Categorie
Alessandra Neri Daniel Saintcall Dominatore di Poteri Dominatrice di Poteri Dottoressa Amelia Neri Dr Alyssa Saintcall Lazarus Hawking Sussurro

L’ Informatico cerca di uccidere Sussurro

La Rete sapeva diverse cose prima di venire qua e tra le varie cose che ci sarebbe stata un secondo testimone che il suo nome non era apparso ed era nota come Sussurro . La Rete sapeva che quel testimone era molto importante e quindi senza lei le altre due testimonianze erano niente visto che Roberto aveva deciso di farlo e pure Federica lo aveva deciso di farlo . Ma se non per funzionare quella di Roberto doveva esserci quella di Sussurro e quindi se Sussurro moriva per noi c’ era solo un testimone e quindi niente di niente e tutto quanto era perduto e il caso era risolto solo a me . Non potevamo coinvolgere le cheerlader visto che Lazarus era totalmente innocente e loro erano colpevoli e se lo facevamo era come sbattere la testa contro il muro e per questo era molto importante non solo per me ma anche per mia sorella Alyssa proteggere non solo Federica ma adesso anche il nostro secondo testimone che era molto importante per noi . La Rete lo sapeva e cosi era pronta ad intervenire non appena l’ Informatico avrebbe iniziato a fare il suo piano per uccidere Sussurro . Aveva deciso di farlo subito non voleva perdere tempo e cosi si mise sulla sedia con la gambe incrociate si inizio a concentrare sul parlare all’ auricolare di Sussurro che stava iniziando a uscire qualche scarica elettrica . Io vidi Sussurro che stava iniziando ad avere un po’ di fastidio nell’ orecchio sinistro dove teneva l’ auricolare e le dissi – ferma non fare niente se lo tocchi adesso muori fulminata . La Rete sapeva che stava succedendo adesso grazie a me visto che in modo telepatico chiamai La Rete e le disse – devi aiutarci L’ Informatico sta sovraccaricando l’ auricolare di Sussurro e la vuole uccidere tramite quello . La Rete mi mando un messaggio e diceva di non farla muovere e di smetterla di farla agitare . La Rete decise di intervenire e si mise sulla linea dell’ Informatico e passo dopo passo stava bloccando l’ azione dell’ Informatico . Ci volle davvero molto visto che era una degna lotta e sarebbe durata davvero molto tempo , ma La Rete si doveva muovere visto che di tempo Sussurro ne aveva poco e per farci aumentare il tempo la preside Alessandra Neri chiamo la Dottoressa Amelia Neri che si fece assistere da mia sorella Alyssa che era pronta ad aiutare la Dottoressa qualunque cosa volesse fare a Sussurro . Ogni volta che Sussurro stava sul punto di morire La Dottoressa Amelia Neri la curava con il suo tocco curativo e alla fine dopo molte battaglie la Rete riusci a sconfiggere L’ Informatico e alla fine la vita di Sussurro era sana e salve e adesso con calma si poteva togliere l’ auricolare dal suo orecchio senza problema . Ma un problema c’ era cioè Sussurro non sentiva dall’ orecchio dove stava l’auricolare e io decise di fare questo presi un po’ del mio sangue con la siringa e glielo misi nel suo sangue e in pochi minuti lei riusci a sentire dall’ orecchio che prima non sentiva . Sussurro era sana e salva grazie non solo a me ma anche alla Rete , a mia sorella Alyssa e alla Dottoressa Amelia Neri . 

Categorie
Dana Sherman Daniel Saintcall Federica Arcieri Lazarus Hawking Ronny Watson Zane Taylor

