Questo non è un giornale come gli altri , questo è un giornale unico nel suo genere e non come i giornali che oggi hai comprato con i tuoi soldi qui a New York . Settembre lo sapeva perché lui era un osservatore e lui sapeva tutto , possiamo dire che ci fosse stato uno scontro me e lui , avrebbe vinto perché lui avrebbe copiato alla perfezione e sopratutto lui avrebbe anticipato tutte le mie mosse . Settembre mi guardò e disse – Questo giornale si aggiorna da solo , mette nuove notizie . Io dissi a lui – voglio capire come posso utilizzarlo per far e del bene . Settembre prese il giornale in mano e vide una notizie che non interessava il mio mondo , ma quello di Gears of War , parlava di Marcus Fenix che stava per essere ucciso da uno di quei mostri che si incontrano li nel suo mondo , però la cosa più strana e che lui non doveva morire quel giorno ,ma in un ‘ altra data . L’ osservatore mi disse – andiamo li e ti faccio vedere dopo che lo hai salvato , ti faccio vedere come cambia l’ articolo sul giornale . Eravamo arrivati nel mondo di Gears of War grazie al T.A.R.D.I.S , una volta arrivati vidi che la Terra era in circostanze strazianti , palazzi distrutti , cielo scuro e che faceva paura . L’ osservatore se ne andò e disse prima di andarsene – salva Marcus Fenix e poi torno da te . Maledetto Osservatore , se ne vanno senza diti niente – prima che sentisse quello che avevo detto era già lontano da me e speravo che non avesse sentito . Me ne andai in giro e inizia a vedere già orde di nemici , venire verso di me , sfoderai la spada e inizia a ucciderli uno dopo l’ altro . Anche se erano lontano era orrendi ed erano bruttissimi , avevo visto delle cose brutte nella mia vita , ma era davvero bruttissimi , comunque andai in avanti e vidi un complesso enorme che era in un buono stato vidi già i nemici . I nemici erano moltissimi e vidi già gli amici di Marcus Fenix con le loro armature , armi pronte a uccidere tutti e tutto , ma prima che uno di potesse muovere vide che io mi ero già messo in moto e senza aver fatto nessun rumore o altro uccisi tutti i nemici . All’ ultimo piano c’ erano moltissimi nemici , non ce l’ avrei fatta da solo . Gli amici di Marcus Fenix dissero – chiunque tu sia esci fuori e dicci chi sei e perché sei qui . Usci e mi viderò con l’ aspetto che avevo scelto dopo un bel po’ di tempo e io dissi a loro – Sono Daniel Saintcall , so che Marcus Fenix è stato catturato e sono venuto a liberarlo da queste creature o parliamo oppure andiamo all’ ultimo piano dell’ edificio , li ce ne saranno un sacco . Gli amici di Marcus dissero – ok , andiamo a salvare Marcus Fenix , poi mi guardarono e disse uno di loro – ti serve una pistola ? . Io feci diventare la mia spada una pistola e quella domanda non ebbe più motivo per rispondere a tale cosa . Andammo sul tetto con calma senza farci vedere dai nemici e iniziammo a sconfiggerli uno dopo l’ altro sparando a tutto sfondo . Un nemico stava per uccidere Marcus Fenix con un colpo alla testa , io vidi che da dietro di lui c’ era una torretta che era inutilizzata ma poteva essere riattivata . Mentre stavo attento , riattivai la torretta dietro di lui , mi concentrai , avevo un colpo a disposizione , se sbagliavo Marcus Fenix era morto e la guerra sarebbe stata vinta da questi nemici . Mi concentrai e con la torretta e feci sparare un colpo alle spalle del nemico , il nemico cadde per terra e la torretta si spense per sempre , la torretta era attiva da molto tempo , però era messa in standbye e quindi si poteva utilizzare solo se uno la operava da lontano e sopratutto utilizzando o i macchinari li vicino oppure utilizzando il potere di controllare le macchine . Agli amici di Marcus non importava come avevo fatto , ma eravamo riusci a non far uccidere Marcus Fenix quel giorno . Io me ne andai e incontrai lontano da quel posto e incontrai Settembre con il giornale in mano e disse – ben fatto , adesso guarda e vedi il titolo cambiare . Settembre mi diede in mano il giornale e vidi il titolo che cambiava , prima era : “ La Morte di Marcus Fenix . La