Categorie
Cinema Film Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

Beetlejuice 2 – ci sarà anche Winona Ryder

Secondo film da regista di Tim Burton, Beetlejuice – Spiritello porcello lanciò definitivamente la sua carriera, tanto da portarlo tra le braccia di Batman un anno dopo. 73,707,461 i dollari incassati solo negli Usa, per una pellicola di culto che dopo 25 anni di attesa avrà un sequel. Ormai è praticamente certo. Seth Grahame-Smith da tempo è al lavoro sullo script, con Burton pronto a tornare dietro la macchina da presa una volta concluse le riprese e il montaggio di Big Eyes, suo prossimo titolo attualmente in lavorazione.

Michael Keaton, ovviamente, tornerà ad indossare gli sporchi panni del folle Beetlejuice, ma non sarà l’unico attore del cast originale a farsi rivedere sul set. Perché Winona Ryder, nel 1988 17enne chiamata ad interpretare la cupa Lydia Deetz, ha per la prima volta parlato dell’ormai certo sequel, annunciando che…

“Dovrebbe essere un segreto, ma ci sono buone probabilità che accada. Non sarà un remake, ma un sequel che si svolge 27 anni dopo l’originale. Adoro Lydia, è stata una grande parte di me. Sono curiosa di sapere cosa fa adesso. Non ne avrei mai preso parte se non ci fossero stati Tim e Michael. Li amo”.

Oggi 42enne, un anno fa doppiatrice proprio per Burton nello splendido Frankenweenie, vista ne Il Cigno Nero di Darren Aronofsky nel 2010 in una breve e fugace comparsata, due volte nominata agli Oscar e 10 anni fa ‘rovinata’ da una triste storia di cleptomania, la Ryder potrebbe così risorgere dalle ceneri in cui è da tempo finita proprio grazie a colui che un quarto di secolo fa la scoprì ed ebbe la forza di tramutarla in star. Prima con Beetlejuice, per l’appunto, e a seguire con Edward Mani di Forbice.

 

Categorie
2013 Cinema Film Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

John McAfee: arriva il biopic della Warner Bros.

John McAfee è un programmatore statunitense, fondatore dell’omonima azienda McAfee. La svolta della sua vita nel 1986, quando viene a conoscenza del primo virus informatico della storia. John ha la brillante idea di creare un software di sicurezza: fonda allora la McAfee Associates, i cui antivirus riscuotono un enorme successo: nel 1992 l’azienda arriva ad essere quotata in Borsa per un valore di 80 miliardi di dollari. 5 anni fa, dopo aver venduto le sue proprietà e l’azienda, si trasferisce in una villa in Belize, dove investe in alcune attività tra cui una fabbrica di sigari, la distribuzione di caffè, una compagnia di taxi e una società di ricerca farmaceutica. Fino allo choc del 2012, quando il suo vicino di casa, Gregory Faull, viene trovato morto, ucciso da un colpo di arma da fuoco. La polizia sospetta di McAfee, che aveva spesso litigato con l’uomo, ma McAfee sostiene invece di essere vittima di una ritorsione da parte del corpo di polizia belizeano Gang Suppression Unit. Fuggito, a dicembre entra illegalmente in Guatemala e viene arrestato, per poi essere portato negli Stati Uniti. Il ministro degli Esteri del Belize, Caballeros, invia allora una nota spiegando che McAfee deve essere interrogato non come sospettato dell’omicidio, bensì solo come persona informata dei fatti.

Una spy story che intreccia l’American Dream alla potenza della Silicon Valley. Una trama perfetta per diventare cinema, e così sarà. La Warner Bros. ha intenzione di dar vita al biopic suJohn McAfee, con Scott Alexander e Larry Karaszewski (Ed Wood, Man on the Moon) alla sceneggiatura, e il duo Glenn Ficarra e John Requa in ‘lotta’ per riuscire a mettere le mani sulla regia.

Pochi mesi fa Joshua Davis del Wired ha pubblicato un articolo dal titolo “Dangerous: An In-Depth Investigation into the Life of John McAfee”, che farà da spina dorsale alla pellicola. Scott Alexander e Larry Karaszewski, al momento, sono al lavoro con Tim Burton per l’atteso Big Eyes.

 

Categorie
2013 2014 Cinema Film Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

Film 2013-2014: Jason Schwartzman per Big Eyes di Tim Burton – Cillian Murphy per In the Heart of the Sea di Ron Howard

– The Last 5 Years: annunciata da tempo, l’attesa trasposizione cinematografica di The Last 5 Years, musical off Broadway di Jason Robert Brown nato nel 2002, ha trovato il suo regista, ovvero Richard LaGravenese, sceneggiatore di Behind the Candelabra. Lucky Monkey Pictures, Sh-K-Boom Records, Lauren Versel, Kurt Deutsch, LaGravenese e Janet Brenner saranno i produttori, mentre Steve Norman si occuperà della co-produzione. Star del film Anna Kendrick, esplosiva in Pitch Perfect, e il nominato ai Grammy e ai Tony Awards Jeremy Jordan, talento recitativo visto nell’ultima stagione di Smash ed ultima novità dal set. Via alle riprese questa settimana, a New York, per un titolo che porterà in sala una “decostruzione musicale della storia d’amore e del matrimonio tra Cathy, un’attrice che cerca di emergere, e il promettente romanziere Jamie, raccontata attraverso canzoni molto sentimentali e comiche, dalla prospettiva di ciascuno di loro”.