Dana Sherman dice al suo capo del testimone oculare

Dana Sherman aveva una grande opportunità tra le mani cioè mettere in carcere le cheerlader per 25 anni visto che era accusate di omicidio e sopratutto avevano collaborato in un omicidio . Dana non se la sarebbe fatta perdere questa occasione visto che se non lo avesse fatta il loro testimone sarebbe stato uccisa e sopratutto non avesse fatto niente le cheerlader non sarebbe state potuta mettere in carcere e quindi avrebbe lasciato non solo le cheerlader ma anche Lazarus Hawking visto che forse grazie a loro avrebbe potuto in-carcere anche Lazarus Hawking grazie alle testimonianze delle cheerlader . Dana aveva deciso di farlo e nessuno l’ avrebbero fermata e non solo lui ma anche quello Ronny Watson . Dana Sherman quando aveva saputo che c’ era un testimone oculare era davvero molto felice visto che grazie a me quel caso che non andava da nessuna adesso invece aveva un sacco di prove e aveva anche degli indiziati . Dana Sherman decise di andare dal suo capo in modo fiero e davvero molto felice e lo si poteva vedere anche dal suo sguardo che era felice come non mai . Dana arrivo all’ ufficio di Zane Taylor busso con calma e il suo capo la fece e vide dal suo sguardo che aveva degli aggiornamenti molto belli e disse al suo capo con calma e senza correre per fargli capire cosa diceva – Daniel Saintcall ha trovato le cheerlader che sono delle Amazzoni ma ha trovato di meglio cioè un testimone oculare e questo testimone oculare può accusare le cheerlader e sopratutto Lazarus Hawking . Zane era felice di sentire che c’ erano dei grandi aggiornamenti ma la felicità era poca visto che contro le Amazzoni aveva un sacco di prove , ma contro Lazarus non avevano nessuna prova e quindi disse in modo un po’ felice e un po’ non molto felice – Allora cercate di far parlare questo testimone , però non vi aspettate di fare molto contro Lazarus Hawking . Contro di lui ci sono solo una ragazza e delle cheerlader che dicono che lui era sulla scena del crimine e quindi lo stesso non possiamo fare niente contro di lui . Dana da felice divenne un po’ triste visto che aveva qualcosa contro le cheerlader ma se sono cosi cattive e cosi unite contro Lazarus Hawking per lui si sarebbero fatte 25 anni o qualunque altra cosa per non parlare e non dire niente contro di lui . Dana usci dall’ ufficio del suo capo e chiudendo la porta con un po’ di forza . Dana era arrabbiata e come darle torto aveva delle prove e degli indiziati che erano collegate al sospettato principale cioè Lazarus Hawking ma nessuno poteva fare niente contro di lui e lo potevano mettere dentro solo se le Amazzoni avrebbero parlato ma loro si sarebbero suicidate per non dire niente contro Lazarus Hawking oppure lo avrebbe fatto lui con il suo sguardo manipolatore . Ronny Watson trovo la sua collega che era in palestra a fare kickboxing e stava sbollendo dando calci e pugni contro il manichino di allenamento e quando colpiva il bersaglio non vedeva il manichino ma la faccia di Lazarus Hawking . 

Categorie
Detective Emily Brown Francesca Francesco Russo Kara King Laura Russo Mara Russo Marina Melissa Mcarthur Morgana Tamara