Fine della Guerra “ , il titolo era cambiato : “ Daniel Saintcall salve Marcus Fenix da una terribile morte . La Guerra continua “. Dopo me ne tornai a casa mia e grazie a questo giornale potevo sapere tutto quello che succedeva in ogni tempo , nello spazio , nel mondo e potevo salvare moltissime informazioni utili per salvare persone e altro ancora . Nel giornale non era cambiato solo il titolo , era cambiato tutto l’ articolo , informazioni e altro . Io e Settembre ce ne andammo da li prima che Melissa Mcarthur potesse venire li e intervistarmi , non lo potevo fare . Già non mi andava , ma davanti a me mi erano apparsi delle cose del futuro , molto spaventoso e molto brutto . Cioè gli osservatori mi vedevano in faccia e per la Terra e la guerra che Marcus Fenix sarebbe finita e se loro avevano qualche probabilità di vincere , se sarebbero arrivati le persone che dicevo io , sarebbero morti tutti quanti nessuno escluso . Dopo io e Settembre ci fermammo da una parte e lui sempre senza emozioni mi disse – come hai visto grazie alla gazzetta dell’ universo puoi sapere tutto quello che succede nel tempo , nello spazio e nei mondi , ti basta cercare e puoi trovare tutte le notizie che vuoi . Come era comparso la prima volta lui era scomparso nel nulla , mi girai più volte ma non lo trovavo più , sicuramente lui era già lontano in qualche posto a vedere un evento importante . 

Categorie
2013 Bere Bevanda Caffè Dialoghi Dominatore di Poteri Gallifrey ipad Kratos Mondi Fantastici Mondo Pandora Parlare con Pandora Persone Racconto Signori del Tempo Storia Tempo

Dico a Pandora della Guerra del Tempo

Era ora , lo so che questo discorso lo potrei evitare , ma se non lo faccio io lo potrebbe scoprire nel modo più brutto o in altre circostanze molto più gravi o più pericolose . Vi voglio dire una cosa , dire a una persona che la propria razza è quasi morta , è come se ti avessero ficcato un coltello nel cuore , non senti la lama che entra , ma il dolore è che profondi che se non la prendi nel verso giusto potresti rimanere scioccato per un bel po’ di tempo . Per quanto riguarda me io non ho solo sentito questa cosa , io l’ ho vista con i miei occhi . Vidi con i miei occhi tutto quello che successe sul mio pianeta natale Maraxus , comunque di questo ne voglio parlare un ‘ altra volta . Andai in camera di Pandora , entrai e dissi – adesso voglio ti siedi un attimo ti devo parlare di quello che è successo alla tua razza , cioè ai Signori del Tempo e quanti ne sono rimasti . Pandora si mise seduta sul letto con le gambe incrociate e guardò me e io dissi a lei – prima di parlare di quello che è successo ai Signori del Tempo , non so in che modo prenderai quello che ti sto per dire , però io starò acconto anche nelle cose più buie . L’ unica cosa che Pandora poteva dire – grazie , io iniziai a dire – Sul tuo pianeta natale Gallifrey , scoppio una grande guerra che duro tantissimi anni e inizio all’ inizio del tempo stesso . Li c’ erano moltissimi nemici , come i Dalek e moltissimi alieni molto cattivi . In quella guerra possiamo dire che non ci sono moltissime perdite , però I Signori del Tempo avevano combattuto troppo quella guerra e come possiamo dire impazzirono e volevano distruggere tutto , ma uno dei Signori del Tempo noto soltanto come il Dottore li riusci a fermare , ma anche grazie a un ‘ altro Signore del Tempo noto come il Maestro . Tutti e due insieme fermarono nel nostro tempo i Signori del Tempo che volevano distruggere tutto , tempo , spazio , l’ interno universo e trasformarsi in energia o quello che credevano .Poi Pandora mi chiese in maniera molto gentile e con uno sguardo che voleva sapere la verità e non una bugia che mi potevo inventare perché la volevo rassicurare , voleva la verità nuda e cruda – quindi il mio pianeta natale , esiste ancora o no ? . Io la guardai negli occhi blu come il mare e con molto sincerità – no , non c’ e più è distrutto come il mio pianeta natale . Anche se Pandora non aveva mai vissuto su Gallifrey e non sapeva niente sui Signori del Tempo , come vi avevo detto quando