Categorie
2013 Cinema Film Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

The Tiger Mask: nuovo trailer del film tratto dal mitico cartone dell’Uomo Tigre

Come molti trentenni di oggi ricorderanno bene, tra i cartoni animati che più spopolavano negli anni’80 un posto di rilievo l’aveva sicuramente l’Uomo Tigre. Una serie all’epoca assai famosissima e seguitissima che le mamme guardavano con una certa diffidenza visto che, al di là del messaggio buonista, conteneva delle scene di combattimento molto accese. Lotte sanguinarie sui ring wrestler che poi fratelli e sorelle (ehm, ne so qualcosa…) cercavano di riprodurre in malo modo sui cuscini del divano in soggiorno…

Be’, momento amarcord chiuso, ora la leggendaria serie animata prodotta da Toei Animation e ispirata dall’omonimo manga di Ikki Kajiwara e Naoki Tsuji è diventata un film in live-actionThe Tiger Mask. Realizzata in Giappone, la pellicola vede alla regia Ken Ochiai mentre nei panni del protagonista del titolo, Naoto Date/Uomo Tigre, c’è Eiji Wentz. Ecco il secondo teaser trailer del film che come già visto nel primo ha optato per uno scenario molto oscuro”:

Di seguito la sinossi del cartone animato a cui il film si ispira riportata da Wikipedia:

Naoto Date è un orfano cresciuto dopo la seconda guerra mondiale. Un giorno, facendo visita a uno zoo insieme ai compagni di orfanotrofio, alla vista della gabbia con i grandi felini, capisce di voler diventare forte come una tigre per combattere le ingiustizie nei confronti degli orfani come lui. Allora scappa, lasciando i compagni attoniti, e incontra l’emissario della “Tana delle Tigri”, un’associazione a scopo di lucro che addestra lottatori fortissimi provenienti da ogni parte del mondo. Si reca così sulle Alpi, dove ha sede la Tana delle Tigri, e lì trascorre i successivi 10 anni sottoponendosi ad allenamenti durissimi. Divenuto adulto Naoto comincia a combattere ferocemente, come gli è stato insegnato, e, dopo essersi fatto una fama di lottatore feroce in America dove viene soprannominato “Diavolo giallo”, torna in Giappone. Ma esiste una legge della Tana delle Tigri, per cui ogni lottatore ha l’obbligo, per tutta la sua vita professionale, di dare la metà dei suoi compensi all’associazione. Chi disubbidisce è considerato traditore, e subisce punizioni terribili. Naoto Date/Tiger Mask, tornato a visitare quello che era stato il suo orfanotrofio, decide di non rispettare l’obbligo nei confronti della Tana delle Tigri, e aiutare invece tutti gli orfani con il denaro vinto dagli incontri. Decide così di saldare il debito contratto dall’orfanotrofio con uno strozzino e inizia a combattere onestamente, anche per non influenzare negativamente i suoi giovani ammiratori. Comincia in questo modo un’interminabile serie di incontri all’ultimo sangue contro i sicari mandatigli dalla Tana delle Tigri, i quali cercheranno in tutti i modi possibili di punire il suo tradimento: hanno difatti ricevuto l’ordine tassativo di ucciderlo sul ring. Uomo Tigre lotterà con tutte le sue forze per liberarsi dalle spire malvagie di quest’organizzazione criminale.

The Tiger Mask uscirà a novembre di quest’anno in Giappone; al momento non è stata ancora fissata una release internazionale.

 

Categorie
2013 Cinema Film Mondo Mondo del Cinema Notizie Notizie dal Mondo

The Tiger Mask: ecco il teaser trailer più il poster del film su l’Uomo Tigre

Ha cresciuto intere generazioni, grazie ai 150 episodi della alla serie animata, prodotta da Toei Animation, e a sua volta tratta dall’omonimo manga realizzato da Ikki Kajiwara (sceneggiatore) e Naoki Tsuji (character designer!, pubblicato nel 1969 in Giappone dalla casa editrice Kodansha. Ed ora diverrà cinema, in live action.

Dopo Yattaman e Capitan Harlock, il Giappone porta in sala anche l’Uomo Tigre. D’altronde da quelle parti la popolarità del personaggio è ancora talmente elevata dall’aver spinto diverse federazioni di wrestling a creare delle gimmick di Tiger Mask ispirate al personaggio del fumetto. A dirigere la pellicola Ken Ochiai, con Eiji Wentz nei panni di Naoto Date / Uomo Tigre.