Melissa Mcarthur parte 6

Kara King si era svegliata verso le 6 , si fece una bella doccia calda e poi una volta vestita e fatta una buona colazione si mise subito al lavoro . Kara prese una borsa e ci mise tutto l’ occorrente che le poteva servire per quel lavoro , era davvero molto importante se gli Osservatori erano venuti da lei per fare questa cosa significava che era davvero molto importante e se mandava a monte questo lavoro gli Osservatori non si sarebbero più fidata di lei quindi se non avesse salvato Melissa Mcarthur non avrebbe perso solo il suo lavoro ma anche la sua vita . Usci da camera sua e poi si mise subito a cercare Melissa Mcarthur e la trovo nel suo appartamento e la prima cosa che fece fu fare una foto di lei e seguirla e cercare di capire la sua giornata quotidiana . Per Emily Brown e per il suo nuovo amico noto come Il Cavaliere Nero potevano attaccare in ogni momento della giornata e a loro non importava se era pronto o no .L’ unica cosa che Emily Brown voleva era vederla morta e questo per il Cavaliere Nero era l’ unica cosa importante , da lei traeva forza e rabbia e viceversa . Emily Brown era molto cambiata da quando lei era passata con il Cavaliere Nero , aveva tolto tutti dalla sua vita per fare spazio unicamente all’ eliminazione di Melissa Mcarthur . Kara inizio a seguire Melissa nel suo Dipartimento e li dovette fare finta di niente per quello che è successo a casa sua . Quello che era successo a casa sua era orribile e nessuno ci poteva fare niente e sopratutto lei non ne poteva parlare con nessuno perché quello che è successo li è orribile e se qualcuno lo sapesse lei non avrebbe più una vita e per questo non disse niente nemmeno a Laura la sua migliore amica e patologa forense . Poi si mise alla sua scrivania e penso alla visione che ieri aveva avuto e si stava chiedendo sarò uscita pazza oppure no , lo devo scoprire . Andò a scuola dove era stata rapita Francesca Russo questa piccola ragazzina di 9 anni , Melissa prese la foto dalla sua giacca rossa e disse – questo piccolo angioletto e stata rapita davanti a tutte le persone e sicuramente nessuno mi vorrà dire molto . Kara che era vicino a Melissa vide la foto e poi chiamo Settembre il capo degli Osservatori – Vorrei sapere informazioni su una ragazzina di 9 anni nota come Francesca Russo e non voglio altre domande o altro . Voglio tutte le informazioni oppure lascio il caso e questa cosa ve la dovete sbrigare voi sono stata chiara . Settembre alla fine decise di dire a Kara tutto quello che che sapeva su Francesca Russo e disse – grazie adesso so come procedere . Grazie alle informazioni e grazie a un piano ben congegnato Kara fece un piano per far sapere a Melissa Mcarthur l’ubicazione dei criminali e della ragazzina . Il piano di Kara era fare questo cioè andare li nel Dipartimento di Polizia dove lavorava Melissa , entrare li e dire che sapeva dove trovare i criminali che avevano portato Francesca Russo , quali armi avevano e chi erano le persone che avevano fatto tale cosa e sopratutto perché . Melissa era li nella scuola dove Francesca era stata rapita ma come sapeva prima di entrare li dentro e interrogare gli amici di Francesca nessuno aveva visto con certezza le due persone che si erano spacciate per amici di Francesco e Mara Russo . Come dare torto ai bambini loro volevano solo tornare a casa e l’ andata via di Francesca con i suoi rapitori è stata rapida e cosi nessuna li ha potuta vedere in volto e nessuno ha potuto dire qualche particolare . Melissa Mcarthur per quel caso era nel buoi più totale , era in un baratro vuoto senza avere niente . Kara invece era a casa sua e stava li a fare in modo che la sua storia fosse la più credibile possibile . Kara doveva dare tutte le risposte giuste e non doveva vacillare per nessun motivo , se falliva nel fare il finto testimone non era in gioco la sua vita ma quella di una ragazzina di 9 anni che era spaventata a morte e nessuno le diceva cosa succedeva e lei visto che è piccola non capisce ma non è colpa ma colpa di suo padre e di sua madre . Francesco e Mara erano due criminali che negli anni avevano fatto affari con gente molto pericolosa , negli anni avevano deciso di smettere di fare questa vita pericolosa sopratutto perché un giorno Mara diede la notizia più bella al mondo che lei era incinta . Francesco fu molto felice e alla fine smisero questa vita e iniziarono a vivere come delle normali persona . Francesco e Mara alla fine decisero di andare al Dipartimento di Polizia e disse a Melissa Mcarthur – ci arresti , noi due abbiamo fatto del male a moltissime persone e per colpa nostra che Francesca è in pericolo . Melissa prese le manette arresto Francesco e Mara e li separo , uno fu portato in una camera di interrogatorio e sua moglie in un altra . Confessarono tutto quello che avevano fatto , Melissa chiese molto cose a Francesco e poi fece una domande – Perché vi siete fatti arrestare ? . Francesco anche se le mani incatenate si mise la mano sul cuore e disse – io e mia moglie ci siamo costituiti per salvare nostra figlia . Noi