– Big Eyes: ancora attori per il nuovo film di Tim Burton, Big Eyes, la cui produzione dovrebbe partire a breve. Dopo Christoph Waltz, Amy Adams e Krysten Ritter si è infatti aggiunto anche Jason Schwartzman, per un biopic che porterà in sala la storia dell’artista Margaret Keane, celebre negli anni 50 e 60 per le sue illustrazioni caratterizzate da bambini con gli occhi giganteschi. Ferrea femminista, la Keane diede vita ad un’aspra battaglia legale con suo marito, Walter (Waltz) Keane, colpevole di essesi preso i meriti di quei dipinti, in realtà realizzati dalla moglie. Schwartzman, secondo quanto riportato da The Wrap, sarà un gallerista d’arte di San Francisco di nome Ruben.

– In the Heart of the Sea: in attesa di Rush, Ron Howard scalda i motori per tornare nuovamente sul set grazie all’adattamento cinematografico di In the Heart of the Sea, romanzo di Nathaniel Philbrick tratto da una storia vera. Ebbene Cillian Murphy è l’ultimo colpo legato al cast, dopo gli annunciati Chris Hemsworth, Tom Holland e Benjamin Walker. Murphy andrà a vestire i panni di un secondo ufficiale della nave. La storia è infatti ambientata nel novembre del 1820. Dopo aver faticosamente doppiato Capo Horn, la baleniera Essex si spinge al largo del Pacifico verso rotte inesplorate. D’un tratto, la vedetta annuncia la vista di un branco di balene. Il capitano Pollard fa calare le lance, comincia l’inseguimento. Un gigantesco capodoglio passa sorprendentemente al contrattacco, ribalta una delle lance e si scaglia una prima volta sulla baleniera. Poi, un altro colpo, e la nave cola a picco. È l’inizio di una terribile odissea, 78 giorni nelle acque dell’oceano, segnati da fame, disidratazione, follia, cannibalismo, attacchi da parte di squali e di un’altra balena. Il resoconto di uno degli otto superstiti, Owen Chase, sconvolse il pubblico ottocentesco, e forse più di tutti Herman Melville, che ne trasse ispirazione per Moby Dick, la storia della Pequod, anch’essa salpata come l’Essex dal porto di Nantucket. Via alle riprese a metà settembre, a Londra.

 

Categorie
2015 2016 2017 Cinema Film Mondo Notizie Notizie dal Mondo

Alice in Wonderland 2 – Into the Looking Glass: James Bobin alla regia?

Per molti fan della prima ora di Tim Burton, Alice in Wonderland ha segnato la filmografia del regista. In negativo. Venduta l’anima alla Disney, Tim ha dato vita ad un film ancora oggi estremamente criticato, ma in grado di incassare 1,024,299,904 dollari in tutto il mondo. Una quantità impressionante di denaro, che ha lanciato il filone ‘fiabe live action al cinema’ e spinto la major ad ideare un clamoroso sequel.

Alice in Wonderland avrà infatti un capitolo 2, ma senza Burton al timone. Variety riporta infatti che James Bobin, regista del primo film dei Muppet e del sequel in arrivo, The Muppets… Again!, sarebbe in trattative per dirigere il ritorno di Alice in sala, attualmente intitolato Into the Looking Glass.

Ad occuparsi dello script, ancora una volta, Linda Woolverton, mentre in cabina di produzione ritroveranno spazio Joe Roth, Suzanne Todd e Jennifer Todd. Dopo Il Grande e Potente Oz, e in attesa di “Maleficent,” “Cinderella,” “Peter and the Starcatchers” e “Magic Kingdom”, la Disney torna così a toccare con mano l’Universo fiabesco, prendendo probabilmente a piene mani daAttraverso lo specchio e quel che Alice vi trovò, scritto da Lewis Carroll nel 1871 e già ‘fonte’ di materiale per l’Alice in Wonderland di Burton.

Per Bobin, in passato, c’è stato anche la serie televisiva dal taglio musicale Flight of the Conchords, prima di fare il suo esordio al cinema con i Muppet. Per quanto riguarda il cast della pellicola, ovviamente, nessuno sa chi tornerà, anche se tra Johnny Depp, Mia Wasikowska, Anne Hathaway, Helena Bonham Carter e Crispin Glover, la più scontata e portata al ritorno, quasi obbligatoriamente, sarà ovviamente Mia.

 

Categorie
2013 Foto Galleria Galleria Foto Mondi Fantastici Mondo Notizie Notizie dal Mondo Star Trek

Star Trek Into Darkness – nuovo poster e immagini per il sequel di JJ Abrams

Il creatore di Lost ha voluto ampliare il target di pubblico del franchise con un corposo impattoaction, un mash-up con l’universo di Star Wars e ringiovanendo il franchise con una nuova linea temporale in cui troviamo Kirk, Spock e McCoy agli esordi delle loro carriere nella Flotta stellare, intenti a scolpire nella leggenda i viaggi e le avvnturose missioni dell’astronave USS Enterprise.

L’aggiornamento che vi proponiamo oggi include un set di immagini (tra le foto anche la NCC 1701 in fiamme) e una nuova locandina da disaster-movie che ritrae lo John Harrison diBenedict Cumberbatch avanzare tra le macerie fumanti di una futuristica Londra. Considerando il carisma di questo nuova nemesi non escludiamo che il Kirk di Chris Pinepossa incorrere nell’effetto “Joker” (vedi Michael Keaton contro un inarrivabile Jack Nicholson nel Batman di Tim Burton). L’appuntamento nei cinema italiani è fissato al 13 giugno.