Oggi, in attesa di un’uscita in sala ancora avvolta nel totale mistero, ecco arrivare l’inedito poster e il primo breve teaser trailer, in cui poter ammirare la ‘maschera’ de l’Uomo Tigre, decisamente contemporanea e forse un po’ troppo robotica. Protagonista della storia, come quasi tutti voi saprete, Naoto Date, orfano un giorno letteralmente folgorato da una visita in uno zoo. Perché dopo aver visto la gabbia dei grandi felini Naoto toccherà con mano il proprio destino, ovvero diventare una tigre per combattere le ingiustizie nei confronti degli orfani come lui. Fuggito dall’orfanotrofio, Date si imbatte nella “Tana delle Tigri”, associazione a scopo di lucro che addestrava lottatori provenienti da ogni parte del mondo. Passati 10 anni sulle Alpi, a digerire allenamenti sfiancanti, Naoto comincia a combattere prima in America, con il soprannome di “Diavolo giallo”, per poi tornare in Giappone. Disobbedendo alle regole imposte dalla Tana delle Tigri, che voleva metà dei suoi compensi, da lui invece dati al vecchio orfanotrofio che lo crebbe, Naoto inizia la sua personale battaglia contro gli ex ‘compagni’, nascondendosi dietro la maschera de l’Uomo Tigre.

Sconosciuta la data di uscita.

Categorie
2013 Cinema Film Foto Mondi Fantastici Mondo Notizie Notizie dal Mondo Spazio Universo Uscite Future Video e Trailer

Space Pirate Captain Harlock – promo a Cannes 2013, trailer, immagini, curiosità

«L’universo è la mia casa… la voce sommessa di questo mare infinito mi invoca e mi invita a vivere senza catene… la mia bandiera è un simbolo di libertà» (Capitan Harlock)

Il celebre Captain Harlock creato da Leiji Matsumoto, non ha mai smesso di solcare lo spazio siderale dell’immaginario, per tutti gli ultra trentenni cresciuti con i fumetti manga e gli anime giapponesi in tv.

Gli stessi che aspettano da anni Space Pirate Captain Harlock, il nuovo progetto d’animazione in computer grafica della Toei Animation, che ha affidato allo scrittore Harutoshi Fukui, reduce dai romanzi Mobile Suit Gundam UC e dal live-action Bōkoku no Aegis, l’onere e l’onore di adattare la trama originale alla società moderna.

Impresa che lascia ben sperare in pochi cambiamenti, per la nuova sfida in CGI del nostro indomito e valoroso capitano, segnato da una lunga cicatrice ma per niente dal tempo che passa, con il mantello nero e la bandiera con il teschio, che sventolano bisogno di libertà in un 30° secolo decadente, che ha distrutto l’ecosistema, barattato il gusto della vita con il ‘benessere’, e indebolito le coscienze di una società opulenta e corrotta.

L’animazione della Sega Sammy Visual Entertainment, la direzione del regia affidata a Shinji Aramaki (Appleseed, Starship Troopers: Invasion), con il supporto di uno staff tecnico composto dal mecha designer Atsushi Takeuchi (Appleseed) e il character designer Yutaka Minowa (Ninja Scroll), fanno il resto, con un budget equivalente ad oltre trenta milioni di dollari americani, che non si avvicina agli standard di certe animazioni americane , a supera di gran lunga quelle della giapponese Toei Animation.

Un progetto che ha fatto la sua comparsa al Tokyo International Anime Fair 2010, il 7 settembre 2013 sembra finalmente pronto a portare parecchia azione in 400-500 sale cinematografiche giapponesi, anche in 3D, mentre una versione internazionale del film è attualmente in post-produzione, infondendo speranza in quanti si preparavano ad una lunga attesa.

Tra i prossimi imminenti assaggi per gli impazienti, ci sono i 15 minuti di promo che sarà trasmesso a Cannes, per l’esattezza all’Olympia 2, alle 14:00 di venerdì 17, e alle 12:00 di sabato 18 maggio.

Su Vimeo potete vedere un teaser trailer inedito in lingua inglese, è ancora privato, ma la password è BOARDARCADIA, prima dei trailer a seguire, con il più recente in testa, nei primi 30 secondi del video.