due vi daremo i nomi di tutti i nostri nemici e insieme vi aiutiamo a cercare di capire chi ha preso nostra figlia . L’ elenco che Melissa fece insieme a Melissa era lunghissimo e quello era il numero dei nemici , controllarli tutti sarebbe stata un impresa e ci sarebbe voluto davvero molto tempo e il tempo era una cosa che Francesca non aveva . Se quelli che avevano preso Francesca erano loro nemici se non si muovevano in fretta chissà cosa avrebbero fatto a Francesca . Kara grazie all’ aiuto degli Osservatori che l’ avevano portata li e le facevano vedere tutta la scena e cosi capì chi erano i nemici , che armi avevano e dove erano e che Francesca era viva e vegeta . I tre uomini erano ben armati con Ak 47 ed erano pronti a utilizzarli contro chiunque si muovesse . Il loro capo era una donna ed era un ex militare il suo nome era Morgana , nessuno sapeva il suo cognome lo aveva perso e non se lo ricordava più e non lo voleva riavere . Le altre persone che erano con lei ed erano pure loro ex militari ben addestrate e pronte a uccidere Francesco e Mara per quello che gli avevano fatto . I loro nomi erano Marina e l’ altra era Tamara , solo con i nomi si chiamavano e non voleva essere chiamate per cognome in nessun modo , loro tre erano amiche da sempre e prima di andare nel servizio militare loro erano state in una casa famiglia con una madre che era un mostro e esigeva da loro il suo rispetto e se non lo facevano lei gli spezzava le mani . Il servizio militare per loro fu come un modo per fuggire da quell’ inferno noto come “ Casa “ . Durante i loro anni loro divennero delle mercenarie e fecero affari con Francesco e Mara Russo , fecero affari con loro per molto tempo ma un colpo fini male . Loro finirono dentro e Francesco e Mara Russo se ne andarono via come piccioni con 50 mila , quei soldi erano stati utilizzati per avere una nuova vita e fare in modo che Francesca non nascesse in queste cose bruttissime come avevano fatto loro . Stavano provando a cambiare i futuro questo caso era divenuto molto di più e Melissa non lo voleva abbandonare in nessun modo . Kara alla fine era pronta e decise di andare li e disse – Ho informazioni molto importanti nel caso di Francesca Russo . La poliziotta fece venire Melissa e cosi Kara inizio a dire a Melissa tutto quello che sapeva per intervenire li dentro e cosi sconfiggere Morgana , Martina e Tamara . Mandarono li tutte le unita disponibili e chiamarono le forze speciale e furono loro ad intervenire ed a mettere fuori gioco queste tre mercenarie che chissà cosa avevano fatto nella loro vita . Spesso chi decidi di essere dipende dai propri genitori e purtroppo in rari casi le persone che pensano di essere diverse da chi è stato violento con loro non è cosi e diventano esattamente come loro . Laura visito la bambina e vide che era sana e salva e non le avevano torto un capello e Morgana disse alla Dottoressa Laura – saremo pure delle criminali ma noi non avremo mai alzato le mani contro una bambina , noi volevamo solo uccidere i suoi genitori e non uccidere Francesca . Laura vide che la bambina aveva mangiato , bevuto e loro l’ aveva trattata con una umanità incredibile . Melissa era felice di sapere che Francesca era sana e salva e questo dovette ringraziare Kara King che non doveva intervenire in questo modo ma spesso ma uno pensa di sapere troppo l’ universo cambia e spesso quello che noi avevamo deciso di fare non lo possiamo più fare e noi dobbiamo cambiare i nostri piani . Ma anche se il piano di Kara non era questo lei in un modo o nell’ altro aveva salvato una ragazzina ma adesso doveva stare attenta perché Emily Brown e Il Cavaliere Nero avrebbero attaccato in ogni momento e ogni secondo e Kara non doveva perdere tempo e salvare subito Melissa da questa minaccia perché loro avrebbero utilizzato tutto per fare quello che avevano in mente e neanche se uno si metteva davanti a loro non si sarebbero fermati anzi uccidevano pure chi era davanti al loro obbiettivo . Francesca con calma e pazienza ci chiese se poteva vedere i suoi genitori , Melissa lo fece e tolse a loro le manette per fare in modo che Francesca non li vedesse cosi e poi loro due spiegarono la situazione cioè che lei non li avrebbe potuto vedere per molto tempo e poi Mara chiese a Melissa – devi trovare una famiglia per Francesca ,una buona e senza che come noi abbia una relazione con il crimine , lei deve essere al sicuro e noi l’ abbiamo messa solo in pericolo . Facci solo questo favore e la nostra ultima cosa che dobbiamo fare prima di andare in prigione e non poter mai più vedere il vostro della nostra amata Francesca .Melissa alla fine disse – certo , se questa è la vostra ultima richiesta allora provo a fare di tutto per Francesca e se non ci riesco la adotto io stesso e le cerco di dare un futuro io stesso . Sentire quelle parole fu un sollievo per Francesco e Mara Russo , ma adesso sapevano che sulla loro figlia c’ era una persona buona e gentile e sopratutto una persona che avrebbe dato a Francesca un nuovo futuro e senza essere legato al mondo del crimine .