soffri è come un coltello non senti quando entra ma la ferite che ti provoca è molto grave tu non sai quanto . Pandora si mise a piangere , io allora la abbraccia e poi feci apparire dei fazzoletti e glieli passai a Pandora . Poi Pandora – grazie per i fazzoletti Marcello , ma quanti Signori del Tempo sono rimasti ? . Io risposi – ne sono rimasti pochi soltanto due ma essendoci tu , i Signori del Tempo sono soltanto tre , ma forse nel tempo o in altre parti dell’ universo o dello spazio forse ce ne sono molti altri . Pandora disse – grazie avermelo detto , quello che è successo al mio pianeta Gallifrey , te l’ ho detto perché seno in futuro potevi scoprire quello che è successo al tuo pianeta natale in maniera molto più . Però non ti ho detto tutto , ma se vedi sul tuo ipad ti ho mandato un link dove puoi sapere tutti gli avvenimenti che sono successi al tuo pianeta se vuoi sapere , io non ti fermo , ognuno di noi deve sapere quello che è successo al proprio pianeta e pure tu come gli altri hai il diritto di saperlo . Io scesi dal letto di Pandora , pure lei con molta calma scese dal letto e mi abbraccio e disse in maniera molto gentile – grazie Marcello , ma perché mi hai detto la storia in modo cosi breve ? , io risposi – te l’ ho racconta cosi perché volevo prima prepararti mentalmente a quello che leggerai li sopra , cosa saprai accettarlo meglio e poi Pandora disse – grazie Marcello , ora voglio stare un po’ da sola a leggere quello che è successo al mio pianeta . Prima di andarmene dissi a lei – vuoi che ti porti qualcosa da bere o altro e lei disse – no , ma grazie . Pandora inizio a leggere tutto quello che c’ era scritto sul suo ipad riguardante l’ ultima grande guerra del tempo , delle numerose persone che hanno perso la vita e delle persone che sono sopravvissute in quell’ inferno di fuoco e fiamme , ai moltissimi alieni li presenti sul loro pianeta . Il contenuto non era molto grande , ma conteneva moltissime informazioni che imparò a capire e dopo aver saputo quello che era al suo pianeta natale . Un’ altra cosa vi voglio dire tutti quanti anche il più malvagio dei criminali deve sapere cosa è successo al suo pianeta natale , certo il non sapere è meglio ma visto che tu non sai cosa è successo al tuo pianeta natale è come una parte di te che scompare e tu non sai dove è andata , poi ti guardi indietro capisci che quella parte è perduta e la puoi ritrovare solo capendo cosa è successo al tuo pianeta natale . Pandora non ha avuto la mia esperienza , cioè guardare il proprio pianeta esplodere senza che tu possa fare niente , lei né ha solo sentito parlare di quello che è successo al suo pianeta natale , assistere a tale scena sarebbe stata una cosa molto più dolorosa e questa cosa che lo dice che una persona che ha avuto questa brutta esperienza . Pandora con molta calma inizio a leggere la prima pagina , voleva leggere tutto con calma . Il contenuto che avevo scritto la storia della Guerra del Tempo era di tre o quattro pagine , ma tutto il contenuto era di 7 pagine , perché conteneva informazioni su chi era sopravvissuto su quel pianeta . Anche se Pandora non voleva niente io sapevo che lei voleva qualcosa da bere , tra le varie cose che Pandora aveva imparato a bere era il caffè . Io allora portai a Pandora il caffè e lei sbotto in maniera molto gentile – grazie Marcello per il caffè . Pandora con molta calma e stando molto attento a bere il suo caffè , dopo aver bevuto un sorso di caffè lei continuo a leggere tutto quello che c’ era scritto sull’ ipad . Dopo molto tempo , lei fini di leggere li sopra , Pandora scese dal letto e arrivò in camera mia e vide a me in camera mia e – Marcello grazie per avermi fatto capire quello che è successo al mio pianeta natale . Pandora se vuoi sapere altre cose sui Signori del Tempo o altre cose chiedi pure io sono qui per aiutarti . Dopo Pandora andò in camera sua a fare un po’ di allenamento , l’ allenamento che la sua allenatrice Dana Mercer gli avevo detto di fare due volte al giorno cosi lei ogni giorno poteva essere sempre in forma smagliante .